La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INQUADRAMENTO CLINICO-DIAGNOSTICO. Sintomi dellipertensione iniziale Cefalea nucale, spesso al risveglio Astenia, cardiopalmo, angina pectoris e dispnea.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INQUADRAMENTO CLINICO-DIAGNOSTICO. Sintomi dellipertensione iniziale Cefalea nucale, spesso al risveglio Astenia, cardiopalmo, angina pectoris e dispnea."— Transcript della presentazione:

1 INQUADRAMENTO CLINICO-DIAGNOSTICO

2 Sintomi dellipertensione iniziale Cefalea nucale, spesso al risveglio Astenia, cardiopalmo, angina pectoris e dispnea Vertigini Manifestazioni visive: ( Scotomi scintillanti; amaurosi puntiforme) Acufeni Impotenza

3 IL ruolo dellanamnesi

4 LESAME OBIETTIVO Misurazione della PAMisurazione della PA Misurazione della FC per almeno 30 secondiMisurazione della FC per almeno 30 secondi Auscultazione del cuoreAuscultazione del cuore Ricerca soffi carotideiRicerca soffi carotidei Misurazione peso e altezza e calcolo BMIMisurazione peso e altezza e calcolo BMI

5

6

7 Valutazione del sovrappeso e dellobesità The Practical Guide Identification, Evaluation, and Treatment of Overweight and Obesity in Adults. NIH Publication, October 2000 NIH Pub No The Practical Guide Identification, Evaluation, and Treatment of Overweight and Obesity in Adults. NIH Publication, October 2000 NIH Pub No Indice di massa corporea: Peso (kg)/altezza(m 2 ) Circonferenza addominale Rischio elevato: Uomini > 102 cm Donne > 88 cm

8 Rischio relativo di infarto miocardico Yusuf S et al. Lancet 2005; 366: OR (95% CI) BMI (Kg/m 2 ) Circonferenza addominale (cm) Circonferenza fianchi (cm) Rapporto vita/ fianchi Rapporto vita/ altezza

9

10

11 INQUADRAMENTO CLINICO-DIAGNOSTICO ACCERTAMENTI DIAGNOSTICI DI BASE Inoltre calcolo della clearance creatininica con formula di Cockroft-Gault

12 INQUADRAMENTO CLINICO-DIAGNOSTICO ESAMI MIRATI in relazione a SPECIFICI SOSPETTI CLINICI

13 ECOCARDIOGRAMMA: INDICAZIONI NON A TUTTI GLI IPERTESI MA IN CASO DI NON A TUTTI GLI IPERTESI MA IN CASO DI

14 Fattori di rischio per ipertensione arteriosa con prognosi avversa Razza nera Età giovanile Sesso maschile PA diastolica persistente > 115 mmHg Fumo Diabete e ipercolesterolemia Obesità Eccessivo consumo di alcool

15 Altri fattori di rischio e anamnesi NORMALE PAS o PAD NORMALE- ALTA PAS o PAD GRADO 1 PAS o PAD GRADO 2 PAS o PAD GRADO 3 PAS 180 o PAD 110 Nessun altro FR 1-2 FR 3 FR o TOD o diabete ACC - Condizioni Cliniche Associate RISCHIO aggiuntivo molto elevato RISCHIO aggiuntivo elevato RISCHIO nella media RISCHIO aggiuntivo basso RISCHIO aggiuntivo moderato RISCHIO aggiuntivo elevato RISCHIO aggiuntivo molto elevato RISCHIO aggiuntivo basso RISCHIO aggiuntivo moderato RISCHIO aggiuntivo moderato RISCHIO aggiuntivo moderato RISCHIO aggiuntivo elevato RISCHIO aggiuntivo elevato RISCHIO aggiuntivo molto elevato RISCHIO aggiuntivo molto elevato RISCHIO aggiuntivo molto elevato RISCHIO aggiuntivo elevato RISCHIO nella media ESH-ECS 2003 RISCHIO aggiuntivo molto elevato RISCHIO aggiuntivo basso STRATIFICAZIONE PROGNOSTICA DEL RISCHIO

16 Ipertrofia del ventricolo sinistro, rimodellamento, fibrosi, infarto, scompenso Ipertrofia del ventricolo sinistro, rimodellamento, fibrosi, infarto, scompenso Danno dorgano ed eventi clinici nellipertensione Ipertensione Disfunzione endoteliale (ATS) Ipertrofia & fibrosi vascolare Disfunzione endoteliale (ATS) Ipertrofia & fibrosi vascolare GFR, creatininemia, microalbuminuria, proteinuria, insufficienza renale GFR, creatininemia, microalbuminuria, proteinuria, insufficienza renale Vasculopatie GFR = tasso di filtrazione glomerulare

17 Ipertrofia ventricolare sinistra Rimodellamento ventricolare Mortalità Eventi coronarici Stroke Insufficienza cardiaca Tutti gli eventi cardiovascolari

18 LE.C.G. nellipertrofia ventricolare sx

19 IVS allECG è il più importante FR CV in soggetti seguiti per 36 anni (Framingham)

20 Significato prognostico dellipertrofia ventricolare sinistra rilevata allECG nel paziente iperteso Messerly, ,5 3,4 1,3 4 5,5 31,6 2,6 19,9 8,2 22,9 6,8 32,4 13,5 34,7 4,2 21, Insufficienza Coronarica Morti per Coronaropatia Angina Pectoris IMA DONNE UOMINI DONNE UOMINI DONNE UOMINI DONNE UOMINI ** * * * * * * Incidenza per anno ogni 1000 pazienti ** ECG-IVS ASSENTE PRESENTE * p < 0,01 ** P < 0,001

21 Lecocardiografia è risultata più sensibile e specifica rispetto ai vari criteri elettrocardiografici nellidentificare i pazienti con IVS.

22 Criteri ecocardiografici di IVS CriterioDescrizione Massa VS (g)/SC (m²) >125 (M);>110 (F) Massa VS (g)/altezza (m) >126 (M);>105 (F) Massa VS (g)/altezza (m) 2,7 > 51 (M e F)

23 Diagnosi ecocardiografica di IVS La seguente equazione fornisce unaccurata stima della massa VS secondo Devereux: Massa VS: 0,832 [(SIVd+Dd+PPd)³-Dd³] x 0,8 + 0,6 (Convenzione ASE)

24 Parasternale asse lungo: B-Mode

25 Setto interventricolare Setto interventricolare Ventricolo sinistro Ventricolo sinistro Ventricolo destro Ventricolo destro Parete laterale Atrio sinistro Atrio destro Valvola mitrale Valvola mitrale Valvola tricuspide Valvola tricuspide Valvola aortica Valvola aortica Anatomia normale ed ecocardiografica

26 Ipertrofia Dilatazione Ventricolo normale Rimodellamento concentrico Ipertrofia concentrica Ipertrofia eccentrica Disfunzione sistol.VS Scompenso cardiaco


Scaricare ppt "INQUADRAMENTO CLINICO-DIAGNOSTICO. Sintomi dellipertensione iniziale Cefalea nucale, spesso al risveglio Astenia, cardiopalmo, angina pectoris e dispnea."

Presentazioni simili


Annunci Google