La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONVEGNO REGIONALE C. N. C. P. Milano - 24 novembre 2012 Il Gruppo di Parola come strumento di counselling Lara Maria Patrono : Psicologa, Counsellor,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONVEGNO REGIONALE C. N. C. P. Milano - 24 novembre 2012 Il Gruppo di Parola come strumento di counselling Lara Maria Patrono : Psicologa, Counsellor,"— Transcript della presentazione:

1 CONVEGNO REGIONALE C. N. C. P. Milano - 24 novembre 2012 Il Gruppo di Parola come strumento di counselling Lara Maria Patrono : Psicologa, Counsellor, Mediatrice familiare, Conduttrice di GDP Laura Giusti : Counsellor, Mediatrice familiare, Conduttrice di GDP Cristina Bellini : Counsellor, Mediatrice familiare, Conduttrice di GDP Giovanna Lucchini : Pedagogista, Counsellor, Mediatrice familiare, Conduttrice di GDP Alberto Moretto: Counsellor, Mediatore familiare, Conduttore di GDP CENTRO GREGORY BATESON, Milano

2 Lara Maria Patrono Il counselling - 1 Lintervento di counselling si pone obiettivi di sviluppo e di evoluzione; esso è legato a momenti di transizione nel ciclo di vita personale e/o familiare e viene utilizzato per ottenere una maggiore consapevolezza e una maggiore autodeterminazione (luna è funzione dellaltra) che portano allaumento di competenze nei confronti del contesto e delle relazioni. Rosita Marinoni, 2011

3 Lara Maria Patrono Il counselling - 2 Il counselling mira a facilitare processi di cambiamento, a rinforzare percorsi evolutivi e a migliorare la qualità della vita, valorizzando sia le risorse sia le relazioni con lambiente circostante Cecilia Edelstein, 2007

4 Lara Maria Patrono Quando il counselling? In situazioni che hanno a che fare con larea del conflitto, della confusione mentale, dellambivalenza, del turbamento emotivo, in seguito a stress più o meno violenti, nei vari ambienti di vita (per esempio famiglia, lavoro, scuola) in persone ben altrimenti integrate e adattate. Folgheraiter, 1987

5 Lara Maria Patrono Il Gruppo di Parola Spazio di riflessione, scambio e sostegno Spazio transizionale, catalizzatore della comunicazione

6 Lara Maria Patrono Quando il Gruppo di Parola come counselling? Quando i bambini si trovano in situazioni di forte destabilizzazione familiare e quindi anche personale, come nelle situazioni di: separazione familiare malattia di un genitore o di un fratellino lutto per la morte di un genitore o di unaltra persona significativa nella vita del bambino affidamento familiare o adozione

7 Lara Maria Patrono Le funzioni del Gruppo di Parola come strumento di counselling Funzione supportiva e adattiva Funzione integrativa Funzione evolutiva Funzione normalizzatrice Funzione protettiva e preventiva

8 Lara Maria Patrono Il Gruppo di Parola nel lavoro di rete Il Gruppo di Parola N. P. I. Servizi Sociali Centri per le Famiglie La Famiglia Scuola Parrocchie (Oratori) Associazioni Biblioteche Tribunale/ Avvocati

9 Cosa è e come funziona un Gruppo di Parola per bambini con genitori separati Secondo il modello della Dottoressa Marie Simon di Lione Laura Giusti - Cristina Bellini

10 Cosè il Gruppo di Parola E una luogo in cui bambini di una fascia detà omogenea, accomunati dalla separazione/divorzio dei genitori, si trovano a parlare di separazione e divorzio allinterno di una cornice protetta e guidati da un adulto competente che è lì per condurre il gruppo e facilitare la parola; anche attraverso attività di gioco, disegno e sviluppo della creatività. Laura Giusti - Cristina Bellini

11 A volte i figli... sono preoccupati della separazione dei genitori non sanno come esprimere la loro tristezza, collera, dubbi o le difficoltà che incontrano davanti alla separazione di mamma e papà non sanno con chi parlarne Laura Giusti - Cristina Bellini

12 Partecipare al Gruppo di Parola permette ai bambini di: esprimere ciò che vivono attraverso la parola, il disegno, i giochi di ruolo, la scrittura informarsi, porre domande esprimere i loro sentimenti, le loro inquietudini, le loro paure trovare un sostegno e uno scambio tra pari trovare dei modi per riuscire a dialogare meglio con mamma e papà e vivere meglio i cambiamenti che attraversano la riorganizzazione familiare Laura Giusti - Cristina Bellini

13 Il Gruppo di parola: uno spazio protetto e favorevole Dove sono importanti: Lo spazio; Le cose; Le regole; I rituali; La confidenzialità; Il conduttore; Il gruppo di pari Laura Giusti - Cristina Bellini

