La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Direzione Didattica Via Salerno, 3 Milano 1987 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Direzione Didattica Via Salerno, 3 Milano 1987 2007."— Transcript della presentazione:

1 Direzione Didattica Via Salerno, 3 Milano

2 IL PROGETTO La zona Barona sorge in una parte periferica della città di Milano, chiusa ad est e ad ovest dai due Navigli ed è soggetta a molti cambiamenti. La zona è stata invasa dal cemento, inglobando, mascherando e distruggendo ambienti di importante interesse storico. Larea agricola è stata ristretta di molto, costringendo i pochi contadini ad abbandonare le vecchie cascine diventate immediatamente decadenti. Le ruspe e le betoniere hanno cancellato molti edifici, modificando profondamente i caratteristici aspetti del territorio Tutto ciò appare con evidenza ai ragazzi e ai genitori della scuola per i quali gli ambienti più significativi sono sconosciuti e non dicono più nulla. Da qui il problema: come contribuire a far vivere più attentamente il territorio? Come far riappropriare i giovani della loro storia e del loro territorio? Da qui il progetto SCUOLA DINTORNI ED ARTE che si pone lobiettivo di accrescere la capacità di lettura delle caratteristiche della città di Milano e della ex zona 16, nella quale è inserito il Circolo Didattico di Via Salerno.

3 Gli alunni sono di volta in volta, portati allanalisi di paesaggi ambientali, di aspetti significativi della vita di Milano e in particolare della nostra zona, di costumi, di aspetti urbanistici, architettonici e paesaggistici, nel rispetto di quanto indicato nella normativa scolastica, per quanto riguarda le educazioni. Lo spazio ambientale, da sottoporre alla ricerca in questione, viene scelto dallartista con gli insegnanti delle classi interessate al progetto. Lattività di ricerca può essere utilmente integrata da raccolte di immagini fotografiche che possano costituire documentazione della città e della zona che cambia. Lesperienza degli anni precedenti non può che essere definita positiva, visto che ha innegabilmente contribuito ad aiutare gli alunni a rientrare in possesso del proprio territorio e di conseguenza della propria storia.

4 Modalità di gestione del progetto Una commissione, composta da un gruppo di insegnanti, affiancati da un coordinatore, è incaricata dellorganizzazione e collabora fattivamente con gli insegnanti di classe al fine di individuare le esigenze di ogni gruppo classe e programmare il percorso, in modo che sia correlato con il piano di lavoro delle interclassi, con particolare riferimento alle aree storico-geografiche e di educazione allimmagine. Inoltre la commissione ha lincarico di allestire la mostra, raccogliendo su cartelloni esplicativi il percorso che ciascuna classe ha portato a termine, sistemando le opere secondo un itinerario strutturato per favorire i visitatori. La mostra rimane aperta al pubblico per una settimana in orario scolastico per favorire la visita delle scolaresche della zona.

5 Finalità Far conoscere agli alunni la propria zona scoprendo monumenti storici, aspetti urbanistici, costumi di vita, aspetti del degrado. Promuovere la conoscenza diretta, il rispetto, il miglioramento e la tutela dellambiente. Esprimere in forma grafico-pittorica quanto si è visto. Acquisire varie tecniche di espressione grafico-pittorica- manipolativa, mediante il contatto diretto degli alunni con gli artisti. Coinvolgere gli adulti con una mostra finale per meglio valorizzare il lavoro degli alunni. Raccogliere nel tempo le immagini dellambiente che cambia, mediante listituzione di una pinacoteca di zona, con i quadri prodotti dagli artisti.

6

7

8


Scaricare ppt "Direzione Didattica Via Salerno, 3 Milano 1987 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google