La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La 2^B ha iniziato nel mese di marzo un lavoro per competenze sull’alimentazione con la professoressa Colombo e il professor Tricoli. Così è maturata l’esigenza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La 2^B ha iniziato nel mese di marzo un lavoro per competenze sull’alimentazione con la professoressa Colombo e il professor Tricoli. Così è maturata l’esigenza."— Transcript della presentazione:

1 La 2^B ha iniziato nel mese di marzo un lavoro per competenze sull’alimentazione con la professoressa Colombo e il professor Tricoli. Così è maturata l’esigenza di verificare le abitudini alimentari degli adolescenti. Si è perciò predisposto un questionario sulla prima colazione e la merenda a scuola e sono stati tabulati ed analizzati i risultati emersi.questionario Ciò è necessario perché gli adolescenti prendano coscienza dell’importanza di una corretta alimentazione. Scuola secondaria di Primo Grado Camozzi Anno scolastico 2014/2015 LE MIE ABITUDINI ALIMENTARI Questionario alunni classi II

2 LE MIE ABITUDINI ALIMENTARI Questionario alunni classi II – I.C. Camozzi A. S. 2014/2015 Il 12% degli alunni delle classi seconde non fa colazione, rinunciando così al 25% del fabbisogno calorico giornaliero. Ciò provoca ripercussioni sul rendimento psico-fisico dello studente, dovuto alla mancanza di glucosio. La mattina è necessario assumere alimenti nutrienti, ma non troppo ricchi di energia, perché la colazione è solo uno dei pasti della giornata. Dai grafici si osserva che coloro che non consumano la colazione accampano scuse: come non avere tempo o non avere fame, ciò, però, non giustifica questa scorretta abitudine alimentare.

3 DOVE E CON CHI FAI COLAZIONE Il 99% degli alunni consuma la propria colazione a casa in tranquillità e l’1% andando a scuola. Il 33% del campione esaminato fa colazione “da solo” e con ciò rischia di mangiare troppo o troppo poco, la percentuale rimanente consuma il proprio pasto in compagnia di parenti.

4 Sveglia, colazione e……….. Quasi la metà dei ragazzi fa colazione in 10 minuti, un lasso di tempo corretto per una colazione completa, mentre un terzo circa la consuma in 5 minuti, un tempo inadeguato. Mentre fa colazione, il 40% sta in silenzio, il 30% parla, il 18% guarda la tv o fa altro. Guardare la Tv o fare altro, mentre si mangia, è un comportamento negativo, perchè non permette di gustare i cibi.

5 Alimenti presenti nelle colazioni consumate dagli allievi nell’arco di una settimana N° colazioni : 651

6 Cosa mangi a colazione? Il campione analizzato consuma una colazione all’italiana: latte, the, zucchero, cereali, biscotti, merendine, pane o fette biscottate e ciò è positivo, perché la colazione all’italiana mette a disposizione zuccheri semplici, utili per l’attività psicofisica in quanto forniscono energia immediata, calcio per le ossa, carboidrati utili come riserva di energia.

7 LA MERENDA DI METÀ MATTINA È IMPORTANTE! Il 14% del campione non fa mai merenda, mentre il 43% non la consuma sempre. La merenda invece è importante, perché una corretta colazione riesce a coprire al massimo le prime due o tre ore, perciò è necessario assumere altre calorie. Non farla perché “ non si ha fame” non è un buon motivo, dato che il nostro corpo ne ha bisogno.

8 LA MIA MERENDA A SCUOLA

9 La merenda a metà mattina deve essere costituita da alimenti che forniscono energia immediata: come yogurt, succo di frutta o frutta stessa. È scorretto, però, assumere alimenti che forniscano troppa energia, ad esempio la focaccia come fa il 7% degli alunni delle classi seconde. Inoltre, è sbagliato assumere merendine, poiché contengono elementi chimici e grassi che appesantiscono la digestione. LA MIA MERENDA A SCUOLA

10 L’indagine mostra che diversi adolescenti del campione esaminato tendono a non fare colazione o a consumarla velocemente, senza dare importanza a ciò che mangiano. Una parte del campione non considera importante neppure la merenda a scuola, nonostante l’energia fornita dalla colazione si esaurisca dopo 2 o 3 ore. E’ necessario invece imparare a nutrirsi in modo corretto e variato, correggendo, finché si è in tempo, le cattive abitudini alimentari che l’indagine ha evidenziato:  Non fare colazione o merenda  Assumere cibi troppo o poco nutrienti in modo incontrollato  Non considerare importante l’attenzione verso ciò che si mangia

11 colazione all’italiana NutrientiQuantità Carboidrati115 g Grassi13 g Proteine10 g Energia assunta 598 kcal Energia consigliata 637 kcal Latte 250ml Pane tostato 50 g Banana 80 g Zucchero 20 g Marmellata 30g La colazione è equilibrata e adeguata

12 La colazione dei nostri coetanei inglesi - 200g di funghi champignon - 2 uova fresche - 1 piccola salsiccia (meglio se di maiale) - 1 piccolo pomodoro abbastanza maturo - 200g di fagioli in scatola in salsa, già pronti - 2 fette di bacon - 2 fette di pane bianco NUTRIENTIQUANTITA’ Carboidrati69 g Grassi52 g Proteine57 g ENERGIA ASSUNTA 975 kcal Energia consigliata 637 kcal Si ricorda che la colazione inglese comprende anche buona parte delle calorie del pranzo

13 ALIMENTIKCALPROTEINELIPIDIZUCCHERI BISCOTTI50g176,53,5822,5 SUCCO150g67,51,050,315 FRUTTA200g1782,20,646 YOGURT125g68,54,250,2512,5 PANE40g144,44,80,6829,2 TOTALE63515,89,8125,2


Scaricare ppt "La 2^B ha iniziato nel mese di marzo un lavoro per competenze sull’alimentazione con la professoressa Colombo e il professor Tricoli. Così è maturata l’esigenza."

Presentazioni simili


Annunci Google