La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

E vorrei essere come tutti gli altri e del futuro sentirmi una parte* milano, 28.1.2005 * da voglio di eugenio finardi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "E vorrei essere come tutti gli altri e del futuro sentirmi una parte* milano, 28.1.2005 * da voglio di eugenio finardi."— Transcript della presentazione:

1 e vorrei essere come tutti gli altri e del futuro sentirmi una parte* milano, * da voglio di eugenio finardi.

2 Contesto di riferimento Legge n. 68/99 L.R. n. 13/03 Deliberazione di Giunta Regionale n /2004 Piano provinciale 2005 – 2006 per lattuazione di interventi a valere sul fondo regionale per loccupazione

3 Si alimenta con:. Esoneri. Sanzioni. Donazioni Alla data del 7 ottobre 2004 il Fondo ammontava a euro ,35 di cui 80% pari a euro ,23 ai Piani provinciali 20% pari a euro ,23 a dispositivi regionali Il Fondo regionale

4 Euro ,40 ASSE A. 40% pari a euro ,00 Interventi a sostegno dellinserimento lavorativo dei disabili ASSE B. 25% pari a euro ,00 Interventi a sostegno dellinserimento lavorativo di disabili con particolari difficoltà di integrazione ASSE C. 25% pari a euro ,00 Interventi a sostegno dellinserimento lavorativo di disabili in aziende convenzionate ASSE D. 10% pari a euro ,00 Contributi ed incentivi per ladattamento dei contesti lavorativi La quota di fondo spettante alla Provincia di Milano Euro ,40

5 a.i servizi competenti come definiti dalla L.R. 13/03 - allart. 4 comma 1 (Centri per lImpiego); b.i Comuni che in forma singola o associata o attraverso le ASL gestiscono i servizi per lintegrazione lavorativa delle persone disabili; c. gli enti accreditati dalla Regione Lombardia per la macrotipologia orientamento e formazione, con esperienza pluriennale nel campo della disabilità; d.le Associazioni dei Disabili, dei datori di lavoro anche attraverso loro enti e strutture delegate nonché da enti o organismi bilaterali; e.le imprese private e gli enti pubblici e comunque tutti i datori di lavoro pubblici o privati che si attivano per sostenere le azioni previste dalla Legge n. 68/99; f.le organizzazioni del privato sociale, con specifiche competenze nel campo dellintegrazione socio-lavorativa dei disabili; g.le cooperative sociali Tipo B ed i loro consorzi. Requisito di ammissione è lottemperanza a quanto disposto dallart. 17 della legge n. 68/99 I soggetti ammissibili

6 CRITERI & CARATTERISTICHE: I LOTTI: - x unampia copertura territoriale e x una diversificata attuazione, i dispositivi nn. 2, 4, 7, 8, 9 e 10 sono stati articolati in lotti - in caso di più progetti ammissibili dello stesso soggetto in un lotto, si finanzierà quello con il punteggio più alto, inserendo gli altri in coda alla graduatoria - progetti ammessi e non finanziati possono ripresentarsi nel lotto successivo LEROGAZIONE DEL FINANZIAMENTO: - i dispositivi nn. 2, 4, 7, 8, 9 e 10 prevedono un acconto (50%) ed un saldo (50%) erogato al successo dellazione di inserimento lavorativo della persona - i casi motivati di insuccesso saranno esaminati secondo le indicazioni della Commissione provinciale politiche del lavoro LISCRIZIONE ALLE LISTE DEL COLLOCAMENTO E LA DISPONIBILITA AL LAVORO: - gli interventi sono destinati a persone disabili iscritte alle liste del collocamento e disponibili al lavoro - tali requisiti devono sussistere alla presentazione della domanda ed essere formalizzati entro i termini di pubblicazione delle graduatorie

