La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Basics di microeconomia I vincoli di scarsità impongono.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Basics di microeconomia I vincoli di scarsità impongono."— Transcript della presentazione:

1 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Basics di microeconomia I vincoli di scarsità impongono alle società di confrontarsi con tre questioni fondamentali: Quanto produrre Come produrre i beni e i servizi necessari Come distribuire il prodotto La microeconomia analizza come le società affrontano questi temi e, in particolare, si occupa del funzionamento dei mercati, sistemi economici ove si scambiano beni e servizi 1-1

2 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Teoria della Domanda

3 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Fondamenti della teoria del consumo Il sistema delle preferenze di un consumatore chiarisce cosa piace e non al consumatore; egli è indifferente tra due alternative se le gradisce (o no) in egual misura Principio dell’ordinamento delle preferenze: il consumatore può classificare, in un ordine di preferenza, tutte le alternative potenzialmente disponibili Principio della scelta: tra tutte le alternative disponibili, il consumatore sceglie quella cui attribuisce il rango più elevato nel suo ordinamento Principio di non sazietà: se, per ciascun bene, un paniere di consumo rende possibile un consumo maggiore rispetto ad un altro, allora il consumatore preferirà il primo paniere 3-3

4 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Il problema del consumatore Allocare le sue risorse limitate in modo da soddisfare i suoi bisogni e i suoi desideri in riferimento ad un dato intervallo di tempo La scelta di un certo paniere di consumo riflette le preferenze relative ad un insieme di beni, piuttosto che ad un bene singolo La decisione di consumare di più di un certo bene comporta un consumo minore di un altro bene, a parità di risorse e/o soddisfazione 3-4

5 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Curve di indifferenza escluse dal principio di non-sazietà 3-5

6 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Una famiglia di curve di indifferenza 3-6

7 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Le curve di indifferenza appartenenti alla stessa famiglia non si intersecano 3-7

8 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Costruzione delle curve di indifferenza a partire da una formula La formula relativa ad una famiglia di curve di indifferenza è P = U/M U è il benessere o “utilità” Per trovare una singola curva, inseriamo nella formula un certo valore per U e rappresentiamo graficamente la relazione fra P e M 3-8

9 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Curve di indifferenza e saggi di sostituzione Muovendosi da A a C, il consumatore perde 1 decilitro di minestra e guadagna 2 etti di pane Il saggio al quale il consumatore è disposto a scambiare la minestra con il pane è quindi 2 etti per ogni decilitro 3-9

10 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Curve di indifferenza e SMS SMS MP = -  P /  M = 3/2 3-10

11 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Curve di indifferenza, SMS e preferenze dei consumatori 3-11

12 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Curve di indifferenza per sostituti perfetti 3-12

13 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Curve di indifferenza per complementi perfetti 3-13

14 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Il concetto di utilità Il livello di utilità è rappresentato da un valore numerico che “quantifica” il benessere relativo del consumatore Possiamo stabilire il valore associato al consumo di ciascun paniere attraverso una funzione di utilità: Le funzioni di utilità devo assegnare lo stesso valore ai panieri di consumo collocati sulla curva di indifferenza Tali funzioni devono inoltre assegnare valori tanto più alti ai panieri, quanto più questi si collocano su curve di indifferenza lontane dall’origine degli assi 3-14

15 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl L’utilità marginale L’utilità marginale è la variazione dell’utilità del consumatore derivante dalla disponibilità di una quantità addizionale di un certo bene, in rapporto alla quantità addizionata: Rimanendo sulla medesima curva di indifferenza (dU=0), si ha: – dY / dX = U’ X  U’ Y 3-15

16 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Il vincolo di bilancio del consumatore Il consumatore può acquistare un dato paniere quando il suo costo è inferiore al reddito disponibile in quel tempo Più formalmente, un paniere si dice accessibile se: Quando il suo costo è strettamente uguale a R, un paniere assorbe interamente il reddito del consumatore Questo è quello che viene definito come vincolo di bilancio del consumatore 4-16

17 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl La retta di bilancio Equazione della retta di bilancio: I panieri che si trovano nell’area ombreggiata sono accessibili ma non esauriscono interamente il reddito disponibile I panieri lungo la retta di bilancio esauriscono il reddito 4-17

18 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Effetti delle variazioni del reddito sulla retta di bilancio 4-18

19 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Effetti di una variazione del prezzo della minestra sulla retta di bilancio 4-19

20 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Scelta tra panieri accessibili 4-20

21 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl SMS e scelta ottima: soluzioni interne In caso di soluzione interna, in corrispondenza del paniere scelto, la curva di indifferenza deve risultare tangente alla retta di bilancio Ricordiamo che: L’inclinazione della curva di indifferenza è - SMS XY L’inclinazione della retta di bilancio è - P X / P Y Di conseguenza, per una soluzione interna, si verifica che, in corrispondenza del paniere ottimo, SMS XY = P X / P Y = U’ X  U’ Y 4-21

