La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI ENAV (ENTE NAZIONALE ASSISTENZA al VOLO) Fondata nel 1982 ha sede a.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI ENAV (ENTE NAZIONALE ASSISTENZA al VOLO) Fondata nel 1982 ha sede a."— Transcript della presentazione:

1 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI ENAV (ENTE NAZIONALE ASSISTENZA al VOLO) Fondata nel 1982 ha sede a Roma è una società per azioni interamente controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano e vigilata dall’Ente nazionale per l’aviazione civile (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti) responsabile, assieme all’Aeronautica Militare, della fornitura dei servizi del traffico aereo (ATS) e di altri servizi della navigazione aerea in Italia

2 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI ENAV : Fornisce servizi alla navigazione aerea, cioè è responsabile sul territorio italiano, e sulle zone di mare internazionale di competenza italiana, della fornitura del : servizo di controllo del traffico aereo (ATCS), servizio informazioni volo (FIS), servizio informazioni aeronautiche (AIS), servizio osservazioni e previsioni meteorologiche, limitatamente all’emissione dei bollettini meteorologici relativi agli aeroporti ed allo spazio aereo di competenza.

3 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI ENAV, offre servizi per quanto riguarda: controllo del traffico aereo, torri di controllo, centri di controllo d’area, informazioni aeronautiche, radiomisure, addestramento, cartografia aeronautica, meteorologia aeroportuale

4 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI Servizio di controllo del traffico aereo Il personale ENAV dalle torri di controllo di 39 aeroporti e dai centri di controllo d’area (ACC) assicura il servizio di controllo del traffico aereo e il servizio di allarme. Il controllo del traffico aereo in sintesi è strutturato in tre fasi principali: Controllo di aeroporto (Aerodrome Control service) Controllo di avvicinamento (Approach Control) Controllo di area (Area Control Center)

5 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI TORRE DI CONTROLLO (TWR) ENAV è responsabile del controllo di aeroporto e di avvicinamento presso 39 aeroporti italiani dove, dalle torri di controllo, gestisce : Decolli, Atterraggi, Avvicinamenti finali, Fase di allontanamento, Movimentazione al suolo degli aeromobili.

6 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI CENTRI DI CONTROLLO D'AREA (ACC) Oltre alla gestione del traffico aeroportuale, i controllori del traffico aereo ENAV forniscono assistenza alla navigazione a tutti gli aeromobili che si trovano a volare nello spazio aereo Italiano - sia quelli che sono decollati o debbano atterrare in un aeroporto del paese, sia quelli che si trovano a sorvolare l’Italia durante il loro percorso, come ad esempio un volo dall’Inghilterra all’Egitto. Le strutture che gestiscono questo traffico sono gli ACC di : Milano Linate (Nord Ovest Italia), Abano Terme (PD) (Nord Est Italia), Roma Ciampino, (Cento Italia), Brindisi Aeroporto (Sud Italia)

7 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI SERVIZIO INFORMAZIONI AERONAUTICHE L’Aeronautical Operational Information System (AOIS) di ENAV, attraverso le piattaforme tecnologiche e le banche dati on-line integrate nel sistema ATM (Air Traffic Management) nazionale ed internazionale, assicura la ricezione, l’elaborazione e la distribuzione ad utenti interni ed esterni delle informazioni aeronautiche operative relative a : piani di volo, NOTAM, informazioni meteorologiche, messaggi di Air Traffic Flow Management.

8 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI RADIOMISURE ENAV svolge direttamente, il servizio radiomisure, attività di controllo dell’attendibilità dei segnali radioelettrici di guida e posizione emessi dalle varie apparecchiature per la navigazione strumentale. Ciò avviene grazie ad una flotta composta da velivoli Piaggio Aero P180 Avanti II e Cessna Citation II appositamente allestiti Il servizio radiomisure consente di effettuare controlli in volo senza l’ausilio di apparecchiature installate a terra e di ottenere risultati in tempo reale.

9 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI Servizio RADIOMISURE ENAV Velivolo PIAGGIO P180 “Avanti” II

10 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI Servizio RADIOMISURE ENAV Velivolo CESSNA “Citation” II

11 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI ENAV ACADEMY E' un centro internazionale di formazione ed addestramento per il personale operativo e non di ENAV, per altri ANSP (Air National Service Provider) e per le aziende del settore del trasporto aereo. Simulatori per Controllori di Volo (ENAV Academy)

12 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI PROCEDURE DI VOLO E CARTOGRAFIA AERONAUTICA ENAV studia e produce in esclusiva tutte le procedure per la navigazione aerea e gli strumenti cartografici per l’aviazione civile messe a disposizione della comunità aeronautica. Il servizio prevede la “cartografia tematica”, in cui vengono descritte le procedure operative per il volo e la geografia ATS (Air Traffic System), ed una “cartografia topografica” che fornisce la misurazione del territorio a fini aeronautici (segnalazione di ostacoli fissi e mobili).

