La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DWH Osservatorio Provinciale sui Sistemi Educativi Provincia di Ravenna Dr.ssa Paola Alessandri Provincia di Ravenna Servizio Statistica, Università e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DWH Osservatorio Provinciale sui Sistemi Educativi Provincia di Ravenna Dr.ssa Paola Alessandri Provincia di Ravenna Servizio Statistica, Università e."— Transcript della presentazione:

1 DWH Osservatorio Provinciale sui Sistemi Educativi Provincia di Ravenna Dr.ssa Paola Alessandri Provincia di Ravenna Servizio Statistica, Università e Ricerca Convegno S.PR.I.G.Forlì, 22 ottobre 2008

2 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 2 IL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI DALLA FINE DEGLI ANNI 90 DECENTRAMENTO: AUMENTANO LE FUNZIONI E IL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI NELLE POLITICHE SOCIALI E NELLISTRUZIONE AUTONOMIA SCOLASTICA E AUTONOMIE LOCALI: IL TERRITORIO COME COMUNITA EDUCATIVA VISIONE INTEGRATA DELLE POLITICHE (SOCIALI, FORMATIVE E DI SVILUPPO DELLE COMUNITA LOCALI)

3 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 3 TAVOLI DI CONCERTAZIONE LOCALE PIANI DI ZONA POLITICHE SOCIALI CONFERENZA SANITARIA POLITICHE SANITARIE CONFERENZA DI COORDINAMENTO POLITICHE FORMATIVE TAVOLO DELLECONOMIA POLITICHE DI SVILUPPO DELLA COMUNITA LOCALE

4 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 4 LE PRINCIPALI FUNZIONI DELLE PROVINCE IN MATERIA DI ISTRUZIONE-FORMAZIONE PROGRAMMAZIONE RETE SCOLASTICA: PIANI DI DIMENSIONAMENTO PROGRAMMAZIONE OFFERTA FORMATIVA SCUOLA SUPERIORE MONITORAGGIO DELLOBBLIGO SCOLASTICO E FORMATIVO INTERVENTI A SOSTEGNO DELLINTEGRAZIONE SCOLASTICA (DISABILI, IMMIGRATI) INTERVENTI DI CONTRASTO ALLA DISPERSIONE E AL DISAGIO INTERVENTI A SOSTEGNO DELLAUTONOMIA SCOLASTICA FORMAZIONE PROFESSIONALE E POLITICHE PER IL LAVORO

5 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 5 AGENDA DI LISBONA Verso una economia basata sulla conoscenza ISTRUZIONE E FORMAZIONE Per la valorizzazione del capitale umano e sociale come fattore di sviluppo per leconomia del territorio OBIETTIVI UE

6 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 6 GLI OBIETTIVI DELLOSSERVATORIO SCOLASTICO CONOSCERE PER GOVERNARE

7 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 7 1)Unificare e rendere fruibili dati di interesse comune gestiti da enti diversi, limitando la molestia statistica 2) Rendere disponibili in un quadro unitario informazioni utili alla pianificazione e programmazione dellofferta formativa 2) Rendere disponibili in un quadro unitario informazioni utili alla pianificazione e programmazione dellofferta formativa Dimensionamento rete scolastica Dimensionamento rete scolastica Programmazione offerta formativa scuole secondarie di 2°grado Programmazione offerta formativa scuole secondarie di 2°grado Indici di scolarizzazione e monitoraggio dellobbligo formativo Indici di scolarizzazione e monitoraggio dellobbligo formativo GLI OBIETTIVI DELLOSSERVATORIO SCOLASTICO

8 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 8 3) Gestire dati individuali per ricostruire carriere scolastiche, correlazione tra percorsi ed esiti, identificare cause di insuccesso per orientare gli interventi di contrasto alla dispersione e a sostegno del successo formativo 4) Sviluppare la cultura del dato, per una valutazione dei risultati e dell efficacia delle politiche e della didattica GLI OBIETTIVI DELLOSSERVATORIO SCOLASTICO

9 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 9 5) valutare lequilibrio tra domanda e offerta di istruzione Il sistema formativo locale (per indirizzi e specializzazioni attivate) risponde, per quantità e qualità, ai bisogni dei cittadini e delleconomia locale? Domanda di istruzione espressa dai residenti (analisi fenomeni di pendolarismo) Domanda di istruzione espressa dalleconomia del territorio (fabbisogno imprese e profili richiesti dal mercato del lavoro locale) GLI OBIETTIVI DELLOSSERVATORIO SCOLASTICO

10 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 10 6) Attivare uno strumento dinamico e modulare, da adattare nel tempo alle esigenze dei soggetti interessati anche attraverso lintegrazione con nuove fonti dati (sistemi informativi nazionali e locali – MPI, MUR, SIL, Anagrafi e banche dati comunali) GLI OBIETTIVI DELLOSSERVATORIO SCOLASTICO

11 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 11 ENTI DESTINATARI DELLE STATISTICHE PRODOTTE DALLOSSERVATORIO Enti Locali Province, Comuni, Asl, CCIAA Sistema scolastico e formativo Scuole, Centri di Formazione Professionale, USR e USP Soggetti sociali ed economici del territorio Famiglie, Associazioni, Imprese

12 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 12 STUDIO PRELIMINARE Rilevazione del grado di interesse dei diversi attori coinvolti nel sistema, osservazioni e indicazioni sulle statistiche di interesse Censimento dei sistemi informativi coinvolti nel sistema scolastico provinciale Rilevazione disponibilità di massima di un set di dati generali

