La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIREZIONE DIDATTICA 2° CIRCOLO DE AMICIS FOGGIA P.S.P. Piano di Studi Personalizzato Classi prime Sviluppare l'attenzioneSaper analizzare Sviluppare la.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIREZIONE DIDATTICA 2° CIRCOLO DE AMICIS FOGGIA P.S.P. Piano di Studi Personalizzato Classi prime Sviluppare l'attenzioneSaper analizzare Sviluppare la."— Transcript della presentazione:

1 DIREZIONE DIDATTICA 2° CIRCOLO DE AMICIS FOGGIA P.S.P. Piano di Studi Personalizzato Classi prime Sviluppare l'attenzioneSaper analizzare Sviluppare la capacità di pianificare Sapersi orientare esaminando le caratteristiche del compito Saper organizzare le conoscenze e operare le sintesi Saper esprimere Saper valutare e auto valutare Saper conoscere il territorio per meglio valorizzarlo e tutelarlo

2 IL CURRICOLO OBBLIGATORIO (27 ore settimanali) TUTTE LE CLASSI Area linguistico - espressiva (Lingua Italiana; Lingua Inglese) Area dei linguaggi non verbali (Musica, Arte e Immagine; Corpo, movimento,sport); Area storico-geografica (Storia e Geografia); Area matematica,scientifica e tecnologica (Matematica, Scienze Naturali, Tecnologia); Religione Cattolica. IL CURRICOLO OPZIONALE (3 ore settimanali)

3 Italiano - Comprendere, ricordare e riferire i contenuti essenziali dei testi ascoltati - Scrivere semplici testi relativi al proprio vissuto - Leggere, comprendere e memorizzare brevi testi di uso quotidiano - Utilizzare tecniche di lettura - Rispettare le convenzioni di scrittura conosciute Inglese - Riconoscere comandi, istruzioni, semplici frasi e messaggi orali e relativi alle attività svolte in classe - Comprendere e riprodurre parole, comandi, canzoncine e filastrocche presentate in classe - Identificare e abbinare numeri,colori,figure, oggetti e animali Storia - Collocare nel tempo fatti e esperienze vissute e riconoscere rapporti di successione esistenti tra loro - Rilevare il rapporto di contemporaneità tra azioni e situazioni - Riconoscere la successione delle azioni in una storia o in una esperienza vissuta CURRICOLO OBBLIGATORIO - FINALITA:

4 Geografia - Riconoscere la propria posizione e quella degli oggetti nello spazio vissuto rispetto a diversi punti di riferimento - Descrivere verbalmente, utilizzando indicatori topologici, i propri spostamenti nello spazio vissuto - Rappresentare graficamente spazi vissuti e percorsi, utilizzando una simbologia non convenzionale Matematica - Usare il numero per contare, confrontare e ordinare raggruppamenti di oggetti - Esplorare, rappresentare e risolvere situazioni problematiche utilizzando operazioni aritmetiche - Osservare oggetti e fenomeni, individuare grandezze misurabili - Effettuare misure con strumenti elementari - Classificare oggetti in base ad una proprietà - Raccogliere dati e informazioni e saperli organizzare Scienze - Ordinare corpi in base alle loro proprietà di leggerezza, durezza, fragilità - Elencare le caratteristiche di corpi noti e le parti che lo compongono - Esplorare ambienti mediante limpiego sistematico e differenziato dei cinque sensi

5 Tecnologia e Informatica - Osservare e analizzare oggetti, strumenti e macchine duso comune, classificandoli in base alle loro funzioni - Utilizzare il computer per eseguire semplici giochi anche didattici Musica - Utilizzare la voce, il proprio corpo, e oggetti vari per espressioni parlate, recitate e cantate - Attribuire significati a segnali sonori e musicali - Discriminare e interpretare gli eventi sonori, dal vivo o registrati Arte e Immagine - Usare creativamente il colore - Utilizzare il colore per differenziare e riconoscere gli oggetti - Rappresentare figure umane con uno schema corporeo strutturato - Distinguere la figura dallo sfondo Scienze motorie e sportive - Riconoscere e denominare le varie parti del corpo - Rappresentare graficamente il corpo, fermo e in movimento - Utilizzare il corpo e il movimento per rappresentare situazioni comunicative reali o fantastiche - Partecipare al gioco collettivo rispettando indicazioni e regole Convivenza civile - Accettare, rispettare, aiutare gli altri e i diversi da sé - Mettere in atto comportamenti di autonomia - Attivare atteggiamenti di ascolto/conoscenza di sé e di relazione positiva nei confronti degli altri Religione cattolica - Cogliere i segni cristiani del Natale e della Pasqua - Descrivere lambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti quotidiani, familiari, sociali e religiosi - Scoprire nellambiente i segni che richiamano la presenza di Dio Creatore e Padre

