La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituto Comprensivo di Scuola Primaria e Secondaria di primo grado “E. Donadoni” di Sarnico ANNO SCOLASTICO 2013 - 2014 PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA SCUOLA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituto Comprensivo di Scuola Primaria e Secondaria di primo grado “E. Donadoni” di Sarnico ANNO SCOLASTICO 2013 - 2014 PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA SCUOLA."— Transcript della presentazione:

1 Istituto Comprensivo di Scuola Primaria e Secondaria di primo grado “E. Donadoni” di Sarnico ANNO SCOLASTICO PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA SCUOLA PRIMARIA S a porre al C entro l’ U nicità del singolo in una O rganizzazione che L ascia crescere e A ccompagna

2 IL PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA (istituito con il DPR 275/1999 art. 3 c. 1 – 2) È un dovere per ogni istituzione scolastica che lo predispone con la partecipazione di tutte le sue componenti ESPLICITA la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa ed organizzativa che le scuole adottano autonomamente RAPPRESENTA il documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche

3 conoscenza di sé e autostima FINALITÀ FORMATIVE: la nostra scuola vuole promuovere negli alunni socializzazione e rispetto della persona capacità di autocontrollo superamento di ogni forma di intolleranza interesse partecipazione impegno autonomia e capacità organizzativa motivazione ad apprendere acquisizione di un metodo di studio efficace

4 OBIETTIVI DELL’OFFERTA FORMATIVA Valorizzare, sostenere e facilitare l’azione educativo didattica dei docenti Ottenere una ricaduta operativa efficace sugli alunni, attraverso proposte integrate e coerenti Innalzare il successo formativo degli alunni attraverso attività educativo – didattiche mirate ai loro bisogni Integrare l’Offerta Formativa Scuola/Territorio per realizzare una proposta di formazione globale e coerente

5 SCELTE PEDAGOGICHE La nostra scuola, relativamente alle finalità formative, organizza la propria azione educativo-didattica, sulle seguenti scelte pedagogiche: PROMUOVERE  un clima relazionale sereno e accogliente  la consapevolezza di sé  l’autonomia di pensiero  la solidarietà tra pari e l’integrazione di culture diverse  il senso critico  lo sviluppo di capacità trasversali e la creazione di reti cognitive  gli elementi basilari di un sapere teorico, pratico ed operativo  lo sviluppo multidimensionale del soggetto  rapporti positivi con le famiglie degli alunni  rapporti proficui con i servizi e gli enti territoriali PREDISPORRE E CURARE  l’ambiente fisico

6 FAVORIRE  la socializzazione RICONOSCERE  la diversità e aprirsi al confronto PROGETTARE  percorsi adeguati alle capacità degli alunni ATTIVARE  interventi di recupero, consolidamento e sviluppo  un percorso formativo organico e coerente con gli altri ordini di scuola ACCOGLIERE  l’innovazione tecnologica come fonte e strumento di conoscenza VALORIZZARE  le competenze già acquisite dall’alunno RISPETTARE  i bisogni fisici, emotivi, affettivi, relazionali e cognitivi dell’alunno

7 SCELTE METODOLOGICHE E DIDATTICHE Personalizzazione dell’insegnamento – apprendimento Proposte adeguate a stili, modalità e ritmi di apprendimento Eventuale utilizzo di momenti di compresenza degli insegnanti Collaborazione scuola – famiglia Collaborazione con le risorse educative del territorio Attenzione costante al miglioramento della qualità dell’insegnamento Costruzione del sapere Uso di strategie comunicative Apprendimento per gruppi di lavoro Attività individuali e collettive di ricerca e rielaborazione delle conoscenze Uso di strumenti didattici e attività di laboratorio Uso di strumenti didattici (videocassette,dia, lucidi, cd-rom) Uso delle tecnologie informatiche Attività di laboratorio: biblioteca, laboratorio scientifico, laboratorio informatico, laboratorio di musica, laboratorio di immagine, laboratorio interdisciplinare per l’handicap e il disagio) Collaborazione con soggetti esterni e con progetti integrati Partecipazione ad attività proposte e/o gestite da enti ed operatori esterni Adesione ad iniziative proposte da associazioni presenti sul territorio Partecipazione dei docenti a corsi d’aggiornamento organizzati dalla scuola o da altri enti ed associazioni Confronto e collaborazione fra colleghi Commissioni di lavoro

8 RAPPORTO SCUOLA - FAMIGLIA I genitori, nell’ottica della condivisione, devono conoscere tutte le linee dell’ O. F. della scuola e, attraverso le componenti rappresentative CONSIGLIO DI ISTITUTO CONSIGLIO D’INTERCLASSE possono esprimere pareri e proposte per migliorarne la qualità. Il rapporto con i genitori si concretizza formalmente mediante incontri periodici rappresentati da: CALENDARIO INCONTRI L’ASSEMBLEA DI CLASSE O DI SEZIONE I COLLOQUI INDIVIDUALI IL CONSIGLIO D’ INTERCLASSE COMPITI DEI RAPPRESENTANTI DI CLASSE

9 L’ASSEMBLEA DI CLASSE O SEZIONE Offre ai docenti l’occasione di esplicitare le proprie scelte metodologiche e didattiche, le linee educative e programmatiche del POF e della loro classe Rappresenta per i genitori l’occasione per conoscere l’organizzazione della vita scolastica dei loro figli e per riflettere e discutere sulle dinamiche relazionali della classe e/o su problematiche educative generali. I COLLOQUI INDIVIDUALI sono finalizzati alla valutazione del rendimento e del comportamento degli alunni ed alla consegna del documento di valutazione. IL CONSIGLIO D’ INTERCLASSE composto dai docenti del plesso e dai genitori rappresentanti: prende visione di tutte le iniziative ed attività del plesso ed esprime pareri fa proposte relative al funzionamento dell’unità scolastica permette ai rappresentanti di classe di avere contatti con gli altri rappresentanti di plesso si fa portavoce delle problematiche di carattere generale che emergono nel plesso.

