La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale STAR BENE MANGIANDO STAR BENE MANGIANDO UN PERCORSO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA CULTURA ALIMENTARE. Anno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale STAR BENE MANGIANDO STAR BENE MANGIANDO UN PERCORSO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA CULTURA ALIMENTARE. Anno."— Transcript della presentazione:

1 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale STAR BENE MANGIANDO STAR BENE MANGIANDO UN PERCORSO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA CULTURA ALIMENTARE. Anno scolastico 2007/08 Dott.ssa N. Fascella Dott.ssa G.Cinà

2 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale Definizione e analisi del problema Quali sono le cause? Quali sono le cause? Per chi e perché è rilevante? Per chi e perché è rilevante? Qual è la sua entità Qual è la sua entità Chi nella comunità(servizi,gruppi etc)si sta già occupando del problema? Chi nella comunità(servizi,gruppi etc)si sta già occupando del problema? Chi può condividere la scelta di lavorare sul problema?chi può essere contrario? Chi può condividere la scelta di lavorare sul problema?chi può essere contrario?

3 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale Identificazione degli obiettivi Livello intrapersonale (obiettivi che riguardano cambiamenti nei singoli individui come ad es. conoscenze, competenze genitoriali,lavorative,sociali,atteggiamenti,variabili psico-fisiche); Livello intrapersonale (obiettivi che riguardano cambiamenti nei singoli individui come ad es. conoscenze, competenze genitoriali,lavorative,sociali,atteggiamenti,variabili psico-fisiche); Livello interpersonale (obiettivi che riguardano i rapporti fra due o più persone ad es. qualità e quantità delle relazioni, collaborazione fra due serviziterritoriali,fra scuola e ASL etc) Livello interpersonale (obiettivi che riguardano i rapporti fra due o più persone ad es. qualità e quantità delle relazioni, collaborazione fra due serviziterritoriali,fra scuola e ASL etc) Le caratteristiche di servizi,gruppi,organizzazioni,comunità etc Le caratteristiche di servizi,gruppi,organizzazioni,comunità etc Quando lintervento si rivolge a sistemi complessi i cambiamenti possono riguardare le caratteristiche delle singole persone incluse nel sistema,le relazioni fra gruppi,le caratteristiche del sistema stesso

4 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale Negli interventi rivolti alla comunità con lo stesso progetto si perseguono obiettivi che si situano a livelli differenti Ad esempio si può cercare di modificare atteggiamenti e comportamenti delle singole persone, incrementare i rapporti fra cittadini ed istituzioni,aumentare la quantità e qualità dei servizi disponibili, modificare il clima(senso di appartenenza, livello di partecipazione etc)

5 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale Scopo generale Gli scopi generali o finalità generali sono dichiarazioni dintenti formulate in modo abbastanza vago Gli scopi generali o finalità generali sono dichiarazioni dintenti formulate in modo abbastanza vago Es.:favorire il benessere del bambino durante le scuole di primo grado;prevenire linsorgere di problematiche inerenti lalimentazione nelletà dello sviluppo Es.:favorire il benessere del bambino durante le scuole di primo grado;prevenire linsorgere di problematiche inerenti lalimentazione nelletà dello sviluppo

6 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale Obiettivi specifici Indicano quali specifici cambiamenti ci si aspetta e devono portare a specifici indicatori per la lettura dei risultati Indicano quali specifici cambiamenti ci si aspetta e devono portare a specifici indicatori per la lettura dei risultati Es.aumentare nei genitori la percezione di competenza genitoriali,aumentare le attività ludico-formative offerte dalla comunità attraverso listituzione di…,aumentare laccordo fra le agenzie circa i valori ed i messaggi educativi trasmessi etc Es.aumentare nei genitori la percezione di competenza genitoriali,aumentare le attività ludico-formative offerte dalla comunità attraverso listituzione di…,aumentare laccordo fra le agenzie circa i valori ed i messaggi educativi trasmessi etc

7 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale Per specificare gli obiettivi specifici: Utilizzare un verbo forte: incrementare,aumentare,diminuire,trovare Utilizzare un verbo forte: incrementare,aumentare,diminuire,trovare Esempi di verbi deboli:promuovere,facilitare,incoraggiare, sono vaghi e meno specifici dei precedenti Esempi di verbi deboli:promuovere,facilitare,incoraggiare, sono vaghi e meno specifici dei precedenti

8 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale Modello dintervento Quali attività dovranno essere svolte per raggiungere gli obiettivi prefissati? Quali attività dovranno essere svolte per raggiungere gli obiettivi prefissati? Le attività sono raggruppabili in fasi?se si quali? Le attività sono raggruppabili in fasi?se si quali? Che coerenza cè fra le fasi del progetto? Che coerenza cè fra le fasi del progetto? Perché si scelgono quelle attività e non altre?in base a quali teorie, modelli di riferimento? Perché si scelgono quelle attività e non altre?in base a quali teorie, modelli di riferimento?