6 P.S.P. Piano di Studi Personalizzato Classi 1^ a.s. 2009/10 Il Piano di Studi 2009/10 per le classi prime contiene otto Unità di Apprendimento strutturate in Aree e Obiettivi Formativi Specifici di Apprendimento effettivamente adatti ai singoli allievi, contestualizzati allinterno della scuola e della classe. Le U. di A. sono da intendersi come il mezzo per la realizzazione del processo di apprendimento/insegnamento e pienamente rispondenti ai bisogni cognitivi ed emotivi di ogni fanciullo. Allinterno, inoltre, sono presenti le attività di inizio anno Per cominciare, la strutturazione e lorganizzazione dei laboratori opzionali Unità di Apprendimento n ° 1 ITALIANO Unità di Apprendimento n ° 2 MUSICA Unità di Apprendimento n ° 3 SCIENZE MOTORIE Unità di Apprendimento n ° 4 ARTE IMMAGINE Unità di Apprendimento n ° 5 STORIA Unità di Apprendimento n ° 6 GEOGRAFIA Unità di Apprendimento n ° 7 MATEMATICA Unità di Apprendimento n ° 8 SCIENZE E TECNOLOGIA Le insegnanti

7 I A C C E R T A M E N T O D E I P R E R E Q U I S I T I I primi giorni di scuola saranno finalizzati a creare, in ogni singolo alunno, condizioni, motivi, stimoli per stare bene con se stesso e con gli altri e favorire, sia sul piano emotivo che cognitivo, il desiderio di iniziare il personale cammino di crescita insieme con il gruppo. Lo sfondo tematico sarà: Per cominciare.... In esso saranno proposte attività libere o strutturate, esperienze ludiche o creative per incentivare il pieno coinvolgimento, la partecipazione individuale e collettiva e accertare il possesso dei prerequisiti attraverso: prove per lattenzione e la discriminazione percettiva (giochi - schede); attività ludiche per lindividuazione della dominanza laterale: prove di verifica sulla memoria visiva e uditivo - verbale; schede e giochi per verificare la capacità di utilizzare gli organizzatori spaziali e temporali; prove di coordinamento visuo-motorio; prove di logica; esercizi-gioco per comunicare ed esprimersi attraverso il codice verbale e non verbale

8 U. A. n. 1 AREA LINGUISTICO - ARTISTICO – ESPRESSIVA - Italiano O.S.A. : Osservazione, riflessione e concettualizzazione astratta dei rapporti che caratterizzano la tessitura di ogni testo, letto, parlato,ascoltato O. F. Ascoltare e comprendere messaggi orali Esprimersi oralmente in modo corretto Inserirsi positivamente nelle situazioni comunicative Leggere e comprendere semplici testi Produrre semplici testi scritti CONOSCENZE Regole, istruzioni e consegne Tecniche di narrazione di esperienze vissute, di racconti fantastici e reali. Descrizioni Poesie ABILITA CONTENUTI Comprendere ed esporre gli elementi essenziali dei testi ascoltati seguendo un ordine temporale Memorizzare brevi testi Riconoscere e rispettare le regole convenzionali della conversazione Organizzare le idee per raccontare esperienze personali utilizzando il lessico appreso Utilizzare semplici tecniche di lettura Individuare il significato globale e/o dettagliata di semplici testi letti e riprodurlo con luso di uno o più linguaggi Riprodurre e scrivere autonomamente parole e frasi nei diversi caratteri, utilizzando correttamente lo spazio grafico e rispettando le convenzioni COMPETENZE DA RAGGIUNGERE D opo la lettura di un semplice testo da parte dellinsegnante, lalunno individua gli elementi essenziali e li rappresenta graficamente rispettando anche la sequenza temporali Lalunno riferisce esperienze personali e non, contenuti di testi ascoltati, rispettando lordine temporale, anche sollecitato dalle domande dellinsegnante, con discreta fluenza e comprensibilità, pur accettando errori morfosintattici e lessicali, avvalendosi anche della gestualità Lalunno comprende le caratteristiche fondamentali di un testo scritto, legge ad alta voce testi ad alta leggibilità, già noti, con discreta fluenza, pur con eventuali errori ed incertezze.