10 COMPITI DEI RAPPRESENTANTI DI CLASSE Presenziare alle riunioni di classe e interclasse con diritto di voto e di parola Convocare eventuali incontri tra genitori della classe Riportare ai genitori assenti le conclusioni delle riunioni Partecipare agli incontri del Comitato dei genitori che sarà costituito dopo le elezioni Proporre iniziative significative agli organi collegiali e supportare quelle proposte dalla scuola. CALENDARIO INCONTRI Oltre alle occasioni formali, possono esserci altri momenti di incontro: situazioni impreviste richieste particolari feste e altre manifestazioni scolastiche OTTOBRE Assemblea di classe con presentazione delle programmazioni di classe e delle singole discipline NOVEMBRE Consigli d’interclasse, assemblea, colloqui individuali con tutti i docenti. GENNAIO Consigli d’interclasse FEBBRAIO Colloqui di valutazione quadrimestrale MARZO Consigli d’interclasse APRILE Assemblea, colloqui individuali con tutti i docenti. MAGGIO Consigli d’interclasse GIUGNO Colloqui di valutazione finale

11 IL PATTO FORMATIVO I GENITORI Usufruire di una scuola di qualità Chiedere per i propri figli un ambiente sicuro e sereno Conoscere le opportunità educative offerte dalla scuola Essere informati sul processo di apprendimento e sul comportamento del proprio figlio Ricevere aiuti e consigli per risolvere eventuali situazioni di disagio o conflitto. DIRITTI DOVERI Assicurare fiducia agli insegnanti e alla scuola Collaborare nel rispetto delle regole Partecipare alla vita della scuola nei modi e nei tempi stabiliti Seguire, orientare, rassicurare ed ascoltare i propri figli Valorizzare e rispettare i figli nella loro personalità e originalità e nel loro bisogno di autonomia e indipendenza Riconoscere i limiti e le debolezze ed affrontare con spirito costruttivo la valutazione degli insegnanti Accettare possibili richiami disciplinari nella convinzione che siano adottati in funzione preventiva e nell’interesse dell’alunno Parlare con i figli e informarsi delle esperienze scolastiche

12 IL PATTO FORMATIVO GLI INSEGNANTI DIRITTI DOVERI Essere rispettati nella pianificazione e nello svolgimento del proprio lavoro Chiedere la collaborazione della famiglia per affrontare tempestivamente problemi relativi al comportamento o al rendimento dell’alunno Essere informati su eventuali disagi o problemi, anche extrascolastici, che possono ostacolare il percorso scolastico degli alunni. Fornire agli alunni un ambiente sicuro e sereno e creare nella classe un clima positivo e favorevole agli apprendimenti; esplicitare le proprie scelte metodologiche e didattiche; progettare e realizzare attività e percorsi didattici adeguati agli alunni e concordati con gli altri docenti; far sì che ogni alunno raggiunga, rispetto alle proprie capacità, gli obiettivi previsti; informare i genitori sui progressi dei loro figli o su eventuali difficoltà riscontrate; collaborare con la famiglia per trovare strategie educative comuni; graduare collegialmente il carico di impegni e dei compiti.

13 Il progetto culturale ed educativo della scuola segue le linee generali D.L.vo 59/03 obiettivi Contenuti formativi Indicazioni nazionali Abilità fondamentali AREA DELL’AZIONE DIDATTICA I DOCENTI collegialmente ed individualmente stabiliscono le modalità concrete per mezzo delle quali conseguire gli obiettivi fissati delineano percorsi didattici adeguati e coerenti programmazione didattica valutazione degli alunni accertamento dei risultati educativi e didattici attraverso verifiche: - accertare se l’alunno ha raggiunto gli obiettivi - regolare o correggere la programmazione didattica

14 Tipologia progetti progetti nel nostro I.C. Attività opzionali La RIFORMA del primo ciclo La RIFORMA del primo ciclo Offerta di base Ampliamento dell’offerta Offerta di base Ampliamento dell’offerta Tempo scuola nel nostro I.C. Attività opzionali 27 ORE Fino a 30 ORE 27 ORE 28 ORE 1 a 2 a 3 a 4 a 5 a AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA ARRICCHIMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA

15 LA RIFORMA DEL SISTEMA SCOLASTICO 1° CICLO Dall’a.s. 2009/2010 a partire dalle classi prime:  E’ stato soppresso il modulo a più maestri degli anni ’90  Un maestro prevalente è il punto di riferimento educativo e formativo per il bambino  Le ore di compresenza sono state azzerate per tutte le classi  Per gli insegnanti di sostegno non è prevista nessuna modifica: 1 docente ogni 2 alunni disabili

16 Dall’anno scolastico 2009/2010, in base alla Riforma del Sistema scolastico (art. 4 del D.L. 1 settembre 2008, n. 137, convertito con modificazioni nella legge 30 ottobre 2008, n. 169), le famiglie hanno avuto la possibilità di scegliere tra i 2 modelli base che prevedono un unico maestro di riferimento. IL TEMPO SCUOLA: CLASSI PRIME E SECONDE classi funzionanti a 24 ore classi funzionanti a 27 ore con una più ampia articolazione del tempo scuola Le famiglie hanno potuto richiedere, sulla base dell’organico assegnato alla scuola, uno dei seguenti Modelli: classi funzionanti a 30 ore con attività opzionali classi funzionanti a 40 ore tempo pieno

17 Al fine di garantire  serenità agli alunni  efficacia ai percorsi formativi progettati il Collegio dei Docenti, nel rispetto delle prerogative del Consiglio di Istituto, ha inteso  privilegiare la distribuzione delle attività scolastiche su sei giorni settimanali. Tale assetto risulta essere il più funzionale  rispetto ai processi di insegnamento ed organizzazione della scuola  rispetto a tempi e ritmi di apprendimento degli alunni in quanto  consente di evitare il presentarsi di giorni di attività troppo concentrate (anche in rapporto all’età dei bambini) alternati a pause temporali prolungate. IL TEMPO SCUOLA: CRITERI

18 Nel nostro Istituto Comprensivo ci sono classi prime organizzate secondo il modello a 27 ore settimanali e classi prime organizzate secondo il modello a 28 ore settimanali ORGANIZZAZIONE DELLA NOSTRA SCUOLA Plesso di Adrara San Martino 1^A = ORE 28 Plesso di Adrara San Rocco 1^A = ORE 28 Plesso di Credaro 1^A = ORE 28 1^B = ORE 28 Plesso di Sarnico 1^A = 27 ORE 1^B = 27 ORE Plesso di Viadanica 1^A = ORE 28

19 IL TEMPO SCUOLA A 27 ORE Attività curricolari obbligatorie costituite dai piani di lavoro delle varie discipline ORARIO  4 h. per 6 GIORNI SETTIMANALI ( )  1/ 2 rientri pomeridiani alternati a quadrimestre ( ) INSEGNANTE PREVALENTE Maestro prevalente Le restanti ore affidate ad altri docenti La scelta delle attività delle rimanenti ore è decisa dalla scuola SCELTA DEL NOSTRO ISTITUTO ITALIANO 7 MATEMATICA 6 RICERCA 5 INFORMATICA 1 INGLESE 1 I.R.C. 2 IMMAGINE 2 MUSICA 1 MOTORIA 2 TOTALE 27