13 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI METEOROLOGIA AEROPORTUALE Il servizio meteorologico ENAV produce circa messaggi di osservazione e 500 di previsione ogni giorno. A Milano Linate e a Roma Fiumicino operano specifiche unità che forniscono aggiornamenti continui sulle condizioni meteorologiche relative all’aeroporto ed alle rotte. Gli impianti ENAV dispongono di sensori di rilevamento e diffusione automatica dei dati meteo necessari al decollo e all’atterraggio sicuro dei velivoli. Il servizio di osservazione meteorologica aeroportuale viene fornito da personale EAV (Esperto di Assistenza al Volo) e AMO (Aeronautical Meteorological Observers).

14 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI ENAC (ENTE NAZIONALE AVIAZIONE CIVILE) Fondata nel 1997, è l’autorità italiana di regolamentazione tecnica, certificazione e vigilanza nel settore dell’aviazione civile sottoposto al controllo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Si tratta di un ente pubblico non economico dotato di autonomia regolamentare, organizzativa, amministrativa, patrimoniale, contabile e finanziaria.

15 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI ARTICOLO 687 DEL CODICE DELLA NAVIGAZIONE «L’Ente nazionale per l’aviazione civile (ENAC), nel rispetto dei poteri di indirizzo del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, nonché fatte salve le competenze specifiche degli altri enti aeronautici, agisce come unica autorità di regolazione tecnica, certificazione e vigilanza nel settore dell’aviazione civile, mediante le proprie strutture centrali e periferiche, e cura la presenza e l’applicazione di sistemi di qualità aeronautica rispondenti ai regolamenti comunitari».

16 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI Per soddisfare l’articolo 687 ENAC si occupa di: regolamentazione tecnica, - razionalizzazione e modifica delle procedure attinenti ai servizi aeroportuali; attività di coordinamento con l’Ente nazionale di assistenza al volo e con l’aeronautica militare; rapporti con enti, società ed organismi nazionali ed internazionali che operano nel settore dell’aviazione civile; istruttoria degli atti concernenti tariffe, tasse e diritti aeroportuali; definizione e controllo dei parametri di qualità dei servizi aeroportuali; regolamentazione, esame e valutazione dei piani regolatori aeroportuali.

17 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI La composizione di ENAC è la seguente: una struttura centrale a competenza generale con sede a Roma; 5 direzioni operazioni, con sede a Roma, Napoli, Milano, Torino e Venezia, per le attività di certificazione e sorveglianza degli aeromobili, di operatori aerei, ditte di progettazione, costruzione e manutenzione aeromobili, organizzazioni di addestramento piloti, nonché dei gestori aeroportuali; 21 strutture periferiche a competenza territoriale: le Direzioni Aeroportuali.

18 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI COMPAGNIE AEREE ITALIANE Le Compagnie Aeree Italiane titolari di licenza di Esercizio di trasporto aereo e di Certificato di operatore aereo (Coa) autorizzate ad impiegare aeromobili con più di 19 posti secondo la normativa europea JAR-OPS sono: AIR DOLOMITI ALITALIA BLUE PANORAMA MERIDIANA FLY NEOS

19 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI AIR DOLOMITI : Codice IATA EN, Codice ICAO DLA Si tratta di una compagnia aerea regionale con sede legale, amministrativa e base di armamento all’aeroporto di Verona Villafranca e pur essendo controllata al 100% da Lufthansa, ha tutelato la propria identità mantenendo un logo indipendente e la gestione delle operazioni di addestramento equipaggi, manutenzione e catering.

20 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI L'HUB di AIR DOLOMITI è l’aeroporto di Monaco di Baviera. Dal 2013 la flotta di Air Dolomiti è composta da 10 Embraer E-195 da 120 passeggeri. Effettua voli verso: Francoforte sul Meno e Monaco di Baviera in Germania, mentre in Italia collega Verona con Bari, Bergamo, Bologna, Firenze e Venezia.

21 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI ALITALIA : Codice IATA AZ, Codice ICAO AZA È la principale compagnia aerea italiana, all’inizio del 2009 ha rilevato il marchio e le attività della storica compagnia di bandiera chiusa a causa di un pesante indebitamento. Fa parte di un alleanza chiamata Sky Team e collega 108 destinazioni in Italia, Europa, America del Nord e Medio Oriente. La flotta operativa (aggiornata al dicembre 2014) è composta da 98 aeromobili.