9 U. A. n. 1 AREA LINGUISTICO - ARTISTICO – ESPRESSIVA Italiano O.S.A. : Osservazione, riflessione e concettualizzazione astratta dei rapporti che caratterizzano la tessitura di ogni testo, letto, parlato,ascoltato O. F.CONOSCENZE Parole Lalfabeto Sillabe semplici e complesse Lapostrofo, laccento, i principali segni dinterpunzione La frase ABILITA CONTENUTI Scrivere brevi messaggi, testi che narrino i propri vissuti (emozioni, ricordi, esperienze) e semplici descrizioni inerenti luoghi, persone, animali, oggetti Intuire gli schemi morfologici primari Riconoscere e utilizzare le principali convenzioni ortografiche COMPETENZE DA RAGGIUNGERE Lalunno copia brevi testi; scrive sotto dettatura parole, frasi, semplici testi; completa frasi incomplete; scrive spontaneamente parole, frasi, semplici testi relativi al proprio vissuto e non, anche con il supporto dimmagini, con laiuto dellinsegnante, rispettando lordine temporale e le convenzioni di scrittura, pur accettando la presenza di errori.

10 U. A. n. 1 AREA LINGUISTICO - ARTISTICO – ESPRESSIVA Italiano O.S.A. : Osservazione, riflessione e concettualizzazione astratta dei rapporti che caratterizzano la tessitura di ogni testo, letto, parlato,ascoltato. ORGANIZZAZIONE E MEZZI Ascolto partecipato Giochi ed attività per socializzare e conoscersi Racconto di esperienze personali Osservazioni e descrizioni di oggetti attraverso i sensi Giochi motori, linguistici, lessicali Conversazioni, dialoghi, interviste Manipolazione delle parole e dei testi Completamento di didascalie Scrittura di didascalie Riordino di sequenze iconiche Riordino di sequenze narrative Completamento di sequenze iconiche Completamento di sequenze narrative Lettura, costruzione, completamento di tabelle, grafici, schemi Rievocazione, narrazione, animazione della lettura e drammatizzazione Lettura ad alta voce dellinsegnante di diverse tipologie testuali Utilizzo di linguaggi non verbali

11 U. A. n. 1 AREA LINGUISTICO - ARTISTICO – ESPRESSIVA Italiano O.S.A. : Osservazione, riflessione e concettualizzazione astratta dei rapporti che caratterizzano la tessitura di ogni testo, letto, parlato,ascoltato.ORGANIZZAZIONE E MEZZI Connessione tra i diversi linguaggi Lettura anticipata dei significati Lettura globale e fonologica Presentazione di diversi caratteri Dettati, auto dettati Produzione autonoma di testi di vario genere Scomposizione e ricomposizione di frasi Riduzione e/o arricchimento di frasi Scoperta e riflessione sulle principali convenzioni di scrittura Frequenza e uso della biblioteca Esplorazione di libri Riflessione sulle caratteristiche formali e convenzionali del materiale scritto, allinterno delle attività previste

12 U. A. n. 2 AREA LINGUISTICO - ARTISTICO – ESPRESSIVA Musica O.S.A. : Espressione sonora riferita ad ambienti strumenti e vocalità con valenza conoscitiva, operativa e comunicativa. O. F. Utilizzare voce, corpo e oggetti in giochi musicali e drammatizzazioni Riconoscere le più semplici dimensioni del suono (intensità, durata, fonte, altezza, timbro, velocità,...) CONOSCENZE Le caratteristiche musicali (intensità, durata, fonte, altezza, timbro, velocità,...) di suoni, rumori e voci di ambienti naturali e artificiali Le analogie e le differenze fra parlato e canto (respiri, accenti, ritmi, durate, altezze, velocità,...) Le caratteristiche musicali e alcune semplici regole strutturali (uno/tanti, uguale/diverso/simile, figura/sfondo) di vari materiali sonori (filastrocche, canti, musiche, effetti sonori...) ABILITA CONTENUTI Utilizzare le possibilità foniche ed espressive della propria voce per eseguire ritmi, onomatopee, filastrocche e canti Utilizzare il proprio corpo, oggetti o semplici strumenti didattici per eseguire ritmi, e/o effetti sonori Esaminare, memorizzare, riconoscere e descrivere ritmi, melodie, brevi eventi sonori, canti o musiche Esprimere il senso di una musica ascoltata attraverso il corpo, il disegno o la parola

13 U. A. n. 2 AREA LINGUISTICO - ARTISTICO – ESPRESSIVA Musica O.S.A. : Espressione sonora riferita ad ambienti strumenti e vocalità con valenza conoscitiva, operativa e comunicativa. ORGANIZZAZIONE E MEZZI Ascolto dal vivo, da registrazioni della sonorità dei diversi ambienti. Giochi per la riproduzione dei suoni e dei rumori con materiale musicale e non. Memorizzazione di filastrocche, non-sense,proverbi,brevi canzoni. Giochi vocali individuali e di gruppo. Utilizzo di materiale di facile uso Giochi di percussione e ritmica COMPETENZE DA RAGGIUNGERE Lalunno ascolta, individua e discrimina le sonorità di un ambiente tipo (aula, scuola, cortile...) Lalunno utilizza mani e piedi in tutte le loro varianti (battere, sfregare, strisciare...) per discriminare le sonorità Lalunno discrimina le sonorità vocali attraverso limitazione di filastrocche, cantilene, rime, canzoni, variamente manipolate con la voce Lalunno utilizza battito e strofinamento di mani e piedi, schiocco delle dita, emissione di suoni diversi con la voce per discriminare le sonorità ascoltate o prodotte

