La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Diagnostica delle infezioni urinarie. supplementnews.org Le UTI si manifestano lungo tutto il tratto urinario. Le infezioni sono causate generalmete da.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Diagnostica delle infezioni urinarie. supplementnews.org Le UTI si manifestano lungo tutto il tratto urinario. Le infezioni sono causate generalmete da."— Transcript della presentazione:

1 Diagnostica delle infezioni urinarie

2 supplementnews.org Le UTI si manifestano lungo tutto il tratto urinario. Le infezioni sono causate generalmete da batteri e occasionalmente da funghi e parassiti

3 LE INFEZIONI DELLE VIE URINARIE (UTI) Le infezioni delle vie urinarie sono seconde per frequenza soltanto alle infezioni respiratorieLe infezioni delle vie urinarie sono seconde per frequenza soltanto alle infezioni respiratorie nell’adulto sono le infezioni batteriche più frequenti nell’adulto sono le infezioni batteriche più frequenti possono assumere morbidità rilevante soprattutto in pazienti a rischio e/o se interessano le vie urinarie superiori (ascesso renale, pielonefrite, etc.) possono assumere morbidità rilevante soprattutto in pazienti a rischio e/o se interessano le vie urinarie superiori (ascesso renale, pielonefrite, etc.)

4 INTERNIAMBULATORIO TOTALE Distribuzione campioni urine Microbiologia UCSC 2010 Positivi (Almeno un isolato) Negativi 6865 (31%) (68%)2143 (32%)

5 Infezioni urinarie in relazione all’età

6 La infezioni urinarie (UTI) vengono classificate in relazione al sito di infezione

7 Uretra Vescica Uretere Rene Infezioni urinarie Vie urinarie inferiori Cistite Vie urinarie superiori Pielonefrite

8 Clinical Infectious Diseases 2005; 40:643 Infezione acuta non complicata del tratto urinario Infezione che si verifica in pazienti (per lo più di sesso femminile) caratterizzati da una normalità anatomo-funzionale del tratto escretore Infezione complicata del tratto urinario Infezione che si verifica in presenza di patogeni resistenti oppure di anomalie funzionali, metaboliche o anatomiche del tratto urinario, o in caso di presenza di catetere o corpi estranei

9 Clinical Infectious Diseases 2005; 40:643 Batteriuria asintomatica (o infezione urinaria asintomatica) Isolamento di batteri in carica significativa (> CFU/ml) nelle urine raccolte appropriatamente da soggetti senza sintomi o segni riferibili ad una infezione urinaria Infezione urinaria ricorrente Infezione urinaria causata dallo stesso agente entro 2 settimane dal termine della terapia (recidiva), o da un ceppo o da una specie differente oltre le 2 settimane dal termine della terapia Roma, 26 maggio 2007

10 E. coli Agenti eziologici causa di infezioni urinarie Roma, 26 maggio 2007

11 ◊ Condizioni anatomiche favorevoli NC-UTI: pazienti ◊ Fattori comportamentali - donne in età fertile ◊ Fattori legati all’età - donne in menopausa

12 Sequenza di eventi nel corso di infezione urinaria La via ascendente sembra essere predominante

13 Fattori che favoriscono l’infezione del tratto urinario Roma, 26 maggio 2007 Stasi Adesione

14 In alcuni casi i microrganismi possono raggiungere le vie urinarie superiori per via ascendente (95%) o per via ematogena via ascendente Invasione batterica delle vie renali superiori via ematogena

15 Campione Identificazione di specie Esame colturale Saggi di sensibilità in vitro Algoritmo diagnostico delle UTI 15

16 Modalità di raccolta delle urine: mitto intermedio ◊ Vantaggi - non invasivo o fastidioso - semplice, e non laborioso - privo di rischi - affidabile ◊ Svantaggi - contaminazione con batteri commensali

17 Modalità di raccolta e trasporto delle urine Aspirazione sovrapubica - miglior metodo - poche indicazioni cliniche - invasivo e fastidioso - richiede tempo e risorse Cateterismo vescicale - minima contaminazione - poche indicazioni cliniche - rischio di infezioni - richiede tempo e risorse Tempo di trasporto del campione influenza il risultato - semina entro 2 ore - refrigerazione o altri metodi di conservazione

18

19 Metodo gold standard per l’identificazione della batteriuria Esame colturale delle urine Metodo gold standard per l’identificazione della batteriuria 1. Consente di determinare la carica microbica (unità formanti colonie/ml)

20 INFEZIONI DEL TRATTO URINARIO BATTERIURIA “SIGNIFICATIVA” quando il campione di urina contiene ≥10 5 microrganismi (CFU)/ml, appartenenti di solito ad 1 sola specie microbica (max 3 specie) Urine contaminate dalla flora microbica periuretrale al momento della raccolta contengono di solito ≤ 10 4 microrganismi/ml, appartenenti a più specie microbiche La valutazione del risultato deve tenere conto delle caratteristiche del paziente e del tipo di campione Roma, 26 maggio 2007

21  Compare Manual and Automated Streaking

22 10 7  Compare Manual and Automated Streaking

23 Linee guida CUMITECH 2C

24 Criteri operativi

25 - Il metodo prevede l’utilizzo di un agar-germi sul quale viene depositata una definita quantità di urina; la mancata crescita del germe incluso nell’agar sottostante/circostante l’inoculo evidenzia l’attività inibitoria. - Il metodo prevede l’utilizzo di un agar-germi sul quale viene depositata una definita quantità di urina; la mancata crescita del germe incluso nell’agar sottostante/circostante l’inoculo evidenzia l’attività inibitoria. - Utilizzando agar contenente Bacillus stearothermophylus, incubato a 58°C è possibile ottenere risultati interpretabili in 3-5 ore- Utilizzando agar contenente Bacillus stearothermophylus, incubato a 58°C è possibile ottenere risultati interpretabili in 3-5 ore DETERMINAZIONE DEL POTERE ANTIBATTERICO RESIDUO (PAR-TEST)

26 POTERE ANTIBATTERICO RESIDUO (PAR-TEST)


Scaricare ppt "Diagnostica delle infezioni urinarie. supplementnews.org Le UTI si manifestano lungo tutto il tratto urinario. Le infezioni sono causate generalmete da."

Presentazioni simili


Annunci Google