La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di laurea Interfacoltà in Educazione professionale Il tirocinio degli educatori tra teoria e realtà: la formazione dei tutor aziendali Università

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di laurea Interfacoltà in Educazione professionale Il tirocinio degli educatori tra teoria e realtà: la formazione dei tutor aziendali Università"— Transcript della presentazione:

1 Corso di laurea Interfacoltà in Educazione professionale Il tirocinio degli educatori tra teoria e realtà: la formazione dei tutor aziendali Università di Torino

2 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE LE ORIGINI DEL PROGETTO Bisogno Bisogno Necessità di elaborare un nuovo progetto per lo svolgimento dei tirocini Metodologia Metodologia Confronto con gli attori che collaborano alla formazione e che sono potenzialmente datori di lavoro degli E.P. Confronto con gli attori che collaborano alla formazione e che sono potenzialmente datori di lavoro degli E.P. Attori coinvolti Attori coinvolti Responsabili di Servizi educativi, referenti e tutor di tirocinio, rappresentanti di associazioni di categoria e i coordinatori dei tirocini. Responsabili di Servizi educativi, referenti e tutor di tirocinio, rappresentanti di associazioni di categoria e i coordinatori dei tirocini.

3 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE PROFILO PROFESSIONALE Decreto del Ministero della Sanità 8 ottobre 1998 n. 520 art. 2. L'educatore professionale: art. 2. L'educatore professionale: a) programma, gestisce e verifica interventi educativi mirati al recupero e allo sviluppo delle potenzialità dei soggetti in difficoltà per il raggiungimento di livelli sempre più avanzati di autonomia; b) contribuisce a promuovere e organizzare strutture e risorse sociali e sanitarie, al fine di realizzare il progetto educativo integrato;

4 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE PROFILO PROFESSIONALE c) programma, organizza, gestisce e verifica le proprie attività professionali all'interno di servizi socio-sanitari e strutture socio-sanitarie-riabilitative e socio-educative, in modo coordinato e integrato con altre figure professionali presenti nelle strutture, con il coinvolgimento diretto dei soggetti interessati e/o delle loro famiglie, dei gruppi, della collettività; d) opera sulle famiglie e sul contesto sociale dei pazienti, allo scopo di favorire il reinserimento nella comunità; e) partecipa ad attività di studio, ricerca e documentazione finalizzate agli scopi sopra elencati.

5 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE IL GRUPPO DI LAVORO Gruppo di lavoro Rappresentanti di categoria 3 Responsabili di servizio 4 Referenti di sede 9 Coordinatori dei tirocinio 2 Tutor di tirocinio 3

6 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE IL GRUPPO DI LAVORO Tipologie di servizio coinvolte nel progetto: Strutture pubbliche 9 Strutture private 7 Ambito socio-assistenziale 13 Ambito sanitario 3

7 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE IL TIROCINIO ORE di ORE diTIROCINO ANNO di CORSO Vecchio ordinamento Nuovo ordinamento PRIMO150 SECONDO TERZO TOTALE

8 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE SCELTA DELLA SEDE DI TIROCINIO Lo studente potrà indicare il servizio presso il quale gradirebbero svolgere lesperienza, scegliendolo nella banca dati che sarà elaborata, di anno in anno, sulla base delle disponibilità che gli Enti segnaleranno. Lo studente potrà indicare il servizio presso il quale gradirebbero svolgere lesperienza, scegliendolo nella banca dati che sarà elaborata, di anno in anno, sulla base delle disponibilità che gli Enti segnaleranno.

9 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE SCELTA DELLA SEDE DI TIROCINIO Lo studente dovrà sperimentarsi in: Servizio residenziale / semi-residenziale e Servizio territoriale Servizio territoriale Servizio pubblico a gestione diretta e Servizio pubblico con delega di gestione o privato sociale

10 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE I anno Il tirocinio di 150 ore sarà preceduto da alcuni momenti seminariali finalizzati a: Il tirocinio di 150 ore sarà preceduto da alcuni momenti seminariali finalizzati a: Presentare lorganizzazione dei servizi educativi e le leggi che li regolamentano.Presentare lorganizzazione dei servizi educativi e le leggi che li regolamentano. Conoscere gli strumenti di documentazione professionale.Conoscere gli strumenti di documentazione professionale. Conoscere la legislazione in materia di tutela della privacy e segreto professionale.Conoscere la legislazione in materia di tutela della privacy e segreto professionale.

