La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Finlandia. Bandiera NazionaleStemma Nazionale La Finlandia, ufficialmente Repubblica di Finlandia,è uno Stato membro dell'Unione Europea situato nell'Europa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Finlandia. Bandiera NazionaleStemma Nazionale La Finlandia, ufficialmente Repubblica di Finlandia,è uno Stato membro dell'Unione Europea situato nell'Europa."— Transcript della presentazione:

1 Finlandia

2 Bandiera NazionaleStemma Nazionale La Finlandia, ufficialmente Repubblica di Finlandia,è uno Stato membro dell'Unione Europea situato nell'Europa settentrionale con capitale Helsinki. Ha una superficie di km² e una popolazione di abitanti (al 2009). Confina a nord-ovest con la Svezia, a nord con la Norvegia, a est con la Russia ed è bagnata dal Mar Baltico – in particolare dal Golfo di Botnia a ovest e dal Golfo di Finlandia a sud.La Finlandia è una repubblica facente parte dei Paesi nordici. La presidente della repubblica è Tarja Halonen e il primo ministro Mari Kiviniemi. Le lingue ufficiali sono il finlandese e lo svedese.

3 Morfologia Il territorio della Finlandia, collocato nella parte orientale della regione geografica chiamata Fennoscandia, è compreso fra i 60° e i 70° di latitudine, oltre un terzo del territorio è a nord del Circolo Polare Artico ciò fa del paese uno degli stati più settentrionali al mondo. La morfologia del territorio è conseguenza di intensi movimenti glaciali, ne risulta un territorio perlopiù pianeggiante e cosparso da circa laghi di origine glaciale e di ogni dimensione spesso collegati fra di loro e con numerose isole. La costa del paese, pur essendo generalmente bassa, è frastagliata, la fronteggiano numerosissime isole. È bagnata a sud dal Golfo di Finlandia e a ovest dal Golfo di Botnia.Le foreste, l'86% del territorio, costituiscono la maggiore risorsa del paese, che è un importante esportatore di legno e pasta di legno utilizzata per produrre carta.

4 Clima Il clima della Finlandia appartiene alla fascia climatica temperata fredda, data la latitudine. La quantità di pioggia annua è relativamente scarsa, soprattutto in Lapponia (dove si scende anche al di sotto dei 400 millimetri, specie nella zona di Ivalo). Le temperature medie del mese più caldo (luglio) sono comprese tra i gradi delle colline della Lapponia (ma si scende anche al di sotto dei 10 nelle zone più elevate) ed i circa 18° della fascia meridionale. Le temperature medie del mese più freddo (gennaio) variano tra i -5 °C della fascia costiera sudoccidentale ed i -14 °C delle zone più fredde della Lapponia (in particolare nei dintorni di Ivalo e nelle valli collinari vicino al confine svedese). I valori minimi annuali scendono frequentemente al di sotto dei - 30°, ed in Lapponia le prime gelate autunnali si fanno sentire già tra settembre e ottobre.

5 Economia Attualmente la Finlandia presenta una economia di industria avanzata, caratteristica dei paesi europei più industrializzati: due terzi della sua produzione complessiva provengono dal settore del terziario che copre il 62% del PIL nazionale. L'industria è prevalentemente manifatturiera (34% del Pil). Di rilievo è anche l'attività dell'industria elettrica e delle telecomunicazioni. Sebbene il suo sottosuolo sia ricco di minerali, la Finlandia è costretta ad importare gran parte delle materie prime e dellenergia impiegate nella produzione. A causa del clima rigido il contributo dato dall'agricoltura è piuttosto ridotto (solo il 4% del PIL), limitato a mantenere una discreta auto sufficienza nella produzione dei prodotti base. Quella finlandese è comunque uneconomia molto forte, specialmente se rapportata al suo numero di abitanti: è una delle nazioni con il reddito pro capite più alto al mondo. Dopo la pesante crisi che colpì il paese alla fine degli anni ottanta, dovuta al generale clima di recessione ed alla fine dellURSS, alla quale è stata sempre legata, più per necessità che per scelta, nel 1995 la Finlandia ha aderito allUnione Europea riallineandosi ai livelli di sviluppo degli altri paesi europei. Oggi la ricchezza netta delle famiglie finlandesi è vicina alla media dell'Unione Europea. Il paese conta un numero di piccole e medie imprese relativamente basso e, nelle regioni isolate, leconomia locale è legata per lo più ai servizi nel settore pubblico, alle produzioni forestali e, in misura minore, a quelle agricole.

