La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Paleodieta: Torniamo alle origini Angelo Sante Bongo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Paleodieta: Torniamo alle origini Angelo Sante Bongo."— Transcript della presentazione:

1 La Paleodieta: Torniamo alle origini Angelo Sante Bongo

2 Cacciatori RACCOGLITORI In antropologia con caccia e raccolta si intende un sistema di produzione alimentare tipico delle società dette appunto di cacciatori e raccoglitori. Unica forma di sostentamento tra gli uomini del Paleolitico, la caccia e raccolta fu soppiantata dallagricoltura e dallallevamento. Tuttavia non tutte le società compirono questo passo che portava benefici ma anche svantaggi, richiedeva un netto cambiamento del sistema economico-sociale e non era adatto o conveniente a tutti i territori. Ancora oggi resistono società di cacciatori- raccoglitori in territori dove la presenza delle società agricole o industriali non li ha ancora cacciati o spinti (pacificamente o con la forza) ad abbandonare l'organizzazione originaria. Tra queste società figurano i Pigmei e i Boscimani africani, i Semang della Malesia, gli Indios dell'Amazzonia. È significativo il fatto che tra 6 e anni fa le popolazioni di cacciatori – raccoglitori subiscano un netto calo, in concomitanza con l'arrivo degli agricoltori.

3

4 LA DIETA PALEOLITICA carnivoro opportunista, L'uomo è comparso due milioni di anni fa e i ricercatori osservano che la composizione genetica dell'uomo è cambiata meno dell'1% da quando arrivò sulla scena, anni fa, l'uomo moderno. Con l'evolversi del genere umano, gli uomini mangiarono certi tipi di alimenti e i ricercatori ritengono che perfino oggi il nostro corpo funzioni meglio nel mangiare programmi simili a quelli consumati durante l'Età della Pietra. In breve, siamo progrediti in molti settori dell'esistenza umana, ma la nostra genetica di base è simile a quella dell'uomo dell'Età della Pietra.

5 Quesito ???? La sopravvivenza era molto inferiore a quella attuale: Forse è meglio lo stile di vita attuale? Fa vivere di più?

6 Paleo Diet vs Dieta Moderna Ma è riduttivo, oltre che errato considerare solo la vita media nella competizione Paleo Diet Vs Dieta Moderna, perché è stato accertato che oltre il 20% dei cacciatori-raccoglitori attuali (ce ne sono ancora in Africa, in Brasile, ecc.) manifesta malattie cronico – degenerative dopo i 60 anni, mentre attualmente ci sono già degli adolescenti, (cresciuti a latte, pasta e merendine), con elevate frequenze di biomarcatori anomali di obesità, colesterolo, ipertensione ecc. Quindi le vere motivazioni dell attuale allungamento dell aspettativa di vita è semplicemente da ricercare al progresso economico che ha aumentato la produttività umana, consentendo a livello sia del singolo, sia del gruppo, di aver accesso ad una maggiore quantità di energia, sia pure di minor qualità complessiva.

7 A questo di aggiungono i seguenti fattori, soprattutto dal 1700 in poi: Progresso della medicina. Si avvia l'inoculazione del vaccino contro il vaiolo e l'assunzione del chinino contro la malaria e altre "febbri". Vengono migliorate anche l'istruzione delle levatrici e la tecnica del parto che da sempre aveva provocato elevata mortalità fra le donne. Migliorate condizioni di igiene pubblica (con costruzione delle fognature e maggiore approvvigionamento idrico) e di igiene personale con la diffusione dell'uso del sapone e della camicia. Rarefazione delle carestie. Iniziale capacità di isolare e combattere le epidemie fino alla sparizione della peste alla fine del '700. Le malattie infettive nel passato mietevano milioni di morti in tutto il mondo, come l influenza Spagnola che nel fece fuori 50 milioni di persone. Prima se ti veniva il diabete morivi entro pochi mesi, ma dal 1922 cè l insulina iniettabile. Prima se infettavi una ferita, morivi subito di setticemia Mortalità infantile elevata !!!