7 MISURA:.A 3.3.a incontro domanda/offerta di lavoro ,- 3.3.b inserim. lavorativo + iniziative mantenimento posto lavoro ,- 3.3.c orientamento alla formazione ,- 3.3.d tirocini di orientamento ,- 3.3.f sensibilizzazione ,- 3.3.g mantenimento del posto di lavoro ,-.B 3.4.a integr. in coop. soc. b art.14 dlgs. 276/ ,- 3.4.b integr. in coop. soc. b art.11 c4,c5, c7 l. 68/ ,- 3.4.c integr. in coop. soc. b art.12 l. 68/ ,-.C 3.5 inserim. in aziende private/pubbliche art.11 c1, 4 l.68/ ,-.D 3.6 adattabilità dei contesti lavorativi (adeguamenti posti di lavoro, telelavoro, altro) ,- A.T. 5.2 assistenza tecnica: progettazione, pubblicizzazione, valutazione, gestione, monitoraggio ,4 TOTALE ,4 RIPARTIZIONE DEI FINANZIAMENTI:

8 ASSI Linee Guida MISURE DATE DI PUBBLICAZIONE DEI DISPOSITIVI ASSE A 3.3.a) Servizi per Incontro domanda offerta di lavoro 26/01/05 : 30 gg. dalla pubblicazione sul BURL 3.3.b) Ins. Lav. dei disabili e iniziative per il mantenimento del posto di lavoro Lotto n.1: 02/02/05 : 60 gg. Lotto n.2: 05/10/ /12/05 Lotto n.3: 01/03/ /04/ c) Orientamento alla formazione Aprile 60 gg. dalla pubblicazione sul BURL 3.3.d) Tirocini di orientamento Lotto n.1: 02/02/05 : 60 gg. Lotto n.2: 05/10/ /12/05 Lotto n.3: 01/03/ /04/ f) Sensibilizzazione Marzo: 60 gg. dalla pubblicazione sul BURL 3.3.g) Mantenimento del posto di lavoro Marzo : 60 gg. dalla pubblicazione sul BURL ASSE B 3.4.a) cooperative sociali di tipo B - art. 14 D.lgs. 276/03 Lotto n.1: 02/02/05 : 60 gg. Lotto n.2: 05/10/ /12/05 Lotto n.3: 01/02/ /03/06 Lotto n.4: 01/06/ /07/ b) cooperative sociali di tipo B - art.11 c.4,c.5 e c.7 legge 68/99 Lotto n.1: 02/02/05 :60 gg. Lotto n.2: 07/09/ /11/05 Lotto n.3: 01/02/ /03/06 Lotto n.4: 01/06/ /07/ c) cooperative sociali di tipo B - art.12 legge 68/99 Lotto n.1: 02 /02/05 : 60 gg. Lotto n.2: 07/09/ /11/05 Lotto n.3: 01/02/ /03/06 Lotto n.4: 01/06/ /07/06 ASSE C 3.5 Ins. Lav. in aziende private e pubbliche / art. 11 comma 1 e 4 della legge 68/99 Lotto n.1: 26 /01/05 : 60 gg. Lotto n.2: 01/02/ /03/06 ASSE D 3.6 Adattabilità dei contesti lavorativi A sportello: 02/02/05 -31/12/06 DATE DI PUBBLICAZIONE DEI DISPOSITIVI

9 1. incontro domanda/offerta 2. inserimento/ mantenimento 3. orientamento formazione 4. tirocini orientamento 5. sensibiliz- zazione 6. mantenim. posto lavoro 7. coop. soc. b art.14 l.276/03 8. coop. soc. b art.11-4,5,7 l.68/ az. priv./pubb. art.11-1,4 l.68/ adatt. cont. lavoro 9. coop. soc. b art.12 l.68/99 centri impiego screen. rilevaz. enti accred. orientam. enti accred. formazione comuni e/o asl deleg. sil ass. disabili az. priv./pubb. l.68 privato sociale associaz. datori tecnol. assist tecnol. assist. tecnol. assist. tecnol. assist.. tecnol. assist. tecnol. assist. COSA: CHI: tecnol. assist. coop. soc. b tecnol. assist.