6 Le principali aziende finlandesi sono senza dubbio la Nokia, leader della telefonia mobile, la Stora-Enso e la UPM-Kymmene, nel settore cartiero, e la Neste Oil, per quanto riguarda il ramo petrolchimico. Tra le società finanziarie la Nordea è la più importante dei Paesi del Nord e baltici, mentre la OKO è la più grande in Finlandia. Per i prodotti meccanici, le multinazionali finlandesi principali sono la Kone, che produce ascensori e scale mobili, e la Wärtsilä, produttore di motori per propulsione navale e impianti di potenza.

7 La Nokia Corporation è un'azienda finlandese, produttrice di apparecchiature per telecomunicazioni e in particolare di telefoni cellulari. Prende il nome dalla città in cui venne fondata nel La sede centrale si trova ad Espoo.Nokia è il nome di un fiume, in riva al quale nel 1865 l'ingegnere minerario Knut Fredrik Idestam creò una segheria i cui impianti per la lavorazione del legno e della cellulosa sfruttavano la corrente del corso d'acqua. Entro la fine del secolo la ditta si dotò di una centrale elettrica.La decisione di concentrarsi sull'industria delle telecomunicazioni e sulla produzione di telefoni cellulari pagò, trasformando la Nokia in una delle realtà di maggior rilievo a livello mondiale in questi due settori. Sede Centrale Nokia (Espoo,Finlandia)

8 E una importante azienda finno-svedese operante nella produzione di pasta di cellulosa e carta, settori nel quale è tra i leaders di mercato a livello mondiale.La Stora-Enso è considerata la più antica società di capitali tutt'oggi esistente, in quanto nata nel 1998 dalla fusione tra la finlandese Enso Oyj e la svedese Stora Kopparbergs Bergslags Aktiebolag; se la prima società fu fondata originariamente in Norvegia nel XIX secolo, ben più antica è la storia della seconda. Segheria Stora-Enso

9 Wärtsilä è un'azienda finlandese con quartier generale a Helsinki, specializzata soprattutto nella fabbricazione di motori diesel per uso marino. L'azienda produce oltre ai motori ad uso navale, motori diesel o dual fuel diesel/gas naturale, motori per generatori di corrente per centrali elettriche da 5 fino a 500 MW, motori per la propulsione e gruppi elettrogeni.L'azienda produce il più potente motore diesel al mondo, il Wärtsilä-Sulzer RTA96-CLa versione 14 cilindri ha una cilindrata di litri, eroga la potenza di cavalli, con una coppia massima di 7,6 milioni di N·m ad un regime di coppia massima di 102 giri/minuto, pari a quello di potenza massima. Il peso è di tonnellate ed il consumo medio al regime di massima economia è di circa litri/ora di gasolio con un rendimento oltre il 50% che ne fa uno dei motori più efficienti al mondo. Motore RTA96-C in assemblaggio.

