La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Antibatterici nelle infezioni del tratto gastroenterico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Antibatterici nelle infezioni del tratto gastroenterico."— Transcript della presentazione:

1 Antibatterici nelle infezioni del tratto gastroenterico

2 Terapia dell’ulcera gastrica da H. pylori tetraciclinametronidazolobismuto salicilato tetraciclinaclaritromicinabismuto salicilato amoxicillinaclaritromicinabismuto salicilato amoxicillinaclaritromicinabismuto salicilato claritromicinametronidazoloomeprazolo amoxicillinaclaritromicina omeprazolo amoxicillinaomeprazolo

3 Principali agenti eziologici delle enteriti Intossicazioni In pazienti In viaggio Negli asili alimentari immunocompromessi St. aureusSalmonelleE. coliRotavirus Cl perfrigensCytomegalovirusSalmonellaShigella SalmonellaCl difficileYersiniaGiardia lamblia CampylobacterMyc aviumHelicobacterCriptosporidium YersiniaCryptosporidiumGiardia lamblia Cl botulinumIsospora belli Bacillus cereusStrongyloides Vibrio cholerae Aeromonas

4 Diarrea del viaggiatore Patogeni più comuni Escherichia coli 40% Shigella 10% Campylobacter 3% Protozoi 5% Virus 10% Page, Integrated Pharmacology, 1999, p 312

5 La diarrea malattia cronica (es. patologie infiammatorie intestinali, malassorbimento, anormalità metaboliche) infezioni farmaci fattori psicologici Le cause è un sintomo

6  stimolazione della secrezione intestinale (tossine)  incremento del carico osmotico intraluminale (virus) alterato riassorbimento di acqua e sodio aumentata escrezione di liquidi da parte dell’intestino Meccanismi responsabili della diarrea acuta di origine infettiva

7 NaCl 3.5 g/litro KCl 1.5 g/litro Na citrato2.9 g/litro Ione cloruro 80 mmoli/litro Glucosio 20 g/litro Soluzione di reidratazione orale (OMS)

8 Terapia mirata delle enteriti segue

9 Terapia mirata delle enteriti

10

11 Classificazione dei sulfamidici Farmaco T/2 A breve durata d’azioneSulfanilamide, Sulfadiazina, Sulfisossazolo < 7 h A media durata d’azioneSulfametossazolo h A lunga durata d’azioneSulfametossipiridazina Sulfadimetossina > 24 h Ad azione ultra-ritardoSulfadoxina > 60 h Scarsamente assorbiti (sulfamidici intestinali) Sulfaguanidina, Sulfasalazina

12 Indicazioni cliniche dei sulfamidici Infezioni acute delle basse vie urinarie (co-trimossazolo) Esacerbazione della bronchite cronica da patogeni sensibili (co-trimossazolo) Nocardiosi (co-trimossazolo) Polmonite da Pneumocystis carinii (co-trimossazolo) Diarrea del viaggiatore (co-trimossazolo) Infezioni malariche farmacoresistenti (sulfadoxina) Toxoplasmosi (sulfadiazina + pirimetamina)

13 Assorbimento gastrointestinale rapido e pressochè completo ad eccezione dei sulfamidici intestinali Emivita e legame farmacoproteico variabile. Buona diffusione tissutale (polmone, bronchi, CSF, placenta, latte). Biotrasformazione (acetilatori lenti e rapidi). Eliminazione per filtrazione glomerulare. Farmacocinetica dei Sulfamidici

14 Effetti indesiderati dei Sulfamidici (1) disturbi gastrointestinali: dolenzia, nausea, vomito, diarrea reazioni allergiche: esantema, dermatite, congiuntivite, febbre, eritema nodoso, sindrome di Steven-Johnson, sindrome di Lyell, lupus eritematosus, fotosensibi- lizzazione danno renale: albuminuria, ematuria, oliguria

15 Effetti indesiderati dei Sulfamidici (2) ittero (prematuri e neonati) alterazioni emopoietiche: anemia emolitica (deficit di G6PD), anemia megaloblastica, agranulocitosi disturbi neurologici: raramente mioclonie, polinevrite (sulfafenazolo)

16 CO-TRIMOSSAZOLO Controindicazioni Gravidanza Prematuri, neonati Pazienti con problemi ematologici (trombopenie, anemia megaloblastica)

17 Interazioni dei Sulfamidici Ipoglicemizzanti orali rischio di ipoglicemia Anticoagulanti orali rischio di emorragia Fenitoina, Procainamide le concentrazioni plasmatiche FANS quota libera del sulfamidico Coxib, sulfaniluree, diuretici, rischio di reazioni inibitori anidrasi carbonica allergiche Probenecid, sulfinpirazone secrezione tubulare sulfamidico

18 5-Nitroimidazoli (C. difficile, giardia, entamoeba, trichomonas, dracunculus medinensis) Metronidazolo (Flagyl) Nimorazolo (Naxogin) Ornidazolo (Tiberal) Tinidazolo (Fasigin)

19 Nausea, dolori addominali, vomito Glossite, stomatite, sapore metallico Vertigini, eccitazione, neuropatia periferica Orticaria, prurito Effetto disulfiram Teratogenesi ? Interazioni: bevande alcoliche, anticoagulanti orali Reazioni avverse da Metronidazolo

