La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER François Marie Charles Fourier (Besançon, 7 aprile 1772 – Parigi, 10 ottobre 1837) è stato un filosofo francese,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER François Marie Charles Fourier (Besançon, 7 aprile 1772 – Parigi, 10 ottobre 1837) è stato un filosofo francese,"— Transcript della presentazione:

1 Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER François Marie Charles Fourier (Besançon, 7 aprile 1772 – Parigi, 10 ottobre 1837) è stato un filosofo francese, che ispirò la fondazione della comunità comunista in Texas, oltre a diverse altre comunità negli Stati Uniti d'America.

2 Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER idee rivoluzionarie e critica della società Le radici del suo pensiero, che si può definire progressista se non rivoluzionario, sono da ricercarsi nell'Illuminismo e in particolare in Jean-Jacques Rousseau, soprattutto nel considerare la parità tra uomo e donna e nel nuovo metodo pedagogico, che dovrebbe favorire lo sviluppo libero e creativo dei bambini tramite la scoperta dei loro istinti individuali bambini

3 Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER economia Fourier critica fortemente la società borghese capitalista del tempo, che è fallita perché il libero mercato non ha portato quel benessere che aveva promesso, ha ampliato il divario tra pochi che hanno molto e molti che hanno poco, ha disumanizzato la società esasperando la competizione individuale e reintroducendo la schiavitù. Le nuove comunità dovranno produrre non per il mercato bensì per lautoconsumo dello stesso falansterio (principio autarchico)

4 Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER le comunità delle falangi Per Fourier la società si deve strutturare per singole attività produttive (le falangi), chi lavora nella comunità di produzione (la falange appunto) vive nel falansterio; tutte le 1800 persone che costituiscono la falange devono continuamente cambiare occupazione per evitare l'alienazione; sono previste anche libertà e comunità sessuale tra i membri della falange.

5 Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER Il falansterio era strutturato in due corpi centrali, destinati ad abitazioni e a luoghi di riunione, e in due ali, nelle quali si svolgevano tutti i lavori di carattere artigianale e manifatturiero.

6 Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER Il Falansterio

7 Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER organizzazione interna del falansterio Il falansterio è una struttura unica che si oppone al caos delle città. Al suo interno si vivrà come in un grande albergo: i vecchi saranno alloggiati al piano terra, i ragazzi al piano mezzano e gli adulti nei piani superiori. Al centro del falansterio si troveranno i "servizi" pubblici: l'orologio, i mezzi per comunicare ovvero il telegrafo ed i piccioni viaggiatori.

8 Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER la reggenza Ogni falansterio è un'unità produttiva autonoma, che integra campagna e città. La reggenza della falange, affidata ad un uniarca, anticipa ad ogni membro povero il vitto, l'alloggio ed il vestiario di terza classe. Tutti i Falansteri sarebbero stati riuniti sotto una sorta di confederazione affidata ad un omniarca con sede a Costantinopoli.

9 Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER classi sociali e retribuzioni Nel falansterio esistono comunque differenze sociali tra classi (povera, media, ricca), i poveri devono essere agevolati nell'acquisto di azioni del falansterio; le retribuzioni sono diseguali in quanto si articolano in dodicesimi: 5/12 per il lavoro compiuto, 4/12 per il capitale posseduto, 3/12 per il talento personale.

10 Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER politica e armonia Il falansterio permette di superare l'individualismo in quanto i suoi componenti sono tutti uguali e se progrediscono progredisce tutto il falansterio. La politica viene riassorbita dall'organizzazione del lavoro. L'organizzazione complessiva del falansterio porterà al mondo dell'armonia: una società felice di uomini liberi e uguali (non privati comunque di una differenziazione meritocratica).

11 Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER la famiglia La famiglia monogamica viene superata e i bambini vengono allevati dall'intera comunità. Questo metodo privo di alienazione avrebbe dovuto condurre ad un aumento della produzione.


Scaricare ppt "Prof. Bertolami Salvatore CHARLES FOURIER François Marie Charles Fourier (Besançon, 7 aprile 1772 – Parigi, 10 ottobre 1837) è stato un filosofo francese,"

Presentazioni simili


Annunci Google