10 Il termine eutrofizzazione deriva dal greco eutrophia (eu = "buono", trophòs = "nutrimento"), indica quindi una condizione di ricchezza di sostanze nutritive in un dato ambiente, nello specifico una sovrabbondanza di nitrati e fosfati in un ambiente acquatico. A tale arricchimento, vale a dire l'eccessivo accrescimento degli organismi vegetali acquatici,che si ha per effetto della presenza nell'ecosistema acquatico di dosi troppo elevate di sostanze nutritive come azoto, fosforo o zolfo, provenienti da fonti naturali o antropiche (come i fertilizzanti, alcuni tipi di detersivo, gli scarichi civili o industriali), si ha il conseguente degrado dell'ambiente divenuto asfittico. L'accumulo di elementi come l'azoto e il fosforo causa la proliferazione di alghe microscopiche che, a loro volta, non essendo smaltite dai consumatori primari, determinano una maggiore attività batterica; aumenta così il consumo globale di ossigeno, e la mancanza di quest'ultimo provoca alla lunga la morte dei pesci. Fiume Nokia,afflitto dal problema Delleutrofizzazione.(Colore verde dellacqua)

11 Nel 2009 l'energia nucleare in Finlandia ha generato il 32,87% dell'energia elettrica prodotta in totale nel Paese A marzo 2010, sono presenti in questa nazione 4 centrali elettronucleari in funzione che dispongono complessivamente di 4 reattori operativi e 1 in costruzione (la terza unità dell'impianto Olkiluoto, che è stata anche il primo EPR al mondo). Non si stanno edificando nuove centrali elettronucleari. Non vi sono centrali elettronucleari chiuse. Simo Pyhäjoki Olkiluoto Loviisa Centrali Elettronucleari

12 Il reattore nucleare europeo ad acqua pressurizzata, meglio noto con la sigla EPR è un reattore nucleare di generazione III+, a fissione, nel quale la refrigerazione del nocciolo e la moderazione dei neutroni vengono ottenuti grazie alla presenza nel nocciolo di acqua naturale (detta anche leggera per distinguerla dall'acqua pesante) in condizioni sottoraffreddate.I principali scopi del progetto dell'EPR sono un'aumentata sicurezza e, allo stesso tempo, fornire una migliore competitività economica,spinti fino alla taglia di potenza di 1600 MW elettrici. Il reattore EPR può utilizzare come combustibili: ossido di uranio arricchito fino al 4.9% in entrataLa centrale elettrica di Olkiluoto 3 in Finlandia, che inizialmente si prevedeva di mettere in servizio nel 2009], è il primo reattore EPR ad essere costruito nel mondoDifficoltà e ritardi secondo AREVA derivano in particolare nell'essere l'impianto il primo del suo genere mai costruito e dalle modalità specifiche del processo autorizzativo finlandese che prevede sia l'approvazione della documentazione tecnica da parte del cliente sia l'approvazione dei progetti dettagliati di impianto da parte dellautorità di sicurezza finlandese durante lo svolgimento dei lavorL'ultima data prevista per il completamento è il La centrale nucleare finlandese di Olkiluoto. Sulla destra i due vecchi reattori già esistenti, sulla sinistra la simulazione in computer grafica del costruendo reattore EPR (primo al mondo).

13 l programma finlandese per la gestione dei rifiuti è iniziato nel 1983, poco dopo l'inizio della produzione commerciale dei primi 4 reattori. Una legge del 1994 stabilisce che tutti i rifiuti prodotti devono essere trattati nel paese le opere di decommissining sono di responsabilità delle rispettive compagnie elettriche, come la gestione dei rifiuti fino allo smaltimento definitivo.Presso l'impianto di Olkiluoto è presente una piscina di superficie per il combustibile esausto in attività dal 1987 ed è prevista per la raccolta di circa 1270t di combustibile e previsto della durata di circa 50 anni. Presso Loviisa è invece risultata necessaria dal 2000 la costruzione di un deposito, a causa dell'esaurirsi del contratto con la Russial trattamento definitivo del combustibile esausto è gestito dalla Posiva OyLa selezione dei siti e la valutazione di impatto ambientale del lavoro è stata effettuata a seguito della decisione governativa del 1983 sulla politica dell'utilizzo del combustibile, dopo una valutazione su 4 luoghi valutati ugualmente idonei, nel 1999 è stata inoltrata richiesta per la costruzione ad Eurajoki, già sede dell'impianto di Olkiluoto; il sito è stato poi approvato con larga maggioranza sia dal governo nazionale che dalla comunità locale (rispettivamente 159:3 e 20:7La costruzione dell'impianto, denominato ONKALO, è iniziata nel 2004 assieme alle verifiche per il futuro utilizzo, la licenza per la costruzione del deposito del combustibile è attesa per il 2012 e la licenza operativa per il 2018, mentre si presume di iniziare ad utilizzare il deposito dal 2020 e la sua chiusura nel 2120, anche se questo dipenderà dalla vita operativa dei 5 reattori in funzione. Il costo stimato per tutto il complesso è di 5miliardi. Posiva Oy ritiene che la dimensione finale del deposito è aumentabile dalle attuali 6500t stimate a t (per sopperire quindi ai nuovi reattori), nel luglio 2010 il parlamento ha votato a favore di un iniziale ampliamento a 9000t.

