La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Aggiornamento 2007 di Oncologia il Carcinoma della Mammella Il percorso della paziente con carcinoma mammario operabile Azienda Ospedaliera di Cosenza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Aggiornamento 2007 di Oncologia il Carcinoma della Mammella Il percorso della paziente con carcinoma mammario operabile Azienda Ospedaliera di Cosenza."— Transcript della presentazione:

1 Aggiornamento 2007 di Oncologia il Carcinoma della Mammella Il percorso della paziente con carcinoma mammario operabile Azienda Ospedaliera di Cosenza U.O.Struttura Semplice Senologia Chirurgica Integrata Dott Sergio Abonante

2 Casistica 797 casi Ott Ott

3 STADIAZIONE su 648 casi Età

4 Mastectomia radicale vs conservativa 1°per(99-01)rad.92(11)cons. 74 1°per(99-01)rad.92(11)cons. 74 2°per(02-04)rad.89(3) cons °per(02-04)rad.89(3) cons °per(05-07)rad.101(14)cons 156 3°per(05-07)rad.101(14)cons 156 Totali radicali 282 (28) Totali conserv tumori stadiati 648 tumori stadiati

5 Classificazione 648 casi per T T1 55 (1°) 104 (2°) 118 (3°) T T3-T

6 Cassificazione 648 casi per N N- 84 (1°) 125 (2°) 132 (3°) N

7 Protocollo chirurgico TUMEFAZIONI DELLA MAMMELLA REGOLE GENERALI 1° OGNI PAZIENTE PRIMA DEL RICOVERO VIENE SOTTOPOSTO A VISITA AMBULATORIALE PER VALUTAZIONE DEGLI ESAMI DIAGNOSTICI (ECOGRAFIA O/E MAMMOGRAFIA) 2°SE LESIONE PALPABILE BIOPSIA CHIRURGICA QUANDO NON è POSSIBILE fnab.IN PRESENZA DI MICROCALCIFICAZIONI SEMPRE REPERE METALLICO E RADIOGRAFIA DEL PEZZO OPERATORIO ED ESAME ESTEMPORANEO 3° SE LESIONE NON PALPABILE REPERE METALLICO E/O MAMMOTOME CON ASPORTAZIONE ED ESAME ISTOLOGICO ESTEMPORANEO. SE POSSIBILE MEDICINA NUCLEARE MEGLIO ROLL E/O RNM E/O MAMMOSCINTIGRAFIA 4° SE LESIONI AVANZATE O INFIAMMATORIE,STADIAZIONE PREOPERATORIA SEMPRE BIOPSIA TISSUTALE PER TIPIZZAZIONE CON SUCCESSIVA CHEMIOTERAPIA NEOADIUVANTE E SUCCESSIVO INTERVENTO CHIRURGICO 5° SE SECREZIONI MAMMARIE ESAME CITOLOGICO,GALATTOGRAFIA, ECOGRAFIA CON MEZZO DI CONTRASTO ED EVENTUALE RESEZIONE DEI DOTTI CON BIOPSIA. 6° SEMPRE PROFILASSI SHORT TERM CON ANTIBIOTICI 7° MOBILIZZAZIONE PRECOCE E DOMICILIAZIONE PROTETTA ANCHE CON DRENAGGIO UNITAMENTE ALLA CONSEGNA DI UN OPUSCOLO CON CONSIGLI PRATICI 8° DISCUSSIONE CONGIUNTA CON RADIOLOGO (AMBULATORIO SENOLOGICO AD INDIRIZZO CHIRURGICO) E CON ONCOLOGO MEDICO E RADIOTERAPISTA PER TERAPIA POSTCHIRURGICA(AMBULATORIO AD INDIDRIZZO TERAPEUTICO POST CHIRURGICO)

8 Protocollo chirurgico CARCINOMA DELLA MAMMELLA lobulare quadrantectomia + snb+follow-up lobulare quadrantectomia + snb+follow-up Non invasivo duttale se unifocale quadrantectomia+snb Se plurifocale mastectomia radicale skin sp Se plurifocale mastectomia radicale skin sp + ricostruzione + ricostruzione se unifocale o quadrantectomia + diss.asc. se unifocale o quadrantectomia + diss.asc. < 3 cm + radio < 3 cm + radio che mio/ormono se N+ che mio/ormono se N+ *se < 1 cm SNB *se < 1 cm SNB Invasivo duttale /lobulare se plurifocale mastectomia radicale skin sp se plurifocale mastectomia radicale skin sp + ricostruzione + ricostruzione che mio/ormono /radio se N+ che mio/ormono /radio se N+ per il lobulare il percorso terapeutico è lo stesso varia solo la prognosi ed il follow-up a distanza se risoluzione e riduzione T quadrantectomia +diss asc se risoluzione e riduzione T quadrantectomia +diss asc +radio e che mio/ormono +radio e che mio/ormono Infiammatorio sempre chemioterapia neoadiuvante Infiammatorio sempre chemioterapia neoadiuvante se risoluzione e non riduzione T mastectomia radicale se risoluzione e non riduzione T mastectomia radicale + ricostruzione + ricostruzione + che mio/ormono + che mio/ormono se sistemico che mio/ormono terapia se sistemico che mio/ormono terapia

9 STORIA NATURALE T 0T 1 T 2T 3 T 4T 5 GenotipoFenotipoAlterazioni morfologicheFunzionali Mutazioni germinali o somatiche Alterazioni metaboliche biochimiche Lesioni preinvasive Malattia invasiva asintomatica Malattia invasiva sintomatica Guarigione o Decesso (Detectable preclinical phase) Fase preclinica diagnosticabile Diagnosi precoce Diagnosi tempestiva Scopo del test Utile anche

10 FASE DIAGNOSTICA Il luogo del primo incontro è lAmbulatorio -Trattandosi del primo incontro abbiamo di fronte una paziente sconosciuta - Dobbiamo effettuare: Visita medica Somministrazione e/o prescrizione di esami strumentali Comunicazione della diagnosi

11 BREAST SURGERY SURGERY CHIRURGO PLASTICO CHIRURGO SENOLOGO MED. NUCLEARE RADIOLOGO PATOLOGO ANESTESISTA ONCOLOGO MEDICO ? RADIOTERAPISTA RADIOTERAPISTA Who, How, When ? …………..

12 Coordinatore Data managerSegreteria Resp. area Radiologia Tecnico di Radiologia Resp. area Istopatologia Resp. area Chirurgia Chirurgo Plastico Resp. area Oncologia Med. Resp. area Med. Nucleare Resp. area Radioterapia Resp. area Riabilitazone Fisioterapia Psico Oncologia Resp. area Territorio Epidemiologo Breast Unit Multidisciplinare Interdipartimentale Programma di Progetto Aziendale Italian Breast Unit based on the European Guidelines 10 – 11 dicembe 2004

13 visita mammografia ecografia agobiopsia r.m.n repere linfoscintigrafia valutazione anestesiologica valutazione fisiatrica pre operatoria valutazione PBI CHIRURGIA valutazione risposte istologiche e bio patologiche stadiazione terapia adiuvante supporto psico-fisico follow up Sistema Sanitario Nazionale percorso: diagnostico terapeutico riabilitativo della donna paziente Neoplasia Mammella Chirurgo Radiologo Patologo Medico nucleare Fisiatra Anestesista Radioterapista Oncologo medico Ginecologo Psico oncologo


Scaricare ppt "Aggiornamento 2007 di Oncologia il Carcinoma della Mammella Il percorso della paziente con carcinoma mammario operabile Azienda Ospedaliera di Cosenza."

Presentazioni simili


Annunci Google