La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RIPRODUZIONE BOVINA FECONDAZIONE ARTIFICIALE SAN PAOLO-BS- 10-NOV-2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RIPRODUZIONE BOVINA FECONDAZIONE ARTIFICIALE SAN PAOLO-BS- 10-NOV-2011."— Transcript della presentazione:

1 RIPRODUZIONE BOVINA FECONDAZIONE ARTIFICIALE SAN PAOLO-BS- 10-NOV-2011

2 AR TURO RUGGERI MI NO TOLASI GIO VANNI BETTONI

3 AR TURO RUGGERI MI NO TOLASI GIO VANNI BETTONI

4

5

6

7

8

9

10

11 FECONDAZIONE NATURALE IL SEME E DEPOSITATO IN VAGINA,GLI SPERMATOZOI NUOTANO VERSO LA CERVICE CONTRO IL FLUSSO DEL MUCO 70% DELLO SPERMA RESTA IN VAGINA 30 % ENTRA IN CERVICE 10 % RAGGIUNGE LUTERO MENO DELL1% RAGGIUNGE OGNI OVIDOTTO TEMPO TOTALE IMPIEGATO : CIRCA 8 ORE

12 Ma la fertilità del toro impiegato per la IA in Italia non si conosce!!!! la raccolta dei dati per la fertilità è: frammentaria; frammentaria; inaffidabile. inaffidabile. Per cui lunico dato certo per la fertilità è linterparto. Questo priva gli allevatori di un reale indice di fertilità del toro ed i centri di produzione del seme congelato di un reale strumento di controllo qualitativo.

13 FECONDAZIONE ARTIFICIALE IL SEME E DEPOSITATO IN UTERO,GLI SPERMATOZOI SONO TRASPORTATI NELLOVIDOTTO DALLE CONTRAZIONI UTERINE 100 % DELLO SPERMA E DEPOSITATO IN UTERO 10 % RAGGIUNGE OGNI OVIDOTTO TEMPO TOTALE IMPIEGATO : dai 3 ai 5 MINUTI

14 Corrette procedure di FA Il tasso di concepimento al primo intervento negli ultimi 40 anni è diminuito di quasi il 40% passando dal 60-55% allattuale 30-40% Il tasso di concepimento è il risultato di vari fattori che interagendo tra di loro determinano il risultato della fecondazione:

15 Mancato concepimento Ovocita e spermatozoi non si incontrano e, o il concepimento non avviene In relazione con Seme, Calore,Tecnica di Fa Concepimento seguito da mortalità embrionale Il concepimento avviene ma è seguito in tempi diversi dalla morte dellembrione In relazione con la vacca

16 16 Ar turo Ruggeri – Mi no Tolasi – G io vanni Bettoni Come ottimizzare le operazioni di F.A. Sede ARMIGIO, via Donatori di sangue 36, San Paolo BS Flavio Andrioletti – Massimo Baiguera – Marco Sottini

17 Massimizzare il concepimento Depositare seme vitale Nel posto giusto Al momento giusto

18 Identificazione del Calore In una ricerca della Penn-State dal 7% al 20% delle vacche fecondate non era in calore I segni del calore possono durare da 6 a 28 ore I calori si ripetono con intervalli di giorni La identificazione del calore inizia con la corretta identificazione degli animali e la registrazione dei dati relativi.

19 COME SI RICONOSCE IL CALORE Il calore è il periodo durante il quale la vacca accetta la monta IMMOBILITA ALLO SCAVALCAMENTO VULVA ARROSSATA E GONFIA SCAVALCAMENTO DELLE COMPAGNE PERDITA DI MUCO IRREQUIETEZZA MUGGITO CONTINUO RITENZIONE DI LATTE

20 Fattori legati alla vacca Fattori ambientaliFattori legati al personale Bilancio energetico Produzione Salute generale Zoppie Cisti Ovariche Temperatura,Umidità Ventilazione Pavimentazione Gruppi Utilizzo di sistemi elettronici Conoscenza dei segni del calore Numero di osservazioni gg Tempo di osservazione Intensità di osservazione Registrazione dei dati Fattori che influenzano la evidenziazione del calore

21

22

23

24

25

26 Quando Fecondare Vita degli spermatozoi 24 ore Vita dell ovocita ore Calore pieno 8-18 ore Ovulazione circa 12 ore fine calore

27 Quando Fecondare

28

29 CALORI IN VACCHE A STABULAZIONE LIBERA OTTAWA ONTARIO INIZIO DEL CALORE SEGNI OSSERVATI NOTTEGIORNO 65%35% IMMOBILITAMONTAMUCO 78%62%68%

30 IL SANGUINAMENTO ( EMORRAGIA METAESTRALE) DA 1 A 3 GIORNI DOPO IL CALORE CAUSATO DALLO SFALDAMENTO DELLE CELLULE DELLENDOMETRIO SE AVVIENE DOPO LA FECONDAZIONE CHE LA VACCA SIA GRAVIDA NON VUOL DIRE

31

32 Corrette procedure per la manipolazione del seme Obiettivo: conservare intatte vitalità e capacità fecondante del seme sino alla deposizione nellutero. E necessario avere cura nelle fasi di stoccaggio conservazione e scongelamento, oltre che di preparazione e deposizione del seme. Enecessario minimizzare lesposizione del seme a fluttuazioni di temperatura ed a contaminazioni Enecessario aumentare la accuratezza della deposizione del seme nel tratto riproduttivo.

