La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1° Congresso AIPO di TeleMedicina ed Applicazioni Medico-Informatiche BARI, 29 – 30 ottobre 2004 I PROGETTI DI TELESPIROMETRIA I PROGETTI DI TELESPIROMETRIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1° Congresso AIPO di TeleMedicina ed Applicazioni Medico-Informatiche BARI, 29 – 30 ottobre 2004 I PROGETTI DI TELESPIROMETRIA I PROGETTI DI TELESPIROMETRIA."— Transcript della presentazione:

1 1° Congresso AIPO di TeleMedicina ed Applicazioni Medico-Informatiche BARI, 29 – 30 ottobre 2004 I PROGETTI DI TELESPIROMETRIA I PROGETTI DI TELESPIROMETRIA Andrea Quaglia DIPARTIMENTO DI PNEUMOLOGIA Direttore : Dott. Andrea QUAGLIA

2 DEFINIZIONE di TELEMEDICINA. Viaggiano i dati, non il paziente Il termine di telemedicina, sta ad indicare una nuova disciplina sorta grazie agli sviluppi della componentistica elettronica-sanitaria e alla conseguente convergenza tecnologica e sistemistica tra telecomunicazioni ed informatica. Il termine di telemedicina, sta ad indicare una nuova disciplina sorta grazie agli sviluppi della componentistica elettronica-sanitaria e alla conseguente convergenza tecnologica e sistemistica tra telecomunicazioni ed informatica. La telemedicina può pertanto essere definita come la pratica della medicina che si avvale delluso delle telecomunicazioni. La telemedicina può pertanto essere definita come la pratica della medicina che si avvale delluso delle telecomunicazioni. Ministero della Sanità Servizio Studi e Documentazione Commissione di Esperti di Telemedicina

3 DEFINIZIONE di TELEPNEUMOLOGIA DEFINIZIONE La telemedicina in campo pneumologico, come in altri ambiti sanitari, si propone la raccolta, la trasmissione e la condivisione di informazioni sanitarie, operata sia direttamente dal paziente, sia da parte di operatori medici o paramedici adeguatamente formati, in ambito intraospedaliero, e in ogni altro contesto, compreso quello domiciliare, purché vengano rispettate precise regole di validazione della metodologia di rilevazione ed invio Commissione AIPO per la Telemedicina

4 DEFINIZIONE di TELEMEDICINA. La Telemedicina è la pratica della Medicina che si avvale delle Telecomunicazioni. La sua progressiva diffusione potrebbe determinare una rivoluzione copernicana del rapporto tra domanda e offerta di servizi medico-sanitari, trasferendo informazioni e competenze da dove sono disponibili a dove sono necessarie, riducendo drasticamente la necessità di spostamenti fisici di pazienti e operatori. Bari, Moretti - DeTullio

5 CAMPI DI UTILIZZO E PROCEDURE MONITORAGGIO a distanza di parametri clinici e funzionali -Monitoraggio delle Emergenze( Malato critico ab initio, Malato cronico con possibili eventi avversi -Monitoraggio delle Emergenze( Malato critico ab initio, Malato cronico con possibili eventi avversi - Dimissioni Protette DECISIONI rispetto ad indirizzi diagnostici - Telediagnosi - Telespirometria - Teleradiologia - Teleradiologia DEFINIZIONE di interventi sanitari appropriati - Esami di approfondimento (ega) - Visite del personale infermieristico - Visite del personale infermieristico - Visite del medico non specialista - Visite del medico non specialista - Visite domiciliari specialistiche - Visite domiciliari specialistiche - Visite in ambulatorio specialistico - Visite in ambulatorio specialistico - Ricovero ospedaliero - Ricovero ospedaliero

6 IL CENTRO PNEUMOLOGICO di RIFERIMENTO riceve ed interpreta i dati e deve rispondere, in base alle caratteristiche del paziente,della sua patologia e della tipologia degli esami eseguiti a distanza,con tempistica e livelli di interventi strutturati ad hoc. LA TELEMEDICINA non è solo la gestione e la trasmissione dei dati.