9 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale Indicatori Variabili che danno indicazioni sullefficacia dellintervento. Variabili che danno indicazioni sullefficacia dellintervento. Indicatori di processo:es. n.utenti contattati,n.presenti alle attivita,n.contatti con gli operatori di altri servizi,n.ore dedicate dai singoli operatori alle attività, Indicatori di processo:es. n.utenti contattati,n.presenti alle attivita,n.contatti con gli operatori di altri servizi,n.ore dedicate dai singoli operatori alle attività, Osservazione partecipante:valutazione tramite griglie dellinteresse dei partecipanti etc Osservazione partecipante:valutazione tramite griglie dellinteresse dei partecipanti etc Questionari:caratteristiche utenza (variabili socio- demografiche,abitudini,interessi)soddisfazione beneficiari etc Questionari:caratteristiche utenza (variabili socio- demografiche,abitudini,interessi)soddisfazione beneficiari etc Discussione di gruppo con operatori e beneficiari: valutazione di riflessioni,proposte,difficoltà del progetto, per valutare in itinere eventuali cambiamenti Discussione di gruppo con operatori e beneficiari: valutazione di riflessioni,proposte,difficoltà del progetto, per valutare in itinere eventuali cambiamenti

10 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale Indicatori forti (oggettivi) e soffici (più soggettivi) Indicatori soffici: es.soddisfazione dei beneficiari, percezione dellutilità del progetto etc Indicatori soffici: es.soddisfazione dei beneficiari, percezione dellutilità del progetto etc Indicatori più oggettivi:es.comportamenti rilevabili attraverso la documentazione di enti(giorni di assenza,bocciature,ricoveri etc) Indicatori più oggettivi:es.comportamenti rilevabili attraverso la documentazione di enti(giorni di assenza,bocciature,ricoveri etc)

11 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale Modalità di rilevazione degli indicatori Statistiche prodotte da istituti,enti pubblici:statistiche di tipo demografico,economico,sociale,epidemiologico scolastiche etc(es.nascite,morti,livello di scolarizzazione,incidenza di patologie etc) Statistiche prodotte da istituti,enti pubblici:statistiche di tipo demografico,economico,sociale,epidemiologico scolastiche etc(es.nascite,morti,livello di scolarizzazione,incidenza di patologie etc) Registrazione delle attività del servizio e del progetto:n.utenti coinvolti,n.partecipanti alle attività Registrazione delle attività del servizio e del progetto:n.utenti coinvolti,n.partecipanti alle attività Osservazione diretta:griglie di osservazione Osservazione diretta:griglie di osservazione Scale e test Scale e test

12 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale Un esempio… Es. azione formazione operatori Es. azione formazione operatori Criteri e parametri:efficacia della didattica,soddisfazione,coerenza Criteri e parametri:efficacia della didattica,soddisfazione,coerenza Strumenti:griglia dingresso,questionario di valutazione,griglia di autovalutazione Strumenti:griglia dingresso,questionario di valutazione,griglia di autovalutazione Indicatori:grado di apprendimento,soddisfazione,percentuale e frequenza utenti,percentuale abbandoni, Indicatori:grado di apprendimento,soddisfazione,percentuale e frequenza utenti,percentuale abbandoni,

13 Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale Bibliografia Leone,Prezza, Costruire e valutare i progetti nel sociale,Franco Angeli Leone,Prezza, Costruire e valutare i progetti nel sociale,Franco Angeli Zani,Pombeni,Ladolescenza:bisogni soggettivi e risorse sociali, Il ponte vecchio Zani,Pombeni,Ladolescenza:bisogni soggettivi e risorse sociali, Il ponte vecchio Mariani, Educazione alla salute nella scuola,Erickson Mariani, Educazione alla salute nella scuola,Erickson Bryant-Waugh, Bryan Lask, Disturbi alimentari.Guida per genitori e insegnanti, Erickson Bryant-Waugh, Bryan Lask, Disturbi alimentari.Guida per genitori e insegnanti, Erickson Juul,Ragazzi a tavola,Feltrinelli Juul,Ragazzi a tavola,Feltrinelli


Scaricare ppt "Cinà-Fascella Principi di progettazione sociale STAR BENE MANGIANDO STAR BENE MANGIANDO UN PERCORSO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA CULTURA ALIMENTARE. Anno."

Presentazioni simili


Annunci Google