20 Antibatterici nelle infezioni del tratto urogenitale

21 Antibatterici nelle infezioni urinarie Agente eziologico Antibiotici oraliAntibiotici parenteraliAntibiotici di 2 a scelta E. coliAmpicillina, cotrimossazolo fluorochinoloni mezlocillinaCefotaxime, gentamicina KlebsiellaGentamicina cefotaxima Cefalosporine orali, amikacina EnterobacterAztreonam imipenem Serratia P mirabilis Ceftazidima, cefazolina gentamicina Amikacina, imipenem mezlocillina P aeruginosaAzlocillina, gentamicina mezlocillina, Ceftazidima, amikacina, imipenem Enterococco Ampicillina, fluorochinoloni mezlocillinaEritromicina cotrimossazolo Stafilococco Cefalosporine oraliPenicillina G cefazolina Cotrimossazolo clindamicina

22 Inibitori della girasi  -lattamici Cotrimossazolo

23 Quinolones classification Martin SJ et al, Drug Safety 24, 199, ° generation3° generation4° generation norfloxacintemafloxacintrovafloxacin ciprofloxacinsparfloxacinclinafloxacin enoxacingrepafloxacinmoxifloxacin lomefloxacingatifloxacinsitafloxacin ofloxacinpazufloxacingemifloxacin levofloxacintozufloxacin rufloxacin

24 Cinetica dei fluorochinoloni Farmaco T/2 h Legame proteine % Metabol % Escrezione renale % 24 h Ciprofloxacina ofloxacina < 5 90 norfloxacina enoxacina pefloxacina rufloxacina lomefloxacina levofloxacina < 5 90

25 Effetti indesiderati dei Chinoloni gastrointestinali: gastralgie, nausea, vomito, diarrea SNC: stanchezza, cefalea, vertigini, allucinazioni, disturbi visivi e della sensibilità periferica, convulsioni ipersensibilità: prurito, esantemi, edema facciale fotosensibilizzazione discrasie ematiche tendinopatie artralgie sindrome del Q-T lungo anomalie visive (moxifloxacina) alterazione del gusto (moxifloxacina)

26 Nel database del GIF…… … ed in quello Pharmasearch

27 Increased risk of Achilles tendon rupture with quinolone antibacterial use, especially in elderly patients taking oral corticosteroids (Van der Linden et al Arch Intern Med 2003; 163: ) di rottura del tendine di Achille Obiettivi dello studio: quantificare il rischio di rottura del tendine di Achille da utilizzo di chinoloni ed evidenziare eventuali fattori di rischio

28 RISULTATI  Aumentato rischio di rottura del tendine in persone di età superiore a 60 anni trattati con chinoloni.  Negli stessi pazienti l’uso concomitante di corticosteroidi ha comportato un aumento significativo del rischio.  Altri fattori di rischio: osteoartrosi, malattie infiammatorie intestinali, gotta. (Van der Linden et al Arch Intern Med 2003; 163: )

29 Interazioni farmacologiche dei chinoloni Fish DN. Pharmacotherapy 21, 253, 2001 Antiacidi, latte, vitamine Ridotta biodisponibilità dei chinoloni Xantine Ridotto metabolismo delle xantine (CYP1A2) Cautela nei pazienti epilettici Fenbufen, Foscarnet Comparsa di convulsioni Terfenadina, astemizolo, cisapride Prolungamento del tratto Q-T Fenitoina, Ciclosporina La ciprofloxacina può aumentare i livelli plasmatici di entrambi

30 Cautela negli anziani e nei pazienti con problemi neurologici Controindicazioni Chinoloni  gravidanza  bambini

31 URETRITI (1) eziologia farmaci di scelta gonococco fluorochinoloni, spectinomicina, penicillina G, ceftriaxone clamidia, ureaplasma fluorochinoloni, doxiciclina, azitromicina E. coli, proteus, fluorochinoloni ampicillina, enterococco cotrimossazolo

32 URETRITI (2) eziologia farmaci di scelta stafilococco penicillina G gardnerella metronidazolo trichomonas metronidazolo candida miconazolo, itraconazolo herpes simplex acyclovir/valacyclovir

33 Basic structure of tetracyclines

34 TETRACICLINE (minociclina, doxiciclina) indicazioni cliniche brucellosi rickettsiosi colera, yersiniosi uretriti (clamidia, ureaplasma) polmonite (micoplasma) acne sifilide

35 Minociclina, doxiciclina farmacocinetica buon assorbimento orale, meglio se a digiuno. Si legano fortemente al tessuto osseo. Legame farmacoproteico  90%, emivita della doxiciclina 24h. Buona diffusione tissutale (tessuto polmonare, secrezioni bronchiali, tessuto prostatico, latte materno). Circolo enteroepatico. Eliminazione per via renale e biliare.

36 Effetti indesiderati delle tetracicline Intolleranza gastrica e turbe coliche Reazioni allergiche cutanee Fotosensibilizzazione Disturbi vestibolari Discromie dentali Epatossicità

37 CONTROINDICAZIONI Bambini con età inferiore ai 12 anni Gravidanza Allattamento

38 INTERAZIONI Antiacidi Lassativi (Al, Mg), sali di bismuto Supplementi vitaminici e minerali Alimenti ricchi di calcio, ferro


Scaricare ppt "Antibatterici nelle infezioni del tratto gastroenterico."

Presentazioni simili


Annunci Google