La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE C.Q.N. STAO 2005 C.N.O. 1996.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE C.Q.N. STAO 2005 C.N.O. 1996."— Transcript della presentazione:

1

2 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE C.Q.N. STAO 2005 C.N.O. 1996

3 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE LOSSERVATORE NON E: UN GIUDICE UN BUROCRATE UN RILEVATORE DI DATI UN COMPILATORE DI GRADUATORIE

4 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE LOSSERVATORE E: UN TECNICO PREPARATO UN PROFONDO CONOSCITORE DELLA PALLAVOLO MODERNA UN PORTATORE DI ESPERIENZE ACQUISITE SUI CAMPI DI GARA UN FORMATORE

5 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE LOSSERVATORE E UN TECNICO CHE: SA FARE UNA DIAGNOSI DELLE SITUAZIONI VERIFICATESI SA EFFETTUARE UNA VALUTAZIONE TECNICA RIESCE AD OFFRIRE UN AIUTO SA SUGGERIRE UNA TERAPIA SA RISOLVERE E CHIARIRE LE PROBLEMATICHE TECNICHE RIESCE IN CASI CONTINGENTI A MODIFICARE OPINIONI E COMPORTAMENTI

6 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE LOSSERVATORE HA CAPACITA DI VALUTAZIONE E DI COMUNICAZIONE DELLA PERFORMANCE ARBITRALE PER QUANTO ATTIENE A: APPROCCIO ALLA GARA - PROTOCOLLO PRESENZA E PERSONALITA COMPORTAMENTO, REAZIONI DEGLI ARBITRI E LORO INFLUENZABILITA VALUTAZIONE DEI FONDAMENTALI COLLABORAZIONE AMMINISTRAZIONE DELLA DISCIPLINA GESTIONE PSICOLOGICA DELLA GARA

7 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE PUO SEMBRARE FACILE CONDURRE UN DIALOGO MA SE SUO TRAMITE SI DEVE RAGGIUNGERE UN OBIETTIVO POSSONO NASCERE DIFFICOLTA ED IMPLICAZIONI

8 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE OGNI OSSERVATORE E PORTATORE DI UNA SUA ESPERIENZA CHE LO CARATTERIZZA E LO DIFFERENZIA DAGLI ALTRI MA DEVE TENDERE AD UN MODELLO UNIFORME ED IDEALE DI ARBITRAGGIO

9 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE LOSSERVATORE DEVE IMPEGNARSI A: MANTENERE UN DIALOGO ATTIVO CERCARE UNO SCAMBIO DI OPINIONI CONTRIBUIRE A QUALIFICARE LA PRESTAZIONE ARBITRALE

10 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE LOSSERVATORE APPRENDE DALLARBITRO: IL COLLOQUIO CON GLI ARBITRI ED IL CONFRONTO DELLE OPINIONI ED IL CONFRONTO DELLE OPINIONIACCRESCONO IL BAGAGLIO DELLE ESPERIENZE DELLOSSERVATORE

11 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE LOSSERVATORE E LANELLO DI CONGIUNZIONE TRA IL SETTORE TECNICO E LA COMPONENTE ARBITRALE

12 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE PROMUOVERE LO SVILUPPO TECNICO DELLA CATEGORIA ARBITRALE SIGNIFICA ESSERE IN POSSESSO DI: CONOSCENZA INDISCUSSA DEL REGOLAMENTO E DELLA CASISTICA COMPETENZA NEL SAPER FARE UNESAURIENTE LETTURA TECNICA DELLA GARA EFFICACE PROPRIETA E PADRONANZA DI LINGUAGGIO PER TRASMETTERE AGLI ARBITRI I SUGGERIMENTI E I CONSIGLI NECESSARI

13 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE NE DISCENDE CHE LOSSERVATORE E UN FORMATORE CHE DEVE AVERE DELLE QUALITA INDISPENSABILI: COMPETENZE TECNICHE DI ELEVATO LIVELLO DOTI COMPORTAMENTALI PADRONANZA E PROPRIETA DI LINGUAGGIO QUALIFICAZIONE NEL TRASMETTERE CONCETTI TECNICI CAPACITA NEL CONDURRE E GESTIRE UN COLLOQUIO

14 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE IL COLLOQUIO E: LA VIA PIU DIRETTA ED IMMEDIATA DI DIALOGO CON GLI ARBITRI PER RAGGIUNGERE LO SCOPO

15 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE LOSSERVATORE RIFLETTE (PRIMA DI AFFRONTARE IL COLLOQUIO) COME INTENDE AFFRONTARE IL COLLOQUIO INTERPERSONALE CON GLI ARBITRI? QUALE SCOPO SI PREFIGGE? QUAL E IL METODO MIGLIORE ED IL GIUSTO ATTEGGIAMENTO PER SVOLGERE IL COMPITO IN MANIERA OTTIMALE?

