La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL FUTURO DELLA TERRA. Idrosfera Attualmente la temperatura della Terra è tale che, alla sua superficie, lacqua si trova sia allo stato solido, che liquido,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL FUTURO DELLA TERRA. Idrosfera Attualmente la temperatura della Terra è tale che, alla sua superficie, lacqua si trova sia allo stato solido, che liquido,"— Transcript della presentazione:

1 IL FUTURO DELLA TERRA

2 Idrosfera Attualmente la temperatura della Terra è tale che, alla sua superficie, lacqua si trova sia allo stato solido, che liquido, che di vapore.

3 DAI VULCANI ESCONO I SEGUENTI GAS: H 2 O 84% CO 2 14% CH 4 1.8% N 2 0.2%

4 Marte e Venere hanno unatmosfera composta quasi esclusivamente di CO 2 Latmosfera della Terra invece ne ha poca, perché la presenza dei mari ha permesso la reazione chimica: CO 2 + CaSiO 3 CaCO 3 + SiO 2

5

6 I PRIMI COLONIZZATORI La Terra è un unico, immenso organismo vivente, in grado di autoregolarsi (Teoria di Gaia). È la vita che ha fatto della Terra ciò che essa è, pur essendo solo la sua inquilina. (J. E. Lovelock) I più antichi esseri viventi di cui è rimasta traccia sulla Terra 3.5 miliardi di anni fa furono cianobatteri capaci di compiere la funzione clorofilliana: 6 CO 2 + 6H 2 O = C 6 H 12 O O 2

7

8 FATTORI CHE FAVORISCONO LE GLACIAZIONI 1) Massima eccentricità dellorbita 2) Solstizio estivo allafelio 3) Minima inclinazione dellasse di rotazione rispetto alla normale al piano dellorbita Il fattore decisivo ai fini della estensione dei ghiacci è la temperatura estiva. Che linverno sia più o meno freddo ha poca importanza, alle alte latitudini le condizioni climatiche sono tali che comunque le precipitazioni sono solide (dal libro di A. Bosellini: Le scienze della Terra e luniverso intorno a noi)

9

10 Dalla Stazione Dome C in Antartide

11 Misure recenti indicano che la Terra sta assorbendo 0.85 W/m 2 più di quanto non emetta (Hansen et al. 2005);

12 Aumento della concentrazione di anidride carbonica nellatmosfera

13 Mentre le nubi basse sono opache alla radiazione solare, quelle alte sono per essa quasi trasparenti, ma riflettono verso il basso gran parte della radiazione infrarossa proveniente dal suolo. EFFETTO SERRA

14 Il Sole fornisce 1367 W/m 2 (in cima all'atmosfera); mediando su tutte le ore, le latitudini e le stagioni si ottiene un valore di 235 W/m 2 che porterebbe la temperatura della superficie ad un valore di circa –18° Il riciclaggio del calore da parte dell'atmosfera, invece, fornisce ulteriori 324W/m 2, che portano la temperatura media a +14°C. Il processo prende il nome di effetto serra ed è parte essenziale del clima terrestre. Rappresentazione schematica dei flussi di energia tra spazio, atmosfera e superficie, valori in W/m 2, da Kiehl & Trenberth (1997).

15 Artide e Antartide sono le zone più sensibili ai cambiamenti climatici. Riduzione della calotta polare Nord in 20 anni

16 Le Nazioni Unite e la Società Meteorologica Mondiale hanno istituito lIntergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) per controllare e prevenire gli sconvolgimenti climatici del pianeta

17 IL DIFFICILE CAMMINO DEL PROTOCOLLO DI KYOTO (ridurre la produzione del 1990 del 15%) Milioni di tonn. di CO Diff per produrre energia % Nord America Europa Cina India Mondo

18 In 50 o 100 anni sapremo se i modelli del clima terrestre erano giusti, ma allora sarà troppo tardi. (David Grinspon) CI SONO DUE POSSIBILITÀ: - continuare a consumare idrocarburi fino al loro esaurimento, - cercare fonti alternative di energia.

19 FONTI DI ENERGIA ALTERNATIVE - IDROELETTRICA - ENERGIA SOLARE (Fotovoltaico, Fototermico) - EOLICA - GEOTERMICA - BIOMASSE - MAREE - NUCLEARE (a Fissione, a Fusione: ITER) - He 3 LUNARE

20 Apollo 11 I primi passi delluomo sulla regolite lunare ricca di He 3 He3+He3=>He4+2H+Energia Scendendo dal modulo lunare, Armstrong disse: Questo è un piccolo passo per luomo, un balzo gigantesco per lumanità.

