La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Indirizzo via degli Stefani n° 1 C.a.p. 50124 FIRENZE Telefono 055/2049758 Fax 055/2326826 CONFRONTARSI CON IDEE, LINGUAGGI,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Indirizzo via degli Stefani n° 1 C.a.p. 50124 FIRENZE Telefono 055/2049758 Fax 055/2326826 CONFRONTARSI CON IDEE, LINGUAGGI,"— Transcript della presentazione:

1 Indirizzo via degli Stefani n° 1 C.a.p FIRENZE Telefono 055/ Fax 055/ CONFRONTARSI CON IDEE, LINGUAGGI, PENSIERI DIVERSI DAI PROPRI E SPERIMENTARE FORME DI COLLABORAZIONE

2 ORGANIGRAMMA Chi opera nella scuola COGNOME E NOME Responsabili percorso formativo alunni MANCINI ELISA DIONESALVI ADELE I^ SEZIONE DENTE ANTONIETTA ORLANDO CARLA LICATA VALENTINA KOTECKA MARIOLA Referente Insegnante di Sostegno II^ SEZIONE Educatrice FAMMONI DONELLA MARCHI MARIACHIARA III^ SEZIONE LIBERUTI LAURA CALDONE ANTONELLA IV^ SEZIONE MASI DONATELLAInsegnante di Religione Cattolica

3 Belgianni Carlo Cecconi Antonella Genna Antonella Leto Filomena  Sorveglianza  Supporto ai docenti  Assistenza e cura dell’igiene personale dei bambini  Cura e allestimento del refettorio e distribuzione pasti  Addetto alla squadra antincendio  Addetto alle chiamate pronto soccorso  Addetto alle verifiche dei servizi  Controllo quotidiano della praticabilità vie di fughe PERSONALE E.S.E.

4 Boncristiani Lucia Coordinatore pedagogico  Raccordo tra l‘amministrazione comunale e le istituzioni scolastiche  Coordinamento programmazione didattica e organizzazione della scuola 055/ Arabini Patrizia I.D.A. Coordinatore Amm.vo  Coordinamento, organizzazione dell’attività lavorativa del personale non docente. c/o scuola Kassel tel Referenti Istituzionali del Servizio Scuola dell’Infanzia Responsabili del servizio Direttore: PAOLO PANTULIANO Responsabile P.O. Pedagogica: MARIA RINA GIORGI Responsabile P.O. Amministrativa: GIOVANNA DOLFI

5 AMBIENTE SCOLASTICO Il plesso scolastico è così composto: -N° 4 aule adibite a sezione -N° 4 aule polivalenti -N° 2 spazi adibiti a laboratori -N° 2 atri comuni -N° 1 refettorio -N° 3 servizi igienici -N° 1 ampio giardino

6 COMPOSIZIONE GRUPPI CLASSE GRUPPO VERDE: 9 di 3 anni, 11 di 4 anni, 6 di 5 anni = 26 BAMBINI GRUPPO GIALLO: 5 di 3 anni, 11 di 4 anni, 10 di 5 anni = 26 BAMBINI GRUPPO CELESTE: 7 di 3 anni, 10 di 4 anni, 8 di 5 anni = 25 BAMBINI GRUPPO ARANCIONE: 7 di 3 anni, 11 di 4 anni, 7 di 5 anni = 25 BAMBINI

7 Accoglienza dei bambini dell’anticipo orario Ingresso dei bambini nelle sezioni Attività didattiche inerenti al progetto educativo della scuola e attività di routine (igiene personale, merenda, cerchio) Uscita antimeridiana Attività di routine: pranzo Uscita e ingresso pomeridiano Proseguimento attività didattiche Uscita