7 OBIETTIVI della TELEPNEUMOLOGIA A) Gestione delle Broncopatie Ostruttive A) Gestione delle Broncopatie Ostruttive ( Asma e BPCO) ( Asma e BPCO) - diagnosi precoce - misura dei pazienti a rischio - misura dei pazienti a rischio - monitorizzazione - monitorizzazione B) Gestione domiciliare dei pazienti pneumologici B) Gestione domiciliare dei pazienti pneumologici

8 LO STATO ATTUALE DEL PROBLEMA LO STATO ATTUALE DEL PROBLEMA La gestione del problema ASMA assorbe una grande quantita di risorse allutente e al sistema santario. La gestione del problema ASMA assorbe una grande quantita di risorse allutente e al sistema santario. La diagnosi viene posta spesso ad uno stadio avanzato di malattia. La diagnosi viene posta spesso ad uno stadio avanzato di malattia. La diagnosi ad uno stadio precoce di malattia sarebbe semplice e poco dispendiosa. La diagnosi ad uno stadio precoce di malattia sarebbe semplice e poco dispendiosa. La diagnosi precoce consentirebbe di rallentare il peggioramento della malattia agli stadi più gravi. La diagnosi precoce consentirebbe di rallentare il peggioramento della malattia agli stadi più gravi. La malattia viene complessivamente sottostimata. La malattia viene complessivamente sottostimata.

9 LA RISPOSTA AL PROBLEMA Maggior numero di diagnosi di asma Maggior numero di diagnosi di asma Maggior numero di diagnosi ad uno stadio precoce di malattia Maggior numero di diagnosi ad uno stadio precoce di malattia Trattamento della malattia secondo linee guida internazionali (compresa lotta al tabagismo) Trattamento della malattia secondo linee guida internazionali (compresa lotta al tabagismo) Possibilita del monitoraggio della malattia nel tempo Possibilita del monitoraggio della malattia nel tempo Raccolta di dati epidemiologici sul problema Raccolta di dati epidemiologici sul problema

10 Struttura Complessa di Pneumologia Si rapporta ad un ambito di ab., dove operano 200 M.M.G. Si rapporta ad un ambito di ab., dove operano 200 M.M.G. 200 MMG richiedono 5 spirometrie / anno ( da 0 – a 25) 200 MMG richiedono 5 spirometrie / anno ( da 0 – a 25) Effettua 1000 Esami Spirometrici / anno x esterni Effettua 1000 Esami Spirometrici / anno x esterni Corrispondenti a 0,33% della popolazione / anno Corrispondenti a 0,33% della popolazione / anno

11 Dallepidemiologia allo screening / diagnosi precoce di Malattie Respiratorie Dove (5 + 5%) persone sono affette da asma +BPCO Dove (5 + 5%) persone sono affette da asma +BPCO Dove (25%) fumano abitualmente Dove (25%) fumano abitualmente Dove (5%) hanno sintomi o sono a rischio; es:rinite) Dove (5%) hanno sintomi o sono a rischio; es:rinite) Totale: persone candidate a Spirometria Totale: persone candidate a Spirometria Come fare / in quanto tempo ( overlap) spirometrie ? il nostro Servizio impiegherebbe 100 anni ! Come fare / in quanto tempo ( overlap) spirometrie ? il nostro Servizio impiegherebbe 100 anni !

12 Chi/come si fa uno screening /diagnosi precoce di Malattie Respiratorie ? Come fare /in quanto tempo spirometrie ? ( il nostro Servizio impiegherebbe 100 anni) Come fare /in quanto tempo spirometrie ? ( il nostro Servizio impiegherebbe 100 anni) spirometrie per 200 MMG significa spirometrie per 200 MMG significa 500 spiro / MMG 500 spiro / MMG Ipotizzando di completare lo screening in 10 anni: ogni MMG dovrebbe fare 50 spiro / anno ( cioè 1 / settimana – oggi ne richiede 5 /anno) Ipotizzando di completare lo screening in 10 anni: ogni MMG dovrebbe fare 50 spiro / anno ( cioè 1 / settimana – oggi ne richiede 5 /anno) SI PUO FARE ? SI DEVE FARE ? SI PUO FARE ? SI DEVE FARE ?

13 2 PIETRE MILIARI : Office Early Detection Spirometry of COPD 2 PIETRE MILIARI : Office Early Detection Spirometry of COPD Enright, Ferguson,et al. Respiration 2000: Office Spirometry for Lung Health Assesment: we recommend the development, validation, and implementation of e new type of spirometry – office spirometry- in the primary-care setting Office Spirometry for Lung Health Assesment: we recommend the development, validation, and implementation of e new type of spirometry – office spirometry- in the primary-care setting Decramer, et al Chest 2004: GP only with Office Spiro early detects COPD: spirometry is essential, compared to the screening value of a questionnaire GP only with Office Spiro early detects COPD: spirometry is essential, compared to the screening value of a questionnaire

14 – BASTANO FEV1 e FEV 6 ?