20 IL TEMPO SCUOLA A 28 /30 ORE Attività curricolari obbligatorie costituite dai piani di lavoro delle varie discipline ORARIO PREVISTO: 4 h. per 6 GIORNI SETTIMANALI ( ) 3 rientri pomeridiani ( ) ITALIANO 7 MATEMATICA 6 RICERCA 5 INFORMATICA 1 INGLESE 1 I.R.C. 2 IMMAGINE 2 MUSICA 1 MOTORIA 2 TOTALE 27 ATTIVITÀ OPZIONALI FACOLTATIVE CLASSI PRIME E SECONDE 28ª ora Laboratorio di ascolto attivo

21 AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA L’ampliamento dell’offerta formativa si realizza con le attività opzionali previste dal D.L. 59/04. Le attività proposte dalla nostra scuola prevedono, in base all’età dei bambini, diversi tipi di LABORATORIO: LABORATORIO DI ASCOLTO ATTIVO LABORATORIO PER IL RECUPERO E LO SVILUPPO DEGLI APPRENDIMENTI ( LA.R.S.A)

22 AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA CLASSI TERZECLASSI QUARTECLASSI QUINTE 28ª ora LA.R.S.A Attività di Ricerca (laboratorio) 29ª ora LA.R.S.A Logico- matematico (laboratorio) 30ª ora LA.R.S.A Linguistico- espressivo (laboratorio) 28ª ora LA.R.S.A Logico- matematico (laboratorio) 29ª ora LA.R.S.A Linguistico- espressivo (laboratorio) 30ª ora LA.R.S.A Attività di Ricerca (laboratorio) 28ª ora LA.R.S.A Linguistico- espressivo (laboratorio) 29ª ora LA.R.S.A Logico- matematico (laboratorio) 30ª ora LA.R.S.A Attività di Ricerca (laboratorio)

23 E’ costituito da PROGETTI che:  arricchiscono  integrano  potenziano Tali progetti tengono conto di:  proposte, richieste e risorse delle agenzie educative del territorio  risorse interne della scuola  necessità delle classi ARRICCHIMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA l’attività didattica

24 TIPOLOGIA DEI PROGETTI Progetti ore di contemporaneità e laboratori inseriti in singole discipline o nell’organizzazione di classi aperte: - recupero, potenziamento - attività alternative alla religione cattolica Progetti finanziati dalle amministrazioni comunali corsi di nuoto, interventi di esperti con specifiche competenze sulle classi, concorsi etc. Progetti di continuità educativa e didattica realizzati tra i vari ordini di scuola: - scuola dell’infanzia – scuola primaria - scuola primaria – scuola secondaria di primo grado Progetti individualizzati per alunni diversamente abili Progetti finanziati dal fondo d’istituto - laboratori d’intercultura - attività di alfabetizzazione per stranieri - laboratori di teatro - laboratori di costruzione del libro - laboratori di manipolazione - progetti WWF etc. Progetti con esperti ed agenzie esterne a titolo gratuito: interventi di esperti per pacchetti di ore relativi a educazione ambientale, alla salute, all’affettività, alle attività sportive, al collezionismo filatelico etc.

25 I PROGETTI DEI SINGOLI PLESSI DELLA SCUOLA PRIMARIA SONO RIPORTATI DI SEGUITO SARNICO CREDARO ADRARA SAN MARTINO ADRARA SAN ROCCO VIADANICA

26 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO UTILIZZO ORE DI CONTEMPORANEITÀ  Tempi: tutto l’anno nei giorni di rientro  Classi: Tutte le classi  Operatori coinvolti: i docenti della scuola primaria che hanno a disposizione ore di contemporaneità Finalità: Aiutare i bambini con difficoltà di apprendimento Favorire l’acquisizione degli obiettivi didattici proposti nei diversi ambiti disciplinari Promuovere nei bambini impegno, motivazione e autonomia operativa.  PROGETTO A COSTO ZERO

27 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO CANCRO IO TI BOCCIO Tempi: Lezioni degli insegnanti; intervento, in alcune classi quinte e seconde medie, di ricercatori dell’A.I.R.C. Il 25 gennaio 2014, raccolta fondi con la vendita delle arance in una postazione nei plessi  Classi: Tutte le classi  Operatori coinvolti: docenti, esperti A.I.R.C., genitori  Finalità: Educare gli alunni ad uno stile di vita sano e corretto Acquisizione della consapevolezza dell’importanza del volontariato come impresa civile.  PROGETTO A COSTO ZERO

28 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI alunni stranieri ALFABETIZZAZIONE  Tempi: tutto l’anno per 4 ore settimanali  Operatori coinvolti: docenti dell’istituto comprensivo, docenti alfabetizzatori.  Finalità: facilitare l’ingresso a scuola di bambini stranieri alfabetizzare gli alunni stranieri fornire al bambino straniero gli strumenti linguistici per partecipare alle attività della classe e del gruppo sostenere il percorso scolastico degli alunni stranieri con l’acquisizione delle competenze linguistiche necessarie per garantire il successo scolastico  PROGETTO A COSTO ZERO

29 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI TUTTI GLI ALUNNI TUTTI I GENITORI E GLI INSEGNANTI SPAZIO DI ASCOLTO PSICOPEDAGOGICO  Tempi: 1°/2° Quadrimestre  Classi: Per tutti gli alunni, i genitori e gli insegnanti  Operatori coinvolti: Esperto psicopedagogista  Finalità: Affrontare e risolvere problematiche nella gestione dei rapporti e delle dinamiche del processo insegnamento- apprendimento  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo Studio

30 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI DI SUPPORTO AD ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI ED ALLA CLASSE DI APPARTENENZA Trekking con gli asini  Tempi: maggio 2014  Classi: 1^B, 2^ C  Operatori coinvolti: docenti della classe, docenti di sostegno, assistenti educatori.  Finalità: favorire l’integrazione a scuola degli alunni diversamente abili, attraverso l’attività ludica.  PROGETTO A PAGAMENTO: Quota adesione CTRH

31 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO ATTIVITÀ ALTERNATIVA I.R.C.  Tempi: da ottobre a giugno 2014  Classi: classi che richiedono l’ora alternativa  Operatori coinvolti: docenti delle classi  Finalità: Fornire al bambino straniero gli strumenti linguistici per partecipare alle attività della classe o del gruppo Sviluppare l’italiano utile alla scolarizzazione ed alla socializzazione. Collegare la lingua al contesto quotidiano.  PROGETTO A COSTO ZERO