14 U. A. n. 2 AREA LINGUISTICO - ARTISTICO – ESPRESSIVA Musica O.S.A. : Espressione sonora riferita ad ambienti strumenti e vocalità con valenza conoscitiva, operativa e comunicativa. COMPETENZE DA RAGGIUNGERE Linsegnante propone frammenti di brani musicali, lalunno traduce gli stessi in gesti, linee, colori, prima in modo totalmente spontaneo, poi secondo indicazioni comuni stabilite dallinsegnante Lalunno ascolta semplici canti e li esegue per imitazione, con o senza accompagnamento melodico, avviato dallinsegnante anche al rispetto del tempo, degli attacchi e degli stacchi..

15 U. A. N 3 AREA LINGUISTICO - ARTISTICO – ESPRESSIVA Scienze motorie e sportive O.S.A. : Comunico, esprimo esploro attraverso il corpo nello spazio conosciuto e vissuto O. F. Riconoscere e denominare le varie parti del corpo su di sé e sugli altri e rappresentarle graficamente sia nella loro globalità, sia nella loro articolazione segmentarla Padroneggiare e gestire in forma consapevole, organizzata e personale gli schemi motori dinamici e posturali in relazione alle variabili spazio-temporali Riconoscere, classificare, memorizzare e rielaborare le informazioni provenienti dagli organi di senso Partecipare attivamente al gioco rispettando indicazioni e regole CONOSCENZE Le varie parti del corpo Le modalità di percezione sensoriale Lalfabeto motorio: schemi motori e posturali Il movimento del corpo in relazione allo spazio e al tempo I codici espressivi non verbali del corpo e del movimento nei contesti relazionali Il gioco come espressione di sé ABILITA E CONTENUTI Riconoscere e denominare le varie parti del corpo su di sé e sugli altri e rappresentarle anche graficamente Riconoscere, differenziare, ricordare, verbalizzare differenti percezioni sensoriali (sensazioni visive, uditive, tattili, cinestetiche) Coordinare e utilizzare in modo fluido i molteplici schemi motori naturali (camminare, saltare, correre, lanciare, afferrare, strisciare, rotolare, arrampicarsi) Orientare il proprio corpo e muoversi in relazione ai parametri spaziali e temporali controllando la lateralità Utilizzare il corpo e il movimento per comunicare, esprimere e rappresentare situazioni reali e fantastiche, sensazioni personali, emozioni Partecipare al gioco collettivo rispettando indicazioni e regole

16 U. A. N 3 AREA LINGUISTICO - ARTISTICO – ESPRESSIVA Scienze motorie e sportive O.S.A. : Comunico, esprimo esploro attraverso il corpo nello spazio conosciuto e vissuto ORGANIZZAZIONE E MEZZI Gioco allo specchio,giochi di contatto corporeo Esplorazioni,giochi ad occhi bendati,giochi tattili. Attività e giochi di esplorazione spaziale. Posizioni e movimenti del corpo rispetto allo spazio. Lateralità. Movimenti con cambi di direzione. Giochi. COMPETENZE DA RAGGIUNGERE Posti 2 alunni uno di fronte allaltro, individuare toccando le parti del corpo denominate dal compagno In un gioco di gruppo, lalunno esegue i comandi espressi dallinsegnante relativi alle singole parti del corpo In un gioco in cui viene richiesto di muoversi in tutto lo spazio a disposizione, lalunno bendato deve riconoscere il compagno catturato attraverso lesplorazione tattile e uditiva Gli alunni devono essere in grado di rispettare il comando dato dallinsegnante: correre alla parola verde, camminare al giallo, fermarsi al rosso, saltare al blu Nel gioco a coppie lanciare ed afferrare correttamente la palla almeno 10 volte (la stessa attività può essere svolta individualmente con palleggi contro il muro) - In unattività di percorso lalunno deve saper strisciare seguendo una linea, rotolare senza scendere dal tappeto, salire e scendere dai primi 4 gradini della spalliera, rispettare i concetti topologici

