La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

07/10/2004 - 14/10/2004 comunicazione e conoscenza1 Comunicazione e conoscenza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "07/10/2004 - 14/10/2004 comunicazione e conoscenza1 Comunicazione e conoscenza."— Transcript della presentazione:

1 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza1 Comunicazione e conoscenza

2 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza2 1 Interesse e coinvolgimento COMUNICAZIONE e CONOSCENZA 2 Schemi, copioni e piani (struttura della conoscenza) 3 Storie (o narrazioni) 4 Rappresentazio ni sociali

3 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza3 La conoscenza Non è una semplice acquisizione di informazioni Per avere informazioni è sufficiente la comprensione di ciò che mi si dice Per avere conoscenza è necessario interpretare ciò che ricevo E la ricerca e la costruzione di significati veicolati da testi e situazioni È il prodotto della comunicazione È finalizzata È polisemica Presupposto: condivisione di codici

4 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza4 1 Interesse e coinvolgimento COMUNICAZIONE e CONOSCENZA

5 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza5 Processo di decodifica Coinvolgimento + o - intenso fruitore Esperienza conoscitiva Specifica situazione di lettura (di un testo o una situazione): Impegnato in un processo di decodifica-interpretazione Disattenzione, disinteresse Pensiero profondi ed emozioni Una immagine non ha detto nulla per molte volte poi ad un certo punto diventa interessante e significativa (COINVOLGIMENTO). Semplice percezione Osservazione attenta Si attiva un processo cognitvo: lINTERPRETAZIONE (schemi cognitivi)

6 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza6 COMUNICAZIONE e CONOSCENZA 2 Schemi, copioni e piani (struttura della conoscenza)

7 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza7 Processo di decodifica Che cosè uno SCHEMA? Coinvolgimento Schemi cognitivi (sugli elementi selezionati) E una struttura cognitiva atta a suggerire una rappresentazione di un testo o un evento E una struttura astratta che guida lorganizzazione della conoscenza. Si forma assemblando i tratti più salienti in una relazione strutturata e omogenea che offre informazioni maggiori da quelle fornite dai singoli elementi Come si forma? E riconosciuta ed accettata da un det gruppo sociale + Elementi soggettivi Interpretazioni diverse

8 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza8 Processo di decodifica Che cosa fa uno SCHEMA? Generalizza unosservazione (non è più quel lago, ma un lago) e la collega a conoscenze ed esperienze pregresse e ai relativi schemi cognitivi Allarga la dimensione cognitiva Come può essere uno SCHEMA? Neutrale Richiamare emozioni Quali sono i suoi limiti? - E unapprossimazione della realtà - Non è sempre funzionale - E ripetitivo e stereotipato Abilità e razionalità dellattore

9 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza9 Processo di INFERENZA La realtà è conosciuta in base allapplicazione di schemi Strutture pre-esistenti alla percezione Per COMPRENDERE (attore coinvolto) Occorre adattare: Dati dellosservazione [reali, concreti](novità) + Schemi cognitivi pre- esistenti [astratti, impliciti] = 1) informazioni non contenute nellosservazione 2) significati non immediatamente evidenti

10 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza10 Processo di INFERENZA Inferenza testuale Collegano la lettura di ciò che leggo in un determinato momento (un libro, un film) a quanto a letto o visto in precedenza Inferenza extra-testuale Si rifà alle precedenti esperienze del lettore come attore sociale.

11 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza11 Processo di decodifica (SCHEMI COGNITIVI) Il confronto tra schema e realtà osservata può essere di 3 tipi: 1 – Lo schema è più o meno adeguato a ciò che è applicato 2 – Lo schema è scarsamente adatto a ciò che dovrebbe interpretare, coglie solo certi aspetti o ne considera altri con qualche margine di ambiguità 3 – Lo schema è più potente della semplice porzione di realtà a cui è applicato Tipologia di schemi cognitivi Semplici Concetto Plans Scripts (copioni) Permettono di anticipare una serie di comportamenti alternativi di una persona in una situazione Semplice Sequenza di comportamenti possibili Contenuti sociali Per come gli schemi si sono venuti a determinare nel tempo in una certa società.