32 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO FESTA DI FINE ANNO  Tempi: fine anno scolastico  Classi: tutto il plesso  Operatori coinvolti: docenti delle classi e operatori esterni da contattare  Finalità:  Attivare un percorso interattivo per creare momenti di espressione artistica attraverso tecniche pittoriche e manipolative.  Progetto a pagamento: Fondo d’Istituto

33 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI PRIME ACCOGLIENZA  Tempi: primo giorno di scuola  Classi: 1° A-B-C  Operatori coinvolti: tutti gli insegnanti delle classi  Finalità: Favorire un approccio positivo dei bambini nell’ambiente scolastico creando un clima sereno e collaborativo.  PROGETTO A COSTO ZERO

34 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI PRIME PERCORSI DI ATTIVITÀ PSICOMOTORIA Tempi: 2° quadrimestre 2013 – ore di intervento psicomotorio per ogni classe  Classi: 1° A-B  Operatori coinvolti: gli insegnanti delle classi Operatore esterno: Psicomotricista Finalità:  Sviluppare dinamiche relazionali all’interno del gruppo  Esprimere i vissuti emozionali  Prendere fiducia nella propria capacità di espressione corporea  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo Studio

35 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI DI SUPPORTO AD ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI ED ALLA CLASSE DI APPARTENENZA INTERVALLO INSIEME Tempi: 1° e 2° quadrimestre, tutti i giorni della settimana, tranne il lunedi’ per l’intera durata dell’intervallo  Classi: a turno tutti gli alunni della classe 1^ B con l’alunno diversamente abile  Operatori coinvolti: insegnante di sostegno e assistente educatrice Finalità:  Favorire occasioni di socializzazione con i bambini della classe  Modificare gradualmente le proprie reazioni rispetto al gruppo  PROGETTO A COSTO ZERO

36 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI DI SUPPORTO AD ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI ED ALLA CLASSE DI APPARTENENZA I COLORI Tempi: Ogni lunedì pomeriggio dalle ore alle ore per l’intero anno scolastico.  Classi: a rotazione tutti gli alunni della classe 1^ B con l’alunno diversamente abile  Operatori coinvolti: insegnante di sostegno Finalità:  Favorire il piacere dell’osservazione del colore  Incoraggiare il lavoro cooperativo con i compagni.  PROGETTO A COSTO ZERO

37 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI SECONDE PERCORSI DI ATTIVITÀ PSICOMOTORIA Tempi: 1° e 2° quadrimestre 10 ore di intervento psicomotorio per ogni classe  Classi: 2° A-B-C  Operatori coinvolti: gli insegnanti delle classi Operatore esterno: Psicomotricista Finalità:  Sviluppare dinamiche relazionali all’interno del gruppo  Esprimere i vissuti emozionali  Prendere fiducia nella propria capacità di espressione corporea  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo Studio

38 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI TERZE TUTTI IN BICICLETTA  Tempi: Nelle ore di geografia, motoria, immagine, periodo aprile/maggio/giugno.  Classi: 3ª A-B-C  Operatori coinvolti: Insegnanti di classe – polizia municipale  Finalità:  Promuovere la conoscenza di sé  Promuovere positive relazioni con gli altri  Favorire la convivenza civile e comportamenti rispettosi verso gli altri comprendendo l’importanza di riconoscere codici e regolamenti  Muoversi consapevolmente sulla strada  PROGETTO A COSTO ZERO

39 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI TERZE ZAMPE E RUOTE  Tempi:. Si prevede di utilizzare il libretto e il gioco online come integrazione al progetto: “tutti in bicicletta” nel periodo aprile/maggio/giugno.  Classi: 3ª A-B-C  Operatori coinvolti: insegnanti delle classi  Finalità: Promuovere l’educazione stradale  PROGETTO A COSTO ZERO

40 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI TERZE LA VITA NASCOSTA DEI NOSTRI LAGHI: FONDALI PULITI Tempi:  Classi: 3 e A-B-C  Operatori coinvolti: Insegnanti di classe- Esperti del Consorzio Gestione Laghi d’Iseo, d’Endine, Moro  Finalità: conoscere il ciclo vitale del lago e dei suoi abitanti e sensibilizzare al rispetto dell’ambiente lacustre  PROGETTO A COSTO ZERO

41 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI TERZE FIABE IN BIBLIOTECA Tempi: 2 interventi di due ore per un totale di 6 ore per classe periodo marzo-aprile  Classi: 3 e A-B-C  Operatori coinvolti: insegnanti delle classi Responsabile biblioteca di Sarnico  Finalità:  Avvicinare e motivare gli alunni alla lettura espressiva ed animata  PROGETTO A COSTO ZERO

42 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI TERZE IL MIO SORRISO Tempi: 8 ore per studenti e insegnanti  Classi: 3 e A-B-C  Operatori coinvolti: insegnanti delle classi ASL BERGAMO – Dipartimento di Prevenzione - SMPDC  Finalità:  Rendere il bambino consapevole dell’importanza di mantenere i denti sani  Conoscere e mettere in pratica i comportamenti utili alla prevenzione della carie.  PROGETTO A COSTO ZERO

43 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI TERZE LABORATORIO DI CERAMICA Tempi: Il progetto si svolgerà nelle ore di immagine in due periodi: - novembre/dicembre (4 ore in ogni gruppo classe) - gennaio/febbraio (2 ore in ogni gruppo classe)  Classi: 3 e A-B-C  Operatori coinvolti: insegnanti Esperto: Zappalà  Finalità:  Avvicinare i bambini al mondo della manipolazione e della ceramica  PROGETTO A PAGAMENTO: Fondo d’Istituto

44 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI QUARTE QUINTE A SCUOLA DI TENNIS  Tempi: n° 2 incontri della durata di 1 ora aprile-maggio  Classi: 4^ A-B-C - 5^ A-B-C  Operatori coinvolti: Insegnanti di classe - scuola tennis di Oscar Sacella  Finalità: conoscere e diffondere la pratica del tennis e la conoscenza del fair play sportivo tramite il gioco  PROGETTO A COSTO ZERO

45 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI QUINTE PROGETTO AVIS  Tempi:gennaio / maggio 2014  Classi: 5^ A-B-C  Operatori coinvolti: Insegnanti di classe - Responsabili Avis Sarnico  Finalità: Sensibilizzare alla donazione del sangue  PROGETTO A COSTO ZERO

