La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Four Mirr il vino delle 4 terre ITIS Sen. O. Jannuzzi ANDRIA ANDRIA Vino artigianale prodotto dagli alunni della 2 E Andria –Barletta –Trani -Corato Vino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Four Mirr il vino delle 4 terre ITIS Sen. O. Jannuzzi ANDRIA ANDRIA Vino artigianale prodotto dagli alunni della 2 E Andria –Barletta –Trani -Corato Vino."— Transcript della presentazione:

1

2 Four Mirr il vino delle 4 terre ITIS Sen. O. Jannuzzi ANDRIA ANDRIA Vino artigianale prodotto dagli alunni della 2 E Andria –Barletta –Trani -Corato Vino artigianale prodotto dagli alunni della 2 E Andria –Barletta –Trani -Corato

3

4

5

6 DIRASPATURA PIGIATURA FOLLATURA 1° TRAVASO (in cristallizzatori) SOLFITAZIONE SVINATURA TORCHIATURA 2°TRAVASO (in bottiglie) OSSERVAZIONI: STEREOSCOPIO - MICROSCOPIO OSSIGENAZIONE SAGGIO DI FHELING 18 ottobre 11 ottobre 7 ottobre 4-5 ottobre 30 settembre DIARIO DI BORDO

7 Operazioni eseguite DIRASPATURA PIGIATURA RILEVAZIONI PARAMETRI CHIMICO-FISICI TABELLA DATI UVABIANCANERA lordo (g) tara (g)52,6759 netto (g)1991, T amb (°C)23 T mosto (°C)2425 ph mosto53/4/ densità (g/ml)18/19

8 Il processo di vinificazione è un processo biochimico che consente la trasformazione del succo duva in vino E importante valutare il grado di maturazione delluva prima di procedere alla vendemmia (si utilizza un mostimetro rifrattometrico) DIRASPATURA: importante perché i tannini dei raspi, le resine e la cellulosa influenzano le proprietà organolettiche del vino PIGIATURA :permette lavvio della fermentazione (trasformazione di zuccheri in alcool) RILEVAZIONI CHIMICO-FISICHE: permettono di seguire il processo della fermentazione (Densità con Mostimetro BABO permette il calcolo del grado alcolico del vino {d+[(Ta-15)x0.05]}x0.64)

9 FOLLATURA TRAVASO (in cristallizzatori) SOLFITAZIONE RILEVAZIONI TABELLA DATI UVABIANCANERA lordo (g) tara (g)52,6759 netto (g)1991, T amb (°C) T mosto (°C)20,522 ph mosto// densità (g/ml)19 Muro con moscerini

10 Presenza di drosophile (moscerino della frutta) Fermentazione: C 6 H 12 O 6 2CH 3 CH 2 OH + 2CO 2 + Calore FOLLATURA: si rimescola il mosto per permettere lossigenazione ed evitare che la sua temperatura si elevi eccessivamente SOLFITAZIONE (1g di solfito di potassio su 1kg di mosto): evita che il colore del mosto si alteri e impedisce il proliferare di batteri Travaso in cristallizzatori

11 SVINATURA TORCHIATURA TRAVASO ( in bottiglie) RILEVAZIONI TABELLA DATI UVABIANCANERA lordo (g) tara (g)52,6759 netto (g)1991, T amb (°C)22 T mosto (°C)21 ph mosto// densità (g/ml)136

12 SVINATURA: si eliminano le vinacce per bloccare la fermentazione TORCHIATURA: le vinacce vengono spremute per ricavare ulteriore vino ma di qualità inferiore Travaso in bottiglie in cui si verificherà la FERMENTAZIONE MALOLATTICA ad opera dei batteri malolattici( lacido malico si trasforma in acido lattico e anidride carbonica) Limboccatura delle bottiglie è protetta tappandole parzialmente in modo da favorire la liberazione di anidride carbonica

13 TABELLA DATI UVABIANCANERA lordo (g) tara (g)52,6759 netto (g)1991, T amb (°C)22 T mosto (°C)21 ph mosto// densità (g/ml)136 Aghetti di cristalli