8 PROGETTO EDUCATIVO CONFRONTARSI CON IDEE, LINGUAGGI, PENSIERI DIVERSI DAI PROPRI E SPERIMENTARE FORME DI COLLABORAZIONE FINALITA ’ GENERALI FINALITA ’ SPECIFICHE COMPETENZE IDENTITA ’ - sentirsi sicuro nell’affrontare nuove esperienze - sentirsi sicuro in un ambiente sociale allargato - ascoltare -comprendere AUTONOMIA - provare piacere nel fare da sé - avere fiducia in sé - esprimersi - confrontarsi COMPETENZA - imparare a riflettere sull’esperienza attraverso l’esplorazione - imparare sull’esperienza attraverso l’osservazione - sperimentare - simbolizzare - ideare CITTADINANZA - scoprire gli altri - scoprire i bisogni degli altri - socializzare - agire nel gruppo

9 IDENTITA’ CULTURALE DELLA SCUOLA PROGETTO BIBLIOTECA Il progetto si articola in due direzioni: promuovere l’ascolto, l’osservazione, stimolare il racconto e il ricordo, conoscere e comprendere gli altri, le loro emozioni. Incontrare diverse forme di lettura e rielaborazione. Favorire un “ponte” tra scuola e famiglia. Il progetto è rivolto a tutti i bambini della scuola. La realizzazione del percorso prevede l’incontro con diverse forme e tipologie di libri. In particolar modo vuole creare comunicazione e partecipazione tra bambino e bambino, tra bambino e insegnanti, tra bambino e famiglia. Il progetto prevede la scelta e il cambio del libro della biblioteca scolastica da portare a casa e leggere con l’adulto, oltre alla partecipazione attiva di alcuni genitori alla gestione del prestito. Verranno inoltre realizzate dai bambini borse di cotone colorate e un segnalibro che li accompagnerà per tutta la durata del progetto. PROGETTI OFFERTI DAL PLESSO:

10 RELIGIONE CATTOLICALa programmazione delle attività relative all’I.R.C. è raccordata al nostro progetto educativo e segue le nostre finalità sia generali che specifiche. Nell’elaborare la progettazione specifica e l’agire didattico la docente I.R.C. è invitata a rispettare l’itinerario metodologico assunto come presupposto progettuale. ATTIVITA ’ ALTERNATIVA I.R.C. I bambini e le bambine per i quali i propri genitori hanno fatto libera richiesta per l’attività alternativa all’I.R.C., durante le 2 ore settimanali previste per ciascun gruppo classe, verranno accompagnati dalla propria insegnante in un altro gruppo classe per realizzare un percorso di esperienze complementari: attività manipolative, pitture, letture, giochi di gruppo. PROGETTO A55 “ I NOSTRI AMICI ESE ” -Collaborazioni varie: “ mercatino di Chicco “, addobbi natalizi ecc., festa di fine anno. CONTINUITA ’ ORIZZONTALE Prevede: rapporti con le famiglie e realtà diverse sul territorio; rapporti con le altre scuole del territorio, in particolare con la scuola dell’infanzia comunale Vittorino da Feltre si è instaurata una collaborazione concreta per la realizzazione del “mercatino di Chicco”..

11 CONTINUITA ’ VERTICALE Per la nostra scuola dell’Infanzia è molto importante valorizzare il momento di passaggio da un ciclo di istruzione all’altro. La nostra scuola pone le basi del percorso formativo del bambino sapendo che esso proseguirà in tutte le fasi successive della vita. “LA CONTINUITA’ CON IL NIDO” Attraverso questo progetto intendiamo: sviluppare la capacità di relazionarsi in gruppo e sollecitare il bambino nelle prime sistematiche esperienze di scambio tra pari attraverso incontri fra i bambini delle due realtà educative: Scuola dell’Infanzia Stefani e i Nidi di Quartiere. “LA CONTINUITA’ CON LA SCUOLA PRIMARIA” Attraverso questo progetto intendiamo: -sviluppare nel bambino la capacità di orientarsi in contesti relazionali e strutturali diversi -far vivere ai bambini un’interazione costruttiva con i pari attraverso incontri di conoscenza fra gli alunni della Scuola dell’Infanzia ”Stefani” e quelli della Scuola Primaria “Sauro” Per i docenti:  incontri per programmare i due progetti ”continuità”  incontri per lo scambio di informazione e conoscenza alunni.