46 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI QUINTE CALENDARIO DIRITTI DEI BAMBINI  Tempi: 2° quadrimestre.  Classi: 5^A – 5^B – 5^C.  Operatori coinvolti: tutte le insegnanti del modulo.  Finalità:  -favorire il lavoro cooperativo  - riflettere sui diritti dei bambini  Favorire l’acquisizione di atteggiamenti non discriminatori ed il superamento di stereotipi e pregiudizi  PROGETTO A COSTO ZERO

47 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA SARNICO PROGETTI CLASSI QUINTE LA CELLULA  Tempi: Gli incontri sono previsti nel periodo aprile-maggio  Classi: 5^A – 5^B – 5^C.  Operatori coinvolti: Le insegnanti del modulo. Professore secondaria  Finalità:  Sperimentare l’attività laboratoriale con strumenti specifici  Analizzare al microscopio le cellule animali e vegetali  PROGETTO A PAGAMENTO: Fondo istituto Torna a menù plessi

48 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO PIEDIBUS  Tempi: il sabato nei mesi di settembre –ottobre aprile – maggio 2014 con il gruppo di genitori -accompagnatori  Classi: tutte le classi del Plesso  Operatori coinvolti: genitori - insegnanti - rappresentante della polizia municipale - gruppo Protezione Civile di Credaro  Finalità: favorire la nascita di una rete di genitori-insegnanti- amministratori per arricchire l’esperienza educativa e coordinare le azioni di vigilanza e sicurezza Promuovere l’autonomia dei bambini nei loro spostamenti quotidiani e nei processi di socializzazione tra coetanei Contribuire alla riduzione dell’inquinamento atmosferico  PROGETTO A COSTO ZERO

49 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO ACCOGLIENZA  Tempi: i primi 15 giorni di settembre 2013 più il giorno della spettacolazione finale  Classi: tutte le classi del Plesso  Operatori coinvolti: le insegnanti di classe  Finalità: Accogliere con gioia gli alunni delle classi prime che scoprono il nuovo ambiente scuola  PROGETTO A COSTO ZERO

50 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO SPAZIO DI ASCOLTO PSICOPEDAGOGICO  Tempi: da Ottobre 2013  Classi: Per tutti gli alunni, i genitori e gli insegnanti  Operatori coinvolti: Esperto psicopedagogista  Finalità: Affrontare e risolvere problematiche nella gestione dei rapporti e delle dinamiche del processo insegnamento-apprendimento  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo Studio

51 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO CANCRO IO TI BOCCIO Tempi: Lezioni degli insegnanti; intervento, in alcune classi quinte e seconde medie, di ricercatori dell’A.I.R.C. Il 24 gennaio 2014, raccolta fondi con la vendita delle arance in una postazione nei plessi  Classi: Tutte le classi  Operatori coinvolti: docenti, esperti A.I.R.C., genitori  Finalità: Educare gli alunni ad uno stile di vita sano e corretto Acquisizione della consapevolezza dell’importanza del volontariato come impresa civile.  PROGETTO A COSTO ZERO

52 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE  Tempi:  Classi: tutte le classi del Plesso  Operatori coinvolti: agenti di polizia locale del comune di Credaro - insegnanti scienze motorie e sportive  Finalità: Creare una coscienza responsabile in tutti coloro che circolano sulle strade, ai fini della propria e dell’altrui incolumità  PROGETTO A COSTO ZERO

53 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO PROGETTO L’INSALATA ERA NELL’ORTO  Tempi: da ottobre a giugno con esperienze nell’orto, in serra e laboratori trasversali alla coltivazione in atto  Classi: tutte le classi del Plesso  Operatori coinvolti: le insegnanti di classe  Finalità: Continuare l’esperienza dell’ orto scolastico: luogo in cui coltivare saperi e sapori (terzo anno consecutivo)  PROGETTO A COSTO ZERO

54 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO PROGETTO FRUTTADÌ  Tempi: da ottobre 2013 a giugno 2014 all’intervallo di ogni venerdì  Classi: tutte le classi del Plesso  Operatori coinvolti: insegnanti – genitori  Finalità: Educare alla salute attraverso una sana e corretta alimentazione Promuovere il consumo di frutta e verdura all’intervallo e ridurre il consumo di “merendine” Indirizzare a buoni comportamenti alimentari  PROGETTO A COSTO ZERO

55 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO PROGETTO ATELIER DI CRETA  Tempi: durante tutto l’anno scolastico nelle ore di educazione all’ immagine  Classi: tutte le classi del Plesso  Operatori coinvolti: insegnanti esperti  Finalità:  Favorire la percezione tridimensionale, il contatto diretto con la materia, la coordinazione braccia mani-dita  Affinare le capacità percettive ed espressive  Potenziare la creatività espressiva che è patrimonio di ogni individuo  Stimolare una graduale maturazione del gusto estetico  PROGETTO A PAGAMENTO: FONDO D’ISTITUTO

56 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO PROGETTO SOLUZIONI ECOLOGICHE PER L’AMBIENTE  Tempi: 2 ore per ogni classe per un totale di 20 ore  Classi: tutte le classi del Plesso  Operatori coinvolti: esperti Cooperativa LA RINGHIERA  Finalità:  Promuovere nell’alunno un graduale processo di sensibilizzazione nei confronti del mondo circostante  PROGETTO A COSTO ZERO

57 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI CLASSI PRIME LABORATORI SCUOLABA  Tempi: 10 ore: 2+2 con gli insegnanti; 6 ore con gli alunni della classe, nell’arco di tre mesi: novembre, dicembre, gennaio  Classi: 1^A e alunno diversamente abile  Operatori coinvolti: insegnanti di classe; responsabili di SCUOLABA per l’autismo  Finalità:  Supportare e favorire il processo di integrazione del bambino con diagnosi dello spettro autistico nella scuola  Valorizzare le dinamiche relazionali all’interno del gruppo-classe  Far emergere vissuti emozionali  Favorire atteggiamenti empatici, di ascolto reciproco, di collaborazione e di solidarietà.  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo studio

58 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI CLASSI PRIME LABORATORIO DI MUSICOTERAPIA  Tempi: 10 incontri di ½ ora settimanale: tot. 5 ore  Classi: piccolo gruppo di 1^A con alunno diversamente abile  Operatori coinvolti: insegnanti di classe; specialista interna al plesso  Finalità:  Attingere alle proprie potenzialità creative latenti per favorire l’espressione di sè e la comunicazione con l’altro  PROGETTO A PAGAMENTO: FONDO DI ISTITUTO

