La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO DI EDUCAZIONE PERMANENTE Realizzato con il contributo della Regione Siciliana, Assessorato Regionale dei BB.CC. AA e P.I Referente del Progetto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO DI EDUCAZIONE PERMANENTE Realizzato con il contributo della Regione Siciliana, Assessorato Regionale dei BB.CC. AA e P.I Referente del Progetto."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO DI EDUCAZIONE PERMANENTE Realizzato con il contributo della Regione Siciliana, Assessorato Regionale dei BB.CC. AA e P.I Referente del Progetto Maria Lo Grande 1

2 2 TESORI TRAFUGATI… A VOLTE TORNANO PROGETTO DI EDUCAZIONE PERMANENTE

3 Referente del Progetto Maria Lo Grande 3 BISOGNI CULTURALI Limitata conoscenza del patrimonio artistico ed archeologico; Incuria e scarsa valorizzazione del sito e dei tesori di Morgantina; Scarsa sensibilizzazione alla conservazione e alla tutela dei beni culturali ed ambientali; Scarsa fruizione e promozione dei beni monumentali e archeologici.

4 Referente del Progetto Maria Lo Grande 4 FINALITA’ Promuovere la conoscenza, la valorizzazione e la tutela del patrimonio storico–culturale ed artistico del territorio di appartenenza; Agevolare l’educazione al patrimonio attraverso la riappropriazione dei contenuti veicolati dai beni culturali; Favorire l’educazione permanente, che si identifica con tutte le forme di apprendimento per tutto l’arco della vita, coinvolgendo le famiglie degli alunni e la più ampia comunità locale.

5 Referente del Progetto Maria Lo Grande 5 SOGGETTI DEL PROGETTO N° 50 ALUNNI CLASSI V SCUOLA PRIMARIA GENITORI DEGLI ALUNNI SOPRINTENDENZA AI BENI CULTURALI E AMBIENTALI ASSOCIAZIONI CULTURALI LOCALI ENTI LOCALI

6 Referente del Progetto Maria Lo Grande 6 BENE/I DA CONOSCERE, TUTELARE, CONSERVARE, VALORIZZARE, FRUIRE Valorizzazione del sito archeologico di Morgantina Valorizzazione del Museo di Aidone Conoscenza e conservazione dei beni archeologici, in particolare, degli acroliti, appena restituiti dal Paul Getty Museum. Conoscenza dei tesoti trafugati da Morgantina ed esposti in altri musei internazionali e non

7 Referente del Progetto Maria Lo Grande 7 OBIETTIVI DEL PERCORSO FORMATIVO Conoscere il patrimonio storico-archeologico per rafforzare l’identità culturale, per ricostruire le proprie radici, per sviluppare il senso civico e di responsabilità verso la “res publica”, per diffondere la cultura della partecipazione e della coesione, della tutela e della legalità Acquisire comportamenti adeguati e atteggiamenti positivi nei confronti dei beni archeologici e monumentali Sensibilizzare alunni e genitori al problema del furto dei beni archeologici Realizzare azioni concrete volte alla valorizzazione e al recupero di tesori trafugati o in mostra in altri musei, in collaborazione con la comunità locale, (la Venere di Morgantina- il tesoro d’argento…) Promuovere iniziative per valorizzare le opere trafugate e restituite (gli acroliti) Acquisire l’educazione al patrimonio per ricostruire le proprie radici di appartenenza per diffondere la cultura della partecipazione e della cura, per migliorare la qualità del nostro ambiente

8 Referente del Progetto Maria Lo Grande 8 Agire concretamente nel territorio sociale, sensibilizzando le famiglie e la comunità locale ad una maggiore attenzione e ad una nuova consapevolezza dei beni culturali, nella speranza che il patrimonio archeologico possa rappresentare una grande opportunità per il rilancio culturale del paese, un elemento di identità e di coesione, una nuova fonte produttiva in coerenza dello sviluppo sostenibile; Progettare e realizzare campagne ed azioni concrete volte alla tutela. alla conservazione e alla valorizzazione di Morgantina e al recupero dei tesori perduti Collaborare con i diversi soggetti coinvolti nel progetto, per creare opportunità formative nella prospettiva di un’educazione per tutto l’arco della vita Stabilire il partenariato tra scuola ed extrascuola coinvolgendo Enti Locali, Soprintendenza ai BB.CC.e AA., Associazioni di volontariato e risorse umane del territorio ( esperti, archeologi, genitori, storici ed amministratori locali).

