La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Medicina e Chirurgia I Clinica Ortopedica e Traumatologica Direttore: Prof. M. Zanchini ORTOPEDIA ED.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Medicina e Chirurgia I Clinica Ortopedica e Traumatologica Direttore: Prof. M. Zanchini ORTOPEDIA ED."— Transcript della presentazione:

1 Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Medicina e Chirurgia I Clinica Ortopedica e Traumatologica Direttore: Prof. M. Zanchini ORTOPEDIA ED OZONO F. ZANCHINI M. PALMIERI F. DI PALMA

2 Lombalgie vertebrale extravertebrale lorigine può essere la lombalgia è una sindrome dolorosa limitata alla regione lombare

3 LOMBALGIE Reni Ureteri Vescica Utero Annessi patologie a carico di organi viscerali origine extravertebrale

4 Fegato Pancreas Colon Retto patologie a carico di organi viscerali LOMBALGIE

5 origine vertebrale espressione clinica di un processo patologico a carico delle strutture osteofibrose e muscolari del rachide lombare LOMBALGIE

6 diagnosi Lindagine anamnestica e lesame clinico rivestono un ruolo fondamentale nellambito della diagnosi differenziale che non sempre è agevole La diagnosi deve essere estremamente precisa Devono essere identificate le strutture responsabili della lombalgia LOMBALGIE

7 Sedi tissutali di origine del dolore lombare il disco è privo di fibre e terminazioni nervose quindi algo-insensibile LOMBALGIE

8 Il legamento longitudinale posteriore è provvisto di terminazioni nervose quindi una protrusione discale posteriore genera dolore LOMBALGIE Sedi tissutali di origine del dolore lombare C. RuffiniC. Pacini

9 I legamenti gialli, i legamenti interspinosi sono come il disco, insensibili agli stimoli algogeni. Così pure la stimolazione isolata della dura madre non si accompagna a dolore LOMBALGIE Sedi tissutali di origine del dolore lombare

10 La sinoviale delle articolazioni posteriori è dotata di una ricca innervazione sensitiva. Linfiammazione delle articolazioni posteriori è quindi responsabile di dolore anche molto intenso cui può conseguire spasmo muscolare LOMBALGIE Sedi tissutali di origine del dolore lombare

11 la contrattura muscolare può indurre di per sé, direttamente o indirettamente la comparsa di dolore LOMBALGIE Sedi tissutali di origine del dolore lombare

12 Limpegno delle radici del nervo sciatico sia nel canale vertebrale sia nel canale di coniugazione LOMBALGIE Sedi tissutali di origine del dolore lombare

13 l ombalgie di origine posturale lombalgie di origine cinetica lombalgie da discopatia LOMBALGIE classificazione

14 angolo lombo-sacrale > 30° LOMBALGIE lombalgie di origine posturale ) 30°

15 SOLLECITAZIONI ANOMALE SU RACHIDE L-S NORMALE LOMBALGIE lombalgie di origine cinetica SOLLECITAZIONI NORMALI SU RACHIDE L-S ALTERATO DA PATOLOGIE: congenite o acquisite litiche o listesiche infiammatorie degenerative dismetaboliche neoplastiche

16 protrusione discale LOMBALGIE lombalgie da discopatia sindrome da rachiadattamento

17 lombosciatalgie e lombocruralgie sindromi dolorose localizzate al rachide lombare con irradiazione ad un arto inferiore, rispettivamente nel territorio del nervo sciatico o del nervo crurale

18 lombosciatalgie Ernia del discoNeuropatie infiammatorie dismetaboliche Dismorfismi Spondilolistesi Neoplasie Lesioni extraspinali simulanti ED Lorigine può essere (90 %) (10 %)

19 LOMBO- SCIATALGIE ernia del disco

20 LOMBO- SCIATALGIE ernia del disco

21 LOMBO- SCIATALGIE ernia del disco

22 LOMBO- SCIATALGIE ernia del disco - terapia terapia chirurgica quando? sindromi da compressione della caudasindromi da compressione della cauda gravi e/o progressivi deficit motorigravi e/o progressivi deficit motori dolore radicolare invalidante resistente per più di 6 settimanedolore radicolare invalidante resistente per più di 6 settimane episodi acuti ricorrenti per più di 3 mesiepisodi acuti ricorrenti per più di 3 mesi