59 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI CLASSI PRIME LABORATORIO DI DANZA ESPRESSIVA  Tempi: incontri di 1 ora settimanale; 1+1 ora di lezione finale aperta ai genitori + 1 ora di verifica con le insegnanti del modulo  Classi: 1^A - 1^B  Operatori coinvolti: insegnanti di classe; specialista interna al plesso  Finalità:  Graduale integrazione del “diverso” nel gruppo  Miglioramento del clima sociale della classe  Percezione ed espressione di se’  Star bene a scuola  PROGETTO A PAGAMENTO: FONDO DI ISTITUTO

60 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI CLASSI SECONDE LABORATORIO TEATRALE  Tempi: 15 incontri di 1 ora settimanale 2° quadrimestre  Classi: 2^A -B  Operatori coinvolti: specialista interna al plesso  Finalità:  Graduale integrazione del “diverso” nel gruppo  Miglioramento del clima sociale della classe  Percezione ed espressione di se’  PROGETTO A COSTO ZERO

61 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI CLASSI SECONDE PROGETTO FIATO AI LIBRI  Tempi: sabato 9/11/13  Classi: 2^A -B  Operatori coinvolti: bibliotecaria e insegnante di classe  Finalità:  Il piacere di leggere non è una cosa che si può insegnare, eppure esso sta alla base della passione per la lettura e può essere trasmesso....per contagio  PROGETTO A COSTO ZERO

62 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI CLASSI TERZE QUARTE QUINTE LE SCUOLE INCONTRANO L’ATLETICA  Tempi: 8 lezioni di 1 ora, per ciascuna classe coinvolta, per un totale di 48 ore + 2 ore di programmazione-verifica  Classi: alunni di 3^A –B 4^A –B 5^A -B Operatori coinvolti: professori di educazione fisica dell’ I.C.  Finalità:  Ampliare le esperienze motorie  Promuovere una buona condizione fisica che si raggiunge grazie ad una vita attiva  Favorire l’interazione sociale promuovendo l’atletica come evento di squadra: importanza della cooperazione e della correttezza  PROGETTO A PAGAMENTO: Fondo d’istituto

63 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI CLASSI QUARTE PROGETTO GIOCARE CON LA MUSICA  Tempi: 5 incontri di 1 ora settimanale  Classi: 4^B Operatori coinvolti: Insegnante specialista interna  Finalità: percezione ed espressione di sé graduale integrazione del “diverso” nel gruppo miglioramento del clima sociale della classe  PROGETTO A PAGAMENTO: FONDO DI ISTITUTO

64 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI CLASSI QUARTE PROGETTO CORSO DI DAMA Tempi: interventi di un’ora per classe dell’esperto F.I.D. nel corso dell’anno, per un totale di 10 ore  Classi: 4^A - B  Operatori coinvolti: Istruttore federale F.I.D. Insegnanti di classe  Finalità: Far apprendere il 1° livello di gioco Migliorare la socialità e la relazionalità  PROGETTO A COSTO ZERO

65 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI CLASSI QUINTE PROGETTO AVIS-AIDO  Tempi: un incaricato Avis-aido, un’ora per classe, nel secondo quadrimestre  Classi: 5^A – 5^B  Operatori coinvolti: Personale Associazione Avis-Aido di Sarnico; insegnante di classe  Finalità: Informare e sensibilizzare gli alunni sull’ importanza della donazione  PROGETTO A COSTO ZERO

66 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI CLASSI QUINTE PROGETTO PAROLE IN POESIA  Tempi: 5 incontri di 2 ore per ogni gruppo classe  Classi: 5^A – 5^B  Operatori coinvolti: Insegnanti della classe + esperto esterno  Finalità:  Ampliare le possibilità espressive per riconoscere ed esprimere vissuti  Ampliare il bagaglio lessicale  Sviluppare capacità di ascolto, analisi, organizzazione di parole e pensieri secondo schemi insoliti  PROGETTO A COSTO ZERO

67 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI alunni diversamente abili LABORATORIO DI CUCINA Tempi: 1° e 2° quadrimestre per due ore settimanali. Uscita per la spesa in giorno da definire  Classi: 3 in situazione di handicap 5^B - 4^A - 2^A  Operatori coinvolti: Insegnante di Sostegno e assistente educatrice Finalità:  Favorire occasioni di socializzazione con i bambini delle classi coinvolte  Sviluppare un adeguato grado di autonomia personale  PROGETTO A COSTO ZERO

68 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI alunni diversamente abili LABORATORIO DI ACQUATICITÀ Tempi: 2^ quadrimestre per 2 ore settimanali, al giovedì  Classi: 2 alunni diversamente abile in 4^ A e 5^B  Operatori coinvolti: Insegnante di Sostegno  Finalità:  Favorire il contatto con l’acqua  PROGETTO A COSTO ZERO

69 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI alunni diversamente abili PROGETTO BIBLIOTECA  Tempi: ogni sabato da novembre a maggio  Classi: 2 alunni diversamente abile in 4^ A e 5^B  Operatori coinvolti: assistente educatore  Finalità:  Favorire il piacere della lettura e promuoverne l’abitudine  Favorire la socializzazione dei partecipanti  PROGETTO A COSTO ZERO

70 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI alunni diversamente abili PROGETTO INSIEME CON TRASPORTO  Tempi: Durante l’anno scolastico prima della manifestazione  Classi: classe 5^ A 5^ B (1 alunna diversamente abile)  Operatori coinvolti: docenti di classe, docenti di sostegno e assistenti educatori Finalità:  Favorire l’integrazione degli alunni diversamente abili  Favorire l’interazione e la socializzazione tra alunni utilizzando diverse modalità di comunicazione  Acquisire una coscienza sociale realmente condivisa  Migliorare la qualità della vita attraverso abitudini motorie  PROGETTO A PAGAMENTO: Fondi bilancio e Fondi contrattazione integrativa

71 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA CREDARO PROGETTI alunni diversamente abili PROGETTO TREKKING  Tempi: 4 incontri a Novembre  Classi: 3 alunni diversamente abili classe 2^ A - classe 4^ A – classe 5^B  Operatori coinvolti: operatori C.T.R.H.  Finalità:  Relazionarsi con un gruppo limitato  Garantire un coinvolgimento emotivo positivo  Assumere una posizione di guida nei confronti dell’animale  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo studio + CTRH Torna a menù plessi