9 Referente del Progetto Maria Lo Grande 9 LABORATORIO DI GIORNALISMO Apprendere le tecniche base della comunicazione giornalistica, imparare a leggere un quotidiano e saper scrivere un articolo seguendo le regole delle 5 “W” Pubblicare su un quotidiano locale articoli giornalistici sulla valorizzazione, tutela e conservazione del patrimonio storico archeologico del territorio, con particolare riferimento alla Venere, agli argenti ed agli acroliti. Realizzare un questionario-intervista da sottoporre a un campione di persone sul fenomeno della sottrazione di beni archeologici. Realizzare una pubblicità progresso per favorire il rientro di pregevoli reperti presso il Museo di Aidone e per valorizzare quelli restituiti. Realizzare un reportage sul problema dei reperti trafugati e in mostra presso prestigiosi musei nazionali e internazionali. Predisporre una lettera aperta per l’Assessore Regionale ai BB.CC: e AA. perché l’area archeologica di Morgantina percchè i beni trafugati e restituiti siano messi in mostra nel museo di Aidone

10 Referente del Progetto Maria Lo Grande 10 LABORATORIO DI ARCHEOLOGIA Ricostruire la storia del sito archeologico di Morgantina, partendo da esplorazioni nel territorio, da osservazioni di reperti e da studi di documenti. Individuare le principali strutture dell’area archeologica e conoscerne la funzionalità. Approfondire conoscenze sul “ modus vivendi” degli antichi abitanti della polis a raffrontarli al nostro periodo: Rilevare le principali scoperte archeologiche, rinvenute in cinquant’anni di scavi ed andare alla ricerca dei tesori perduti e rubati, venduti ed esposti in altri musei nazionali ed internazionali.

11 Referente del Progetto Maria Lo Grande 11 LABORATORIO DI CERAMICA Conoscere i periodi storici di Morgantina attraverso l’’osservazione estetica e lo studio dei reperti in terracotta esposti al Museo di Aidone Conoscere e sperimentare i materiali e le tecniche dell’arte vasaia. Sperimentare l’iter di fabbricazione di oggetti in terracotta Utilizzare diverse tecniche grafico-pittoriche e manipolatorie per rappresentare e riprodurre reperti museali

12 Referente del Progetto Maria Lo Grande Acroliti in marmo pario Età ellenistica, IV-V sec. a.C. Illecitamente scavati in Aidone - Enna (Antica "Morgantina" della Magna Grecia)

13 Referente del Progetto Maria Lo Grande 13 Gli acroliti sono stati restituiti all’Italia l’anno scorso. Attualmente sono protetti nel caveau di una Banca ennese, in attesa di essere esposti al Museo di Aidone

14 Referente del Progetto Maria Lo Grande 14 LA VENERE DI MORGANTINA

15 Referente del Progetto Maria Lo Grande 15

16 Referente del Progetto Maria Lo Grande 16

17 Referente del Progetto Maria Lo Grande 17

18 Referente del Progetto Maria Lo Grande 18

19 Referente del Progetto Maria Lo Grande 19 I 15 PEZZI D’ARGENTO

20 Referente del Progetto Maria Lo Grande 20

21 Referente del Progetto Maria Lo Grande 21

22 Referente del Progetto Maria Lo Grande 22 CAMPAGNA NAZIONALE SALVALARTE 2001

23 Referente del Progetto Maria Lo Grande 23 “ Uno […] potrebbe anche pensare che la natura vince sempre, che è ancora più forte dell’uomo. Invece non è così … in fondo le cose, anche le peggiori, una volta fatte, poi trovano una logica, una giustificazione per il solo fatto di esistere! […] e dopo un po’ tutto fa parte del paesaggio, c’è, esiste … nessuno si ricorda più di com’era prima. Non ci vuole niente a distruggere la bellezza … E allora forse più che la politica, la lotta di classe, la coscienza e tutte ‘ste fesserie, bisognerebbe ricordare alla gente cos’è la bellezza. Insegnargli a riconoscerla. A difenderla. Capisci?“ ( Tratto da I Cento Passi di Marco Tullio Giordana, Claudio Fava, Monica Capell )


Scaricare ppt "PROGETTO DI EDUCAZIONE PERMANENTE Realizzato con il contributo della Regione Siciliana, Assessorato Regionale dei BB.CC. AA e P.I Referente del Progetto."

Presentazioni simili


Annunci Google