La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA MALATTIA REUMATICA Anno Accademico 2005-06 Corso integrato di Pediatria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA MALATTIA REUMATICA Anno Accademico 2005-06 Corso integrato di Pediatria."— Transcript della presentazione:

1 LA MALATTIA REUMATICA Anno Accademico Corso integrato di Pediatria

2 Definizione malattia infiammatoria multisistemica a patogenesi immunomediata

3 Coinvolgimento articolare cutaneo cardiaco neurologico

4 MALATTIA REUMATICA EPIDEMIOLOGIA Febbre reumatica: 0,3-3% delle faringiti essudative Declino incidenza; mortalità ridotta prevalenza: - età 5-15 anni - inverno-primavera - clima tropicale – subtropicale - condizioni socio-economiche precarie - familiarità - gemelli omozigoti, fattori genetici F = M

5 EZIOLOGIA - PATOGENESI Infezione streptococco Beta-emolitico gruppo A (SBEA) Vie aeree superiori (non inf. Cutanea) Latenza 2-5 settimane Patogenesi autoimmune antigeni streptococchi cross-reagiscano con antigeni umani tissutali (somiglianza antigenica) ab Predisposizione genetica: alloantigene su linfociti non-T Non associazione HLA

6 Come fare diagnosi di malattia reumatica?

7 1) CRITERI MAGGIORI Cardite Poliartrite migrante Eritema marginato Noduli sottocutanei Corea 2) CRITERI MINORI Febbre Artralgie Aumento indici infiammatori (VES, PCR) Allungamento intervallo PR allECG Precedente attacco di febbre reumatica Cardiopatia reumatica cronica DIAGNOSI DI MALATTIA REUMATICA: 2 criteri maggiori oppure 1 criterio maggiore e 2 minori + dimostrazione di pregressa infezione da SBEA Eccezioni: (a) Corea; (b) Cardite insidiosa; (c) Recidive reumatiche (non necessario altro criterio maggiore o associazione con 2 criteri minori) CRITERI DI JONES

8 Eritema marginato Raro, localizzazione trono, D.D. m. Lyme

9 ARTRITE Poliartrite febbrile migrante Dolore + segni infiammazione Versamento Sedi: ginocchia, caviglie, gomiti, artic. coxo-femorale

10 ARTRITI diagnosi differenziale Infettive (virali - batteriche) Connettivopatie (artrite cronica giovanile) Post-traumatiche Post-vacciniche M. ematologiche o neoplastiche M. endocrine - metaboliche

11 ARTRITE CRONICA GIOVANILE -SISTEMICA- M = F Grandi o piccole articolazioni Simmetrica - rigidità mattutina associata a sintomi sistemici: febbre anemia rash epatosplenomegalia pericardite

12 CARDITE REUMATICA ACUTA (40-50% dei pz con malattia reumatica) Lesioni dellendocardio e miocardio, più raro pericardio Valvolite mitrale, aorta (rara tricuspide polmonare) Obiettività:- tachicardia - 1° tono ovattato - soffi:olosistolico da rigurgito alla punta (valvolite mitralica) Nel caso di pericardite: dolore toracico, posizione seduta obbligata sfregamenti, soffi Nel caso di scompenso: tosse, sudorazione, dispnea, ritmo di galoppo, epatomegalia

13 COREA DI SYDHEMAN 10% dei casi Insorgenza tardiva (settimane-mesi) movimento coreo-atetosici ( 1 o 4 arti) alterazione scrittura labilità emotiva

14 ESAMI DI LABORATORIO E STRUMENTALI Tampone faringeo VES, PCR, emocromo + fl TAS (anti-DNAsi) rialzo pieno dopo 3-6 settimane ECG (intervallo PR) Ecocardio

15 TRATTAMENTO MALATTIA REUMATICA - Benzatin-penicillina: – i.m. oppure - Eritrocina: 40 mg/kg/die x 10gg - Salicilati artrite o cardite lieve - Prednisone per 2-4 sett. (max 6 sett.), poi salicilati

16 SoloCarditeCardite artritelievesevera Steroidi ° sett.1°-6° sett. Aspirina1°-2° sett.2°-4° sett.5°-7° sett

17 PREVENZIONE PRIMARIA Benzatin Penicillina G: U i.m. (monodose) Amoxicillina + ac. Clavulanico: 50 mg/kg x 10gg Penicillina V --> poco maneggeole Cefpodoxima proxetile per 5 gg (CEFODOX) Eritromicina: 40 mg/kg 3 vv/die x 10gg

18 COMPLICANZE DELLA MALATTIA REUMATICA PROFILASSI SECONDARIA Complicanze cardiache4% Valvulopatie18% se cardite lieve 70% se cardite grave

19 PROFILASSI SECONDARIA

20 Quali sono i soggetti a maggior rischio per malattia reumatica? a)B.ni tra i 3 e i 7 anni b)B.ni tra i 5 e i 15 anni c)B.ni nati prematuri d)B.ni che vivono in comunità e)B.ni allergici X

21 Per la diagnosi di malattia reumatica… a)È sufficiente documentare una pregressa infezione da SBEA b)È sufficiente documentare una pregressa infezione da SBEA in presenza di cardite c)È necessario documentare una pregressa infezione da SBEA in presenza di 1 criterio maggiore o 2 criteri minori d)È necessario documentare una pregressa infezione da SBEA in presenza di 2 criteri maggiori o 2 criteri minori e 1 maggiore X

22 Quali sono le possibili complicanze della faringite da SBEA? a)Glomerulonefrite b)Convulsioni c)Malattia reumatica d)Scarlattina e)Polmonite X X X

23 La profilassi secondaria della malattia reumatica… a)Deve essere effettuata per almeno 5 anni dopo il rimo attacco b)Va attuata con la Benzatin-penicillina c)Previene le complicanze cardiache a distanza d)Va attuata solo nei soggetti con interessamento cardiaco X X X


Scaricare ppt "LA MALATTIA REUMATICA Anno Accademico 2005-06 Corso integrato di Pediatria."

Presentazioni simili


Annunci Google