La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DALLA TEORIA ALLA PRATICA... Proposte concrete di attività didattica di Religione Cattolica nella classe 1 della Scuola Primaria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DALLA TEORIA ALLA PRATICA... Proposte concrete di attività didattica di Religione Cattolica nella classe 1 della Scuola Primaria."— Transcript della presentazione:

1 DALLA TEORIA ALLA PRATICA... Proposte concrete di attività didattica di Religione Cattolica nella classe 1 della Scuola Primaria

2 Bambini di classe prima.... Vivacità motoria; Tempi di ascolto e di attenzione labili; Inserimento nella nuova scuola; Capacità di apprendimento legata allesperienza concreta...

3 ma anche.... Entusiasmo di fronte alla scoperta; Forte motivazione ad apprendere; Desiderio di instaurare una relazione di affetto con linsegnante; Naturale predisposizione ad accostarsi al mistico, al sovrannaturale...

4 Linsegnamento della religione cattolica... al pari delle altre discipline scolastiche, vuole essere una proposta densa di significato per contribuire, affinchè la scuola sia un ambiente di educazione che forma.

5 Allinterno di una scuola che va continuamente cambiando, sollecitata dalle trasformazioni di nuovi modelli culturali, per esprimere la sua importante proposta educativa e formativa, linsegnamento della religione cattolica... progredisce nel continuo ripensamento delle metodologie didattiche con cui viene proposto.

6 Metodologie didattiche dellIRC in classe 1 per una proposta educativa significativa... catturare lattenzione dei bambini attraverso la proposta di attività accattivanti, divertenti, che partano dai loro reali interessi e che siano caratterizzate da momenti ludici e presentate con lentusiasmo dellinsegnante; utilizzare un linguaggio vicino al mondo dei bambini, adeguato alle loro capacità cognitive;

7 Metodologie didattiche dellIRC in classe 1 per una proposta educativa significativa... rispettare i tempi di attenzione dei bambini dando ampio spazio alloperatività, alla manualità, allespressività; creare momenti di distensione (proporre attività da realizzare seduti in cerchio sul pavimento dellaula o giochi di movimento nel salone della scuola);

8 Metodologie didattiche dellIRC in classe 1 per una proposta educativa significativa... privilegiare un approccio al Cristianesimo che supera lastrazione dal vissuto e permette di rilevare la dimensione religiosa dallesperienza; proporre semplici riflessioni guidate per abituare i bambini allo sviluppo del pensiero critico e avviarli verso il dialogo, il confronto e lascolto reciproco;

9 Metodologie didattiche dellIRC in classe 1 per una proposta educativa significativa... promuovere una sensibilità interculturale in un ottica di valorizzazione e di apprezzamento reciproco; favorire la comprensione dellaspetto interdisciplinare dellapprendimento.

10 PROPOSTE DIDATTICHE CONCRETE... 1.per ACCOGLIERE: che cosè la religione cristiana cattolica? 2.per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO PADRE 3.per PARLARE DI DIO CHE SI FA UOMO (NATALE)

11 1 PROPOSTA DIDATTICA per ACCOGLIERE: che cosè la religione cristiana cattolica? FINALITA: Avviare i bambini verso la comprensione dei termini Religione Cristiana Cattolica; Guidarli verso la consapevolezza delle peculiarità del singolare percorso che affronteranno a scuola durante le ore di religione.

12 1 PROPOSTA DIDATTICA per ACCOGLIERE: che cosè la religione cristiana cattolica? ATTIVITA I bambini vengono invitati a sedersi in cerchio e riconoscere, tra differenti immagini, quelle che riguardano la religione cattolica, motivando la loro scelta.

13 1 PROPOSTA DIDATTICA per ACCOGLIERE: che cosè la religione cristiana cattolica? Dopo il lavoro orale collettivo, quello operativo individuale può favorire il consolidamento delle riflessioni fatte e.... lattività può diventare loccasione per decorare la copertina del loro primo quaderno di religione!!!

14 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... FINALITA: Guidare i bambini verso la scoperta della figura di Dio Padre attraverso coinvolgenti attività ludiche. Facilitare la comprensione dellastratto, del trascendente attraverso esperienze concrete.