72 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI SPAZIO DI ASCOLTO PSICOPEDAGOGICO  Tempi: 1°/2° Quadrimestre  Classi: genitori - alunni - insegnanti  Operatori coinvolti: Psicopedagogista e Docenti di Scuola Primaria  Finalità: Prevenir il disagio analizzare tempestivamente situazioni problematiche Sostenere i genitori nel loro ruolo educativo fornire supporto e consulenza agli insegnanti Raccordare in un ottica di rete la scuola, la famiglia, con altre agenzie educative del nostro territorio.  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto Allo Studio

73 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI PROGETTO SOS TAPPI  Tempi: tutto l’anno scolastico  Classi: tutte le classi  Operatori coinvolti: Associazione down Bergamo  Finalità:  Sensibilizzare gli alunni sulla problematica della sindrome di down  Promuovere al rispetto ambientale  Attivare forme di aiuto  PROGETTO A COSTO ZERO

74 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI PROGETTO ACCOGLIENZA  Tempi: prima settimana di scuola  Classi: tutte le classi  Operatori coinvolti: insegnanti del plesso  Finalità:  Garantire ai bambini di casse prima un passaggio dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria il più possibile e sereno  Agevolare i bambini nelle prime relazioni con i coetanei e con gli adulti  Valorizzare lo spazio scuola come luogo di incontro, elaborazione e socializzazione delle esperienze  Favorire la conoscenza, il rispetto delle regole scolastiche e degli spazi  Stimolare la creatività e il pensiero divergente  PROGETTO A COSTO ZERO

75 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI PROGETTO FRUTTEDI’  Tempi: mercoledì per l’intero anno scolastico  Classi: tutte le classi  Operatori coinvolti: insegnanti del plesso  Finalità:  Educare alla salute attraverso una sana e corretta alimentazione  PROGETTO A COSTO ZERO

76 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI CLASSE SECONDA PROGETTO ACQUA  Tempi: Si richiedono 6 ore  Classi: classe seconda  Operatori coinvolti: insegnante di classe – prof. F. Zanella  Finalità:  Creare concetti di rispetto ambientale  Individuare le principali caratteristiche dell’acqua attraverso semplici esperimenti  PROGETTO A PAGAMENTO: Fondo d’Istituto

77 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI CLASSE SECONDA PROGETTO UN NIDO TUTTO MIO  Tempi: mercoledì 16/10/2013 dalle ore alle ore ; lunedì 21/10/2014 dalle ore 8.30 alle ore  Classi: classe seconda  Operatori coinvolti: insegnanti di classe ; guardia ecologica volontaria della comunità montana val cavallina e monte bronzone  Finalità:  Promuovere nei bambini la conoscenza del bosco e del comportamento animale, indispensabile per assumere atteggiamenti di rispetto e di salvaguardia.  PROGETTO A COSTO ZERO

78 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI CLASSI PRIMA SECONDA TERZA PROGETTO ZAMPE E RUOTE  Tempi: 10 ore nel corso dell’anno scolastico  Classi: classi 1° 2° 3°  Operatori coinvolti: docenti delle classi  Finalità:  Promuovere l’educazione stradale  PROGETTO A COSTO ZERO

79 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI CLASSE TERZA PROGETTO FONDALI PULITI  Tempi: una lezione frontale in classe; un’ uscita al lido nettuno - giro del lago in battello in data 18 settembre  Classi: classe terza  Operatori coinvolti: insegnanti di classe terza operatore consorzio dei laghi  Finalità: creare concetti di rispetto ambientale sviluppare una conoscenza di base sugli ambienti naturali presentare il lago con note di carattere geo – morfologico conoscere il lago attraverso un percorso di sensibilizzazione relativo alle tematiche dell’acqua  PROGETTO A COSTO ZERO

80 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI CLASSE QUARTA- QUINTA PROGETTO: CORSO DI FUMETTO  Tempi: ogni classe parteciperà a quattro incontri di due ore.  Classi: classe quarta - quinta  Operatori coinvolti: insegnante di classe Gruppo ricerca storica  Finalità:  Acquisire le principali tecniche per realizzare i fumetti  PROGETTO A COSTO ZERO

81 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI CLASSE QUARTA- QUINTA PROGETTO: CORSO DI FOTOGRAFIA  Tempi: ogni classe parteciperà a quattro incontri di due ore.  Classi: classe quarta - quinta  Operatori coinvolti: insegnante di classe Gruppo ricerca storica  Finalità:  Acquisire le informazioni teoriche e basilari per imparare tecniche di fotografia  PROGETTO A COSTO ZERO

82 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI CLASSE QUARTA-QUINTA PROGETTO: ATTIVITÀ DI EDUCAZIONE MUSICALE  Tempi: Si prevedono in ogni classe 10 lezioni settimanali a partire da sabato 12 ottobre  Classi: 4^ - 5^  Operatori coinvolti: insegnante specialista C. Ramazzini  Finalità:  Sviluppo delle capacità di ascolto e coordinamento audiomotorio  Educazione alla motricità globale e fine  Apprendimento della notazione musicale  Pratica vocale e strumentale  PROGETTO A COSTO ZERO

83 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI CLASSE QUINTA PROGETTO: ABCibo  Tempi: quattro incontri di due ore  Classi: classe quinta  Operatori coinvolti: dott. Sara Paris  Finalità:  Comprendere l’importanza di una corretta alimentazione  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo Studio

84 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN MARTINO PROGETTI CLASSE QUINTA PROGETTO: COMPLESSO ROMANICO DI CANZANICA Tempi: 3 incontri in date da concordare  Classi: classe quinta  Operatori coinvolti: Gruppo Ricerca Storica  Finalità:  Conoscenza territorio  Applicazione di tecniche particolari di manipolazione  Ampliamento delle conoscenze storico – artistico – geometrico architettonico  PROGETTO A COSTO ZERO Torna a menù plessi

85 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN ROCCO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI PROGETTO: ACCOGLIENZA ECOLOGIA…SAPPIAMONE DI PIÙ  Tempi: prima settimana di scuola  Classi: tutte le classi  Operatori coinvolti: tutte le insegnanti  Finalità: Offrire agli alunni un percorso didattico ricco di occasioni per: agire, sperimentare, riflettere, comunicare, Esprimere e gestire le proprie emozioni, alimentando la voglia di stare bene insieme per apprendere in un sereno clima relazionale. Sensibilizzare e responsabilizzare le giovani generazioni nei confronti del patrimonio culturale e ambientale  PROGETTO A COSTO ZERO

