La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Anno Scolastico 2009-2010 Istituto Comprensivo G.Deledda San Sperate Progetto di EDUCAZIONE AMBIENTALE Prof. Giuseppina Rosa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Anno Scolastico 2009-2010 Istituto Comprensivo G.Deledda San Sperate Progetto di EDUCAZIONE AMBIENTALE Prof. Giuseppina Rosa."— Transcript della presentazione:

1 Anno Scolastico Istituto Comprensivo G.Deledda San Sperate Progetto di EDUCAZIONE AMBIENTALE Prof. Giuseppina Rosa

2 Premessa I problemi ambientali sono diventati interesse prioritario per la collettività e lassunzione di comportamenti orientati verso uno sviluppo sostenibile è una richiesta che la società rivolge a tutti i cittadini, ma soprattutto alle nuove generazioni.

3 Finalità Fare Educazione ambientale oggi non può limitarsi allo studio dellambiente naturale, con una generalizzata colpevolizzazione delle attività produttive e con la visione delluomo che distrugge la bellezza della natura selvaggia. Questo approccio crea un conflitto tra le comodità della tecnologia e la purezza dellambiente.

4 Sviluppo sostenibile. É necessario che i ragazzi capiscano che col progresso si può convivere, ma in unottica di sviluppo sostenibile, per cui è necessario promuovere il senso di appartenenza allambiente e la presa di coscienza delle proprie responsabilità. Bisogna perciò guidare I giovani verso una sensibilità operativanei confronti dei problemi ambientali, in unottica di Convivenza civile.

5 Obiettivi del progetto Intendere lambiente come habitat di vita, dato dallintrecciarsi di elementi naturalistici, culturali, antropologici esplorabili dai ragazzi. Realizzare esperienze che aiutino i ragazzi a conoscere il territorio come spazio di vita naturale e sociale. Selezionare i temi di studio e con una didattica attiva, organizzare il lavoro intorno a problemi che suscitino la motivazione dei ragazzi. Individuare, nellambito della flessibilità oraria un momento laboratoriale e interdisciplinare.

6 Finalità educative Promuovere cambiamenti negli atteggiamenti e nei comportamenti sia a livello individuale che collettivo. Sviluppare atteggiamenti, comportamenti, valori, conoscenze e abilità indispensabili per vivere in un mondo interdipendente.

7 Obiettivi educativi Acquisire la capacità di pensare per relazioni per comprendere la natura sistemica del mondo Riconoscere la diversità nelle forme in cui si manifesta come un valore e una risorsa da proteggere ( biodiversità, diversità culturale ) Divenire consapevoli che le scelte e le azioni individuali e collettive comportano conseguenze non solo sul presente, ma anche sul futuro. Favorire lo sviluppo di qualità personali quali lautonomia, il senso di responsabilità, la collaborazione, la solidarietà, la valorizzazione delle differenze, la capacità di lavorare in gruppo, la sobrietà.

8 Concetti di fondo Risorsa Diversità Sistema Complessità Interdipendenza Impatto Equilibrio Compatibilità Limite

9 Quale ambiente? Lambiente vicino a me La mia aula Il cortile della mia scuola Il mio paese La mia Regione Il pianeta Terra

10 Contenuti Il verde I rifiuti I consumi Il riutilizzo creativo Il risparmio energetico

11 Aspetti metodologici e organizzativi La relazione educativa prevede la partecipazione attiva di insegnanti, alunni, operatori del territorio in una dimensione di collaborazione e secondo le modalità della ricerca insieme e della ricerca-azione. Si valorizza un approccio di tipo globale allambiente, favorendo lutilizzo del territorio come laboratorio didattico in cui trovare stimoli per la ricerca, la riflessione, la sperimentazione, la soluzione di problemi.

12 Strumenti Rilevazioni delle rappresentazioni mentali dei ragazzi: brainstorming, questionari per far nascere la motivazione ed il coinvolgimento. Ricerca sul campo: entrare nellambiente per percepirlo, esplorarlo, raccogliere dati, modificarlo Problematizzazioni, formulazione di ipotesi, ricerca di soluzioni Giochi di ruolo e di simulazione. Attività artistico-espressive Realizzazione di interviste, questionari, tabulazione dati e loro interpretazione Ricerca di strumenti per comunicare agli altri il prodotto finale ( cartelloni, drammatizzazioni, relazioni, prodotti multimediali)

13 Fasi organizzative Con riferimento alle finalità, alla metodologia, ai contenuti, nel seguente anno scolastico vengono attivati i seguenti progetti nei vari ordini di scuola. Scuola dellinfanzia Scuola primaria Scuola secondaria

14 Scuola dellinfanzia 1. Con Grossi alla scoperta del mondo intorno a noi 2. Verde e blu 3. Il mondo degli animali 4. Un mondo da scoprire, conoscere e custodire volte verde ( tema: GLI ANIMALI )

15 Scuola Primaria Progetto ambiente tutte le classi 40 volte verde quarte classi–tema I RIFIUTI

16 Scuola secondaria Progetto orto ( classi seconde ) Primitivo, a me? ( classe 3°C ) 40 volte verde classi terze-tema ENERGIA Area ludico-motoria- attività in ambiente naturale ( seconde e terze ) Cultura della scienza, scienza per la cultura: alimentazione, ambiente, economia. (classe seconda e terza C)

17 Progetti in collaborazione con altri enti e associazioni 40 volte verde(con la Provincia di Cagliari) Festa dellalbero ( con Legambiente,Ente Foreste della Regione Sardegna, Comune di San Sperate, cooperativa Birdi) Giornata ecologica ( Istituto Comprensivo, Comune, gruppi locali )che comprenderà: 1. Passeggiata in bicicletta o a piedi fino a Pixinortu 2. Mercatino dellusato 3. Riciclaggio creativo

18 Per una società meno insostenibile Per una sostenibilità ecologica, sociale, economica,occorre avviare politiche di sufficienza, quindi improntate sulla sobrietà, su nuovi stili di vita con minor impatto ambientale, sul minor consumo di energia e risorse, sulla minor produzione di rifiuti.

19 Concludiamo con alcune riflessioni: Come si può pensare di vendere o di acquistare il cielo, o il calore della terra? La terra non appartiene alluomo, è luomo che appartiene alla terra. Questo sappiamo. Ogni cosa è correlata come il sangue che unisce la nostra famiglia. ( capo Seattle della tribù Suquamish )

20 La Terra possiede risorse sufficienti per provvedere ai bisogni di tutti, ma non allavidità di alcuni. Mahatma Gandhi La salute degli abitanti della Terra è inscindibile da quella del pianeta stesso. Lester Brwn ed Eduard Wolf

21 Nuovi stili di vita Occorre vivere più semplicemente per permettere agli altri semplicemente di vivere. Ernst F. Schumacher La Referente Giuseppina Rosa


Scaricare ppt "Anno Scolastico 2009-2010 Istituto Comprensivo G.Deledda San Sperate Progetto di EDUCAZIONE AMBIENTALE Prof. Giuseppina Rosa."

Presentazioni simili


Annunci Google