13 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 13 RISULTATI EMERSI DALLO STUDIO PRELIMINARE Interesse generalizzato alla condivisione di dati relativi alla popolazione scolastica e agli esiti dei percorsi formativi degli allievi residenti Pluralità di data base per la gestione delle informazioni, differente livello di automazione dei dati (DB, PC, cartaceo)

14 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 14 Alcune osservazioni significative I soggetti coinvolti hanno evidenziato i seguenti ambiti di interesse: Miglioramento della collaborazione e condivisione delle informazioni tra enti ed istituzioni del territorio collegamento con i Piani di Zona collegamento fra i diversi ordini e gradi e con i C.F.P., per verificare lorientamento e lesito del percorso formativo. collegamento con le amministrazioni comunali per i dati relativi ai residenti, alle strutture e ai servizi. verificare le esigenze formative che emergono dal territorio, per ottimizzare la stesura dei P.O.F.

15 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 15 La scelta del DWH Valorizzazione e condivisione delle diverse banche dati presenti nel sistema locale Modularità e possibilità di sviluppo incrementale sulla base di accordi per lo scambio di banche dati tra più soggetti pubblici

16 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 16 Il ruolo della Regione Emilia Romagna Lo sviluppo dellAnagrafe Regionale degli Studenti da sistema di monitoraggio dellobbligo formativo a strumento di supporto della governance garantisce: Unificazione rilevazioni Servizio Help Desk Analisi Statistiche standard Rilevazione pendolarismo interprovinciale Scambio e comunicazione con altri sistemi

17 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 17 Osservatorio Scolastico Provinciale Banche dati gestite dal DWH Dal sistema Regionale: A.R.S. rilevazioni periodiche da sistema istruzione, F.P., Apprendistato Dalla Provincia di Ravenna Banca dati Borse di studio studenti di scuola superiore Approfondimenti sui frequentanti corsi FP Dati demografici (Istat) residenti per comune, età, cittadinanza, sesso Sistema Informativo Territoriale: georeferenziazione

18 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 18 CHIAVE IDENTIFICATIVA: CODICE FISCALE Identifica il soggetto nei diversi data base Consente di limitare il livello di errore Costituisce la chiave per la scheda allievo che contiene le informazioni rilevanti sul soggetto tratte dai diversi DB e in serie storica (carriere scolastiche)

19 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 19 DATI DA FONTE A.R.S. Istituzione scolastica: plessi, autonomia scolastica, alunni con disabilità, con distinzione di genere e anno di corso Classe: tempo scuola Alunni rilevati in sistema istruzione primaria e secondaria: dati anagrafici, cittadinanza, residenza, mobilità (scuola di provenienza/destinazione), scelte anno successivo, frequenza percorsi integrati, esiti, classe, indirizzo di studio Alunni rilevati in FP e in Apprendistato

20 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 20 DATI DA FONTE PROVINCIALE Banca dati Borse di studio: allievi destinatari di borse di studio e reddito ISEE Banca dati FP: tipologia di corso frequentato, qualifica professionale Demografia: residenti per comune, età, sesso, cittadinanza Sistema ACCERTA (in previsione): informazioni individuali messe in rete da anagrafi comunali

21 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 21 Alcune possibili analisi statistiche 1)DIMENSIONI E COMPOSIZIONE DELLA POPOLAZIONE SCOLASTICA PER SCUOLA, COMUNE, DISTRETTO, PROVINCIA Per comune di residenza allievi e di localizzazione della scuola, per ordine e grado, anno di corso, macro tipologie e indirizzi di studio, tempo scuola, corsi serali e CTP, incidenza stranieri e disabili

22 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 22

23 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 23 2) TASSI DI SCOLARIZZAZIONE E DISPERSIONE per sesso e per anno di nascita, per comune di residenza, distretto, provincia, distinto tra italiani-stranieri 3) INDICATORI DI SUCCESSO/INSUCCESSO Tassi di regolarità e ritardo, mobilità orizzontale (passaggi fra indirizzi di studio e sistemi formativi), abbandono Alcune possibili analisi statistiche

24 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 24

25 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 25 4) ESITI Analisi sugli esiti per comune di residenza e per scuola, per anno di corso, indirizzo di studio, genere e cittadinanza 5) INDICI DI SEGREGAZIONE Per genere, cittadinanza, esito scolastico 6) ANALISI PENDOLARISMO INTERNO E INTERPROVINCIALE per comune di residenza, per scuola e indirizzo di specializzazione. Alcune possibili analisi statistiche

26 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 26 IPOTESI DI SVILUPPO BANCA DATI ANAGRAFI COMUNALI (ACCERTA) ANALISI SULLA MOBILITA SOCIALE (estensione tracciato ARS) ANALISI ESITI/ORIENTAMENTO (estensione tracciato ARS) LE RISORSE DELLA SCUOLA (BANCA DATI M.P.I.) OLTRE LA SCUOLA : IL LAVORO (SIL) OLTRE LA SCUOLA : LUNIVERSITA (M.U.R.)

27 Forlì, 22 ottobre 2008 Convegno S.PR.I.G. Servizio Statistica, Università e Ricerca Dr.ssa Paola Alessandri 27 Dr.ssa Paola Alessandri Provincia di Ravenna Servizio Statistica, Università e Ricerca Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "DWH Osservatorio Provinciale sui Sistemi Educativi Provincia di Ravenna Dr.ssa Paola Alessandri Provincia di Ravenna Servizio Statistica, Università e."

Presentazioni simili


Annunci Google