11 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE I anno Obiettivi formativi Conoscere i diversi contesti educativi identificando i compiti istituzionali, le reti di riferimento, il quadro legislativo e lassetto organizzativo-funzionale. Conoscere i diversi contesti educativi identificando i compiti istituzionali, le reti di riferimento, il quadro legislativo e lassetto organizzativo-funzionale. Conoscere il profilo e il ruolo professionale, le conoscenze, competenze e capacità necessarie per intervenire nei diversi contesti operativi. Conoscere il profilo e il ruolo professionale, le conoscenze, competenze e capacità necessarie per intervenire nei diversi contesti operativi.

12 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE I anno Sperimentare modalità e protocolli di osservazione, ascolto e lettura della domanda appresi teoricamente. Sperimentare modalità e protocolli di osservazione, ascolto e lettura della domanda appresi teoricamente. Descrivere in forma orale e scritta, le attività e le osservazioni effettuate durante il tirocinio in sede, collegandole con le discipline teoriche. Descrivere in forma orale e scritta, le attività e le osservazioni effettuate durante il tirocinio in sede, collegandole con le discipline teoriche.

13 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE I anno Metodologia Incontri con: coordinatori di servizi con lo scopo di conoscere la complessità del lavoro di progettazione e sviluppo dei servizi; coordinatori di servizi con lo scopo di conoscere la complessità del lavoro di progettazione e sviluppo dei servizi; educatori professionali che presenteranno lorganizzazione dei loro servizi, i compiti dellEducatore professionale e racconteranno la loro esperienza. educatori professionali che presenteranno lorganizzazione dei loro servizi, i compiti dellEducatore professionale e racconteranno la loro esperienza.

14 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE I anno altri professionisti che operano nei servizi alla persona, con lo scopo di conoscere e comprendere le peculiarità delle altre professionalità e riflettere sugli spazi operativi di collaborazione.altri professionisti che operano nei servizi alla persona, con lo scopo di conoscere e comprendere le peculiarità delle altre professionalità e riflettere sugli spazi operativi di collaborazione.

15 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE I anno Guidato da : Tutor accademico Accompagnerà gli studenti nel percorso di conoscenza del territorio. Accompagnerà gli studenti nel percorso di conoscenza del territorio. Organizzerà i momenti di incontro allinterno della sede universitaria. Organizzerà i momenti di incontro allinterno della sede universitaria.

16 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE I anno Documentazione richiesta allo studente: Diario professionale Diario professionale Verbali delle tavole rotonde Verbali delle tavole rotonde Griglia di osservazione delle competenze professionali delleducatore Griglia di osservazione delle competenze professionali delleducatore Mappa dei servizi presenti sul territorio Mappa dei servizi presenti sul territorio Relazione finale Relazione finale

17 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE I anno Valutazione: La valutazione finale del tirocinio di primo anno sarà formulata dal tutor accademico e terrà conto della documentazione prodotta dallo studente e della capacità di orientarsi nella rete dei servizi.

18 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE II anno Il tirocinio di 400 ore è suddiviso in due moduli di 200 ore ciascuno da svolgersi durante i due semestri accademici, in due servizi differenti. Obiettivi formativi dei due moduli Elaborare una lettura e uninterpretazione del bisogno espresso e sommerso attraverso la tecnica del colloquio individuale, di coppia, familiare e di gruppo. Elaborare una lettura e uninterpretazione del bisogno espresso e sommerso attraverso la tecnica del colloquio individuale, di coppia, familiare e di gruppo.

19 CDS IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE II anno Sperimentare la relazione di aiuto e la relazione educativa. Sperimentare la relazione di aiuto e la relazione educativa. Riconoscere, accettare e collaborare costruttivamente con persone portatrici di valori differenti dai propri. Riconoscere, accettare e collaborare costruttivamente con persone portatrici di valori differenti dai propri. Osservare e sperimentare modalità di lavoro di gruppo e di mediazione Osservare e sperimentare modalità di lavoro di gruppo e di mediazione

20 CDS IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE II anno Documentare la propria esperienza, con particolare attenzione al destinatario a cui è rivolta. Documentare la propria esperienza, con particolare attenzione al destinatario a cui è rivolta. Studio dei modelli di progettazione educativa presenti nel servizio Studio dei modelli di progettazione educativa presenti nel servizio