14 - La Finlandia,dalla fine degli anni 70 ha smantellato le fabbriche con un alto tasso inquinante, come le segherie poste sui fiumi del suo territorio,impianti siderurgici e impianti adibiti allestrazione mineraria,e sostituendo tali impianti con riserve forestali e con la costruzione di diversi impianti di centrali nucleari. Infatti la Finlandia non ha grossi problemi dinquinamento,è uno dei paesi europei con il minor numero di siti inquinanti come fabbriche e stabilimenti,lunico vero problema per il paese scandinavo è rappresentato dalla vicina Russia e dai sui impianti chimici e siderurgici. Lassenza di fabbriche nel territorio nazionale ha portato le grandi società ( nokia,stora-enso, Wärtsilä ) a costruire numerose fabbriche allestero. La Wärtsilä,possiede uno stabilimento in Italia,Precisamente a Trieste.

15 La Finlandia ha ridotto l'inquinamento e migliorato la qualità ambientale attraverso approcci pionieristici come le tasse verdi. Tuttavia il governo Finlandese si è posto come obbiettivi quello di ridurre la quantità di energia e materiali utilizzati per unità di PIL,la lotta ai cambiamenti climatici, e l'impatto sulla salute dell'inquinamento e gestione dei rifiuti. La Finlandia ha fatto uno sforzo per dissociare le pressioni ambientali dalla crescita economica, che si spostò da una società ripiegata su se stessa incentrata ad uneconomia altamente inquinante e arretrata,come segherie e industrie pesanti in un'economia aperta e competitiva e orientata alla tecnologia.La sua forza lavoro altamente istruita in materia di innovazione e di ecologia mette la Finlandia in una posizione di forza per superare la crisi economica globale e rispondere alle sfide ambientali.

16 L' OECD Environmental Performance Review raccomanda alla Finlandia di potenziare i suoi sforzi ambientali, in particolare rafforzando ulteriormente iniziative fiscali verdi e la promozione dell'eco-innovazione. La relazione ( OECD ) evidenzia risultati ambientali della Finlandia: buona qualità dell'aria urbana; riduzione dell'inquinamento acustico; bassa produzione di rifiuti urbani per gli standard dell'OCSE; quota elevata di energie rinnovabili (biomassa); un programma innovativo per proteggere la biodiversità nelle sue foreste (METSO); impegno proattivo in multilaterali di cooperazione ambientale; E prende atto delle sfide che rimangono: emissioni di gas ad effetto serra attualmente troppo elevati per la Finlandia da poter rispettare gli impegni del Protocollo di Kyoto; uso di energia ed emissioni di CO2 per unità elettriche più elevato rispetto alla maggior parte dei paesi OCSE; biodiversità complessiva in calo; produzione di rifiuti pericolosi in aumento; eutrofizzazione del Mar Baltico e dei fiumi.

17 Fonti Utilizzate: Wikipedia; Sito internet dello stato Finlandese; Greenpeace\nucleare; Google Immagini;


Scaricare ppt "Finlandia. Bandiera NazionaleStemma Nazionale La Finlandia, ufficialmente Repubblica di Finlandia,è uno Stato membro dell'Unione Europea situato nell'Europa."

Presentazioni simili


Annunci Google