La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Guido informato : risultati, valutazioni e prospettive della campagna Dott Stefano Bellezza Dott.ssa Nadia Cordero Settore Polizia Locale della Regione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Guido informato : risultati, valutazioni e prospettive della campagna Dott Stefano Bellezza Dott.ssa Nadia Cordero Settore Polizia Locale della Regione."— Transcript della presentazione:

1 Guido informato : risultati, valutazioni e prospettive della campagna Dott Stefano Bellezza Dott.ssa Nadia Cordero Settore Polizia Locale della Regione Piemonte

2 Guido informato In Italia è stato il primo controllo stradale sistematico esclusivamente dedicato alla guida sotto leffetto di stupefacenti Ha aperto una strada su un fenomeno di cui non si conoscono dati ufficiali Su cui i controlli sono stati finora pochi È stata una campagna con un forte impegno informativo e preventivo, abbinato a controlli contestuali su 35 postazioni in tutte le Province Piemontesi ripetuti in tre serate

3 …una campagna che ha visto tante partecipazioni e sostegni… Comuni e forme associative Polizia Municipale Polizia Stradale Asl Croce Rossa e altre organizzazioni similari Psicologi del traffico Scuole Associazioni di categoria Farmacie Singoli cittadini Poca attenzione invece dei mass media, più sensibili a dare spazio a livello locale Poco risalto dei risultati anche se più che significativi

4 Bene o male i controlli in Italia sulla guida in stato di ebbrezza si fanno e sono cresciuti negli ultimi anni… Nellanno 2007 ( fonte Sole 24 ore ): sullart 186 CdS: controlli, violazioni, patenti ritirate Sullart 187 CdS: controlli ????, violazioni,575 patenti ritirate COMUNQUE SIAMO MOLTO LONTANI DAL NUMERO DI CONTROLLI ESEGUITI NEL RESTO DEUROPA

5 I dati complessivi delle tre serate

6 In percentuale… L8,55% dei conducenti fermati è risultato positivo al pretest o ha rifiutato sottoporsi a pretest Il 3,67% è risultato positivo anche alle analisi effettuate dalle strutture sanitarie

7 I dati ufficiali disponibili a livello nazionale ISTAT (2005):lalterazione psico fisica del conducente incede come 2% nelle cause degli incidenti stradali Di cui 1,65% per assunzione di alcol solo lo 0,16% per assunzione di sostanze Dati che sottostimano il fenomeno, come conferma anche la campagna Guido informato, soprattutto in un Paese come il nostro dove si stima che fra tre anni ci saranno un milione di consumatori di droghe ( ricerca Asl Lombarde 2008 )

8 I risultati delle tre serate: fermati e sottoposti a pre-test

9 …positivi a pre test e rifiuti

10 … confermati dalle Asl

11 In percentuale… Nella prima serata(giovedì 25 ottobre 2007): i positivi a pretest sono stati il 9,42% dei conducenti fermati (inclusi i rifiuti) e Positivi alle analisi delle Asl il 5,55% Nella seconda serata (venerdì 16 novembre 2007): i positivi a pretest sono stati il 11,45% dei conducenti fermati (inclusi i rifiuti) e Positivi alle analisi delle Asl il 4,38% Nella terza serata (sabato 15 dicembre 2007): i positivi a pretest sono stati il 4,39% dei conducenti fermati (inclusi i rifiuti) e Positivi alle analisi delle Asl il 1,52% I risultati nelle tre serate sono disomogenei: come confermati dalle analisi delle Asl prevale la prima serata, come positivi al pretest prevale la seconda

12 I risultati dei singoli comuni

13 *: il Comune di Torino ha partecipato con tre distinti presidi

14 I risultati complessivi delle pattuglie di Polizia Municipale e della Polizia Stradale

15 Le caratteristiche dei conducenti risultati positivi al pre test L 80% di età compresa tra i 18 e 34 anni L88% di sesso maschile Il 94% di nazionalità italiana Il 78% con patente B

16 Positivi a pretest nelle tre serate

17 Orario in cui sono risultati positivi i pre test

18 Sostanze riscontrate nei pre test

19 Le fasi di valutazione della campagna Valutazione ex ante ed ex post della campagna sulla popolazione Valutazione ex post dei comandi di P.M aderenti Valutazione del Settore Polizia Locale

20 La valutazione con interviste alla popolazione Curata da operatori specializzati Su un campione rappresentativo della popolazione 500 interviste realizzate complessivamente sui luoghi dove la campagna è stata messa in atto

21 … le risposte ad alcune domande: cosa sono le sostanze stupefacenti o psicotrope La percentuale di chi sa spiegare cosa sono le sostanze stupefacenti o psicotrope prima e dopo la campagna migliora: Prima il 56% risponde che sa definire poco o pochissimo Dopo solo il 41%. Sale chi sa spiegare molto o moltissimo

