La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Reti informatiche e non solo… Cos’è una rete Aspetti evolutivi delle reti Il modello Client/Server Classificazione delle reti per estensione Misura delle.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Reti informatiche e non solo… Cos’è una rete Aspetti evolutivi delle reti Il modello Client/Server Classificazione delle reti per estensione Misura delle."— Transcript della presentazione:

1 Reti informatiche e non solo… Cos’è una rete Aspetti evolutivi delle reti Il modello Client/Server Classificazione delle reti per estensione Misura delle prestazioni di una rete

2 Cos’è una rete… ReteChe cosa fluisce Forme differenti RegoleDove

3 Rete informatica Una rete informatica è un insieme di sistemi per l’elaborazione delle informazioni messi in comunicazione tra loro. Rete telematica  tecnologie informatiche + tecnologie delle telecomunicazioni.

4 Un po’ di storia… Anni 60’: mainframe.

5 Computer network

6 Il modello client/server Programma utente richiede servizi (lato client) Programma server li fornisce (lato server) SCAMBIARE MESSAGGI Insieme di dati che devono essere trasferiti da un sistema ad un altro. Ruoli diversi

7 Classificazione A seconda dei ruoli dei computer connessi le reti si classificano in tre tipi: Reti Client/Server. Reti peer to peer. Reti ibride. Com’è possibile che si riesca a comunicare? STANDARD

8 Classificazione per estensione Si parte da una rete locale (una stanza) e si arriva all’intero pianeta. ConnessioneDimensioniTipo di rete Scheda con processore0,1 mSistema multiprocessore Personal Computer1 mScrivania Singolo laboratorio10 mLAN di laboratorio Edificio100 mLAN della scuola Campus scolastico1 kmLAN estesa Città10 kmMAN Nazione100 kmWAN Continente1000 kmInterconnessione di WAN Pianeta terra10000 kmInternet

9 LAN, MAN, WAN Da qualche decina di metri a comprensorio di anche più edifici: LAN. ◦Condivisione di dati o di dispositivi hw. ◦Dimensioni ridotte  velocità trasmissione e ricezione (10Mbps – 10Gbps). ◦Alto grado di affidabilità. ◦No standard degli enti internazionali. Attraversamento di suolo pubblico: MAN. ◦Estensioni delle reti LAN in ambito urbano. ◦Velocità dorsali fibra ottica 2Mbps – 140Mbps. ◦Si sta andando verso reti WAN urbane. Rete geograficamente estesa: WAN. ◦Limite fisico di velocità di trasferimento. ◦Sicurezza e controllo accessi.

10 Misura delle prestazioni Le velocità di trasmissione dei dati nelle LAN coinvolgono l’intero sistema di trasmissione. MEZZI TRASMISSIVI  velocità in funzione della lunghezza da percorrere. Unità di misura della velocità di trasmissione: LARGHEZZA DI BANDA.

11 Mezzi trasmissivi tipici Larghezza di bandaMassima distanza fisica Cavo coassiale Mbps185 m UTP cat Mbps – 1 Gbps100 m Fibra ottica multimodale 100 Mbps – 1 Gbps2000 m Fibra ottica monomodale 1 Gbps – 10 Gbps3000 m Wireless11-54 Mbps m Tipo di servizioUtente tipicoLarghezza di banda ModemIndividuale56 Kbps ISDNIndividuale128 Kbps ADSLLAN con accesso alla WAN di tipo condiviso 640 Kbps – 20 Mbps T1 – T3Grandi aziende (linee dedicate) 1544 Mbps – 34,36 Mbps STS1Dorsali di comunicazione 51,84 Mbps STS48Compagnie telefoniche2,48 Gbps

12 x-DSL Linea telefonica  solo dati analogici. Il segnale doveva essere modulato in modo da essere trasformato in digitale. Pro: possibilità di utilizzare internet Contro: performance della linea, lentezza di connessione, imp di telefonare e navigare contemp. Step successivo  ISDN (ambito aziendale) Passo decisivo: xDSL (ADSL, HDSL, …)

13 xDSL DSL: Digital Subscriber Line La linea DSL permette un collegamento digitale a costi vantaggiosi e prestazioni accettabili. ADSL  Privati (tranne Fastweb)  ASYMMETRICAL DIGITAL SUBSCRIBER LINE Velocità di upload diversa da velocità di download HDSL/SHDSL  High rate/Symmetrical High Rate, quindi DSL ad alta velocità (min 10Mbps) e affidabilità della linea notevolmente superiore. Ogni utilizzatore ha sempre il suo pezzo di banda e nessun altro lo può utilizzare (no banda condivisa). Differenze: Distanza dalla centrale. Tipo di trasporto –> il mezzo trasmissivo è sempre il cavo di rame telefonico, ma il metodo utilizzato per il trasporto del dato è differente. ADSL permette di telefonare (dati+voce), mentre HDSL solo dati.

14 Diffusione dati sul canale trasmissivo Esistono due modalità di diffusione dei dati: reti a diffusione globale e reti punto a punto. BROADCAST  tutti gli host connessi ricevono. Il mezzo trasmissivo è condiviso (LAN) PUNTO A PUNTO  connessione diretta.

15 Regole di trasferimento dei dati Linea SIMPLEX  trasferimento monodirezionale. Linea HALF-DUPLEX  la comunicazione è possibile in entrambe le direzioni, ma solo uno per volta può trasmettere. Linea FULL-DUPLEX  Canale di comunicazione fruibile contemporaneamente.

16 Tecniche di commutazione Per mettere in comunicazione due utenti esistono due tecniche: ◦Commutazione di circuito: vero e proprio collegamento fisico tra i due utenti. ◦Commutazione di pacchetto: alternativa basata su sistemi digitali sia per l’instradamento che per la trasmissione dei dati. Un pacchetto è costituito da due parti: payload e header.


Scaricare ppt "Reti informatiche e non solo… Cos’è una rete Aspetti evolutivi delle reti Il modello Client/Server Classificazione delle reti per estensione Misura delle."

Presentazioni simili


Annunci Google