17 U. A. N. 4 AREA LINGUISTICO - ARTISTICO – ESPRESSIVA Arte e immagine O.S.A. :Osservazione, riflessione e concettualizzazione astratta dei rapporti che caratterizzano la tessitura di ogni immagine corporea e iconica O. F. Utilizzare voce, corpo e oggetti in giochi musicali e drammatizzazioni Riconoscere le più semplici dimensioni del suono (intensità, durata, fonte, altezza, timbro, velocità,...) CONOSCENZE Le caratteristiche musicali (intensità, durata, fonte, altezza, timbro, velocità,...) di suoni, rumori e voci di ambienti naturali e artificiali Le analogie e le differenze fra parlato e canto (respiri, accenti, ritmi, durate, altezze, velocità,...) Le caratteristiche musicali e alcune semplici regole strutturali (uno/tanti, uguale/diverso/simile, figura/sfondo) di vari materiali sonori (filastrocche, canti, musiche, effetti sonori...) ABILITA CONTENUTI Utilizzare le possibilità foniche ed espressive della propria voce per eseguire ritmi, onomatopee, filastrocche e canti Utilizzare il proprio corpo, oggetti o semplici strumenti didattici per eseguire ritmi, e/o effetti sonori Esaminare, memorizzare, riconoscere e descrivere ritmi, melodie, brevi eventi sonori, canti o musiche Esprimere il senso di una musica ascoltata attraverso il corpo, il disegno o la parole

18 U. A. N. 4 AREA LINGUISTICO - ARTISTICO – ESPRESSIVA Arte e immagine O.S.A. :Osservazione, riflessione e concettualizzazione astratta dei rapporti che caratterizzano la tessitura di ogni immagine corporea e iconica ORGANIZZAZIONE E MEZZI Giochi e osservazioni guidate. Confronti tra oggetti e immagini. Manipolazione di materiale strutturato e non. Discriminazione di forme. Classificazione di forme. Lettura di segnali della sicurezza presenti a scuola; segnali stradali; insegne. Ricercare i più usuali simboli iconici, sonori e luminosi ed esplicitarne la funzione. Produzione di forme con varie tecniche. Giochi di composizione e di scomposizione. Discriminazione e uso di colori primari, colori secondari, composizioni cromatiche. Utilizzo di tecniche diverse ( pastelli, pennarelli, tempere, acquerelli, puntinatura, ecc.) Discriminazione e uso di colori caldi e colori freddi. Conversazioni e produzioni di immagini relative ad unesperienza. Completamento di unimmagine data. Produzione di immagini usando varie tecniche. Lettura di storie, drammatizzazioni, giochi, conversazioni guidate alla ricerca dei segni caratteristici, dei personaggi e rappresentazione degli stessi attraverso materiali e tecniche diverse. Riconoscimento dei momenti significativi di un racconto e loro illustrazione. Lettura e uso del codice del fumetto. Analisi dei diversi tipi di callout, simboli iconografici, onomatopee. Lettura e produzione di vignette. COMPETENZE DA RAGGIUNGERE Lalunno ascolta, individua e discrimina le sonorità di un ambiente tipo (aula, scuola, cortile...) Lalunno utilizza mani e piedi in tutte le loro varianti (battere, sfregare, strisciare...) per discriminare le sonorità Lalunno discrimina le sonorità vocali attraverso limitazione di filastrocche, cantilene, rime, canzoni, variamente manipolate con la voce Lalunno utilizza battito e strofinamento di mani e piedi, schiocco delle dita, emissione di suoni diversi con la voce per discriminare le sonorità ascoltate o prodotte Linsegnante propone frammenti di brani musicali, lalunno traduce gli stessi in gesti, linee, colori, prima in modo totalmente spontaneo, poi secondo indicazioni comuni stabilite dallinsegnante Lalunno ascolta semplici canti e li esegue per imitazione, con o senza accompagnamento melodico, avviato dallinsegnante anche al rispetto del tempo, degli attacchi e degli stacchi.

19 U. A. n. 5 AREA STORICO - GEOGRAFICO – SOCIALE Storia O.S.A. : Riconoscere e utilizzare i principali indicatori temporali O. F. Utilizzare le categorie di durata, successione e contemporaneità per collocare nel tempo fatti ed esperienze vissute. Riconoscere le trasformazioni degli oggetti nel tempo CONOSCENZE Il tempo e i suoi significati. Concetti di successione temporale (prima-ora-dopo-infine). Concetto di contemporaneità Concetto di durata Modalità e strumenti di misurazione del tempo con sistemi non convenzionali Concetto di durata psicologica Il tempo ciclico: il giorno e le sue parti, la settimana, i mesi, le stagioni I cambiamenti nelle persone, negli animali, nelle piante e nelle cose Ordine logico e cronologico di eventi. ABILITA CONTENUTI Individuare, comprendere e ordinare azioni ed eventi utilizzando gli indicatori spazio- temporali adeguati Riconoscere la contemporaneità tra più azioni e/o eventi Acquisire il concetto di durata e rilevarla nelle azioni Riconoscere la ciclicità dei fenomeni temporali e saperli descrivere Riconoscere i mutamenti prodotti dal passare del tempo Ricostruire gli eventi di una storia rispettando lordine temporale.

