La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Anno scolastico 2007/2008 Relazione finale Funzione strumentale Sostegno al lavoro docente Formazione e aggiornamento Sara Marsico e Anna Rossi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Anno scolastico 2007/2008 Relazione finale Funzione strumentale Sostegno al lavoro docente Formazione e aggiornamento Sara Marsico e Anna Rossi."— Transcript della presentazione:

1 Anno scolastico 2007/2008 Relazione finale Funzione strumentale Sostegno al lavoro docente Formazione e aggiornamento Sara Marsico e Anna Rossi

2 Uno dei più gravi problemi delleducazione è quello di conciliare la sottomissione a un obbligo legittimo e la capacità di fare uso della propria libertà. Ma in che modo potrò coltivare la libertà per mezzo della costrizione? La costrizione è infatti necessaria! Non posso fare a meno di abituare il mio allievo a sopportare la costrizione della sua libertà, ma nel contempo debbo insegnargli a fare buon uso della sua libertà. In mancanza di questo, si direbbe un vero meccanismo, chi ha trascurato la propria educazione non sa fare uso della propria libertà. Kant, La pedagogia

3 obiettivi della Funzione Strumentale nella società della conoscenza, in linea con lagenda di Lisbona 2000 : valorizzare e incentivare la formazione e laggiornamento dei docenti lagenda di Lisbona nella società della conoscenza, in linea con lagenda di Lisbona 2000 : valorizzare e incentivare la formazione e laggiornamento dei docenti lagenda di Lisbona Aiutare i docenti ad individuare nuove strategie di coinvolgimento degli studenti per gestire i gruppi classe, motivare gli studenti, integrare la lezione frontale, contrastare fenomeni di bullismo

4 La scuola come ambiente di crescita professionale e comunità di pratica. - il dibattito con i colleghi sulle convinzioni e i presupposti che guidano linsegnare, - la documentazione delle riflessioni, delle scelte, delle migliori attività. ATTRAVERSO

5 Il mandato del collegio Diffusione dellinformazione e dei materiali sui corsi di aggiornamento in tema di: nuove metodologie e strategie di coinvolgimento degli studenti, adolescenza, bullismo, rapporto genitori – scuola, funzionamento dei consigli di classe Attività di coordinamento proposta e diffusione dei materiali dei lavori della Commissione Coinvolgere per motivare Attività di accoglienza dei nuovi docenti Collaborazione alla stesura del Piano di aggiornamento di Istituto

6 Una nuova funzione: Una nuova funzione: 1 - Lorganizzazione del sistema del recupero dei debiti formativi : attività di stimolo, impulso e coordinamento di un gruppo di lavoro sul recupero dei debiti formativi 2 - contatti con altre scuole per scambi di idee ed informazioni; 3 - creazione di un forum sul sito della scuola per lo scambio di idee, proposte e riflessioni, con laiuto del prof. Gallea,che lo ha realizzato

7 Iniziative di aggiornamento condivise Diffusione del materiale (Insegnare è coinvolgere tecniche per lapprendimento attivo – dispensa del Pacioli) e condivisione delle idee e proposte con le funzioni strumentali, suggerimento e acquisto di libri sulle trasformazioni della nostra società ( in particolare Lospite inquietante di Galimberti e Elogio della disciplinadi Martin Blueb) Diffusione del materiale (Insegnare è coinvolgere tecniche per lapprendimento attivo – dispensa del Pacioli) e condivisione delle idee e proposte con le funzioni strumentali, suggerimento e acquisto di libri sulle trasformazioni della nostra società ( in particolare Lospite inquietante di Galimberti e Elogio della disciplinadi Martin Blueb) Corso di educazione alla legalità allinterno del ProgettoScopriamo le carte frequentato da due componenti della Commissione, corso sul bullismo frequentato da quattro docenti della scuola, tra cui due una fs e un membro della Commissione, corso di formazione La privacy a scuola frequentato da una componente della Commissione, Quotidiano in classe, frequentato dalla fs e da due docenti della scuola Cultura della furbizia e della prepotenza versus cultura della legalità, frequentato dalla fs e da una componente della Commissione Corso di educazione alla legalità allinterno del ProgettoScopriamo le carte frequentato da due componenti della Commissione, corso sul bullismo frequentato da quattro docenti della scuola, tra cui due una fs e un membro della Commissione, corso di formazione La privacy a scuola frequentato da una componente della Commissione, Quotidiano in classe, frequentato dalla fs e da due docenti della scuola Cultura della furbizia e della prepotenza versus cultura della legalità, frequentato dalla fs e da una componente della Commissione

