La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Immagini a commento di una parte selezionata dal libro I bottoni di Napoleone MORFINA, NICOTINA, CAFFEINA: TRE MOLECOLE DI ALCALOIDI TRA PIACERE E DIPENDENZA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Immagini a commento di una parte selezionata dal libro I bottoni di Napoleone MORFINA, NICOTINA, CAFFEINA: TRE MOLECOLE DI ALCALOIDI TRA PIACERE E DIPENDENZA."— Transcript della presentazione:

1 Immagini a commento di una parte selezionata dal libro I bottoni di Napoleone MORFINA, NICOTINA, CAFFEINA: TRE MOLECOLE DI ALCALOIDI TRA PIACERE E DIPENDENZA Pietro Morlacchi 2^H – Estate 2009

2 Tre diverse molecole di ALCALOIDI, ricercate e apprezzate da millenni: la morfina, tratta dal papavero da oppio, la nicotina, contenuta nel tabacco e la caffeina presente nel tè, nel caffè e nella coca. Ma per ogni beneficio che queste molecole hanno portato allumanità, hanno anche creato dei pericoli.

3 Per secoli il papavero da oppio rimase unerba medica, i cui principi attivi venivano assunti o come uninfusione amara o nella forma di una pallina arrotolata. Nel Settecento e soprattutto nellOttocento artisti, scrittori, poeti usarono loppio per raggiungere uno stato mentale simile al sogno, che si pensava migliorasse la creatività.

4 Il laudano, una soluzione di oppio in alcol spesso raccomandata alle donne, era di uso molto comune ed era disponibile senza ricetta in tutte le farmacie. Esso rimase una forma socialmente accettabile di oppio finché non fu proibito allinizio del XX secolo.

5 Il commercio illegale di oppio fu unattività fiorente che impegnò Inglesi e Cinesi nel corso del IX secolo. Fallito il tentativo di entrambi i governi di bloccare gli scambi, nel 1839 scoppiò la cosiddetta Prima Guerra dellOppio destinata a durare fino al 1842 e ad invertire la bilancia commerciale tra le due Nazioni.

6 La morfina pura fu isolata per la prima volta dal latice del papavero nel Prendendo il nome dal dio romano del sonno Morfeo, questa molecola di alcaloide è un narcotico: ottunde i sensi (cancellando in tal modo il dolore) e induce il sonno.

7 La molecola di morfina imita lazione delle endorfine, composti presenti in bassissime concentrazioni nel cervello, le quali servono ad attenuare il dolore e aumentano la loro concentrazione in tempi di stress.

8 Gli effetti fisiologici della morfina e delleroina sono gli stessi. Nel cervello i gruppi diacetile delleroina vengono riconvertiti negli originali gruppi OH della morfina. La molecola delleroina viene però trasportata più facilmente della morfina attraverso la barriera ematoencefalica, producendo leuforia rapida e intensa che è oggetto di un forte desiderio di coloro che ne sono diventati dipendenti.

9 Leroina fu messa sul mercato come un sedativo della tosse e un rimedio contro il mal di testa, lasma, lenfisema e persino la tubercolosi. Solo successivamente furono scoperti gli effetti collaterali di quella che veniva giudicata una super Aspirina. Oggi la maggior parte dei Paesi proibiscono limportazione, la produzione o il possesso di questa pericolosissima droga.

10 Lacido acetico ha un odore molto caratteristico, quello dellaceto, che è una soluzione al 4% di questacido. Spesso questo odore segnala allautorità lesistenza di un produttore illegale di eroina. Specialmente i cani poliziotti addestrati possono scoprire deboli tracce di odore di aceto, molto inferiori al livello della sensibilità olfattiva umana.

11 Nel Nuovo Mondo luso del tabacco era principalmente cerimoniale. Si diceva che il suo fumo, aspirato da pipe o da foglie arrotolate, o inalato direttamente da foglie sparse su braci ardenti, causasse nei partecipanti stati di trance o allucinazione.

12 Portato in Europa, vari editti papali proibirono luso del tabacco in chiesa e si dice che il re Giacomo I di Inghilterra abbia scritto un opuscolo nel 1604 che denunciava luso ripugnante allocchio, odioso al naso, dannoso al cervello e pericoloso per i polmoni.

13 Nel tabacco sono presenti almeno dieci alcaloidi, il principale dei quali è la nicotina. Il contenuto di nicotina delle foglie del tabacco varia dal 2-8 % a seconda del metodo di coltura, del clima, del suolo e del processo usato nella lavorazione delle foglie.

14 Lacido nicotinico e la piridossina, sebbene abbiano strutture simili a quelle della nicotina, non sono veleni. Negli esseri umani una carenza di acido nicotinico (o niacina) nella dieta causa la pellagra, malattia caratterizzata dallinsieme di tre sintomi: dermatite, diarrea e demenza.

15 La caffeina si trova naturalmente nei semi del caffè, nelle foglie del tè e, in misura minore, nei semi del cacao, nelle noci di cola e i n altre piante principalmente del Sudamerica, come le foglie del mate, i semi di guarana e la corteccia di yoco.

16 Secondo la leggenda Shen Nung, il mitico primo imperatore della Cina, avrebbe introdotto luso di far bollire lacqua per la sua corte come precauzione contro le malattie. Un giorno notò che alcune foglie di un cespuglio vicino erano cadute nellacqua bollente preparata dai suoi servi. Linfusione che ne risultò sarebbe stata la prima dei trilioni di tazze di tè che sono state assaporate nei cinquemila anni trascorsi da allora.

17 Il 16 dicembre del 1776 un carico di tè fu affondato nel porto di Boston da un gruppo di cittadini esasperati. La protesta era in realtà contro la tassazione senza rappresentanza più che sul tè, ma il Boston Tea Party, come fu chiamato ironicamente levento, viene considerato a volte linizio della Rivoluzione americana.

18 Le difficili condizioni politiche ed economiche della società attuale di Haiti vengono spesso attribuite alla lunga e cruenta sollevazione cominciata nel 1791 con una rivolta contro le spaventose condizioni imposte al lavoro degli schiavi nelle piantagioni di caffè e zucchero. In Brasile labolizione della schiavitù fu ritardata fino al 1888 dal potere politico dei coltivatori di caffè che avevano bisogno di manodopera a buon mercato.

19 Coltivato come monocoltura, lalbero del caffè esaurisce rapidamente la fertilità del suolo, richiedendo nuova terra man mano che la vecchia diventa meno produttiva.

20 Le molecole di alcaloidi prodotte da queste piante hanno stimolato il commercio, generato fortune, alimentato guerre, sostenuto governi, finanziato colpi di stato e ridotto in schiavitù milioni di persone: il tutto a causa del nostro eterno desiderio di una rapida ebbrezza chimica.


Scaricare ppt "Immagini a commento di una parte selezionata dal libro I bottoni di Napoleone MORFINA, NICOTINA, CAFFEINA: TRE MOLECOLE DI ALCALOIDI TRA PIACERE E DIPENDENZA."

Presentazioni simili


Annunci Google