15 Gestione delle Broncopatie Ostruttive (Asma e BPCO) - diagnosi precoce - misura dei pazienti a rischio MISURA DEL RISCHIO MISURA DEL RISCHIO ANALISI e MISURA del SINTOMO ANALISI e MISURA del SINTOMO TELESPIROMETRIA TELESPIROMETRIA

16 TELESPIROMETRIA: per una interazione virtuosa tra MMG e SPECIALISTA (ATS 94: spirometria:misura di salute generale) MMG Riqualificazione del ruolo medico Riqualificazione del ruolo medico Aumento del potenziale diagnostico Aumento del potenziale diagnostico Formulazione di quesiti pertinenti Formulazione di quesiti pertinenti Assunzione della potenzialità dello screening Assunzione della potenzialità dello screeningPNEUMOLOGO Riqualificazione del ruolo Specialistico Riqualificazione del ruolo Specialistico Ottimizzazione delle risorse Ottimizzazione delle risorse Risposta puntuale a quesiti mirati Risposta puntuale a quesiti mirati Intervento su stadi di malattia più precoci Intervento su stadi di malattia più precoci

17 TELESPIROMETRIA: per una interazione virtuosa tra MMG e SPECIALISTA MMG INIZIA LA MISURA INIZIA LA MISURA SCALA della DISPNEA, SCALA della DISPNEA, PUNTEGGIO DI SINTOMI PUNTEGGIO DI SINTOMI SATURIMETRO SATURIMETRO TELESPIROMETRO TELESPIROMETRO PNEUMOLOGO RISPONDE A QUESITI PERTINENTI RISPONDE A QUESITI PERTINENTI MIGLIORA PROFESSIONALI TA MIGLIORA PROFESSIONALI TA

18 LA DIAGNOSI PRECOCE DELLE BRONCOPATIE OSTRUTTIVE (BPCO e ASMA BRONCHIALE) SI BASA SU UNA STRETTA INTERAZIONE TRA M.M.G. e SPECIALISTA PNEUMOLOGO, E NON PUO PRESCINDERE DA UNA ATTENTA REGISTRAZIONE DEI SINTOMI E DELLA MISURA DELLA FUNZIONE RESPIRATORIA.

19 ASMA e BPCO: malattia poco misurate, Una misura assai poco diffusa: Come incrementare la cultura della misura ? Come incrementare la cultura della misura ? Come affinare liter diagnostico? Come affinare liter diagnostico? Come coniugare clinica e misura della funzione ? Come coniugare clinica e misura della funzione ? Come avvicinare Medico di Base e Specialista ? Come avvicinare Medico di Base e Specialista ? Come diagnosticare tempestivamente la malattia ? Come diagnosticare tempestivamente la malattia ? MMG - Specialista si collegano per condividere linquadramento diagnostico della malattia asmatica

20 TELESPIROMETRIA, : esperienze 1998: By pass locale (asma): Centrale il ospedale 1998: By pass locale (asma): Centrale il ospedale 2000: By pass regionale (asma): Centrale regionale 2000: By pass regionale (asma): Centrale regionale 2001: Screening per BPCO: Centrale Nazionale ( 150 MMG) 2001: Screening per BPCO: Centrale Nazionale ( 150 MMG) : Broncopatie Ostruttive: Centrale Nazionale (> 900 MMG) : Broncopatie Ostruttive: Centrale Nazionale (> 900 MMG)

21 BY PASS PNEUMOLOGICO 2000: RISULTATI: Qualità delle prove TRA LE 213 F/V INVIATE, 193 (90,6%) SONO RISULTATE REFERTABILI (collab. Buona 152, Parziale 41), MENTRE PER 20 (9,4%) NON E STATO POSSIBILE EMETTERE REFERTO FUNZIONA - LE (Collab. Scarsa) TRA LE 213 F/V INVIATE, 193 (90,6%) SONO RISULTATE REFERTABILI (collab. Buona 152, Parziale 41), MENTRE PER 20 (9,4%) NON E STATO POSSIBILE EMETTERE REFERTO FUNZIONA - LE (Collab. Scarsa)

22 BY PASS PNEUMOLOGICO 2000: RISULTATI : Refertazioni TRA LE 193 F/V REFERTABILI: TRA LE 193 F/V REFERTABILI: 172 (89%) SONO RISULTATE NORMALI (VEMS >79% v.t.) 21 (11%) PATOLOGICHE: 16 VEMS 60-79% 5 VEMS < 60% v.t. 5 VEMS < 60% v.t.