8 Scarsa o quasi nulla partecipazione sul forum, visitato da molte persone, ma con scarso apporto di contributi costruttivi Scarsa partecipazione alle richieste di diffusione e condivisione di corsi di aggiornamento frequentati

9 Criticità della Commissione: Vincoli di tempo e di bilancio: limite di 5 riunioni in un anno, di due ore ciascuna a fronte di un compito complesso e impegnativo, Difficoltà di individuazione della natura, obiettivi e strumenti della Commissione; Vincoli di tempo e di bilancio: limite di 5 riunioni in un anno, di due ore ciascuna a fronte di un compito complesso e impegnativo, Difficoltà di individuazione della natura, obiettivi e strumenti della Commissione; eterogeneità dei punti vista e difficoltà di armonizzazione degli stessi; eterogeneità dei punti vista e difficoltà di armonizzazione degli stessi; confusione nellindividuazione degli obiettivi a breve e lungo termine della Commissione; confusione nellindividuazione degli obiettivi a breve e lungo termine della Commissione; Variabilità delle presenze e difficoltà a rispettare le scadenze assegnate; Variabilità delle presenze e difficoltà a rispettare le scadenze assegnate; Difficoltà di darsi un piano di lavoro articolato sull assegnazione di compiti precisi; Difficoltà di darsi un piano di lavoro articolato sull assegnazione di compiti precisi; poca connessione con altre Commissioni, in particolare con la Commissione pof poca connessione con altre Commissioni, in particolare con la Commissione pof Difficoltà di coinvolgimento di altri docenti Difficoltà di coinvolgimento di altri docenti

10 Aspetti positivi della Commissione avvio di una riflessione e di un confronto sulle buone pratiche didattiche avvio di una riflessione e di un confronto sulle buone pratiche didattiche avvio di una proposta di formazione-autoformazione sulle buone pratiche – contributo fondamentale delle docenti Iori e Persico in qualità di formatrici su apprendimento attivo, apprendimento cooperativo, clil e e-twinning avvio di una proposta di formazione-autoformazione sulle buone pratiche – contributo fondamentale delle docenti Iori e Persico in qualità di formatrici su apprendimento attivo, apprendimento cooperativo, clil e e-twinning avvio di una riflessione sulla trasformazione del sistema dei valori allinterno del quale si muovono docenti, studenti: regole e dinamiche tra adolescenti, tra adulti e tra adolescenti e adulti. avvio di una riflessione sulla trasformazione del sistema dei valori allinterno del quale si muovono docenti, studenti: regole e dinamiche tra adolescenti, tra adulti e tra adolescenti e adulti. avvio di unattività di progettazione a bando: progetto Scopriamo le carte e Progetto Cogito ergo sum; avvio di unattività di progettazione a bando: progetto Scopriamo le carte e Progetto Cogito ergo sum; Progetto Cogito ergo sum; Progetto Cogito ergo sum; avvio di attività di progettazione pluridisciplinare : costruzione e progettazione di un unità interdisciplinare sulla Costituzione di diritto ed educazione civica che ha coinvolto le classi I C liceo e II B Igea ; avvio di attività di progettazione pluridisciplinare : costruzione e progettazione di un unità interdisciplinare sulla Costituzione di diritto ed educazione civica che ha coinvolto le classi I C liceo e II B Igea ;unità interdisciplinare sulla Costituzione unità interdisciplinare sulla Costituzione avvio di una riflessione sulla necessità di aggiornamento dei docenti. avvio di una riflessione sulla necessità di aggiornamento dei docenti.

11 Proposte per lanno scolastico 2008/2009: Maggiore chiarezza rispetto alla natura della Commissione, ai suoi obiettivi, strumenti. Maggiore chiarezza rispetto alla natura della Commissione, ai suoi obiettivi, strumenti. Dotazione di un piano di lavoro, sulla base delle considerazioni di cui al punto 1, con obiettivi a medio e lungo termine. Dotazione di un piano di lavoro, sulla base delle considerazioni di cui al punto 1, con obiettivi a medio e lungo termine. Assegnazione chiara di ruoli e funzioni allinterno della Commissione (evitando il principio secondo cui tutti fanno tutto). Assegnazione chiara di ruoli e funzioni allinterno della Commissione (evitando il principio secondo cui tutti fanno tutto). Sviluppo dellattività di progettazione a bando. Sviluppo dellattività di progettazione a bando. Sviluppo di attività finalizzate alla formazione degli adulti della scuola (docenti, personale ATA e di segreteria), in relazione al mutato sistema di regole e valori (inclusi incontri di confronto tra docenti e interventi di esterni in funzione di mediatori) Seminario di formazione sul funzionamento del Consiglio di classe e su tematiche relative alladolescenza – Riunioni periodiche tra docenti di riflessione e scambio – Gruppi di auto – aiuto tra docenti Sviluppo di attività finalizzate alla formazione degli adulti della scuola (docenti, personale ATA e di segreteria), in relazione al mutato sistema di regole e valori (inclusi incontri di confronto tra docenti e interventi di esterni in funzione di mediatori) Seminario di formazione sul funzionamento del Consiglio di classe e su tematiche relative alladolescenza – Riunioni periodiche tra docenti di riflessione e scambio – Gruppi di auto – aiuto tra docenti