22 Sostanze riconosciute o menzionate Prima della campagna solo l8,4% prende in considerazione i farmaci in genere Dopo, la percentuale sale al 24%

23 Le informazioni dal medico o farmacista sugli effetti alla guida Chi non si informa mai passa dal 63 al 44% chi si informa spesso o sempre dal 13 al 27%

24 Gli effetti delle sostanze sulla salute Chi dichiara di conoscere molto o moltissimo sale dal 20 al 34% tra prima e dopo la campagna

25 Le conseguenze alla guida… Chi sa poco o pochissimo scende dal 54 al 37%

26 Cosa dice lart 187 del Cds La percentuale di chi risponde di sapere poco o pochissimo scende dal 81 al 60%

27 Le valutazioni sulla Campagna espresse dai Comandi I 27 Comandi di PM che hanno realizzato le azioni hanno compilato un questionario di valutazione dal quale sono emerse: Le strategie di realizzazione delle azioni informative alla popolazione La valutazione su come ha reagito la popolazione alle azioni della Campagna Le valutazioni del Comando sulla Campagna in sé, incluse le criticità

28 Sulla distribuzione del materiale informativo (volantino, depliant e locandina)…. Percentuali significative dei pieghevoli sono state destinate alle scuole superiori e distribuite durante i controlli serali Spesso la distribuzione dei pieghevoli e dei volantini era abbinata Molti comandi hanno esposto le locandine nelle farmacie Luoghi della distribuzione sono stati anche le discoteche, gli uffici comunali, eventi organizzati in modo specifico, le biblioteche, le sedi di quartiere, gli urp Tutti i Comandi hanno comunque utilizzato come sede di distribuzione il comando stesso, sia pure per quantitativi minimi Cuneo,Rivoli e Alpignano si distinguono per aver individuato tante sedi diverse dove distribuire il materiale Solo tre Comandi non hanno fatto la distribuizione dei materiali attraverso propri operatori

29 La relazione con la cittadinanza è stata giudicata… Molto o moltissimo piacevole Molto o moltissimo cortese Poco o pochissimo distaccata Sul valore moltissimo prevale laggettivo difficile anche se su questo aggettivo sono di più i comandi che hanno attribuito il valore pochissimo

30 secondo i Comandi, la Campagna è stata… Molto gradita dai cittadini (62%), addirittura moltissimoper il 19%

31 Il giudizio dei Comandi sulla Campagna invece è stato… Prevalgono i giudizi di Campagna completa, impegnativa e interessante

32 Le criticità evidenziate dai Comandi Il periodo invernale e le condizioni climatiche La necessità di impegnare 7 operatori nei controlli Lassenza dellambulanza nella maggior parte dei punti di controllo Criticità dello strumento,specie legate alle basse temperature Reazioni negative dei cittadini per i lunghi tempi di attesa nelle strutture sanitarie, specie laddove lesito era negativo Dubbi sullattendibilità dei risultati dei pretest vista lalta incidenza dei falsi positivi Richiesta di contributi per acquistare le attrezzature Contributi regionali che non hanno coperto tutti i costi

33 ….complessivamente La campagna ha aperto una strada sperimentale sul fronte dei controlli sulla guida sotto leffetto di sostanze, mettendo in evidenza quanto lintero sistema risulti ancora: Troppo complesso e costoso (costi di attrezzature, personale, doppie analisi..) Lungo nei tempi (tempi dei controlli, tempi delle analisi delle strutture sanitarie, tempi del processo per il reato di guida sotto leffetto di sostanze che si conclude dopo anni..) Incerto nei risultati (falsi positivi, problemi interpretativi della norma …) Questi limiti ricadono in primo luogo su chi fa i controlli,non certo incoraggiato o agevolato, ma soprattutto ad essere penalizzata è la sicurezza stradale

34 I risultati complessivi sono soddisfacenti, in quanto, nonostante la fase di repressione, la Campagna ha ottenuto un apprezzamento da parte dei cittadini e dei Comandi coinvolti e inoltre ha consentito di: evidenziare un problema sottostimato nella sua diffusione e le gravi conseguenze sullincidentalità stradale; focalizzare le difficoltà operative nellapplicazione dellart. 187 del CdS; iniziare la raccolta di dati e di documentazione specifica (risultati, protocolli, modulistica, formazione mirata, collaborazioni con le strutture sanitarie) che possono diventare base per lo sviluppo di ulteriore conoscenze e future azioni; evidenziare gli elementi di criticità e cercare la condivisione di possibili soluzioni operative.


Scaricare ppt "Guido informato : risultati, valutazioni e prospettive della campagna Dott Stefano Bellezza Dott.ssa Nadia Cordero Settore Polizia Locale della Regione."

Presentazioni simili


Annunci Google