12 SEZIONI APERTELa nostra scuola rivolge particolare attenzione alle prime esperienze di socializzazione, specie per i più piccoli. E’ previsto quindi l’incontro tra bambini di pari età appartenenti a diverse sezioni, per favorire la socializzazione tra i pari, creare momenti di incontro e scambi di esperienze tra le diverse sezioni e per realizzare una collaborazione costruttiva tra insegnanti. Calendario: da metà Gennaio a metà Marzo 2015 con cadenza settimanale alle ore – Nei giorni di Giovedì (sez. I e II) Mercoledì (sez. III e IV) PROGETTO “TUTTI INSIEME” Tale laboratorio viene svolto dalla II sezione tra le attività proposte da “ausilioteca” del Comune di Firenze per favorire l’integrazione della situazione di disabilità. Per questo anno la sezione ha scelto un laboratorio facente parte della macroarea musica-danza-teatro “Attività e laboratori di Musicoterapia e Musicomotricità” Calendario: da Gennaio 2015 Nel giorno di Mercoledì LABORATORIO “L’ISOLA DEGLI SMEMORATI” Tra le varie attività proposte da “Le chiavi della città” le insegnanti hanno scelto un laboratorio ludico-artistico promosso da UNICEF per la realizzazione di burattini dei diritti. Calendario: da Gennaio 2015

13 USCITE DIDATTICHE Nel corso dell’anno scolastico sono previste due uscite didattiche scelte dal team scolastico fra le offerte formative proposte dal Comune di Firenze ne “Le Chiavi della città” e complementari alla progettazione del plesso: -Teatro Puccini - spettacolo “La principessa e il diavolo” In data 3/2/2015 Tutte le sezioni -Museo degli Innocenti – laboratorio “Indovina chi c’è allo specchio?” In data 18/3/2015 per le sez I e II In data 25/3/2015 per le sez. III e IV

14 ATTIVITA’ DI AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA Collaborazione con esperti esterni che ci illustreranno la propria programmazione raccordata al progetto educativo scelto dalla scuola: 1.“LINGUA FRANCESE” 2.“PSICOMOTRICITA’” 3.“MUSICA”

15 FORMAZIONE La formazione in servizio ha lo scopo di promuovere e sostenere la riflessione pedagogica, sviluppare le capacità didattiche, organizzative, relazionali e comunicative. I percorsi formativi proposti sono: 1. “La comunicazione ecologica nei contesti educativi: una competenza imprescindibile per una scuola che cresce insieme ai suoi bambini”. 2. “La cultura della collegialità per pensare la scuola come progetto”. 3. “La promozione del benessere di adulti e bambini nella scuola dell’infanzia” a cura dell’ASL 10 di Firenze. 4. “La bellezza dell’Arte insieme a noi” organizzato dalle Chiavi della Città 5. “ Una bocca per parlare, due orecchie per ascoltare“ organizzato dalle Chiavi della Città Nell’ottica del potenziamento di un lavoro integrato e collaborativo tra le varie figure professionali operanti nella scuola, tra i percorsi formativi proposti trova spazio anche la formazione per il personale non docente. 1. “Il ruolo dell’esecutore/esecutrice nella scuola dell’infanzia”. 2. “La gestione dell’emergenza”.

16 CON L’AUGURIO DI PERCORRERE UN PIACEVOLE CAMMINO TUTTI INSIEME


Scaricare ppt "Indirizzo via degli Stefani n° 1 C.a.p. 50124 FIRENZE Telefono 055/2049758 Fax 055/2326826 CONFRONTARSI CON IDEE, LINGUAGGI,"

Presentazioni simili


Annunci Google