86 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN ROCCO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI PROGETTO: CORSO DI NUOTO  Tempi: 1° quadrimestre, tra ottobre e dicembre, per un totale di 12 ore: venerdì  Classi: tutte le classi  Operatori coinvolti: Insegnanti Istruttori di nuoto / assistenti bagnanti della piscina “Olimpic” di Villongo  Finalità: Superamento della paura dell’acqua Sicurezza e autonomia nel galleggiamento e nel nuoto Rispetto delle regole comportamentali Sviluppo integrale e armonico della propria dimensione corporea Controllo e coordinamento dei movimenti Potenziamento fisiologico: funzione cardio-respiratoria, potenziamento muscolare, mobilità e scioltezza articolare, velocità Consolidamento schemi motori di base  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo Studio

87 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN ROCCO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI PROGETTO: LABORATORIO DI POESIA  Tempi: mesi di marzo-aprile  Classi: tutte le classi  Operatori coinvolti: Insegnanti di italiano, di lingua straniera, di arte e immagine, di informatica; membri della commissione biblioteca  Finalità: Promuovere, sostenere e sviluppare le competenze linguistiche necessarie “per far poesia” (fruizione- decodificazione- interpretazione- produzione)  PROGETTO A COSTO ZERO

88 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN ROCCO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI PROGETTO: FRUTTEDÌ  Tempi: mercoledì, intero anno scolastico  Classi: tutte le classi  Operatori coinvolti: tutti gli insegnanti del plesso  Finalità: Educare alla salute attraverso una sana e corretta alimentazione  PROGETTO A COSTO ZERO

89 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN ROCCO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI PROGETTO: PIANTIAMO NUOVI ALBERI  Tempi: uscita in autunno  Classi: tutte le classi  Operatori coinvolti: tutti gli insegnanti del plesso  Finalità: Acquisire dei comportamenti di rispetto di tutti gli organismi e delle componenti ambientali Apprezzare gli ambienti naturali ed essere convinti della loro importanza Acquisire una coscienza ecologica  PROGETTO A COSTO ZERO

90 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN ROCCO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI PROGETTO: TAPPI DI PLASTICA  Tempi: intero anno scolastico  Classi: tutte le classi  Operatori coinvolti: tutti gli insegnanti del plesso  Finalità:  Educare alla solidarietà sostenendo l’AIPD (associazione italiana persone down)  PROGETTO A COSTO ZERO

91 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN ROCCO PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI PROGETTO: SPORTELLO DI ASCOLTO  Tempi: intero anno scolastico  Classi: tutte le classi  Operatori coinvolti: Cooperativa “Spazio giovani”, via Leonardo da Vinci 34, Lissone (MB)  Finalità:  Supportare l’azione degli insegnanti e delle famiglie in risposta ai bisogni dei bambini  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo studio

92 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA ADRARA SAN ROCCO PROGETTI CLASSE QUINTA PROGETTO: AVIS - AIDO Tempi: aprile-maggio 2014  Classi: 5^ Operatori coinvolti: insegnante di scienze di classe 5^ ; incaricato AVIS ; incaricato AIDO  Finalità:  Informare e sensibilizzare alla donazione del sangue e degli organi  PROGETTO A COSTO ZERO Torna a menù plessi

93 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA VIADANICA PROGETTI COMUNI A TUTTE LE CLASSI PROGETTO: EDUCAZIONE AL SUONO E ALLA MUSICA  Tempi: 25 lezioni della durata di 1 ora per classe per un totale di 100 lezioni  Classi: tutte le classi  Operatori coinvolti: esperto Marco Rovaris  Finalità:  Collaborare con le risorse educative del territorio  Favorire la collaborazione scuola-comune  Avvicinare i bambini alla cultura musicale  Avvicinare i bambini alla cultura musicale della banda  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo Studio

94 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA VIADANICA PROGETTI CLASSE PRIMA PROGETTO: COSA MI VIENE IN MENTE  Tempi: da concordare  Classi: 1^  Operatori coinvolti: insegnante specialista di immagine  Finalità:  Produrre messaggi con l’uso dei linguaggi, tecniche e materiali diversi  Leggere e comprendere immagini di diversa tipologia  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo Studio

95 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA VIADANICA PROGETTI CLASSE SECONDA PROGETTO: IN FONDO AL LAGO COSA C’È  Tempi: da concordare  Classi: 2^  Operatori coinvolti: insegnanti di classe insegnante specialista di immagine  Finalità:  Comprendere le forme che ci circondano riproducendole, attraverso la stilizzazione.  Organizzare un lavoro per la sua realizzazione tridimensionale  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo studio

96 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA VIADANICA PROGETTI CLASSE QUARTA PROGETTO: IL GIOCO DEL TEATRO Tempi: All’inizio dell’anno scolastico per favorire l’integrazione di tutti gli alunni della pluriclasse.  Classi: 4°  Operatori coinvolti: autrice, regista, formatrice sig. Barbieri S.  Finalità:  Incontrare la diversità e la differenza per aprire l’orizzonte ad una prospettiva sociale che comprende altre culture, altri sguardi, altri linguaggi.  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo studio

97 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA VIADANICA PROGETTI CLASSI QUARTA E QUINTA PROGETTO: L’ANTICO EGITTO  Tempi: 2 interventi in classe ( a classi unite) con il coinvolgimento delle insegnanti di classe e dell’esperta Sig. Mazzoleni F.  Classi: 4° 5°  Operatori coinvolti : Esperto  Finalità:  Conoscere e rispettare il patrimonio culturale dell’umanità e mettere in atto comportamenti mirati alla sua tutela ( visita d’istruzione al museo egizio di Torino)  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo Studio

98 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA VIADANICA PROGETTI CLASSE QUINTA PROGETTO: AVIS - AIDO  Tempi: 1 incontro i 2 ore  Classi: 5° Operatori coinvolti : operatore esterno: dott. Paris  Finalità:  Contribuire alla formazione di una cittadinanza attiva e sensibile ai valori sociali.  PROGETTO A COSTO ZERO

99 PROGETTI SCUOLA PRIMARIA VIADANICA PROGETTI CLASSE QUINTA PROGETTO: EDUCAZIONE ALIMENTARE  Tempi:  Classi: 5°  Operatori coinvolti :  Finalità:  PROGETTO A PAGAMENTO: Diritto allo Studio Torna a menù plessi


Scaricare ppt "Istituto Comprensivo di Scuola Primaria e Secondaria di primo grado “E. Donadoni” di Sarnico ANNO SCOLASTICO 2013 - 2014 PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA SCUOLA."

Presentazioni simili


Annunci Google