La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

3°A- 3°C Aldo Moro 3° S. Maria 3°Albacina a cura dellins.te Maria Figliano I nostri esperimenti in classe.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "3°A- 3°C Aldo Moro 3° S. Maria 3°Albacina a cura dellins.te Maria Figliano I nostri esperimenti in classe."— Transcript della presentazione:

1 3°A- 3°C Aldo Moro 3° S. Maria 3°Albacina a cura dellins.te Maria Figliano I nostri esperimenti in classe.

2 Laria esiste. Non la si vede; Non la si tocca; Non se ne sente il sapore; Ma possiamo solamente osservarne i suoi effetti.

3 Laria non Penetra nella Bottiglia. Lacqua entra; Ed escono bollicine Daria.

4 Dal chiodo Non esce Niente. Dal gesso escono minuscole bollicine daria.

5 Laria è da per tutto; Essa occupa uno spazio che non può essere occupato contemporaneamente da un altro corpo. Quindi abbiamo visto attraverso lesperimento della bottiglia, del chiodo e del gesso che laria esiste.

6 Nella bottiglia con il foro il palloncino si gonfia, perché laria che sta dentro fuoriesce dal buco. Nella bottiglia senza foro Il palloncino non si gonfia

7 Laria occupa tutto lo spazio Anche quello che sembra vuoto.

8 Chiudiamo la siringa con un dito. Premiamo sullo stantuffo. Lo spazio occupato dallaria diminuisce un pò e si sente spingere sul dito. Se lasciamo libero lo stantuffo, laria torna al volume iniziale.

9 Laria è comprimibile ed elastica.

10 Nel primo caso, abbiamo coperto la candela bianca con un barattolo più piccolo è si e spenta dopo 5 sec Nel secondo caso, abbiamo coperto la candela rossa con un barattolo più grande è si e spenta dopo 18 sec

11 La candela bruciando (cioè svolgendo la combustione) ha consumato laria; per tanto abbiamo dedotto che nel contenitore più piccolo cè meno aria e quindi si è spenta per prima.


Scaricare ppt "3°A- 3°C Aldo Moro 3° S. Maria 3°Albacina a cura dellins.te Maria Figliano I nostri esperimenti in classe."

Presentazioni simili


Annunci Google