10 RISULTATI ATTESI: 1/ a incontro domanda/offerta di lavoro: valorizzare il rapporto disabilità/mansioni potenziali: 3000 screening attitudini/annui rilevazioni lavoro disponibile/annue=incontro d/o 3.3.b inserimento lavorativo e iniziative mantenimento posto lavoro:..di almeno 270 soggetti disabili iscritti nelle liste del collocamento obbligatorio, allo scopo di rafforzare capacità ed attitudini - ricercare ambiti lavorativi disponibili, previo tirocinio - tutoraggio dellinserimento - servizi di monitoraggio/tutoraggio nei tre mesi successivi contro il rischio della perdita del posto 3.3.c orientamento alla formazione: 2500 voucher alle famiglie per offrire il quadro delle possibilità formative al giovane disabile 3.3.d tirocini di orientamento: assicurare a disabili deboli un congruo periodo di tirocinio: x sviluppare le capacità relazionali ed apprendere ed esercitarsi in specifiche mansioni. Sono previsti 130 tirocini di durata 6 mesi; 12m; 18m; 24m. (event.) borse occupazionali, previo esame del reddito familiare, secondo disponibilità. 150 euro mese

11 RISULTATI ATTESI: 2/ g mantenimento del posto di lavoro: prevenire possibili fenomeni di crisi della tenuta lavorativa anche considerando le dinamiche di gruppo allinterno del quale è stato inserito il disabile.Previsione di soggetti coinvolti : a integrazione in cooperative sociali tipo b art.14 dlgs. 276/03:..di un max di 420 disabili deboli, previa stipula di convenzioni, allo scopo di rafforzare capacità ed attitudini - ricercare ambiti lavorativi disponibili, anche previo tirocinio - tutoraggio dellinserimento - servizi di monitoraggio/tutoraggio x lapprendimento e contro il rischio della perdita del posto 3.3.f sensibilizzazione: coinvolgere imprese, enti, lavoratori e famiglie in una piena e convinta applicazione della legge 68/99 attraverso la realizzazione di 7 progetti 3.4.b integrazione in cooperative sociali tipo b art.11 c4,c5, c7 l. 68/99:..di un max di 166 disabili deboli, previa stipula di convenzioni, allo scopo di rafforzare capacità ed attitudini -ricercare ambiti lavorativi interni x ottimizzare linserimento lavorativo -- tutoraggio x lintegrazione e x garantire lapprendimento in situazione e promuovere il mantenimento del posto di lavoro

12 RISULTATI ATTESI: 3/3 3.6 adattabilità dei contesti lavorativi (adeguamenti posti di lavoro, telelavoro, altro): contributi x adattamento del posto di lavoro, telelavoro, tecnologie assistive anche ai sensi dellart.4 c.4 l. 4 del 09/01/04, abbattimento di barriere x garantire lassunzione di disabili con particolari difficoltà di inserimento 3.5 inserimento in aziende private/pubbliche art.11 c1, 4 l.68/99:..di circa 430 disabili in aziende titolari di convenzione x lassolvimento dellobbligo - percorsi misti : formazione + orientamento - durata compresa tra le 450h e le 600h 3.4.c integrazione in cooperative sociali tipo b art.12 l. 68/99:..di un max di 40 disabili deboli, previa stipula di convenzioni, allo scopo di rafforzare capacità ed attitudini e realizzare il reinserimento lavorativo presso il datore di lavoro - ricercare ambiti lavorativi disponibili, anche previo tirocinio - tutoraggio x il reintegro ed il mantenimento del posto di lavoro


Scaricare ppt "E vorrei essere come tutti gli altri e del futuro sentirmi una parte* milano, 28.1.2005 * da voglio di eugenio finardi."

Presentazioni simili


Annunci Google