La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIREZIONE DIDATTICA 1° CIRCOLO MARSCIANO Scuola primaria 2 Giugno Monte Castello di Vibio Esperienza di Cooperative learning nellambito del progetto di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIREZIONE DIDATTICA 1° CIRCOLO MARSCIANO Scuola primaria 2 Giugno Monte Castello di Vibio Esperienza di Cooperative learning nellambito del progetto di."— Transcript della presentazione:

1 DIREZIONE DIDATTICA 1° CIRCOLO MARSCIANO Scuola primaria 2 Giugno Monte Castello di Vibio Esperienza di Cooperative learning nellambito del progetto di plesso: IMPARANDO INSIEME… SI CRESCE Classe IV e V

2 UN MARE DI RIFLESSIONI E IDEE PER PARLARE E SCRIVERE DI….. AMICI E AMICIZIA

3 FINALITA : FAVORIRE IL BENESSERE PSICOFISICO ACQUISIRE FIDUCIA IN SE STESSI PER COSTRUIRE LA PROPRIA IDENTITÀ PROMUOVERE UNA CULTURA DELLINTEGRAZIONE E DELLA CONDIVISIONE VALORIZZARE LE DIFFERENZE ATTRAVERSO LESPRESSIVITÀ OBIETTIVI EDUCATIVI: SVILUPPARE LE POTENZIALITÀ CREATIVE E LA SOCIALIZZAZIONE SVILUPPARE LA CAPACITÀ DI COLLABORAZIONE, DI COMUNICAZIONE E DI DIALOGO OBIETTIVI DIDATTICI: SCOPRIRE LA LINGUA COME MEZZO CREATiVO AMPLIARE IL LESSICO PRODURRE TESTI SCRITTI FUNZIONALI ALLO SCOPO SVILUPPARE IL SENSO DEL RITMO OBIETTIVI SOCIALI: ASCOLTARE I COMPAGNI PARLARE A TURNO PARLARE SOTTOVOCE AIUTARSI A VICENDA CONDIVIDERE LE IDEE MANTENERE LATTENZIONE MODELLI DI APPLICAZIONE: BRAIMSTORMING TEMPI 4 ORE

4 PRIMA FASE COSA SIGNIFICA PER TE LAMICIZIA? solidarietà rispetto confidarsi Aiuto reciproco disponibilità stima compagnia comprensione affetto fratellanza rassicurazione sincerità condivisione complicità tolleranza consolazione collaborazione

5 SECONDA FASE: F ORMAZIONE DEI GRUPPI E SCELTA DEL NOME DI OGNI GRUPPO : I° GRUPPO L ARCA DELLAMICIZA Grassi Federica Scargetta Matteo Eleonora Sordini Liviabella Francesco Mortaro Federico II° GRUPPO I PIRATI DELLAMICIZIA Benedetta Costanzi Giulia Fioretti Rossi Francesco Sanesi Alice III° GRUPPO STELLE MARINE Setara Shafi Luca Tentellini Leandri Filippo Nicolò Marietti IV° GRUPPO PROFONDI TESORI Miriam Jalaoui Paola Mihailescu Fatima El Abidi Moreno Poggelli Daria Nicolai ASSEGNAZIONE RUOLI: Moderatore (controlla il tono di voce – dà la parola) Controllore( controlla il tempo) Facilitatore (stimola gli interventi ed aiuta lesposizione) Giudice di pace (risolve i conflitti) Relatore( relaziona il lavoro di gruppo)

6 Desidero essere per sempre amico tuo, divideremo tutto insieme, ci aiuteremo quando saremo in difficoltà, staremo insieme nei momenti di gioia e non ci annoieremo mai. Sarai la spalla su cui piangere sarai il mio confidente ma soprattutto sarai sempre nel mio cuore. Quando saremo costretti a dividerci non ti scorderò mai perché sei stato, sei e sarai il mio vero amico. LARCA DELLAMICIZIA La vera amicizia è come il mare: non finisce mai. La vera amicizia è come il cielo: è infinita. La vera amicizia non si vede ma si percepisce. La vera amicizia è come laria della montagna: pura. La vera amicizia è combattuta ma ha sempre un lieto fine. LARCA DELLAMICIZIA IL VERO AMICO LA VERA AMICIZIA

7 Amico Mio per sempre Insieme Come Oggi Amici, Miti Incredibili Consolano Amorevolmente Amici Marini Insieme Conosceremo I confini della Zona Indistruttibile dell Amore PROFONDI TESORI

8 Lamicizia è un sentimento molto importante nella vita di ciascuno di noi e non va scambiata per nessuna cosa al mondo. Lamico vero si riconosce quando ti aiuta nei momenti difficili, ti presta le cose, ti consola, ti sa ascoltare, accetta i pregi ma anche i difetti senza chiederti di cambiare, non ti giudica e soprattutto non ti chiede niente in cambio. Lamicizia può unire anche più persone, essere un gruppo e non escludere nessuno ma raccogliere idee, confrontarsi,condividere le stesse cose. Lamicizia va coltivata in tutto il mondo, non importa di che religione sei, se sei bianco,nero o giallo, sano o malato, non conosce differenze, non buttarla nel cestino perché è importante ed è semplice farla nascere. Quando incontri una persona lo capisci subito se è unamicizia vera o falsa e se lo vuoi capire meglio ci puoi giocare, scherzare, passare tanto tempo insieme. Lamicizia, secondo noi è un legame profondo in cui è importante la sincerità,la comprensione e la complicità. Lamicizia deve essere in eterno e va coltivata ogni momento. CONSIGLI PER COLTIVARLA AL MEGLIO 1.Vedere insieme un film 2.Aiutarsi nei compiti 3.Prestare le cose nel momento in cui non le ha 4.Ascoltare le sue confidenze, i suoi segreti 5.Non tradire mai la sua fiducia Comunque quando pensi di aver perso un amico, consolati con questa frase: un amico è per sempre I PIRATI DELLAMICIZIA

9 Il vero amico tienilo per mano Una mano forma legami di amicizia. Una mano per aiutare i compagni in difficoltà Una mano per ogni amico Una mano come segno di fratellanza Una mano per fermare la guerra Una mano come segno di pace Una mano per amare Lamico è un tesoro per me Una mano da tendere Una mano per toccare il cuore Una mano per scacciare la fame Una mano per costruire case e ospedali nelle città povere Una mano per coltivare la speranza Una mano per fermare il razzismo Una mano per aiutare i soccorritori nei paesi poveri. STELLE MARINE Mani come segno di amicizia

10


Scaricare ppt "DIREZIONE DIDATTICA 1° CIRCOLO MARSCIANO Scuola primaria 2 Giugno Monte Castello di Vibio Esperienza di Cooperative learning nellambito del progetto di."

Presentazioni simili


Annunci Google