La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Velo Omerale ( ‘’che copre gli omeri’’) è una lunga e larga striscia di stoffa che si mette sulle spalle e che copre gli avambracci e le mani. Esso.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Velo Omerale ( ‘’che copre gli omeri’’) è una lunga e larga striscia di stoffa che si mette sulle spalle e che copre gli avambracci e le mani. Esso."— Transcript della presentazione:

1 Il Velo Omerale ( ‘’che copre gli omeri’’) è una lunga e larga striscia di stoffa che si mette sulle spalle e che copre gli avambracci e le mani. Esso viene utilizzato nelle celebrazioni solenni per trasportare l’Eucaristia o dare con essa la benedizione tipo alla fine dell’Adorazione Eucaristica.

2 La Dalmatica ( dall’antico abito pregiato romano proveniente dalla Dalmazia) è l’abito tipico del diacono che la indossa sopra il camice e la stola. E’ una grossa tunica colorata aperta sui fianchi.

3 L'amitto ( ‘’che copre, che avvolge’’) è una veste liturgica costituita da un panno di lino bianco e rettangolare munito di due nastri in tessuto, che viene indossato da ministri e ministranti e serve per raccogliere l’eventuale sudore e non sporcare il camice. Per essere indossato, l'amitto viene appoggiato sulle spalle e quindi legato attorno alla vita mediante i nastri di cui è munito.

4 ( dal latino ‘’cintura’’) Funziona proprio come una cintura, solo che è formato da una corda o striscia di stoffa da legare davanti o ai fianchi; normalmente è bianco ma può essere colorato e può terminare con dei fiocchi o piatte.

5 La casula è l’abito proprio del sacerdote e del vescovo, indossata sopra il camice e la stola; consiste in una specie di mantello chiuso colorato con un’apertura sulla sommità per la testa. Il colore della casula come quello della stola cambiano a seconda del Tempo Liturgico e delle occasioni.

6 Il Piviale ( dal latino ‘’mantello per la pioggia’’ ) è un lungo mantello semicircolare colorato che avvolge il corpo del celebrante; è fermato sul petto con una fibbia e può avere una specie di cappuccio dietro: viene utilizzato per celebrazioni solenni, normalmente al di fuori della messa (durante le processioni (es. la processione del Corpus Domini)

7 La stola (deriva da un tipo di veste greco- latina) è la arte più importante delle vesti sacerdotali. Si tratta di una striscia larga di stoffa colorata che il diacono porta di traverso ( dalla spalla sinistra al fianco destro ) mentre il sacerdote e il vescovo la portano dritta (dalla nuca scende in avanti) Anche il colore della stola come quello della casula cambia a seconda del tempo liturgico.

8 Facilmente riconoscibile dal suo collo quadro, è molto simile al camice; tuttavia, mentre il camice copre tutto il corpo raggiungendo le caviglie, la cotta "si ferma" alle ginocchia. Anche ad essa, come per il camice, possono essere applicati ricami di ogni genere. Le cotte più semplici possono avere ricami più modesti o semplici simboli religiosi.


Scaricare ppt "Il Velo Omerale ( ‘’che copre gli omeri’’) è una lunga e larga striscia di stoffa che si mette sulle spalle e che copre gli avambracci e le mani. Esso."

Presentazioni simili


Annunci Google