20 U. A. n. 5 AREA STORICO - GEOGRAFICO – SOCIALE Storia O.S.A. : Riconoscere e utilizzare i principali indicatori temporali ORGANIZZAZIONE E MEZZI Riflessione sulle idee spontanee relative al tempo Rilevazione di fatti che accadono nello stesso tempo Riflessione sulle diverse scansioni temporali Rappresentazione grafica di successioni temporali Lettura e comprensione di testi relativi al tempo Ripetizione e memorizzazione di filastrocche, rime, conte relative ai giorni della settimana, ai mesi alle stagioni Sperimentazione e confronto della durata di differenti azioni Costruzione di prodotti che utilizzino segni convenzionali per indicare e registrare la scansione del tempo Utilizzo del calendario Utilizzo del diario Osservazione di fenomeni naturali per individuarne le trasformazioni Individuazione, ordinamento e completamento di sequenze di semplici fenomeni naturali o accadimenti quotidiani Interviste, raccolta e analisi di documenti e oggetti Discussioni e sintesi COMPETENZE DA RAGGIUNGERE Lalunno distingue ed utilizza: prima-adesso-dopo-ieri-oggi-domani Lalunno ordina in successione temporale sequenze sempre più complesse Lalunno ordina in successione temporale un semplice racconto Lalunno coglie nel presente la contemporaneità di una propria azione con quella degli altri Lalunno distingue azioni di breve e lunga durata Lalunno si accorge che la stessa azione può avere durate diverse e ne individua le motivazioni Confrontandosi con i compagni, lalunno rileva la valenza soggettiva della durata delle azioni Lalunno partecipa alla realizzazione del calendario di classe e ne comprende la funzione Lalunno distingue le parti della giornata Lalunno impara i giorni della settimana, i mesi, le stagioni e ne comprende la durata e la successione ciclica

21 U. A. n. 6 AREA STORICO - GEOGRAFICO – SOCIALE Geografia O.S.A. : Riconoscere e utilizzare i principali indicatori spaziali O. F. Orientarsi nello spazio utilizzando in modo appropriato gli indicatori spaziali Riconoscere gli elementi caratterizzanti gli spazi vissuti e rappresentarli graficamente mediante una simbologia non convenzionale CONOSCENZE Concetto di spazio fisico Concetti topologici Differenza tra luogo pubblico e luogo privato Elementi e funzioni di uno spazio (casa, scuola, giardino). Direzioni e punti di riferimento I reticoli Gli oggetti visti dallalto La funzione dei simboli nella rappresentazione cartografica ABILITA CONTENUTI Analizzare gli elementi di uno spazio attraverso i cinque sensi e collegarli con semplici relazioni Riconoscere lo spazio esterno ed interno, i loro elementi costitutivi e le loro funzioni Descrivere verbalmente dove si trovano gli oggetti rispetto a se stessi e ad altre persone e/o oggetti Analizzare e rappresentare graficamente oggetti e spazi delimitati.

22 U. A. n. 6 AREA STORICO - GEOGRAFICO – SOCIALE Geografia O.S.A. : Riconoscere e utilizzare i principali indicatori temporali ORGANIZZAZIONE E MEZZI Ricostruzione dello schema corporeo Giochi e percorsi finalizzati alla scoperta degli ambienti vissuti quotidianamente Osservazione, analisi e descrizione di ambienti Collocazione di se stessi e di oggetti in diverse posizioni nello spazio Riconoscimento e uso degli organizzatori spaziali Simulazione di percorsi guidati Descrizione verbale e grafica di percorsi COMPETENZE DA RAGGIUNGERE Lalunno si pone come punto di riferimento allinterno di un ambiente e riconosce la propria collocazione spaziale. Lalunno si pone nello spazio secondo le indicazioni date Lalunno si pone come punto di riferimento e riconosce la collocazione spaziale degli oggetti intorno a sé. Lalunno ha come punto di riferimento un oggetto e riconosce la collocazione spaziale di altri oggetti Data unimmagine, lalunno riconosce la posizione degli oggetti rappresentati. Lalunno compie percorsi secondo indicazioni date Lalunno descrive spostamenti compiuti da sé o da altri. Lalunno osserva e descrive verbalmente lambiente in cui si trova Lalunno percepisce, utilizzando gli altri sensi, alcune caratteristiche dellambiente in cui si trova Lalunno disegna liberamente lambiente osservato rispettandone le caratteristiche Lalunno rappresenta lo stesso ambiente utilizzando una simbologia non convenzionale concordata con i compagni Lalunno rappresenta graficamente un percorso compiuto da sé o da altri