23 BY PASS PNEUMOLOGICO 2000: RISULTATI: Diagnosi TRA I 149 PZ.CHE HANNO COMPLETATO LITER DALLO SPECIALISTA, LE DIAGNOSI DI ASMA SONO RISULTATE 79 (53%) TRA I 149 PZ.CHE HANNO COMPLETATO LITER DALLO SPECIALISTA, LE DIAGNOSI DI ASMA SONO RISULTATE 79 (53%)

24 BY PASS PNEUMOLOGICO 2000: RISULTATI: strumenti diagnostici LE 79 DGN. DI ASMA SONO STATE FORMU- LATE: LE 79 DGN. DI ASMA SONO STATE FORMU- LATE: 54 CON MCH, 25 CON BETA2- REVERSIBILITA

25 3° studio: MMG e BPCO (2001): correlazione Diagnosi / Spirometria Telespirometro consegnato al MMG su scala nazionale: Verifica della congruità delle diagnosi di partenza: a) Pazienti a rischio BPCO (fumatori) b) Pazienti affetti da BPCO

26 3° studio: MMG e BPCO (2001): correlazione Diagnosi / Spirometria

27 4° studio: Alleanza – AZ: Gestione delle Broncopatie Ostruttive in sinergia MMG / SpPN Board scientifico di rilevanza nazionale Board scientifico di rilevanza nazionale Studio Pilota (Pisa-Bergamo) per una prima validazione di metodologie Studio Pilota (Pisa-Bergamo) per una prima validazione di metodologie Oltre 1000 MMG coinvolti su scala nazionale Oltre 1000 MMG coinvolti su scala nazionale Formazione ECM tenuta dagli specialisti locali di riferimento Formazione ECM tenuta dagli specialisti locali di riferimento

28 Nazionale MMG che hanno inviato 1 o + telespir.945 Telespirometrie inviate n. (%)21031 Media telespirometrie/MMG22 (min-max :1-447) 2 prove refert. e riprod. n. (%)8188(39) 1 sola prova refertabile n. (%)6538(31) Solo VEMS valutabile n. (%)4395(21) Non valutabili n. (%)1910(9) 4° studio: Alleanza – AZ: Aggiornamento attività svolta al 02/10/2004 (*) (*) E compresa lattività del periodo pilota

29 4° studio: MMG e Broncopatie Ostruttive Alleanza (AZ): 2002 : pilota Pisa e Bergamo Nazionale 900 MMG: > Spirometrie ( > 100 spirometrie/dì in Centrale) 900 MMG: > Spirometrie ( > 100 spirometrie/dì in Centrale) Buona qualità (Paggiaro –Bonavia : analisi dettagliata di un campione di 600 spirometrie) vs. Office e ATS (Napoli, congresso AIPO-2003) Buona qualità (Paggiaro –Bonavia : analisi dettagliata di un campione di 600 spirometrie) vs. Office e ATS (Napoli, congresso AIPO-2003) Scarsa interazione con lo specialista Scarsa interazione con lo specialista

30 TELESPIROMETRIA: Chilometri o …strategia ? L epidemiologia (anni ) ci conferma che : le Broncopatie Ostruttive stanno sfuggendo al nostro controllo. Per invertire la tendenza sono necessari cambiamenti a) multi-sistemici, non mono-settoriali (Istituzioni MMG SpPN) b) che, dopo validazione scientifica, possano ricadere sulloperato di tutti ( da studi-pilota, sponsorizzati, alla pratica routinaria )

31 TELESPIROMETRIA: Chilometri o …strategia ? Ciò si traduce essenzialmente in un nuovo modo di essere del MMG che –Affronta il problema respiratorio misurandolo –Interagisce con lo Specialista, anziché delegarlo del problema –Rimane implicato nel follow up del paziente respiratorio (anche grave) LA VALIDAZIONE SCIENTIFICA DEI VARI PROCESSI (HCR, TELESPIROMETRO, SATURIMETRO, ECM) DA PARTE DELLE SOCIETA SCIENTIFICHE CONSENTIRA DI PASSARE DALLA FASE SPERIMENTALE, ALLA FASE A DIFFUSIONE ALLARGATA

32 …e ricorda sempre: La vita non si misura da quanti respiri facciamo… … ma dai momenti che ci tolgono il respiro


Scaricare ppt "1° Congresso AIPO di TeleMedicina ed Applicazioni Medico-Informatiche BARI, 29 – 30 ottobre 2004 I PROGETTI DI TELESPIROMETRIA I PROGETTI DI TELESPIROMETRIA."

Presentazioni simili


Annunci Google