16 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE IL COLLOQUIO RICHIEDE UNA ACCURATA ORGANIZZAZIONE E PROGRAMMAZIONE PROGRAMMAZIONE NON E SINONIMO DI RIGIDITA MASSIMA DISPONIBILITA AL DIALOGO CAPACITA NELLAFFRONTARE FATTI IMPREVISTI CAPACITA DI RIPORTARE LA DISCUSSIONE, SE NECESSARIO, NEL GIUSTO AMBITO LASCIARE LA POSSIBILITA DI INTERVENTO AGLI ARBITRI

17 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE LA DINAMICA DEL COLLOQUIO OGNI COLLOQUIO HA LA SUA SPECIFICITA CIASCUNO, OSSERVATORE ED ARBITRI, PUO TENDERE A RIPORTARE IL COLLOQUIO NELLA PROPRIA SFERA DI OPINIONE QUINDI E INDISPENSABILE LA RICERCA DI RIFERIMENTI COMUNI, CIOE UN PUNTO DINCONTRO

18 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE LOSSERVATORE DEVE: DIMENTICARE IL SUO STATUS ESERCITANDO CORRETTAMENTE LA SUA FUNZIONE ENTRARE IMMEDIATAMENTE IN ARMONIA CON GLI ARBITRI, USANDO I MEZZI PIU IDONEI FARE MOLTA ATTENZIONE SUI COMPORTAMENTI DIFENSIVI DEGLI ARBITRI CHE SI EVIDENZIANO: QUANDO SI TENDE A SVIARE IL DIALOGO SU ARGOMENTI SUPERFICIALI RISPETTO A QUELLI INTERESSANTI QUANDO SI TENDE A SVIARE IL DIALOGO SU ARGOMENTI SUPERFICIALI RISPETTO A QUELLI INTERESSANTI QUANDO SI INTRAVVEDE UN ATTEGGIAMENTO CONFIDENZIALE DI DUBBIA SINCERITA QUANDO SI INTRAVVEDE UN ATTEGGIAMENTO CONFIDENZIALE DI DUBBIA SINCERITA LA NON COLLABORAZIONE, LOPPOSIZIONE, PER CREARE DISAGIO O REAZIONE LA NON COLLABORAZIONE, LOPPOSIZIONE, PER CREARE DISAGIO O REAZIONE

19 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE ATTEGGIAMENTI CHE GLI OSSERVATORI DEVONO EVITARE: PERMISSIVO O TROPPO ACCONDISCENDENTE SUPPONENTE, CERCANDO DI INSINUARE SENZA AVERE UN RISCONTRO OGGETTIVO AUTORITARIO E ARROGANTE INTERPRETATIVO, CIOE FALSANDO IL VERO CONTENUTO DELLA LETTURA DELLA GARA PERSUASIVO…

20 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE ATTEGGIAMENTI CHE GLI OSSERVATORI DEVONO AVERE: AUTOREVOLECOMPRENSIVO DI SUPPORTO DI STIMOLO DI ASCOLTO DI MASSIMA OGGETTIVITA …

21 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE STEP PRINCIPALI DEL COLLOQUIO: TIPO DI COLLOQUIO (LIBERO O PROGRAMMATO) PREPARAZIONECONDUZIONE RISCONTRO FEED BACK CHIUSURAVALUTAZIONE

22 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE PREDISPORRE IL COLLOQUIO SIGNIFICA: PREVENTIVARE IL MOMENTO, LA DURATA DI MASSIMA DEL COLLOQUIO, LA TECNICA DI APPROCCIO E LA POSSIBILITA DI EVENTUALI INTERFERENZE AVERE CHIARI GLI ASPETTI TECNICI E GESTIONALI RILEVATI ESSERE SICURI DI SAPER TRATTARE I VARI ARGOMENTI E DI AVERE CHIARI I CONSIGLI E I SUGGERIMENTI CORRETTIVI TRATTARE LE POSITIVITA DELLA PRESTAZIONE INIZIANDO, SE POSSIBILE, CON QUESTE IL COLLOQUIO TRATTARE GLI ARGOMENTI CON TONO DISTESO, PACATO E SERENO VERIFICARE, OVE NECESSARIO, LE CONOSCENZE TEORICHE SULLE R.D.G., CASISTICA, ECC. RICERCARE COMUNQUE DEI RISCONTRI E DEI MESSAGGI DI RITORNO …

