La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Percorsi valutativi e di stratificazione prognostica Disease management della prevenzione secondaria della sindrome coronarica acuta: percorsi valutativi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Percorsi valutativi e di stratificazione prognostica Disease management della prevenzione secondaria della sindrome coronarica acuta: percorsi valutativi."— Transcript della presentazione:

1 percorsi valutativi e di stratificazione prognostica Disease management della prevenzione secondaria della sindrome coronarica acuta: percorsi valutativi e di stratificazione prognostica Il disease management delle grandi sindromi cliniche tra ospedale e territorio: sindrome coronarica acuta e scompenso cardiaco. Firenze 13 giugno 2009 Il disease management delle grandi sindromi cliniche tra ospedale e territorio: sindrome coronarica acuta e scompenso cardiaco. Firenze 13 giugno 2009 Maurizio Filice Cardiologia - Ospedale di San Giovanni di Dio Maurizio Filice Cardiologia - Ospedale di San Giovanni di Dio

2 Il post infarto ai giorni nostri (Il destino dei paziente dopo PCI) Problemi clinici nel breve periodo: –complicanze relative allaccesso vascolare; –nefropatia da contrasto; –piastrinopenia; –dolore toracico precoce post PCI nel medio periodo: –la restenosi; –importanza della doppia antiaggregazione piastrinica; nel lungo periodo: –la prevenzione secondaria e la progressione di malattia. Problemi clinici nel breve periodo: –complicanze relative allaccesso vascolare; –nefropatia da contrasto; –piastrinopenia; –dolore toracico precoce post PCI nel medio periodo: –la restenosi; –importanza della doppia antiaggregazione piastrinica; nel lungo periodo: –la prevenzione secondaria e la progressione di malattia.

3 Incidenza della restenosi nelle varie ere Mercado e coll. JACC 2001; 38: 645 – 652 Sirius Trial Circulation 2004; 109:

4

5 Six-Month Follow-Up* ( Grace Registry) STEMI NSTEMI UA Death 5% (480/9414)6% (496/7977)4% (349/9357) Stroke 1% (110/9173)1% (103/7749)1% (79/9176) Rehospitalized 18% (1619/9147)19% (1501/7721)19% (1761/9150) *Excluding events that occurred in hospital oet al. Am J Cardiol 2004;93: Goldberg RJ et al. Am J Cardiol 2004;93:

6 The ASIST study Circulation Vol 90, No 2 August 1994

7

8 ACC/AHA 2002 Guideline Update for Exercise Testing A Report of the American College of Cardiology/American Heart Association Task Force on Practice Guidelines (Committee on Exercise Testing) 1.Class IIa a)After discharge for activity counseling and/or exercise training as part of cardiac rehabilitation in patients who have undergone coronary revascularization. 2.Class IIb a)Detection of restenosis in selected, high-risk asymptomatic patients within the first 12 months after percutaneous coronary intervention (PCI). b)Periodic monitoring of selected, high-risk asymptomatic patients for restenosis, graft occlusion, incomplete coronary revascularization, or disease progression. 3.Class III a)Localization of ischemia for determining the site of intervention. b)Routine, periodic monitoring of asymptomatic patients after percutaneous coronary intervention (PCI) or coronary artery bypass grafting without specific indications.

9 BraunwaldHeart Disease eighth edition

10 Swedish coronary angiography and angioplasty Registry (SCAAR)

11 ACC/AHA 2002 Guideline Update for Exercise Testing

12 Exercise Thallium (Tl-201) vs Echo-Dipyridamole test (DET) (Pirelli S. Am J Cardiol 93) Am J Cardiol 1993, Vol. 71, pag 1052

13 Eur Heart J 1992, Vol. 13, pag 403

14 Fattori limitanti lapplica- bilità della metodica sono: 1.il diametro dello stent (valore soglia 3,5 mm); 2.tipo di stent (spessore dello strut <0.14 mm). Lelevata frequenza di casi con immagini non interpretabili consente l applicazione della MDCT solo in casi selezionati. Applicabilità della 64-slice multi-detector computed tomography nella diagnosi della restenosi European Heart Journal (2006) 27, 2567–2572

15

16

17

18 Fattori correlati alla prematura sospensione della terapia tienopiridinica registro PREMIER età avanzata; basso livello di educazione scolastica; stato civile celibe/nubile; mancanza di informazioni esaustive da parte del medico di base; inadeguato programma di riabilitazione cardiaca; alta probabilità di avere una preesistente patologia cardiovascolare o anemia; rinuncia alle cure mediche a causa del costo elevato. Il costo del clopidogrel è stato citato come importante ragione dellinterruzione della terapia.

19 Il problema della progressione di malattia e la prevenzione secondaria Terapia farmacologica. Riabilitazione Aspetti psicologici e socio-economici Modifica degli stili di vita Attività fisica Educazione sanitaria

20 La prevenzione cardiovascolare Preventive Cardiology by Lifestyle Intervention: opportunity and/or Challenge? Presidential Address at the 2005 American Heart Association Scientific Sessions Robert H. Eckel, MD, FAHA Preventive Cardiology by Lifestyle Intervention: opportunity and/or Challenge? Presidential Address at the 2005 American Heart Association Scientific Sessions Robert H. Eckel, MD, FAHA

21

22 EuroASPIRE III - disappointments Overweight (BMI 25 Kg/m 2 ) % Obesity (BMI 30 Kg/m 2 ) % Diabetes % Raised blood pressure % Smoking % EuroASPIRE I ,620.3 EuroASPIRE II EuroASPIRE III

23 Stili di vita e fattori di rischio a Firenze Fumo*Sedentarietà * Diabete*Sovrappeso§ObesitৠDonne18%34%5%58%10% Uomini39%28%5%42%10% § ISTAT – Indagine multiscopo – 2005 * Progetto Cuore Istituto superiore di Sanità

24 We Can Do Better Improving the Health of the American People Shattuck Lecture N Engl J Med 2007;357:

25 We Can Do Better Improving the Health of the American People Shattuck Lecture N Engl J Med 2007;357:

26 We Can Do Better Improving the Health of the American People Shattuck Lecture The largest potential for further improvement in population health lies in behavioral risk factors, especially smoking and obesity. We already have tools at hand to make progress in tobacco control, and some of these tools are applicable to obesity. Americans take great pride in asserting that we are number one in terms of wealth, number of Nobel Prizes, and military strength. Why dont we try to become number one in health? Steven A. Schroeder,

27

28

29 Scaletta Introduzione Periodizzazione Problemi clinici a breve termine A medio termine Restenosi –Dimensioni del fenomeno –Modalità dintervento –Quali strumenti? A lungo termine Progressione di malattia

30


Scaricare ppt "Percorsi valutativi e di stratificazione prognostica Disease management della prevenzione secondaria della sindrome coronarica acuta: percorsi valutativi."

Presentazioni simili


Annunci Google