La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1.P2P, ovvero condivisione in rete e scambio uno- a-uno di file musicali (soprattutto illegalmente) 2.I-pod, che sostituisce walkman e lettori.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1.P2P, ovvero condivisione in rete e scambio uno- a-uno di file musicali (soprattutto illegalmente) 2.I-pod, che sostituisce walkman e lettori."— Transcript della presentazione:

1

2

3

4

5

6 1.P2P, ovvero condivisione in rete e scambio uno- a-uno di file musicali (soprattutto illegalmente) 2.I-pod, che sostituisce walkman e lettori cd, capace di contenere intere discografie e non solo 3.Mash-up, ovvero una tecnica con cui si rielabora e si ripropone un vecchio successo 4.Playlist, possibilità di condividere i propri gusti e le proprie preferenze tramite una lista di canzoni preferite

7 Ognuno di noi, con la rete, può coltivare i propri interessi personali. Ecco che andiamo alla ricerca di persone con i nostri stessi interessi o simili. Internet e i blog, ci permettono di attingere ad informazioni su qualsiasi argomento e in ogni momento, Questo crea infinite nicchie, a discapito del pensiero «boccione d’acqua» che caratterizzava gli anni precedenti, Dove i gusti e i pensieri erano mainstream.

8 Questa cultura non fondata più sulle hit, cioè su ciò che è di successo o mainstream, ma cultura basata sulle nicchie, può spiegare i cali dei maggiori settori che nella cultura hitcentrica caratterirazzavano i mercati.

9 Questa cultura e questa visione ormai sono superate ed obsolete. Non si parla più di mercati di massa ma di massa di mercati.

10 Alto 2 metri, lungo 1 mt e venti e profondo 60 cm, lo scaffale medio di un supermercato ha la capienza di un minivan.

11

12 Per quanto grande possa essere il rivenditore, è nulla in confronto al potenziale delle vendite online, in quanto lo spazio online, essendo virtuale, può tendere all’infinito

13 Costo medio per piede quadrato (9 dm²)40/60$ Spese generali (personale, marketing, taccheggio,…)40/60$ Ricarico del venditore (40% medio)32/48$ Totale 112/168$ Costi elevati che portano ad esporre e a vendere solo prodotti «hit» che vendano molto. Invece i costi di esposizione e immagazinamento per i prodotti online sono quasi pari a zero.

14 In un’economia di scaffali, come abbiamo notato, dobbiamo esporre solo prodotti con alti volumi di vendita e, quindi, di successo. In economie a coda lunga, online, poiché i costi marginali sono pari a zero, possiamo, anzi dobbiamo, esporre tutto ciò che si può che vada a colpire non solo il mainstream o le hit, ma tutte le nicchie possibili. Scaffali Online

15 Mp3.com incentrò la sua offerta solamente sulle etichette indipendenti, quindi solo pubblico di nicchia e solo artisti emergenti. Itunes, invece, strinse subito accordi con le case discografiche più importanti ed offrì sia mainstream sia indipendenti o emergenti.

16


Scaricare ppt "1.P2P, ovvero condivisione in rete e scambio uno- a-uno di file musicali (soprattutto illegalmente) 2.I-pod, che sostituisce walkman e lettori."

Presentazioni simili


Annunci Google