12 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza12 La CONOSCENZA (struttura e processi) Conoscenze scientifiche Conoscenze ingenue Ci aiutano a dare un senso al mondo, anticipare le richieste che lambiente ci richiede Più formalizzate ed oggettive Conoscenze esperte Informazioni acquisite dagli i. sulla base di unesperienza in uno specifico dominio e concorrono a differenziare il grado di abilità posseduto da un individuo

13 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza13 La CONOSCENZA (struttura e processi) Le strutture più semplici in cui si organizza la conoscenza sono: Categorie Concetti Permettono agli individui di: Attribuire senso e significato agli stimoli percepiti Organizzare le informazioni Ci si riferisce ad un insieme di esemplari che in un qualche modo vengono percepiti, pensati e trattati come analoghi Si intende lindividuazione della categoria e la sua rappresentazione astratta ATTRIBUTI: Definienti Caratteristici Teoria più recente sulla rappresentazione delle categorie Wittegstain (PROTOTIPI) I concetti sono definiti NON in termini di caratteristiche singole o combinate, ma da prototipi.

14 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza14 La CONOSCENZA (struttura e processi) I livelli dei concetti Livello sovra-ordinato Livello intermedio Livello sotto-ordinato I diversi livelli di categorie hanno una diversa capacità di trasmettere informazioni. Permettono di ragionare in modo economico

15 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza15 La CONOSCENZA (struttura e processi) Come si formano i concetti? Lacquisizione dei primi concetti è guidata da principi e strutture di conoscenza molto generali, piuttosto che da una conoscenza molto precisa 3 vincoli guidano lapprendimento 1 -Lassunzione delloggetto come un tutto 2 –Assunzione tassonomica 3 -Assunzione di mutua esclusione

16 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza16 Fino ad ora abbiamo visto come la conoscenza può essere strutturata in STUTTURE SEMPLICI (concetti, categorie) Ma la conoscenza può essere organizzata anche in STUTTURE PIU COMPLESSE (schemi, scripts, piani)

17 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza17 Schemi Si riferisce ad un insieme di concetti che strutturano e catturano conoscenze di carattere generale, su oggetti, eventi e comportamenti. A volte la decodifica elementare di mela non è sufficiente per comprendere il significato Lo schema permette: di contenere variabili tra loro interrelate che permettono di rappresentare in termini generali loggetto di conoscenza di poter orientare lesplorazione del mondo e linterpretazione degli eventi

18 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza18 Scripts Sequenza stereotipata e organizzata di azioni che si compiono normalmente in una determinata circostanza per raggiungere un determinato scopo Derivano dallunione di più schemi Definiscono varie situazioni, divenute note per esperienza Si eseguono le azioni tipiche rappresentate mentalmente nel copione Luso di questa conoscenza non richiede spiegazioni riguardo a ciò che si fa. Copioni di azioni eseguite in maniera sequenziale e ordinata Scopo preciso Renderci meno faticosa linterpretazione degli eventi

19 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza19 Piani Il processo di conoscenza non può essere ridotto alla semplice attivazione meccanica di informazioni standardizzate, già impacchettate. Non riuscirebbero a spiegare ragionamenti più sofisticati Quando gli script rimandano a copioni che si staccano dal sapere comune e dalle esperienze di vita più probabili si parla di piani I piani sono delle strutture di conoscenza particolarmente flessibili, ampie e astratte. Tanto da consentirci di andare al di là del senso comune. Offrono un repertorio di informazioni generali che connettono eventi non immediatamente correlati (differenza scripts) Ci permette di accettare percorsi interpretativi alternativi e singolari.

20 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza20 COMUNICAZIONE e CONOSCENZA 3 Storie (o narrazioni)

21 07/10/ /10/2004 comunicazione e conoscenza21 COMUNICAZIONE e CONOSCENZA 4 Rappresentazio ni sociali


Scaricare ppt "07/10/2004 - 14/10/2004 comunicazione e conoscenza1 Comunicazione e conoscenza."

Presentazioni simili


Annunci Google