La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I componenti chimici delle cellule  Elementi  Monomeri e polimeri  Glucidi  Lipidi  Protidi  Basi azotate.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I componenti chimici delle cellule  Elementi  Monomeri e polimeri  Glucidi  Lipidi  Protidi  Basi azotate."— Transcript della presentazione:

1 I componenti chimici delle cellule  Elementi  Monomeri e polimeri  Glucidi  Lipidi  Protidi  Basi azotate

2 elementi Le cellule sono costituite da 82 elementi, in proporzioni diverse rispetto quelle che si trovano nel pianeta Terra ELEMENTOSIMBOLO TERRA % CORPO umano % IdrogenoH0,959,31 CarbonioC0,1819,37 AzotoN0,035,14 OssigenoO5062,81 FluoroF0,100,009 SodioNa2,360,26 MagnesioMg2,080,04 AlluminioAl7,300,001 SilicioSi25,80trascurabile FosforoP0,110,11 ZolfoS0,110,63 CloroCl0,200,18 PotassioK2,280,22 CalcioCa3,221,38 FerroFe4,180,005

3 Composizione percentuale dell’organismo umano ACQUA PROTEINE SANGUE GRASSO OSSO OSSIGENO CARBONIO IDROGENO AZOTO ACQUA: dal 60 all’ 80 %, a seconda dell’età. Il componente più abbondante del nostro corpo PROTEINE: dal 10 al 30% della massa cellulare, formano le strutture più caratteristiche SANGUE: circa l’8% del peso del corpo. Nel maschio adulto ha un volume di circa 5-6 litri nella femmina adulta di circa 4-5 litri ELEMENTI: ossigeno : 62,81% carbonio: 19,37% idrogeno: 9,31% azoto: 5,14%

4 I componenti chimici del corpo Ossigeno 65% Carbonio 18% Idrogeno 10% Azoto 3% Calcio 1,5% Fosforo 1% Potassio 0,35% Zolfo 0,25% Sodio 0,15% Cloro 0,15% Altri 0,6% Un uomo di 70 Kg è formato da  2.6 chili Carbonio,  7 chili Idrogeno,  2.1 chili Azoto  0.7 chili Fosforo; In 70 Kg di crosta terrestre ci sono mediamente  78.4 g di fosforo (1/9),  12.6 g di carbonio (1/1000),  106 g di idrogeno (1/65)  1,3 g di Azoto (1/1580).

5 composti ternari e quaternari CHONCHON zuccheri o glucidi grassi o lipidi protidi acidi nucleici TERNARITERNARI QUATERNARIQUATERNARI

6 Monomeri e polimeri  Le molecole biologiche di uno stesso tipo (monomeri) si uniscono a formare catene più o meno lunghe  polimeri  Monomeri = molecole tutte uguali tra loro  omopolimero  Monomeri=composti della stessa classe ma molecole diverse  eteropolimero eteropolimero monomeri polimero omopolimero

7 Sintesi e digestione  Le reazioni di unione dei monomeri per dare polimeri [sintesi]= condensazione  Le reazioni di scomposizione dei polimeri nei loro monomeri [digestione] = idrolisi condensazione idrolisi digestionesintesi

8 Glucidi o zuccheri  Composti ternari  molecole a 5 (pentosi) o  a 6 (esosi) atomi di C  chiuse ad anello  Glucosio: zucchero più abbondante in biosfera  C 6 H 12 O 6 : formula del glucosio e di altri esosi (fruttosio, galattosio) Polimeri del glucosio:  Cellulosa  Amido  glicogeno vegetali animali pentosi esosi glicogeno cellulosa glucosiogalattosiofruttosio

9 Funzioni degli zuccheri  Energetica: il glucosio viene ossidato per ricavare tutta l’energia inglobata nella molecola (respirazione cellulare)  Riserva di energia: glicogeno, nelle cellule animali; amido, nelle cellule vegetali  Strutturale: cellulosa (costituisce le pareti cellulari dei vegetali); polisaccaridi complessi (recettori di membrana)

10 Lipidi o grassi  Acidi grassi (o carbossilici a lunga catena): catena di circa 20 atomi di C e gruppo acido -carbossilico- COOH  Trigliceridi: 3 molecole di acidi grassi unite a una molecola di glicerolo trigliceride

11 Fosfogliceridi o fosfolipidi e colesterolo  Fosfogliceridi: 2 molecole di acidi grassi e una contenente un gruppo fosfato (PO 4 3- ) unite a una molecola di glicerolo  Colesterolo: molecola complessa a più anelli di atomi di carbonio fosfolipide acidi grassi glicerolo colesterolo testa polare coda apolare

12 Funzioni dei lipidi  Energetica: riserva di energia -trigliceridi- sia negli animali -grassi saturi: burro, strutto- sia nei vegetali -grassi insaturi: olii-  Strutturale: fosfolipidi e colesterolo= componenti delle membrane cellulari  Ormoni: dalla molecola di colesterolo derivano gli ormoni (messaggeri chimici tra cellula e cellula) steroidi  Protezione: cere e manto lipidico Saturo: legami singoli C-C Insaturo:doppi legami C=C

13 Amminoacidi caratterizzati da atomo di carbonio (C) legato a  un atomo di idrogeno (H)  un gruppo basico amminico ( -NH 2 )  un gruppo acido carbossilico (-COOH)  R, resto della molecola 20 tipi diversi di R che differenziano gli am.ac. Monomeri dei polipeptidi gruppo carbossilico gruppo amminico

14 Le proteine Il legame tra il gruppo amminico di un am.ac e quello carbossilico di un altro am.ac. si dice peptidico I polimeri di amminoacidi sono i polipeptidi Una molecola proteica è costituita  da una o più catene polipeptidiche (centinaia di molecole di am.ac.)  spesso associate a sostanze non proteiche (vitamine o molecole con atomi metallici), i coenzimi Emoglobina 4 catene polipeptidiche 2 alfa (141 amac) 2 beta (146 amac) 4 gruppi eme con ferro

15 Struttura delle proteine  Primaria: successione degli amac  Secondaria: forma catena: alfa elica, alfa elica, foglietto pieghettato foglietto pieghettato  Terziaria: la catena si piega a gomitolo e forma anse  Quaternaria: più polipeptidi uniti Legami tra amac della stessa catena. Es:legami H, ponti disolfuro

16 Funzione delle proteine  Strutturale: formano strutture delle cellule (citoscheletro, canali transmembrana) e degli organismi (unghie, peli, ecc.)  Enzimatica: agiscono come catalizzatori biologici specifici  Di trasporto: di altre sostanze (albumina)  Messaggeri chimici: tra cellule e tra organismi (ormoni, neurotrasmettitori, feromoni)  Difesa dell’organismo (anticorpi, interferoni)

17 Gli enzimi  Indispensabili per far avvenire le reazioni biologiche  La loro struttura li rende specifici come una chiave per la sua serratura  I siti attivi (le anse della catena polipeptidica) riconoscono un substrato specifico  Il cambio di un solo amac della catena può far modificare la forma dell’enzima e di conseguenza la sua funzione

18 Azione di un enzima  Substrato: molecola su cui agisce l’enzima  Sito attivo: parte della molecola dell’enzima che “riconosce” il substrato  Sito di regolazione: parte della molecola enzimatica che riceve  Attivatore allosterico: molecola che, unendosi all’enzima, modifica il sito attivo in modo che possa legarsi al substrato


Scaricare ppt "I componenti chimici delle cellule  Elementi  Monomeri e polimeri  Glucidi  Lipidi  Protidi  Basi azotate."

Presentazioni simili


Annunci Google