21 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE II anno Documentazione richiesta allo studente: Diario professionale Diario professionale Analisi istituzionale Analisi istituzionale Griglia di osservazione delle competenze professionali delleducatore Griglia di osservazione delle competenze professionali delleducatore Relazione di fine modulo Relazione di fine modulo Relazione per il passaggio di consegne al collega Relazione per il passaggio di consegne al collega Relazione finale complessiva Relazione finale complessiva Auto-progettazione Auto-progettazione Auto-valutazione delle esperienze Auto-valutazione delle esperienze

22 Corso Interfacoltà in Educazione Professionale Anno Accademico _____________________ Semestre_________________ Allievo/a: _______________________________________________ Matricola ___________________ Sede di tirocinio: _____________________________________________________________________ Referente: __________________________________________________________________________ Scheda di auto - valutazione dellesperienza di tirocinio – III anno A) Lo studente ritiene di : 1. di aver lavorato nella direzione della realizzazione degli obiettivi indicati dal progetto formativo, Poco Abbastanza Molto 2. essersi sperimentato nella relazione con il personale della sede di tirocinio Poco Abbastanza Molto 3. essersi sperimentato nella relazione con lutenza che si rivolge al Servizio Poco Abbastanza Molto 4. conoscere lorganizzazione di questa istituzione educativa e le reti formali ed informali in cui essa è inserita

23 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE II anno Valutazione: La valutazione finale del tirocinio si comporrà di: valutazione formulata dai due tutor aziendali in merito al raggiungimento degli obiettivi concordati nel progetto formativo valutazione formulata dal tutor accademico in merito alle capacità di documentazione dimostrate dallo studente prova orale – valutazione del tutor accademico e del coordinatore dei tirocini.

24 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE III anno Obiettivi formativi Approfondire la conoscenza dei servizi socio - educativi e sanitari nel loro assetto organizzativo e funzionale. Approfondire la conoscenza dei servizi socio - educativi e sanitari nel loro assetto organizzativo e funzionale. Sperimentarsi nella progettazione, attuazione e verifica di un progetto educativo, concordato con il referente di sede. Sperimentarsi nella progettazione, attuazione e verifica di un progetto educativo, concordato con il referente di sede.

25 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE III anno Approfondire la modalità di lavoro di rete. Approfondire la modalità di lavoro di rete. Sperimentarsi nel lavoro di equipe e collaborare nellattuazione di progetti attivi presso il servizio. Sperimentarsi nel lavoro di equipe e collaborare nellattuazione di progetti attivi presso il servizio.

26 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE III anno Documentazione richiesta allo studente: Diario professionale Diario professionale Progetto educativo Progetto educativo Auto-valutazione dellesperienza Auto-valutazione dellesperienza Relazione finale Relazione finale

27 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE II e III anno ATTORI COINVOLTIATTORI COINVOLTI Studente Tutor accademico Tutor aziendale Coordinatore dei tirocini

28 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE Tutor accademico CHI E? E un educatore professionale con comprovata esperienza nel settore educativoE un educatore professionale con comprovata esperienza nel settore educativoCOMPITI Accompagnare lo studente Accompagnare lo studente o durante il suo primo incontro con il referente di sede o nella rielaborazione del percorso formativo Mantenere i contatti con il referente di sede Mantenere i contatti con il referente di sede Fornire strumenti professionali e di riflessione in merito alle competenze professionali acquisite e/o da potenziare. Fornire strumenti professionali e di riflessione in merito alle competenze professionali acquisite e/o da potenziare. Formulare la valutazione complessiva del tirocinio in accordo con il Coordinatore dei tirocini. Formulare la valutazione complessiva del tirocinio in accordo con il Coordinatore dei tirocini.

29 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE Coordinatore dei tirocini CHI E? E un educatore professionale con comprovata esperienza nel settore educativo e formativo.E un educatore professionale con comprovata esperienza nel settore educativo e formativo.COMPITI Coordinare il gruppo dei tutor di tirocinio Coordinare il gruppo dei tutor di tirocinio Mantenere i contatti con gli enti sedi di tirocinio Mantenere i contatti con gli enti sedi di tirocinio Collaborare con i tutor nella valutazione degli studenti Collaborare con i tutor nella valutazione degli studenti Ideare e realizzare momenti di incontro e formazione per i referenti di sede Ideare e realizzare momenti di incontro e formazione per i referenti di sede