8 Critiche più comuni alla paleodieta: Eiperproteica. E' errato, perchè in realtà non si limitano i carboidrati, ma questi sono forniti da frutta e verdura, che sono a basso indice glicemico, ed escludendo cereali e derivati Ha poco calcio (esclusione del latte e derivati). I latticini, benché ricchi di calcio, sono molto acidificanti e rendono difficoltosa l'assimilazione di questo minerale. Una dieta ricca di verdura e frutta e dunque alcalinizzante come la paleodieta, proteggerebbe invece dall'osteoporosi. Inoltre un bicchiere di succo d'arancia ha quasi la stessa quantità di calcio (però assorbibile) che ha un bicchiere di latte. Basta provare poi a vedere il contenuto di calcio di vari vegetali per sfatare il mito. In fondo cosa mangia una mucca per produrre calcio? L'uomo di sarebbe nel tempo adattato al consumo di latticini e/o di cereali. L'elevata diffusione di intolleranze al latte e al glutine induce a rendere poco credibile questa ipotesi.

9 Dalla paleodieta: semplicissime linee guida per vivere meglio Fare tanti piccoli pasti (ma piccoli davvero!) invece di pochi e abbondanti: si riduce così anche la stimolazione ormonale (es. insulinica) rispetto a quella provocata da pasti più abbondanti e concentrati. Meno peso e colesterolo, glicemia e trigliceridi più facili da controllare. Dissociare, ovvero evitare pasti dove si mischia di tutto. In due parole: - Evitare di mescolare proteine diverse tra loro (carne, pesce, legumi, uova, etc.). - La frutta lontano dai pasti e sempre evitando l'associazione di tipi di frutta differente. In questo modo ogni alimento potrà essere "elaborato" nel modo ad esso adatto, facilitando l'assorbimento di nutrienti e riducendo le tossine attraverso il miglioramento del processo tossiemico. Attività fisica. Moderata va benissimo. Esasperata o Agonistica provoca uno stress dannoso. Ricordare inoltre che lesercizio fisico più salutare è anche quello più semplice e meno impegnativo: camminare!

10 Competizione o integrazione? Paleo Diet vs Dieta Moderna Stile di vita paleo vs stile di vita moderno _di_coppia/target16.html online.com/prp/governi-europei-pronti- integrazione/

11

12 Lower is better

13 Valore di LDL-Colesterolo mg/dL (mmol/L) WOSCOPS – Placebo AFCAPS - Placebo ASCOT - Placebo AFCAPS - RxWOSCOPS - Rx ASCOT - Rx 4S - Rx HPS - Placebo LIPID - Rx 4S - Placebo CARE - Rx LIPID - Placebo CARE - Placebo HPS - Rx (1.0) 60 (1.6) 80 (2.1) 100 (2.6) 120 (3.1) 140 (3.6) 160 (4.1) 180 (4.7) Incidenza degli Eventi CV (%) 6 Prevenzione secondaria Prevenzione primaria Rx – terapia con statine PRA – pravastatina ATV - atorvastatina 200 (5.2) PROVE-IT - PRA PROVE-IT – ATV Adattato da Rosensen RS. Exp Opin Emerg Drugs 2004;9(2): LaRosa JC et al. N Engl J Med 2005;352:e-version TNT – ATV10 TNT – ATV80 Stretta correlazione tra colesterolo LDL e malattia coronarica. Eventi clinici negli studi con statine

14

15 Mario: un vecchio infarto Dott Marcolongo Giovanni: diabete e rischio cardiovascolare Dott Rametta CASO CLINICO: Ruolo e importanza nel raggiungimento dei target LDL nel paziente SCA Dott Bongo


Scaricare ppt "La Paleodieta: Torniamo alle origini Angelo Sante Bongo."

Presentazioni simili


Annunci Google