14 La struttura 4 incontri di due ore ciascuno a distanza di una settimana Incontro finale con partecipazione dei genitori nella seconda ora Temi trattati: Famiglia, Separazione; Conflitto, Emozioni, Ricomposizione Familiare,Comunicazione gruppo bambini/gruppo genitori Laura Giusti - Cristina Bellini

15 Il gruppo favorisce Un esperienza correttiva che aiuta i bambini che partecipano a rafforzarsi, ad acquisire maggiore autostima, a trovare in sé le risorse, a sentirsi meno soli, a normalizzare lesperienza che stanno vivendo. Laura Giusti - Cristina Bellini

16 Il conduttore del GDP Il Conduttore è un operatore specificamente formato che: Facilita la parola: è lì perché la parola esista, per facilitarla, per favorirla. E il direttore dorchestra : da il ritmo al lavoro Garantisce le regole e la confidenzialità Propone gli strumenti ( disegno, racconto, animazione, ecc.) Accompagna i bambini al riconoscimento delle loro emozioni: non le elabora, non le interpreta, non cerca di farle sparire Favorisce la comunicazione tra bambini e genitori Laura Giusti - Cristina Bellini

17 Ma sono i bambini ….. che tirano le fila del lavoro di gruppo, vivendo un esperienza correttiva che li aiuta a rafforzarsi, ad acquisire maggiore autostima, a trovare in sé le risorse, a sentirsi meno soli, a normalizzare lesperienza che stanno vivendo. IL GRUPPO DIVENTA ENTITA TERZA permettendo ai bambini di comprendere la propria storia Laura Giusti - Cristina Bellini

18

19 I genitori I genitori sono coinvolti in diversi momenti: Nella scelta di iscrivere il figlio al GDP Partecipando allultimo incontro Partecipando agli incontri individuali proposti alla conclusione del GDP Laura Giusti - Cristina Bellini

20 Lesperienza di Voghera (PV) I contatti/la rete: I Consultori; Blog per genitori; I pediatri; La tutela minori; Passaparola; I servizi sociali

21 Il gruppo di parola con adolescenti: sfide e cambiamenti un cantiere in movimento. Perchè due fasce di età : dagli 11 ai 13 anni dai 14 ai 16 anni Perchè 1 incontro preliminare Giovanna Lucchini

22

23 Le abilità di counselling come strumento elettivo. L'ascolto attivo Feedbak positivi L'interesse e la partecipazione Uso del non verbale Saper andare oltre la maschera. Giovanna Lucchini

24 I piatti di plastica a doppia emozione. Giovanna Lucchini

25 Cari Luca 1, Luca 2, Francesca, Viola e Melania, È da un po di tempo che non vi scrivo, ma ultimamente mi sento confuso e triste. I miei genitori si sono separati e ora dopo tanti litigi e urla e pianti, vivono in due case diverse ed io vado un po di qua e un po di là. A volte parlano male luno dellaltra ed io mi sento in imbarazzo, devo stare attento a cosa racconto perché si arrabbiano ed io vorrei tanto che capissero che si sono separati tra loro e non da me!!!!!!!! Giovanna Lucchini

26 Credi che potrò essere felice anche se mamma e papà si sono separati? Cosa posso fare? Giovanna Lucchini

27 Un pensiero dai genitori. Cari ragazzi avete scritto delle parole toccanti e bellissime! Vi capisco la vostra è una vita difficile, e proprio perché state affrontando ladolescenza è ancora più difficile, ma sono sicura che con questi incontri ci avete trasmesso qualcosa che ci rimarrà dentro per sempre. Vi prometto che qualcosa cambierà ne sono sicura. Giovanna Lucchini

28 Dopo il Gruppo di Parola Il Gruppo di Parola non è un intervento terapeutico, ma può far prendere consapevolezza alla famiglia che potrebbe essere utile accedere ad altri interventi come: Mediazione Familiare Interventi individuali di sostegno Terapia di coppia Terapia Familiare

29 Gruppi di Parola specifici Il format del gruppo di parola può essere adattato anche ad altre situazioni in cui bambini/adolescenti si trovano a dover affrontare eventi particolarmente difficili per loro e per i loro genitori Attualmente alcuni conduttori formati da Marie Simon presso il Centro Bateson, stanno sperimentando, sotto la sua supervisione, gruppi specifici per bambini/adolescenti: Che hanno subito lutti Che vivono situazioni ospedaliere Che sono stati adottati

30 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "CONVEGNO REGIONALE C. N. C. P. Milano - 24 novembre 2012 Il Gruppo di Parola come strumento di counselling Lara Maria Patrono : Psicologa, Counsellor,"

Presentazioni simili


Annunci Google