21 ENERGIA IN ITALIA: Problemi e prospettive Convegno SIF-EPS, Varenna 7-8 aprile Aumento fonti energetiche rinnovabili - uso più contenuto delle fonti fossili - riapertura nucleare (reattori III e IV generazione) Fonte 2005(TWh) 2020(TWh) Idroelettrica Eolica Solare Geotermica Biomasse Maree

22

23 Le emergenze sono quattro: - LENERGIA - LACQUA - LE MATERIE PRIME - I RIFIUTI

24 PROPOSTE DI LEGAMBIENTE - - utilizzare la leva fiscale premiando chi riduce le emissioni di CO 2, chi ricicla le materie prime, riducendo i rifiuti. - - favorire la mobilità urbana con mezzi pubblici - - 3% del Pil per ricerca e sviluppo per trovare soluzioni alternative dei problemi energetici e climatici (Earth Tower)

25 Da una lettera di Docenti Universitari a Berlusconi..bisogna intervenire urgentemente sul problema energetico. Lurgenza è dettata, ancor più che dal progressivo esaurimento dei combustibili fossili, dalla insostenibilità dei costi e dei danni causati dal loro uso alluomo e allambiente. Il Sole è una stazione di servizio inesauribile che fornisce energia gratuitamente, in modo abbondante e non può essere motivo di guerre fra le nazioni. La risposta al continuo aumento dei consumi di energia non può essere unicamente un aumento dellofferta. Incentivare il risparmio energetico e luso delle energie rinnovabili è la strada maestra per condurre il mondo sulla via della pace e per lasciare in eredità ai nostri figli un pianeta più vivibile.

26 DICHIARAZIONE DI RIO (GIUGNO 1992) Siamo coscienti delle contraddizioni di questo ingiusto e insostenibile modello dominante di civilizzazione, basato sul mito della crescita illimitata. Per costruire società sostenibili, affermiamo che i paesi ricchi hanno il dovere di frenare e stabilizzare la loro crescita, arrivando anche a un suo decremento. In altre parole: meno consumi, meno sprechi, stili di vita più austeri

27 RIDURRE I CONSUMI NEI PAESI OCCIDENTALI È UNA NECESSITA E UN OBBLIGO MORALE. IL 25% DELLA POPOLAZIONE DELLA TERRA CONSUMA IL 60% DELLE RISORSE MONDIALI I DESTINI DEI POPOLI SONO SEMPRE PIU COMUNI CONSUMARE MENO È POSSIBILE: adottando nuovi stili di vita

28 NUOVI STILI DI VITA - RISPARMIO ENERGETICO (preferire le scale allascensore, usare la bicicletta, spegnere lampadine e computer, non superare 20° C, isolamento termico, lampadine a basso consumo, frigoriferi A++) - MENO SPOSTAMENTI DI MERCI E PERSONE - MENO SPRECHI (riduttori di flusso nei rubinetti, lavatrici a pieno carico e a medie temperature) - UTILI AVVERTENZE (usare elettrodomestici di notte) IL FUTURO E NELLE NOSTRE MANI

29 ULTIMISSIME SUL CLIMA Secondo Mojib Latif dellUniversità di Kiel ci sono 2 tipi di variazioni climatiche: - il riscaldamento globale e - fluttuazioni a breve termine (dieci anni) dovute ad oscillazioni delle aree di alta e bassa pressione sullAtlantico e sul Pacifico. - Secondo i suoi calcoli avremo 10 anni di tregua dopo i quali il global warming potrebbe aumentare di colpo

30 LETTURE UTILI: Alberto Clo: IL REBUS ENERGETICO, Ed. Il Mulino, Bologna 2008 Giulio Battistella: NUOVI STILI DI VITA, Ed. EMI, Bologna 1995 SIF: ENERGIA IN ITALIA: PROBLEMI E PROSPETTIVE ( ) N. Armaroli, V. Balzani: ENERGIA PER LASTRONAVE TERRA, Ed. Zanichelli 2008


Scaricare ppt "IL FUTURO DELLA TERRA. Idrosfera Attualmente la temperatura della Terra è tale che, alla sua superficie, lacqua si trova sia allo stato solido, che liquido,"

Presentazioni simili


Annunci Google