33 Corrette procedure per la conservazione del seme Tenete il bidone in un luogo pulito asciutto e luminoso. Misurate regolarmente il livello di azoto: mai meno di 8 cm Tenete un inventario aggiornato del seme e della sua disposizione Sollevate il cestello non oltre 12 cm dalla sommità Usate le pinze non le dita per togliere le paillettes. Non tenete il cestello sollevato per piu di 10 secondi. I danni termici subiti dal seme sono permanenti

34

35

36 Shock termico pre-scongelamento

37 Corrette procedure per scongelamento e preparazione del seme Scongelate il seme in acqua calda gradi per almeno 40 secondi E sconsigliato scongelare piu di 3 paillettes contemporaneamente. Si possono scongelare sino a 5 paillettes se si usa almeno 1 lt di acqua Contenitore ed acqua di scongelamento devono essere puliti Asciugate la paillette con carta e verificate il nome del toro. Estraete la guaina da una piccola apertura nellangolo della confezione Tenete guaine e le pistolettes al riparo da polvere ed umidità Pulite pistolette e forbici con alcool

38 Corrette procedure per la preparazione del seme Scaldate la pistolette prima di introdurvi la paillette Scuotete la paillette in modo che laria si disponga alla sommità Caricate la pistolette e tagliate la paillette con un taglio netto ad angolo retto al centro della bolla daria. Tenete pulite le forbici Posizionate la guaina facendo attenzione che aderisca perfettamente alla paillette. Fissate la guaina sulla pistolette con lapposito anello

39 Corrette procedure per la preparazione del seme Verificate il corretto caricamento spingendo il seme fino alla sommità Proteggete la pistolette caricata con camicia sanitaria,carta o guanto Dopo lo scongelamento fecondate gli animali il prima possibile e comunque entro 8-10 minuti. Evitate fluttuazioni di temperatura Usate un guanto nuovo per ogni fecondazione. Se usate lubrificante evitate contatto con pistolette.Tossico per sperma

40 Tecnica retto-vaginale

41

42 Braccio sx. Identificate la cervice

43 La cervice è posta anteriormente al pavimento del bacino

44 Inserite la pistolette con 30°angolo Evitate uretra controllate la punta

45 Se entrata aria inserite dita al centro anello e tirate delicatamente

46 Impugnate la cervice distendendola. Controllate la punta pistolette

47 La cervice sbocca in vagina (fornice) formando intorno un anello cieco a 360°

48 Riducete con la mano i fondi ciechi vagina- cervice e dirigete la punta

49 Usate il polso per muovere la cervice e fate scivolare gli anelli sopra la pistolette

50 Usate lindice per controllare il posizionamento nel corpo dellutero. Circa 5mm dalla fine della cervice

51 Sollevate lindice per evitare il reflusso. Depositate lentamente il seme (5sec)

52 Durante il rilascio evitate di arretrare. Appoggiate le dita mano dx al braccio sx

53 Le contrazioni trasporteranno ed il seme dal corpo alle corna ed agli ovidotti

54 Non fecondate vacche gravide. La cervice è chiusa ed appiccica

55

56 GIU LE MANI DALLE OVAIE

57

58 Corrette procedure per la fecondazione Avvertite lanimale della vostra presenza Entrate nel retto delicatamente rispettando i premiti dellanimale Pulite la vulva il perineo e la parte inferiore del braccio con carta Posizionate la carta a V nella commessura inferiore della vulva Introducete la pistolette con un angolo di 30°

59 RISPOSTA DELLA VACCA AVVERTILA DELLA TUA PRESENZA USA UN LUBRIFICANTE PULISCI BENE LA CODA

60 UNA TECNICA DI INSEMINAZIONE CORRETTA AIUTERA AD INDURRE LA GIUSTA MOTILITA UTERINA NECESSARIA PER UN BUON TASSO DI INGRAVIDAMENTO MONTA NATURALE A) IL TORO VEDE LA VACCA B) IL TORO ANNUSA LA VULVA DELLA VACCA C) MONTA D) COPULA

61 UNA TECNICA DI INSEMINAZIONE CORRETTA AIUTERA AD INDURRE LA GIUSTA MOTILITA UTERINA NECESSARIA PER UN BUON TASSO DI INGRAVIDAMENTO F.A CORRETTA A) REGIONE ANALE LUBRIFICATA B) MANO INSERITA, ANO PULITO, CERVICE PRESA C) PISTOLETTE IN CERVICE D) MANO RITIRATA

62 UNA TECNICA DI INSEMINAZIONE CORRETTA AIUTERA AD INDURRE LA GIUSTA MOTILITA UTERINA NECESSARIA PER UN BUON TASSO DI INGRAVIDAMENTO F.A. NON CORRETTA A) APPROCCIO ALLA VACCA RUDE B) MALTRATTAMENTO CERVICALE C) PISTOLETTE INSERITA MALE,SEME DEPOSITATO D) MANO RITIRATA RUDEMENTE

63 Ricordati Sii gentile, avvertila della tua presenza Non usare troppa forza La fecondazione è un atto in due tempi 1 raggiungere la cervice 2 passare la cervice raggiungere il corpo dellutero Deposita il seme lentamente nel corpo utero Mettiti in condizione di operare con tranquillità e sicurezza Usa il tempo necessario Tieni una registrazione corretta Corrette procedure di fecondazione ti daranno migliore una efficienza riproduttiva

64 Non fecondate vacche sporche Controllate il muco cervicale

65 Grazie per lattenzione!!!!!!


Scaricare ppt "RIPRODUZIONE BOVINA FECONDAZIONE ARTIFICIALE SAN PAOLO-BS- 10-NOV-2011."

Presentazioni simili


Annunci Google