La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il sistema digerente umano Nell’uomo il sistema digerente è formato da:  un canale digerente, attraverso cui passano gli alimenti;  gli organi a esso.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il sistema digerente umano Nell’uomo il sistema digerente è formato da:  un canale digerente, attraverso cui passano gli alimenti;  gli organi a esso."— Transcript della presentazione:

1 Il sistema digerente umano Nell’uomo il sistema digerente è formato da:  un canale digerente, attraverso cui passano gli alimenti;  gli organi a esso connessi: ghiandole salivari, fegato, pancreas e cistifellea. Canale digerente

2 Funzioni della bocca  i denti triturano il cibo operando una digestione meccanica;  la lingua rimescola il cibo e ne percepisce il sapore grazie a recettori sensoriali (bottoni gustativi);  le ghiandole salivari producono la saliva, una secrezione acquosa contenente un enzima che demolisce l’amido. La secrezione della saliva è indotta dal sistema nervoso autonomo.amido La digestione inizia nella bocca dove:

3 La peristalsi La contrazione coordinata della tonaca muscolare produce un movimento ondulatorio detto peristalsi. Grazie a questo movimento il cibo viene rimescolato e fatto progredire lungo il canale digerente.

4 Intestino tenue: classificazione e funzioni Nell’intestino tenue si distinguono tre tratti: duodeno, digiuno e ileo.  Nel duodeno avviene la digestione: la demolizione delle molecole complesse in molecole semplici.  Nel digiuno e nell’ileo si ha l’assorbimento: il passaggio delle sostanze nutritive dall’intestino al sangue.

5 Struttura dell’intestino  pieghe che sono sollevamenti della sottomucosa;  villi che sono estensioni digitiformi della mucosa;  microvilli che sono estroflessioni citoplasmatiche delle cellule epiteliali. La superficie intestinale è grandemente aumentata dalla presenza di:

6 Il fegato  la produzione di bile che viene accumulata nella cistifellea, la bile emulsiona i grassi riducendoli in goccioline che verranno attaccate dagli enzimi idrolitici (lipasi);grassi  la trasformazione del glucosio in eccesso in glicogeno o in grassi. Questo organo è situato sotto il diaframma, nella parte alta dell’addome e svolge diverse funzioni tra cui : cistifellea

7 Altre funzioni del fegato

8 Il pancreas  enzimi digestivi che riversa nel duodeno (lipasi, proteasi, amilasi, nucleasi);  un liquido alcalino che neutralizza l’acidità della massa proveniente dallo stomaco;  ormoni (insulina e glucagone) che regolano il livello di glucosio nel sangue. È una ghiandola posta subito sotto lo stomaco e collegata con l’intestino attraverso il dotto pancreatico, e produce:

9 La digestione intestinale carboidrati complessi proteinelipidi acidi nucleici monosaccaridi amminoacidi acidi grassi e glicerolo nucleotidi amilasiproteasilipasinucleasi Nel duodeno le macromolecole contenute negli alimenti vengono demolite completamente nei loro componenti base, ad opera di enzimi prevalentemente pancreatici.

10 L’intestino crasso È lungo circa 1,5 metri ed è suddiviso in: cieco (che presenta una estroflessione detta appendice), colon e retto.  Nel cieco avviene l’assorbimento delle sostanze nutritive.  Nel colon avviene l’assorbimento di acqua e sali minerali e si completa quello delle sostanze nutritive.  Nel retto si accumula la massa non digerita che viene eliminata attraverso l’ano sottoforma di feci.

11 L’assorbimento  i monosaccaridi e gli ammonoacidi passano con un meccanismo di trasporto attivo nelle cellule epiteliali e di qui per diffusione facilitata nel sangue;  gli acidi grassi di piccole dimensioni entrano direttamente nei vasi sanguigni per diffusione semplice, quelli di dimensioni maggiori entrano nelle cellule intestinali, vengono ritrasformati in trigliceridi, combinati con specifiche proteine e immessi nei vasi linfatici. L’assorbimento è il passaggio delle molecole semplici dall’intestino ai capillari che attraversano i villi intestinali.villi intestinali. Ogni molecola è assorbita con uno specifico meccanismo:

12 Gli ormoni gastrointestinali Le attività digestive sono regolate dal sistema nervoso e da quello endocrino. I principali ormoni gastrointestinali sono:

