La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Automatismi Scacchistici 10 regole d’oro. Negli scacchi bisogna imparare, a qualsiasi livello, ad avere dei comportamenti automatici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Automatismi Scacchistici 10 regole d’oro. Negli scacchi bisogna imparare, a qualsiasi livello, ad avere dei comportamenti automatici."— Transcript della presentazione:

1 Automatismi Scacchistici 10 regole d’oro

2 Negli scacchi bisogna imparare, a qualsiasi livello, ad avere dei comportamenti automatici.

3 Non si tratta di imparare a memoria mosse ma di effettuare SEMPRE una serie di operazioni logiche appena l’avversario ha effettuato la sua mossa e tocca a noi.

4 Queste operazioni logiche devono essere apprese tramite l’esercizio continuo ed applicate automaticamente, come quando si va in bicicletta o si guida un’automobile.

5 Quando saliamo in macchina dobbiamo eseguire una serie di operazioni standard, come mettere a posto il sedile e gli specchietti, allacciare la cintura, togliere il freno a mano, accendere il motore ecc.

6 Se non eseguiamo queste operazioni e cerchiamo di partire corriamo il rischio di non riuscire a farlo o di non controllare il veicolo ed avere un incidente.

7 Così accade sulla scacchiera quando ci si dimentica di fare un’operazione che è indispensabile per giocare bene.

8 Le azioni che ora elencheremo devono diventare automatiche. Siete invitati a prendere nota dei 10 punti della lista e seguirli scrupolosamente durante ogni partita.

9 L’avversario ha appena mosso, tocca a noi.

10 1. Verificare se ci sono pezzi e/o pedoni che non sono difesi e che sono attaccati. Prima controllare i propri, poi quelli avversari. Questo ci aiuta a vedere se rischiamo di perdere materiale o possiamo guadagnarlo.

11 2. Verificare se ci sono pezzi e/o pedoni che sono difesi ma che sono attaccati più volte rispetto al numero di difese. Per prevalere il numero degli attacchi deve essere superiore al numero delle difese.

12 3. Verificare se ci sono pezzi attaccati, anche se difesi, di maggior valore rispetto agli attaccanti La difesa e l’attacco sono più efficaci quanto meno di valore è il materiale impegnato.

13 Il pedone è il miglior attaccante ed il miglior difensore. Un pezzo attaccato da un pedone rischia di essere catturato comportando una perdita materiale.

14 La Donna è il peggior attaccante e difensore perché rischia di essere persa. Se questo rischio non c’è la Donna è un ottimo attaccante multiplo potendo agire contemporaneamente su linee diverse (colonne, traverse e diagonali)

15 È preferibile difendere ed attaccare “economicamente” cioè usare il materiale di minor valore possibile.

16 4. Verificare se abbiamo la possibilità di mantenere la parità materiale o andare in vantaggio. Ad esempio se l’avversario ha appena preso un pezzo o pedone nostro dobbiamo, se possiamo, effettuare una presa di altrettanto valore o andremo in svantaggio.

17 5. Verificare se abbiamo la possibilità di applicare un tatticismo o se ce l’ha l’avversario. Sostanzialmente i tatticismi sono attacchi multipli e contemporanei a pezzi e/o pedoni, o attacchi contro il Re

18 Se non si conoscono i tatticismi si imparano negli appositi testi di tattica a disposizione.

19 Se uno o più dei nostri pezzi e/o pedoni sono indifesi ed attaccati, o difesi in modo insufficiente, o di maggior valore, o a rischio di tatticismo, valutiamo se: 1. spostare il pezzo o pedone 2. difenderlo 3. catturare un pezzo o pedone aversario 4. attaccare un pezzo o pedone avversario

20 6. Verificare se c’è qualche nostro pezzo che non sta facendo nulla Gli scacchi sono un gioco di opportunità, se un pezzo non sta facendo nulla non è di nessun aiuto. Si deve pensare a farlo entrare in gioco.

21 Ora possiamo scegliere la mossa Teniamo conto di tutto quello che abbiamo verificato secondo i punti precedenti Quindi non dovremmo perdere materiale, mancare di guadagnarlo o di fare una mossa utile.

22 Abbiamo scelto la mossa, stiamo per farla.

23 Fermi!

24 Prima di effettuare la mossa bisogna effettuare il Controllo di Sicurezza Il Controllo deve diventare automatico

25 7. Immaginate la posizione come se aveste già fatto la vostra mossa.

26 8. Verificate che la vostra mossa non comporti perdite materiali Potreste non aver effettuato bene i controlli precedenti o non esservi accorti che la vostra mossa rimuove una difesa ad un pezzo o pedone.

27 9. Provate ad immaginare che mossa potrebbe fare il vostro avversario Immaginate la posizione che deriverebbe dalle vostre mosse.

28 10. Verificate che la mossa avversaria non vi faccia perdere materiale o subire uno scaccomatto immediato. Avete già controllato ma può esservi sfuggito qualcosa e questa è l’ultima occasione di evitare un banale errore.

29 Se non avete visto pericoli fate la vostra mossa, altrimenti ripensateci

30 Questi comportamenti servono al giocatore di scacchi per non doversi preoccupare di questioni essenziali ma elementari come evitare di farsi catturare un pezzo o pedone indifeso, o poco difeso, o di grande valore, o prendere scaccomatto senza essersi accorti del pericolo.

31 L’unica maniera per far diventare automatico un comportamento è ripeterlo.

32 Giocate le vostre partite con la lista davanti a voi ed effettuate tutti i passaggi ordinatamente finché non vi servirà più il promemoria.

33 Sentire = Dimenticare Vedere = Ricordare Scrivere = Capire Fare = Automatizzare Avete sentito, visto, scritto, ora fate.

34 Copyright©Comegiocareevincereascacchi


Scaricare ppt "Automatismi Scacchistici 10 regole d’oro. Negli scacchi bisogna imparare, a qualsiasi livello, ad avere dei comportamenti automatici."

Presentazioni simili


Annunci Google