22 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Un caso in cui il paniere accessibile migliore è una soluzione di frontiera Il paniere C rappresenta il miglior paniere fra quelli accessibili al consumantore C è una soluzione di frontiera 4-22

23 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl La massimizzazione dell’utilità (equilibrio del consumatore) Dal punto di vista matematico, il paniere ottimo è quello che massimizza la funzione di utilità del consumatore rispettando il suo vincolo di bilancio: Max U(M,P) sub P M M + P P P  R Si ha scelta ottima quando le utilità marginali dell’ultimo euro per l’acquisto di ciascuno dei beni si uguagliano: U’ M /P M = U’ P /P P 4-23

24 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Curva prezzo-consumo: variazione di prezzo e quantità di un bene 4-24

25 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl 4-25

26 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Le curve di domanda individuali Una curva di domanda individuale descrive la relazione fra il prezzo di un bene e la quantità (variabile dipendente) che il consumatore è disposto ad acquistare, fissi gli altri fattori 4-26

27 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Elasticità L’elasticità della domanda al prezzo misura di quanto variano le quantità acquistate a fronte di una variazione del prezzo del bene stesso  L’elasticità non corrisponde all’inclinazione della curva di domanda, la quale, invece, è pari al rapporto tra le variazioni assolute del prezzo e della quantità  Al contrario, l’elasticità corrisponde al rapporto tra le variazioni relative (o percentuali) di quantità e prezzi 4-27

28 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Elasticità Quando una variazione percentuale del prezzo dell’1% conduce ad una variazione percentuale della quantità domandata …  … maggiore dell’1%, allora la domanda di quel bene si definisce elastica (  < -1)  … minore dell’1%, allora la domanda di quel bene si definisce rigida o anelastica (-1<  ≤0)  … esattamente pari all’1%, allora la domanda di quel bene si definisce unitaria (  = -1) 4-28

29 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Elasticità 4-29

30 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Elasticità 4-30

31 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Elasticità: effetto di una riduzione di prezzo sulla quantità totale 4-31

32 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Elasticità e spesa totale 4-32

33 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Determinanti dell’elasticità della domanda rispetto al prezzo 4-33 I principali sono i seguenti: possibilità di sostituzione del bene quota di reddito assorbita dal bene periodo di riferimento (breve/lungo) direzione dell’effetto di reddito Un bene è normale se il consumo aumenta con il reddito Un bene è inferiore se il consumo si riduce all’aumentare del reddito (consumatori passano a beni di maggiore qualità)

34 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Curve di Engel per la minestra e le patate 4-34

35 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Elasticità della domanda di mercato rispetto al reddito Se esiste una curva di Engel di mercato stabile è possibile definire l’elasticità della domanda rispetto al reddito come: L’elasticità della domanda al reddito è positiva per i beni normali, negativa per quelli inferiori 4-35

36 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Elasticità della domanda di mercato rispetto al reddito 4-36

37 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Prodotti sostitutivi ed elasticità 3-37 L’elasticità incrociata della domanda rispetto al prezzo misura la variazione percentuale della quantità domandata di un bene in seguito alla variazione dell’1% per cento del prezzo di un altro bene Prodotti con alta elasticità sono sostituti (o addirittura omogenei; criterio utilizzato per classificare i mercati: settori o gruppi di imprese con interdipendenze e processi decisionali simili)

38 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Domanda di mercato: aggregazione di domande individuali 3-38

39 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Il surplus del consumatore Il surplus del consumatore è il beneficio che egli riceve dal fatto di partecipare al mercato di un certo bene La curva di domanda del consumatore indica la disponibilità a pagare per l’utilità marginale di un’ulteriore unità di bene e misura quindi il beneficio lordo che deriva al consumatore stesso da tale unità (U’ M /P M = U’ P /P P = cost.) Il surplus (o rendita) del consumatore è rappresentato dall’area che giace al di sotto della curva di domanda e al di sopra della linea orizzontale corrispondente al prezzo 5-39

40 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Misurazione della rendita del consumatore 5-40

41 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Il surplus del consumatore come misura della variazione di benessere Le politiche pubbliche possono alterare i prezzi e le quantità dei beni che sono oggetto di scambio Il surplus del consumatore ci consente di misurare la variazione del beneficio economico indotta da tali politiche Esempio: La politica introdotta riduce il surplus del consumatore da € 100 a € 80 Occorre allora fornire € 20 al consumatore per compensarlo pienamente degli effetti di tale politica 5-41

42 Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Misurazione di una variazione della rendita del consumatore mediante una curva di domanda Quando p = € 2, il surplus del consumatore corrisponde alle aree in grigio e azzurro Quando p = € 4, il surplus del consumatore corrisponde alla sola area grigia L’area azzurra rappresenta la variazione di surplus del consumatore dovuta al cambiamento di prezzo 5-42


Scaricare ppt "Microeconomia Douglas Bernheim, Michael Winston Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Basics di microeconomia I vincoli di scarsità impongono."

Presentazioni simili


Annunci Google