23 U. di A. n 7 AREA MATEMATICO - SCIENTIFICO – TECNOLOGICA Matematica O.S.A. :Associare e confrontare simboli e quantità O. F. Leggere e scrivere i numeri e usarli per contare ed eseguire semplici operazioni di addizione e sottrazione Localizzare oggetti nello spazio Effettuare misure con unità e strumenti non convenzionali Classificare oggetti in base ad una proprietà Rappresentare iconicamente dati ed informazioni CONOSCENZE I numeri entro il 20 Addizioni e sottrazioni Situazioni problematiche concrete Relazioni spaziali: sopra/sotto; davanti/dietro; in alto/in basso; dentro/fuori; vicino/lontano. Reticoli - incroci - coordinate Concetto di grandezza. Somiglianze e differenze Blocchi logici Criteri per la costruzione di insiemi Tabelle e grafici per la classificazione Più potente - meno potente - ugualmente potente Maggiore - minore - uguale ABILITA CONTENUTI Contare e confrontare raggruppamenti Eseguire calcoli Risolvere problemi Individuare come si struttura uno spazio reale e grafico Effettuare confronti diretti di grandezze con strumenti non convenzionali Raccogliere e tabulare dati e informazioni Stabilire confronti tra raggruppamenti di oggetti in base alla quantità.

24 U. di A. n 7 AREA MATEMATICO - SCIENTIFICO – TECNOLOGICA Matematica O.S.A. :Associare e confrontare simboli e quantità ORGANIZZAZIONE E MEZZI Manipolare oggetti e figure Usare materiale strutturato e non in esperienze concrete. Contare per contare Leggere e scrivere i numeri da 0 a 20 e collocarli sulla linea dei numeri. Esercitazioni mirate alluso di un linguaggio tecnico. Utilizzazione di materiale rifacentesi al- La quotidianità. Comporre e scomporre le quantità. COMPETENZE DA RAGGIUNGERE Dati gruppi di oggetti, lalunno è in grado di : 1.contarli 2.scrivere il numero in cifre e in lettere 3.ordinare i numeri in senso crescente e decrescente a.Date coppie di numeri, lalunno è in grado di completarle e confrontarle Dato un contesto, lalunno è in grado di scegliere tra più possibilità loperazione che lo esplicita In un contesto reale, lalunno individua oggetti a forma di cubo, parallelepipedo, cilindro, sfera Partendo da una semplice indicazione, lalunno completa in base alle richieste Date coppie di elementi, lalunno sa operare classificazioni e raggruppamenti in base ad una proprietà Dati oggetti già raggruppati secondo una proprietà, lalunno sa individuare e definire il criterio di classificazione utilizzato Dato un argomento dindagine, lalunno sa: 1.raccogliere dati 2.registrarli 3.rappresentarli utilizzando un istogramma

25 U. di A. n 8 AREA MATEMATICO - SCIENTIFICO – TECNOLOGICA Scienze O.S.A. : Scoprire le caratteristiche fondamentali del mondo che ci circonda O. F. Osservare e descrivere la realtà, individuando somiglianze e differenze tra oggetti, animali e piante. Conoscere le norme alimentari fondamentali ad un corretto uso degli alimenti CONOSCENZE Concetto di essere vivente e non vivente Le piante e le loro parti I materiali: il legno, il vetro, la plastica, la carta... Gli organi di senso Gli alimenti fondamentali La piramide alimentare ABILITA CONTENUTI Usare i cinque sensi per conoscere la realtà Classificare elementi del mondo animale e vegetale in base a una o più caratteristiche Raggruppare oggetti in base alle loro proprietà Rilevare dati e tabularli Riconoscere e denominare le parti del corpo Saper distinguere gli alimenti semplici: ortaggi, verdure, frutta Saper riconoscere gli alimenti complessi: pasta pane…e dove vengono prodotti.

26 U. di A. n 8 AREA MATEMATICO - SCIENTIFICO – TECNOLOGICA Scienze O.S.A. : Scoprire le caratteristiche fondamentali del mondo che ci circonda ORGANIZZAZIONE E MEZZI Esperimenti, osservazioni dal vero, allo specchio Disegni di foglie, frutti, fiori, animali domestici. Descrizione di sapori e colori dei frutti stagionali. Descrizione e classificazione di animali,piante secondo attributi comuni. Rispetto dellambiente. Osservazione e descrizione dei fenomeni atmosferici. Manipolazione di oggetti e materiale strutturato e non. COMPETENZE DA RAGGIUNGERE Dato un insieme di elementi, lalunno deve colorare i viventi Assegnato un oggetto, lalunno deve saper individuare le parti essenziali Dato un insieme di oggetti, lalunno ne riconosce le caratteristiche con luso dei sensi Dati tre animali, lalunno deve attribuire le caratteristiche a ciascuno. Partendo da tre vignette raffiguranti gli stessi elementi, lalunno riconosce a quale stagione si riferiscono. Dopo disegna la stagione mancante.