23 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE GLI ARBITRI SI DIFENDONO E SI CHIUDONO QUANDO: PERCEPISCONO IL COLLOQUIO DELLOSSERVATORE COME UNO STERILE GIUDIZIO SENTONO CHE IL TONO DELLA VOCE E IL MODO DI PARLARE DELLOSSERVATORE SONO AUTORITARI LOSSERVATORE COMUNICA UNA SENSAZIONE DI SUPERIORITA LOSSERVATORE E SUPPONENTE, CREDENDO DI CONOSCERE SEMPRE LE LORO RISPOSTE LOSSERVATORE NON LI COINVOLGE MAI ATTIVAMENTE NELLA DISCUSSIONE LOSSERVATORE NON CHIEDE MAI CHIARIMENTI LOSSERVATORE NON METTE MAI IN LUCE LE POSITIVITA DELLA PRESTAZIONE LOSSERVATORE CREDE DI ESSERE SEMPRE DALLA PARTE DELLA RAGIONE

24 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE GLI ARBITRI PARTECIPANO E RECEPISCONO QUANDO: LOSSERVATORE SI PONE COME UN TECNICO ALLO STESSO LIVELLO, OVVIAMENTE NELLA DIVERSITA DEI RUOLI GLI ELEMENTI TECNICI E GESTIONALI VENGONO TRATTATI DALLOSSERVATORE CON COMPETENZA ED OGGETTIVITA LOSSERVATORE RIESCE A CREARE UNATMOSFERA IDEALE LOSSERVATORE SA ASCOLTARE E CERCA UNA PARTECIPAZIONE ATTIVA AL DIALOGO LOSSERVATORE RICERCA SEMPRE UN CONFRONTO COSTRUTTIVO

25 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE IL COLLOQUIO E CONDOTTO IN MODO ARMONICO: QUANDO IL SALUTO E CORDIALE QUANDO LA PRESENTAZIONE E EFFICACE QUANDO CI SONO CORTESIA E DISPONIBILITA QUANDO CI SONO PRECISIONE E CHIAREZZA DEL LINGUAGGIO QUANDO IL TONO DI VOCE E PACATO E RASSICURANTE …

26 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE IL COLLOQUIO E I POSSIBILI ERRORI: LOSSERVATORE VALUTA GLI ARBITRI SU CONVINZIONI DI UNA PRESTAZIONE IPOTETICA E PERSONALIZZATA LOSSERVATORE VALUTA SULLA SCORTA DI PREGIUDIZI LOSSERVATORE VALUTA SOLO PER CONOSCENZA DIRETTA ED INDIRETTA DEGLI ARBITRI SENZA AFFRONTARE I VERI CONTENUTI DELLA PRESTAZIONE LOSSERVATORE SI LASCIA INFLUENZARE DA UNA PARTICOLARE SITUAZIONE INCENTRANDO TUTTO IL COLLOQUIO SULLA STESSA LOSSERVATORE ESPRIME VALUTAZIONI TROPPO FAVOREVOLI PER PAURA DI CRITICHE O PER DEBOLEZZA …

27 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE COME TERMINARE IL COLLOQUIO E LA VALUTAZIONE LOSSERVATORE HA FATTO TUTTI GLI APPROFONDIMENTI UTILI LOSSERVATORE E SICURO DI NON AVERE TRALASCIATO NULLA LOSSERVATORE RICERCA QUALCHE MESSAGGIO DI RITORNO LOSSERVATORE SI CONGEDA: IL DISTACCO E GRATIFICANTE SE SI E IN PRESENZA DI UN ARRICHIMENTO CULTURALE RECIPROCO.

28 LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE COMPILARE, LEGGERE E RILEGGERE LA RELAZIONE LOSSERVATORE VERIFICA LA RISPONDENZA DEI DATI LOSSERVATORE VERIFICA LA CONGRUENZA DELLE ESPLICITAZIONI DESCRITTIVE DI SUPPORTO E DI CONFERMA RISPETTO ALLE VALUTAZIONI LOSSERVATORE VERIFICA DI AVER TRASCRITTO I RILIEVI FORMALIZZATI AGLI ARBITRI LOSSERVATORE VERIFICA DI AVER TRASCRITTO I CONSIGLI SUGGERITI LOSSERVATORE VERIFICA DI AVER TRASCRITTO LE POSITIVITA FORMALIZZATE AGLI ARBITRI


Scaricare ppt "FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO LOSSERVATORE NEL PROCESSO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA TECNICA ARBITRALE C.Q.N. STAO 2005 C.N.O. 1996."

Presentazioni simili


Annunci Google