23 LOMBO- SCIATALGIE ernia del disco - terapia Terapia Incruenta MedicaMedica OrtesicaOrtesica FisiokinesiterapicaFisiokinesiterapica AgopunturaAgopuntura Ossigeno-ozono terapiaOssigeno-ozono terapia

24 LOMBALGIE E LOMBO- SCIATALGIE Ossigeno-Ozonoterapia La nostra esperienza Maggio 2004 Pazienti con lombalgia: Discopatia (Bulging, protrusione) Sindrome da rachiadattamento Artrite interapofisaria Pazienti con lombosciatalgia: Fase irritativa Ernia del disco: Fase compressiva ( con iniziali deficit motori) Recidive

25 LOMBALGIE E LOMBO- SCIATALGIE Ossigeno-Ozonoterapia Accurata selezione dei pazienti Scrupolosa osservanza delle norme del protocollo terapeutico O 2 O 3 Terapia mediante infiltrazione intramuscolare paravertebrale in tutti i casi trattati La nostra esperienza Numero di infiltrazioni paravertebrali (bisettimanali): Medio:20 Minimo:10 Massimo:30

26 Casistica Maggio - Dicembre 2004 Pazienti trattati ed in trattamento 26 ( ) CASISTICA Età media Pazienti controllati Lombalgie Lombo-cruro- sciatalgie 41 (min 18, max 64)

27 Casistica Maggio-Dicembre 2004 D. G.c.c /05/04 I. T.c.c /07/04 M. S.c.c /07/04 C. M.c.c /09/04 V. M.c.c /09/04 S. M.c.c /09/04 E. G.c.c /10/04 D. V.c.c /11/04 O. A.c.c /11/04 I. M.c.c /11/04 S. M.c.c /12/04 S. G.c.c /12/04 P. K.c.c /12/04 F. A.c.c /12/04 P. M.c.c /12/04 R. L.c.c /12/04 D. C.c.c /02/04 CASISTICA M. D.c.c /12/04 L. S.c.c /12/04 G. E.c.c /01/05

28 Risultati OTTIMI5 (25%) BUONI10 (50%) DISCRETI4 (20%) CATTIVI1 (5%) CASISTICA Valutazione clinica dei risultati: Dolore Contratt. musc. Mobilità Segni neurologici Valutazione strumentale: TC-RMN

29 Risultati ControlliTC-RMN prima dopo

30 Risultati primadopo ControlliTC-RMN

31 Conclusioni Gli effetti della ozonoterapia sono rappresentati: dalla migliore ossigenazione e riduzione della componente algica dellinfiammazione mediante azione ossidante sui mediatori infiammatori algogeni dalla interazione della miscela O 2 O 3 con i mucopolissacaridi del nucleo polposo, con conseguente riduzione dellacqua e quindi del suo volume, responsabile della eliminazione del conflitto disco- radicolare dellazione del micro e macrocircolo locale con riduzione della stasi venosa ed aumento dellapporto arterioso con riduzione della ipossia a livello delle radici sensitive. LOMBALGIE E LOMBO- SCIATALGIE

32 Conclusioni Gli effetti della ozonoterapia si traducono: nella risoluzione della sintomatologia algico-funzionale per molti pazienti candidati alla terapia chirurgica (per ernia del disco o per recidiva della stessa), e per tanti altri pazienti che non hanno tratto beneficio dalle svariate terapie incruente. LOMBALGIE E LOMBO- SCIATALGIE

33 Conclusioni I buoni risultati ottenuti con questa metodica ci autorizzano a continuare in questa direzione e ci invogliano ad estendere le indicazione al rachide cervicale e ad altri distretti articolari. LOMBALGIE E LOMBO- SCIATALGIE

34 Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Medicina e Chirurgia I Clinica Ortopedica e Traumatologica Direttore: Prof. M. Zanchini grazie


Scaricare ppt "Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Medicina e Chirurgia I Clinica Ortopedica e Traumatologica Direttore: Prof. M. Zanchini ORTOPEDIA ED."

Presentazioni simili


Annunci Google