27 U. di A. n 8 AREA MATEMATICO - SCIENTIFICO – TECNOLOGICA Informatica O.S.A. : Scoprire le caratteristiche fondamentali del mondo che ci circonda O. F. Utilizzo del computer come strumento di apprendimento per lacquisizione di abilità, competenze e strutturazioni mentali riferite ai diversi campi di esperienza CONOSCENZE Conoscere la differenza e saper utilizzare diversi strumenti legati al PC ABILITA CONTENUTI SaperConoscere le principali caratteristiche del P.C.e i suoi elementi (hardware e software). Saper utilizzare il mouse Saper effettuare semplici operazioni: accensione, spegnimento, apertura di cartelle…. Avviare gli alunni all'utilizzo di Paint e di alcuni suoi comandi principali, per realizzare i primi disegni liberi e le prime figure geometriche al computer Saper utilizzare la lavagna interattiva LIM. Sapersi collegare a Internet Saper eseguire semplici giochi ORGANIZZAZIONE E MEZZI Uso del laboratorio multimediale dei PC presenti e della lavagna interattiva COMPETENZE DA RAGGIUNGERE Conoscenza e uso del PC e dei suoi programmi come strumento di valenza formativa e didattica

28 U. A. n. Titolo Durata: 1 MESE O.S.A. : O. F.CONOSCENZE (Ob. Generali) ABILITA (Ob. specifici) CONTENUTI ORGANIZZAZIONE E MEZZICOMPETENZE DA RAGGIUNGERE

29 Si precisa che le attività laboratoriali opzionali rientrano nel curricolo obbligatorio mentre, le ore eccedenti sono quelle che vengono svolte in contemporaneità. Tali ore, come deliberato nel collegio dei docenti di giugno 2009, vengono utilizzate prioritariamente per le supplenze dei colleghi assenti e secondariamente per attività di recupero o altro. Tali attività devono essere comunque programmate.

30 LABORATORIO ALIMENTARE ( 3 ore di attività opzionali obbligatorie perché facenti parte del curricolo) TITOLO: SAPER MANGIARE MOTIVAZIONE: La società odierna ci pone scelte complesse dettate dai tempi sempre più frenetici. Il tutto si riflette sulla nostra vita e sulle nostre scelte, anche e soprattutto quelle alimentari. Diventa necessario acquisire una prima conoscenza degli alimenti sani da preferire ad eventuali abitudini sbagliate. PRESENTAZIONE: Saranno proposte ai bambini attività diverse da realizzare con luso di schede e di materiali strutturato, affinchè possano conoscere le norme alimentari fondamentali ed un corretto uso degli alimenti ed imparino a differenziarli tra semplici, complessi e ad identificare i luoghi di provenienza o di fabbricazione TEMPI : anno scolastico in corso – secondo quadrimestre ORGANIZZAZIONE: I Laboratori saranno realizzati con gruppi di alunni della stessa classe o di classi parallele, riuniti secondo criteri diversi: - per livello di apprendimento; - per eseguire un preciso compito/progetto VERIFICA Alla fine del percorso gli alunni devono avere acquisito le norme alimentari fondamentali per un corretto uso degli alimenti

31 ATTIVITA PROGETTUALI TITOLOGIA: MOTIVAZIONE: PRESENTAZIONE (definire il tipo di attività da proporre): DESTINATARI (definire se sono 1 o più alunni di uno o più classi): NUMERO ORE ECCEDENTI (definire il numero delle ore interessate, il o i giorni interessati: ORGANIZZAZIONE (definire come le attività devono essere organizzate, per classe o più classi o per interclasse): VERIFICA (definire le competenze da acquisire alla fine del percorso ):

32 ATTIVITA PROGETTUALI alternative alla Religione Cattolica TITOLOGIA: PRESENTAZIONE (definire il tipo di attività da proporre): DESTINATARI (definire se ci si riferisce ad una o più classi o ad 1 o più alunni, il loro nome e la loro religione): NUMERO ORE (definire il numero delle ore interessate, il o i giorni interessati): ORGANIZZAZIONE (definire come le attività devono essere organizzate, per classe o più classi o per interclasse): VERIFICA (definire le competenze da acquisire alla fine del percorso ):


Scaricare ppt "DIREZIONE DIDATTICA 2° CIRCOLO DE AMICIS FOGGIA P.S.P. Piano di Studi Personalizzato Classi prime Sviluppare l'attenzioneSaper analizzare Sviluppare la."

Presentazioni simili


Annunci Google