14 08/ 10/10: è stato eseguito un esperimento per verificare la formazione di gas inserendo un palloncino di gomma sullimboccatura di una beuta contenente mosto in fase dermentativa 11/10/10: osservazione allo Stereoscopio di: uova di Drosophila, larve e drosophile adulte adulte Osservazione al Microscopio di una goccia di mosto

15 SAGGIO DI FHELING Fheling A + Fheling B esito del saggio

16 Affinamento= bisogna eseguire controlli facendo ossigenare di tanto in tanto il vino(aprendo le bottiglie per qualche istante) dopodichè il vino è pronto per essere conservato o venduto) Saggio di FEHLING= F.A: solfato di rame pentaidrato; F.B: tartrato di sodio e potassio più idrossido di sodio; prodotto: ossido rameoso) (CuSO 4 x 5H 2 O)+( C 4 H 4 KNaO 6 x 4H 2 O)= Cu 2 O Ambiente basico(100°C) Analisi della reazione in cui si nota la quantità di zuccheri e quindi dei lieviti

17

18 FOTOGRAFIE: Prof.ssa G. Musci e Del Giudice) GRAFICI E TABELLE: Del Giudice G. RICERCHE E APPUNTI: Del Giudice Gionatan, Cruciani Andrea, Inchigolo Enrico, Favullo Riccardo, Montrone Antonio, Todisco Alberto ELABORAZIONE POWER POINT: Del Giudice G. SITI INTERNET :

19 DALLUVA AL VINO 1.Dalluva tramite il processo di vinificazione si ottiene il vino che è tipico dell Europa e del bacino del Mediterraneo 2.I principali produttori sono lItalia, la Francia e la Spagna 3.Dalluva si ricava anche le uve passite, aceto, spumante, grappa … PROPRIETA Contiene vitamine A, C, PP, B1, B2 e Sali minerali Fa bene alla pelle, ai capelli, ha effetti anti-invecchiamento e anti- radicali liberi, utile a contrastare scompenso cardiaco e dal mosto si ottiene un olio ricco di acidi grassi insaturi che mantiene sotto controllo il colesterolo nel sangue CONSERVAZIONE In frigorifero in sacchetti di plastica microforata per 4-5 giorni; bisogna lavarla solo prima di consumarla INFO ALIMENTARI (per 100g) Proteine: 0,5g Carboidrati: 15,6g Grassi: 0,1g Fibre: 1,5g

20 PRESENTAZIONE Sono un gruppo di funghi unicellulari a forma ellittica o sferica. Esistono piu di 1000 specie UTILIZZI Usate per la lievitazione del pane e della fermentazione delle bevande alcoliche. Questo tipo di lievito si chiama Saccharomyces cerevisie RESPIRAZIONE Alcuni utlizzano la respirazione altri in assenza di ossigeno utilizzano la fermentazione RIPRODUZIONE Riproduzione asessuale per gemmazione, blastogonia, scissione o persino schizoblastogonia. La riproduzione sessuale comporta alla formazione di ascospore

21 ASPETTO FISICO Il corpo è suddiviso in: capo, tronco e addome; gli occhi sono rossi, il corpo giallo-marrone,con anelli neri. Il maschio è più piccolo della femmina. CICLO VITALE a 25°C e di 2 settimane, a 18°C è il doppio; La femmina può deporre fino a 600 uova che si schiudono dopo 24 ore. Dall embrione passa a 3 tipi di larve, poi a prepupa e pupa e poi allinsetto adulto VISIONE Locchio contiene 800 unità oculari (ommatidi) ed è uno dei più sofisticati tra gli insetti.


Scaricare ppt "Four Mirr il vino delle 4 terre ITIS Sen. O. Jannuzzi ANDRIA ANDRIA Vino artigianale prodotto dagli alunni della 2 E Andria –Barletta –Trani -Corato Vino."

Presentazioni simili


Annunci Google