30 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE Tutor aziendale CHI E? E un educatore professionale con comprovata esperienza nel settore educativo, designato dallEnte a cui appartiene.E un educatore professionale con comprovata esperienza nel settore educativo, designato dallEnte a cui appartiene.COMPITI Supportare lo studente nel raggiungimento degli obiettivi di tirocinio Supportare lo studente nel raggiungimento degli obiettivi di tirocinio Supervisionare landamento dellesperienza fornativa Supervisionare landamento dellesperienza fornativa Permettere laccesso alla documentazione prof.le e alla partecipazione alle attività presenti Permettere laccesso alla documentazione prof.le e alla partecipazione alle attività presenti Formulare la valutazione dellesperienza di sede Formulare la valutazione dellesperienza di sede Segnalare eventuali comportamenti non corretti Segnalare eventuali comportamenti non corretti Mantenere i contatti con il tutor di tirocinio Mantenere i contatti con il tutor di tirocinio

31 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE Formazione dei Tutor aziendali Il gruppo di lavoro sottolinea la necessità di organizzare giornate di confronto e di studio su argomenti specifici della professione, da aprire agli studenti, ai referenti e a tutti gli educatori che fossero interessati. Il gruppo di lavoro sottolinea la necessità di organizzare giornate di confronto e di studio su argomenti specifici della professione, da aprire agli studenti, ai referenti e a tutti gli educatori che fossero interessati.

32 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE Formazione dei Tutor aziendali Saranno illustrate le modalità generali di uno stage formativo in un servizio e saranno esaminate nel dettaglio le procedure e gli strumenti didattici del tirocinio: si studieranno tecniche specifiche di tutoring, di monitoraggio e di programmazione del tirocinio; verranno forniti indicazioni e strumenti per la valutazione del percorso effettuato dallo studente. 21 marzo marzo aprile aprile

33 CDS INTERFACOLTA IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE Ringraziamenti RESPONSABILI E REFERENTI DI SEDE Ascheri Viviana, Cooperativa Sociale ValdoccoAscheri Viviana, Cooperativa Sociale Valdocco Barale Franco, Cooperativa Sociale ValdoccoBarale Franco, Cooperativa Sociale Valdocco Barboni Manuela, Cooperativa Sociale CrisalideBarboni Manuela, Cooperativa Sociale Crisalide Ferrero Bianca, Consorzio per i servizi socio-assistenziali Monviso Solidale SaviglianoFerrero Bianca, Consorzio per i servizi socio-assistenziali Monviso Solidale Savigliano Finco Daniela – Comune di TorinoFinco Daniela – Comune di Torino Gaveglio Maria Teresa, A.S.L. CN1 U.O.A. di Neuropsichiatria Infantile - FossanoGaveglio Maria Teresa, A.S.L. CN1 U.O.A. di Neuropsichiatria Infantile - Fossano Ghietti Daniela Cooperativa EsserciGhietti Daniela Cooperativa Esserci Gilardi Anna Associazione Casa NostraGilardi Anna Associazione Casa Nostra Ivaldi Fulvia, ASL TO1 Dip. Est – tutor di tirocinio sede di TorinoIvaldi Fulvia, ASL TO1 Dip. Est – tutor di tirocinio sede di Torino Ponzio Anna, Associazione Oasi GiovaniPonzio Anna, Associazione Oasi Giovani Sermenato Luigi, C.I.D.I.S. OrbassanoSermenato Luigi, C.I.D.I.S. Orbassano Stara Monica, ASL TO 1 Dip. OvestStara Monica, ASL TO 1 Dip. Ovest Vanore Maria, C.I.S.S. PineroloVanore Maria, C.I.S.S. Pinerolo TUTOR DI TIROCINIO Bertero Mirella - sede di SaviglianoBertero Mirella - sede di Savigliano Caula Manuela - sede di SaviglianoCaula Manuela - sede di Savigliano Perotto Norma – sede di TorinoPerotto Norma – sede di Torino ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA Forneris Alessandro – ANEPForneris Alessandro – ANEP Maiullari Saverio – ANEPMaiullari Saverio – ANEP Sabella Alessandra - ANEPSabella Alessandra - ANEP


Scaricare ppt "Corso di laurea Interfacoltà in Educazione professionale Il tirocinio degli educatori tra teoria e realtà: la formazione dei tutor aziendali Università"

Presentazioni simili


Annunci Google