12 Sviluppo di attività finalizzate alla formazione degli studenti, in relazione al mutato sistema di regole e valori e per la creazione di un senso di appartenenza alla comunità scolastica – Corso di formazione per rappresentanti degli studenti o per rappresentanti di Consiglio di Istituto Sviluppo di attività finalizzate alla formazione degli studenti, in relazione al mutato sistema di regole e valori e per la creazione di un senso di appartenenza alla comunità scolastica – Corso di formazione per rappresentanti degli studenti o per rappresentanti di Consiglio di Istituto Prosecuzione della valorizzazione delle attività e dei lavori degli studenti, anche attraverso la pubblicazione degli stessi sul sito della scuola Prosecuzione della valorizzazione delle attività e dei lavori degli studenti, anche attraverso la pubblicazione degli stessi sul sito della scuola Sviluppo di attività finalizzate alla formazione dei genitori, in relazione al mutato sistema di regole e valori. Sviluppo di attività finalizzate alla formazione dei genitori, in relazione al mutato sistema di regole e valori. Avvio di strategie di connessione tra tutti i soggetti succitati, in unottica di rete e di armonizzazione dei punti di vista. Avvio di strategie di connessione tra tutti i soggetti succitati, in unottica di rete e di armonizzazione dei punti di vista. Sviluppo dellattività di progettazione di unità didattiche pluridisciplinari. Sviluppo dellattività di progettazione di unità didattiche pluridisciplinari. Coinvolgimento di nuovi docenti allinterno della Commissione. Coinvolgimento di nuovi docenti allinterno della Commissione.

13 Attività di accoglienza dei nuovi docenti Supporto ai docenti sulle prassi e sulle procedure dellIstituto Confronto con alcuni sul problemi intervenuti nelle classi

14 Valutazione dellesperienza Ricoprire in due questa funzione è servito a condividere un compito arduo e nuovo per la nostra scuola. La funzione deve coordinarsi maggiormente con altre funzioni strumentali, per costruire un team che si confronti e si coordini, insieme al Dirigente scolastico e ai coordinatori di classe e di materia, Sugli interventi educativi nel nostro Istituto. Valutazione dellesperienza Ricoprire in due questa funzione è servito a condividere un compito arduo e nuovo per la nostra scuola. La funzione deve coordinarsi maggiormente con altre funzioni strumentali, per costruire un team che si confronti e si coordini, insieme al Dirigente scolastico e ai coordinatori di classe e di materia, Sugli interventi educativi nel nostro Istituto.

15 Proposte per lanno scolastico 2008/2009 Incentivare la conoscenza e la diffusione delle buone pratiche, anche attraverso il sito e il giornalino della scuola Incentivare la conoscenza e la diffusione delle buone pratiche, anche attraverso il sito e il giornalino della scuola Continuare la formazione su bullismo e nuove metodologie di insegnamento Approfondire ed iniziare una discussione sul Patto educativo scuola famiglia, sulla base del Dossier dellOsservatorio Regionale della Lombardia sul fenomeno del bullismo sul Patto educativosul Patto educativo Seminario di formazione dei docenti sia sul funzionamento del Consiglio di classe che sulle tematiche delladolescenza e del mutato sistema dei valori in cui si muovono docenti, studenti e famiglie (Progetto Cogito ergo sum) Nominare almeno due referenti del Progetto Scopriamo le carte e refernti e animatori nelle classi Costituire un gruppo di auto – aiuto di docenti che confrontino le esperienze e i modi di affrontare le difficoltà nella gestione dei rapporti con gli studenti e con le classi

16 una maggiore condivisione e applicazione delle regole a tutti i livelli insieme alla costruzione di un senso di appartenenza alla comunità scolastica da parte di tutte le componenti della scuola e di un maggior senso di responsabilità da parte degli studenti

17 Ennio Flaiano Viviamo in unepoca di transizione, come sempre, del resto


Scaricare ppt "Anno scolastico 2007/2008 Relazione finale Funzione strumentale Sostegno al lavoro docente Formazione e aggiornamento Sara Marsico e Anna Rossi."

Presentazioni simili


Annunci Google