La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA Per massa della mammella si intende unarea di parenchima mammario tridimensionalmente ben.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA Per massa della mammella si intende unarea di parenchima mammario tridimensionalmente ben."— Transcript della presentazione:

1 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA Per massa della mammella si intende unarea di parenchima mammario tridimensionalmente ben distinta rispetto al tessuto circostante. La diagnosi è formulata dalla paziente (70%) o dal medico (20%); nell 80% dei casi si tratta di lesioni benigne 1

2 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA ANAMNESI ED ESAME OBIETTIVO Precedenti masse Anamnesi familiare Dolore, dolorabilità Massa evidente 2 E importante conoscere la diagnosi di ogni massa mammaria asportata in precedenza. Una anamnesi familiare positiva per carcinoma della mammella è un fattore significativo di rischio. Dolore e dolorabilità, comuni nelle pazienti con malattia fibrocistica, sono poco frequenti (10%) nelle pazienti con cancro. Una massa evidente distinta dalle altre e che può essere misurata; occorre necessariamente arrivare ad una diagnosi E importante conoscere la diagnosi di ogni massa mammaria asportata in precedenza. Una anamnesi familiare positiva per carcinoma della mammella è un fattore significativo di rischio. Dolore e dolorabilità, comuni nelle pazienti con malattia fibrocistica, sono poco frequenti (10%) nelle pazienti con cancro. Una massa evidente distinta dalle altre e che può essere misurata; occorre necessariamente arrivare ad una diagnosi

3 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA NODULO ISOLATO DELLA MAMMELLA Letà e lo stato menopausale condizionano liter diagnostico; solo il 2% dei tumori mammari insorge prima dei 30 anni di età, mentre il 70% compare dopo i 50 anni. La densità della mammella riduce la potenzialità di diagnosi precoce della mammografia (eseguita in programmi di screening) al di sotto dei 40 anni: si eseguirà in tal caso unecografia. La presenza di fattori di rischio impone tuttavia laccertamento mammografico di principio. Tutte le lesioni osservate dopo i 40 anni sono invece da considerarsi potenzialmente maligne sino a prova contraria. Stato menopausale 3

4 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA La mammografia è utile per scoprire le lesioni mammarie, ma non può stabilirne la natura; la sua importanza in presenza di una massapalpabile è di escludere altre lesioni occulte, specie nella mammella controlaterale. La mammografia non è necessaria prima della della biopsia nelle donne al di sotto ai 40 anni, a meno che la paziente non abbia unanamnesi familiare positiva per carcinoma della mammella insorto in età giovanile. 4

5 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA Lecografia è utile per stabilire la natura (cistica o solida) di una lesione scoperta alla mammografia; ha scarse indicazioni quando la massa è palpabile. 5

6 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA Stato menopausale prepost < 40 anni > 40 anni o condizioni di rischio Ecografia Mammografia NODULO ISOLATO DELLA MAMMELLA 6

7 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA CISTI Lesione solida Agoaspirato Liquido citrino EcografiaMammografia Liquido ematico Nelle forme cistiche, se il liquido dellagoaspirato è citrino e la massa scompare, la diagnosi di cisti è certa; la paziente deve essere controllata dopo 4-6 settimane e, in caso di recidiva, nuovamente aspirata. Più di tre aspirazioni successive giustificano lexeresi. Se il liquido aspirato è ematico o la massa non scompare è indicata una biopsia con ago sottile della massa residua o la sua exeresi. 7

8 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA CISTI Lesione solida Agoaspirato Liquido citrino EcografiaMammografia Liquido ematico Osservazione Citologia con ago sottile La citologia con ago sottile in mani esperte ha una accuratezza superiore al 95%;è tuttavia poco utile al di sotto dei 30 anni di età. 8

9 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA Citologia con ago sottile Non diagnostica Lesione maligna Lesione benigna Negativa BIOPSIA CHIRURGICA FIBROADENOMADISPLASIA 9

10 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA 7 Citologia con ago sottile Non diagnostica Lesione maligna Lesione benigna Negativa BIOPSIA CHIRURGICA FIBROADENOMA DISPLASIA La biopsia escissionale resta il gold standard nella diagnosi delle masse della mammella. Risultati non diagnostici (parenchima mammario normale, adipociti, prelievo non idoneo per acellularità o non sufficiente) autorizzano alla ripetizione o alla biopsia chirurgica. La biopsia è anche indicata in caso di citologico negativo. 10

11 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA Citologia con ago sottile Non diagnostica Lesione maligna Lesione benigna Negativa BIOPSIA CHIRURGICA FIBROADENOMADISPLASIA Il fibroadenoma non è mai associato al carcinoma; una volta diagnosticato con metodiche non invasive, non è indicata lexeresi tranne che in caso di incremento dimensionale o di espressa richiesta da parte della paziente (per motivi estetici o psicologici). 11

12 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA Citologia con ago sottile Non diagnostica Lesione maligna Lesione benigna Negativa BIOPSIA CHIRURGICA FIBROADENOMA DISPLASIA In caso di displasia la paziente deve essere sottoposta a terapia specifica: abolizione ove possibile dei farmaci responsabili di alterazioni mammarie (benzodiazepine, ormoni, triciclici, benzamidi) e il trattamento con vitamina A+E o antiprolattinici. Le pazienti con diagnosi citologica di iperplasia duttale atipica devono eseguire una mammografia ogni anno e la visita ogni 6 mesi. 12

13 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA Citologia con ago sottile Non diagnostica Lesione maligna Lesione benigna Negativa BIOPSIA CHIRURGICA FIBROADENOMADISPLASIA CARCINOMAPAPILLOMA Osservazione Terapia medica EXERESI Se modificazioni del quadro clinico ? 13

14 NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA FIBROADENOMADISPLASIA Osservazione Terapia medica EXERESI Se modificazioni del quadro clinico PAPILLOMA Losservazione deve essere attiva; la paziente deve essere rivista 2-3 mesi dopo la diagnosi e ancora una volta 6 mesi dopo; il follow up dovrà essere successivamente annuale. Limpiego della mammografia è obbligatorio dopo i 50 anni di età a cadenza biennale, mentre la sua utilità è controversa tra i 40 e i 50 anni e nulla al di sotto dei 40. La visita deve essere programmata una volta allanno e, ove sia possibile, la paziente deve essere istruita alla pratica dellautopalpazione. Modificazioni del quadro clinico possono essere unindicazione allexeresi della lesione 14


Scaricare ppt "NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA NODULO SOLITARIO DELLA MAMMELLA Per massa della mammella si intende unarea di parenchima mammario tridimensionalmente ben."

Presentazioni simili


Annunci Google