22 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI Flotta ALITALIA (aggiornata a dicembre 2014) : 22 AIRBUS A … Passeggeri (nella foto) 42 AIRBUS A … Passeggeri 12 AIRBUS A (200 Passeggeri) 12 AIRBUS A (255 Passeggeri) 10 BOEING ER (293 Passeggeri)

23 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI BLUE PANORAMA: Codice IATA BV, Codice ICAO BPA Fondata a Roma nel 1998 è una compagnia aerea privata che si occupa di voli di linea e di voli charter. Le sue basi principali sono Roma Fiumicino e Milano Malpensa, con il marchio Blu Express opera voli Low Cost di corto e medio raggio. La flotta è composta da 6 Boeing Boeing ER (nella foto) 2 Piaggio P180 “Avanti”

24 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI MERIDIANA FLY : Codice IATA IG, Codice ICAO ISS Fondata il 29 marzo 1963 da Karim Al-Husayni, meglio noto come imam Aga Khan IV, con il nome ALISARDA. Nata con lo scopo di favorire lo sviluppo della Costa Smeralda in Sardegna, iniziò le operazioni di aerotaxi l’1 aprile 1964 presso l’aeroporto di Venafiorita, a sud di Olbia, con due bimotori a pistoni Beechcraft C-45 da otto posti. L’esemplare immatricolato I-SARE è stato restaurato ed esposto all’interno dell’aerostazione dell’aeroporto di Olbia.

25 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI Attualmente Meridiana Fly rimane di fatto la seconda compagnia aerea italiana per importanza e traffico passeggeri, dopo Alitalia. Nella foto Velivolo Airbus A319 Meridiana

26 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI NEOS : Codice IATA NO, Codice ICAO NOS Questa compagnia aerea è nata come joint venture tra l’Alpitour e il tour operator tedesco TUI. Dal gennaio 2004, Neos è stata totalmente acquisita da Alpitour e ha iniziato il servizio intercontinentale. È la prima compagnia aerea italiana ad aver ordinato 2 Boeing Dreamliner, che entreranno in servizio nel 2018 sostituendo gli attuali Boeing 767. Opera quotidianamente voli di linea e voli charter dalle proprie basi a Milano Malpensa, Verona Villafranca, Bologna Borgo Panigale e Bergamo Orio al Serio.

27 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI NEOS: svolge autonomamente la manutenzione tecnica sui propri velivoli e di altri vettori, con personale proprio certificato EASA e nella propria sede effettua programmi d’addestramento per piloti ed assistenti di volo sui Boeing e Nella foto Velivolo Boeing di NEOS

28 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI COMPAGNIE AEREE CARGO ITALIANE CARGOLUX ITALIA : Codice IATA CV, Codice ICAO CLX Fondata nel dicembre 2008, le sue attività sono iniziate nel giugno 2009 nel suo HUB principale, l’aeroporto di Milano Malpensa. Gestisce un programma di quattro voli settimanali da Milano verso Osaka, Dubai, Hong Kong, New York, Chicago, Los Angeles, Dallas e Città del Messico. Opera con due Boeing 747-8F, siglati LX-YCV “Monte Rosa” e LX-TCV “Monte Cervino”.

29 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI COMPAGNIE AEREE CARGO ITALIANE MINILINER : Codice IATA -, Codice ICAO MNL Fondata nell’ottobre del 1981 per la promozione di un sistema rapido di trasporto aereo per i pacchi e altri servizi che utilizzano aerei medio piccoli, ha iniziato le operazioni nel 1982, e risulta la prima compagnia aerea italiana a iniziare i voli cargo durante la notte. La flotta (aggiornata al marzo 2013) comprende : 5 Fokker F27 Mk500 (nella foto) 3 Fokker F50 Freighter.

30 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI MISTRAL AIR : Codice IATA 7M, Codice ICAO MSA Fondata nel 1981 dall’attore Bud Spencer diventò operativa nel 1984 e fino al 2002, era sotto il controllo di TNT per cui svolgeva operazioni di trasporto merci. Dal 2005 il gruppo Poste Italiane ne è divenuto l’unico azionista. Mistral Air è uno dei maggiori operatori charter a medio raggio presenti sul mercato, opera voli per i principali Tour Operator con le seguenti destinazioni: Mar Rosso, Canarie,Isole Greche, Baleari, Russia, Tunisia, Spagna, Francia, Marocco, Terra Santa, Lourdes, Medjugorjie (Mostar) e le principali città europee.

31 Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI A gennaio 2015 la flotta Mistral Air è composta da : 4 Boeing 737 operanti su voli di linea internazionali e su charter a breve e medio raggio, 5 ATR , di cui alcuni utilizzati per conto di Alitalia City Liner. Nella Foto Velivolo Boeing 737 di MISTRAL AIR


Scaricare ppt "Ing. Maurizio Bassani LOGISTICA - Capitolo 3 - Modulo 3 ENTI AERONAUTICI NAZIONALI ENAV (ENTE NAZIONALE ASSISTENZA al VOLO) Fondata nel 1982 ha sede a."

Presentazioni simili


Annunci Google