13 Regolazione del glucosio ematico  Le cellule umane utilizzano glucosio come combustibile per soddisfare le richieste energetiche dell’organismo.  La concentrazione del glucosio nel sangue è chiamata glicemia e il suo valore normale è di 1 g/l.  Il fegato ha il compito di immagazzinare il glucosio in eccesso sottoforma di glicogeno e di liberarlo nel caso in cui la glicemia scenda al di sotto dei valori normali.  Il pancreas controlla il livello del glucosio nel sangue grazie alla produzione di insulina e glucagone.insulina glucagone

14 Malattie del tratto gastrico Se l’infiammazione progredisce si può formare l’ulcera gastrica, una lacerazione dell’epitelio che riveste lo stomaco. Se l’ulcera perfora la parete dello stomaco, i succhi gastrici possono aggredire gli organi limitrofi. L’eccessiva produzione di succo gastrico o la presenza di un batterio (Helicobacter pylori) possono causare la gastrite, un’infiammazione acuta o cronica della mucosa gastrica. Helicobacter pylori

15 L’epatite virale  epatite A che si trasmette con gli alimenti, ha un decorso favorevole con guarigione completa;  epatite B ed epatite C che si trasmettono tramite il sangue, hanno un decorso pericoloso in quanto possono provocare la degenerazione del tessuto epatico (cirrosi) e anche il cancro. Alcuni virus possono causare una patologia del fegato chiamata epatite virale le cui forme più diffuse sono: Virus dell’epatite B

16 Disordini alimentari  l’obesità che è una grave forma di sovrappeso che predispone a patologie cardiovascolari;  l’anoressia ovvero una grave forma di dimagrimento con deperimento psicofisico;  la bulimia che consiste nell’assunzione smodata di cibo che viene poi eliminato mediante vomito. Il benessere economico e la cultura occidentale hanno favorito il manifestarsi di patologie legate a disordini alimentari quali:

17 Una dieta corretta  amminoacidi essenziali che sono presenti nelle proteine della carne, del latte e delle uova;  vitamine che sono contenute in diversi tipi di alimenti e sono necessarie in piccole quantità, ma svolgono specifiche funzioni che le rendono indispensabili per la vita; vitamine  sali minerali (come calcio, fosforo, magnesio, iodio, ferro, ecc.) che sono contenuti in diversi cibi oltre che nell’acqua e svolgono specifiche funzioni risultando indispensabili per le funzioni vitali. Il nostro organismo ha bisogno di introdurre con la dieta quantità corrette di principi nutritivi, oltre alle sostanze che non riesce a sintetizzare come:

18 Consigli alimentari

19

20 L’amido  È lo zucchero di riserva dei vegetali.  È un polisaccaride formato da lunghe catene costituite da molte unità di glucosio unite tra loro.  Per essere utilizzati i polisaccaridi devono essere idrolizzati in monosaccaridi da specifici enzimi (amilasi salivare e pancreatica).

21 Le proteine  Costituiscono il 50% del peso secco dei sistemi viventi.  Sono formate da lunghe catene di amminoacidi uniti tra loro con legame peptidico.  Durante la digestione sono idrolizzate nei singoli amminoacidi da specifici enzimi (proteasi).

22 I grassi  Sono introdotti prevelentemente sottoforma di trigliceridi.  I trigliceridi sono formati da lunghe catene di acidi grassi unite al glicerolo.  Gli acidi grassi possono essere saturi o insaturi.  Per essere utilizzati i trigliceridi devono essere idrolizzati in acidi grassi e glicerolo da specifici enzimi (lipasi).

23 Insulina L’insulina è un ormone proteico che abbassa la glicemia favorendo sia l’assorbimento di glucosio da parte delle cellule sia la sua conversione in glicogeno nel fegato e in grassi nelle cellule adipose.

24 Glucagone Quando la glicemia si abbassa, il pancreas secerne il glucagone, un ormone proteico che stimola nel fegato la scissione del glicogeno in glucosio e l’utilizzo di grassi e proteine come combustibili per le cellule.

25 Struttura del villo intestinale

26 Vitamine

27


Scaricare ppt "Il sistema digerente umano Nell’uomo il sistema digerente è formato da:  un canale digerente, attraverso cui passano gli alimenti;  gli organi a esso."

Presentazioni simili


Annunci Google