La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Bottega del Possibile 26-27 Novembre 2009 AUTONOMIA, AUTONOMIE: DIFFERENTI PERCORSI PER OBIETTIVI COMUNI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Bottega del Possibile 26-27 Novembre 2009 AUTONOMIA, AUTONOMIE: DIFFERENTI PERCORSI PER OBIETTIVI COMUNI."— Transcript della presentazione:

1

2 La Bottega del Possibile Novembre 2009 AUTONOMIA, AUTONOMIE: DIFFERENTI PERCORSI PER OBIETTIVI COMUNI

3 SERVIZI E INTERVENTI INTEGRATI PER LA DISABILITA MOTORIA DIVISIONE SERVIZI SOCIALI E RAPPORTI CON LE AZIENDE SANITARIE

4 Ufficio Socio Educativo consulenza, progettazione, gestione liste dattesa, corsi formativi, attività, progetti innovativi Mobilità trasporti, accompagnamenti, ausili, ufficio taxi, servizio elettorale, eventi straordinari Redazione Città Aperta informazione e divulgazione Informa disabile

5 formazione e tutoring borsisti consulenza Sportelli Informa Disabili regionali e locali consulenza rivolta a Settori del Comune di Torino aggiornamento banche dati di altri sistemi informativi consulenza e gestione siti (redazionali e informatici) richiesti dai Servizi della Divisione (ad esempio In Genio, Motore di Ricerca, ecc.) e ALI, SALUTE partecipazione a progetti cittadini (biblioteche,….) Videonotiziario L.I.S. Pegaso Viaggio nel sociale talk-show di approfondimento settimanale Progetto VolonWrite Volontari in redazione (movida accessibile e radio 110 universitaria) Redazione ATTIVITA

6 PROMOZIONE PROGETTI VITA INDIPENDENTE PROGETTI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE E EUROPEO PROMOZIONE ATTIVITA SPORTIVE, RICREATIVE E CULTURALI A CURA DEL VOLONTARIATO NELLAMBITO DEL MOTORE DI RICERCA PROGETTAZIONE E AVVIO SERVIZI DIURNI RESIDENZIALI E AMBULATORIALI PROGETTAZIONE E GESTIONE ATTIVITA INTERNE – CORSI E LABORATORI DI DIDATTICA INFORMATICA – PACCHETTO FORMATIVO ECDL Socio educativo SUPPORTO DOMICILIARITÀ SETTORE DISABILI PROGRAMMAZIONE E MONITORAGGIO SERVIZI ACCREDITATI SOGGIORNI SENSIBILIZZAZIONE NELLE SCUOLE RAPPORTI CON UNIVERSITA PROGETTO PRISMAPER LE RELAZIONI DI AIUTO PROGETTAZIONE NUOVE ATTIVITA SERVIZIO SESSUALITA AFFETTIVITA GENITORIALITA NELLE PERSONE CON DISABILITA FISICA E INTELLETTIVA NELLAMBITO DEL PROGETTO PRISMA

7 ATTIVITÀ Gestione Mezzi Organizzazione trasporti Consulenza a domicilio per labbattimento barriere (Lg. 13/89) Consulenza a domicilio per attivazione pratica cingoli Rapporti con le Circoscrizioni Progetto Punto Pass Serv.Acc.to Solidale e messa in strada tel. call center Soggiorni Servizio elettorale per persone non deambulanti Promozione e gestione eventi (conferenze – seminari – manifestazioni – happening) Settore Mobilità

8 Per esempio … Consulenza a domicilio per labbattimento barriere Consulenza a domicilio per attivazione pratica cingoli Servizio elettorale per persone non deambulanti Settore Mobilità Possibilità di uscire da casa per chi ha difficoltà a muoversi

9 AUSILIO = strumento per … Senza la persona lo strumento non funziona (rischio di spersonalizzazione) Bilanciare rapporto umano/professionale (es. assistenti familiari) Lausilio non porta alla completa AUTONOMIA

10 I PARTNERS per le relazioni daiuto

11 LA STRATEGIA - un protocollo dintesa tra la pubblica amministrazione e il privato sociale - un aiuto competente e appropriato, mirato ad una visione sociale congiunta

12 LE ATTIVITA Consulenza alla Pari Spazio Ascolto Servizio Disabilità e Sessualità (SDS) Servizio Disabilità e Sessualità (SDS) Counselling Auto Mutuo Aiuto Formazione e Sensibilizzazione

13 Il percorso di cura trae rapidamente giovamento ed è meglio sostenuto se la persona riconquista le giuste motivazioni a prendersi cura di sé. Prendersi cura del proprio aspetto è una scelta che ogni persona fa Incidere su queste motivazioni rende plausibile una possibile riconquista della tutela di sé, dellamor proprio e di quella quota di civetteria estetica alla quale le donne con disabilità spesso rinunciano a causa della malattia. Progetto Ben-Essere Il piacere di prendersi cura di sé Iniziativa realizzata dal Laboratorio di Trucco e visagismo del Servizio Passepartout del Comune di Torino In collaborazione con Unità Spinale Unipolare Azienda Ospedaliera CTO – Maria Adelaide

14 Il percorso di cura trae rapidamente giovamento ed è meglio sostenuto se la persona riconquista le giuste motivazioni a prendersi cura di sé. Prendersi cura del proprio aspetto è una scelta che ogni persona fa OBIETTIVI

15 LE NOSTRE SEDI Sportello Prisma Via Palazzo di Città 13 Servizio Passepartout Via San Marino 10 SportelloInformadisabile Via Palazzo di Città 11


Scaricare ppt "La Bottega del Possibile 26-27 Novembre 2009 AUTONOMIA, AUTONOMIE: DIFFERENTI PERCORSI PER OBIETTIVI COMUNI."

Presentazioni simili


Annunci Google