15 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... Traguardi per lo sviluppo delle competenze Obiettivi di apprendimento Lalunno riflette su Dio Creatore e Padre. Scoprire che il mondo e la vita sono doni di Dio. Il riferimento al curricolo diocesano

16 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... I bambini vengono disposti in cerchio in uno spazio grande. Linsegnante ha in mano un gomitolo di lana rossa che presenta agli alunni come uno strano amico. Vengono invitati a lanciarsi il gomitolo, dicendo a voce alta il proprio nome, mantenendo un lembo di filo in mano. 1 attività: il gioco del gomitolo rosso

17 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... Quando il gomitolo sarà passato nelle mani di tutti i bambini, il gruppo sarà come legato in una ragnatela. Il gomitolo avrà unito insieme tutti i bambini facendoli diventare quasi una sola cosa. 1 attività: il gioco del gomitolo rosso

18 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... La lezione successiva, si presenta di nuovo lo strano amico che ha legato in sé alcuni foglietti con delle paroline. Linsegnante leggerà uno alla volta i foglietti e i bambini scopriranno che... 1 attività: il gioco del gomitolo rosso

19 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO......contengono i loro nomi!!! Il gomitolo rosso, pur non conoscendoli di persona, li ha chiamati tutti per nome. 1 attività: il gioco del gomitolo rosso

20 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... Le lezioni successive il gomitolo potrebbe fare qualche dono ai bambini … e donare significa voler bene … Conclusione: il gomitolo ci ha uniti, ci ha chiamati per nome, ci vuole bene … proprio come Dio! 1 attività: il gioco del gomitolo rosso

21 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... 2 attività: ascolto e riflessione guidata su racconti che ci parlano di Dio Padre. Alcuni suggerimenti... Il cielo non è lontano Ferrero – Peiretti Lora di religione n7, 2011 Il vestito del buon Dio Ibi Lepscky – Einaudi Il ragno distratto B. Ferrero, Tutte storie Elledici – Leumann Torino La vecchietta che aspettava Dio B. Ferrero, Altre storie Elledici – Leumann Torino

22 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... 3 attività: fase espressiva Immaginiamo e rappresentiamo laspetto di Dio

23 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... 3 attività: fase espressiva Immaginiamo e rappresentiamo laspetto di Dio

24 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... 3 attività: fase espressiva Immaginiamo e rappresentiamo laspetto di Dio

25 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... 3 attività: fase espressiva Immaginiamo e rappresentiamo laspetto di Dio con laiuto dellArte cristiana... via diretta di conoscenza e di educazione religiosa; consapevolezza del ricco patrimonio artistico; valorizzata dalle nuove Indicazioni ministeriali di RC.

26 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... 3 attività: fase espressiva Immaginiamo e rappresentiamo laspetto di Dio con laiuto dellarte cristiana...

27 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO... 3 attività: fase espressiva Immaginiamo e rappresentiamo laspetto di Dio dopo aver osservato larte cristiana...

28 2 PROPOSTA DIDATTICA per INTRODURRE LA FIGURA DI DIO...

29

30 3 PROPOSTA DIDATTICA per PARLARE DI DIO CHE SI FA UOMO... FINALITA: proporre la storia della nascita di Gesù e dellEpifania attraverso divertenti attività espressive e di drammatizzazione.

31 3 PROPOSTA DIDATTICA per PARLARE DI DIO CHE SI FA UOMO... Traguardi per lo sviluppo delle competenze Obiettivi di apprendimento Riconosce il significato cristiano del Natale. Collegare alla vita di Gesù la festa cristiana del Natale, ricostruendo la storia della sua nascita. Il riferimento al curricolo diocesano

32 3 PROPOSTA DIDATTICA per PARLARE DI DIO CHE SI FA UOMO... 1 attività: lettura coinvolgente ed espressiva, da parte dellinsegnante, dei brani evangelici che narrano la nascita di Gesù e la visita dei Magi.

33 3 PROPOSTA DIDATTICA per PARLARE DI DIO CHE SI FA UOMO... 2 attività: rielaborazione dei testi ascoltati attraverso attività ludiche...

34 3 PROPOSTA DIDATTICA per PARLARE DI DIO CHE SI FA UOMO... 2 attività: rielaborazione dei testi ascoltati attraverso attività ludiche...

35 3 PROPOSTA DIDATTICA per PARLARE DI DIO CHE SI FA UOMO...

36

37 3 attività: rielaborazione dei brani ascoltati attraverso divertenti attività di drammatizzazione. 4 attività: riflessione collettiva per riconoscere il significato cristiano del Natale.

38 Questo tipo di attività, così vicine al modo con cui i bambini interpretano la realtà, rendono lapproccio alla scuola, e in particolare allora di religione Cattolica, unesperienza motivante, coinvolgente, gratificante e possono accompagnare in maniera significativa gli alunni nel loro processo educativo e formativo.

39 COME VALUTARE? Attenzione allinteresse, allimpegno e alla partecipazione degli alunni durante la realizzazione di tutte le attività; Osservazione mirata degli alunni nello svolgimento delle consegne pratiche (drammatizzazioni, sistemazione di immagini in ordine cronologico...). Valutazione come strumento prezioso per monitorare in maniera continuativa la proposta didattica, per segnalare la necessità di eventuali revisioni sulle scelte contenutistiche e metodologiche del lavoro dellinsegnante...

40 Ho imparato molto dai miei maestri, ancora di più dai miei compagni, e soprattutto dai miei allievi. (Detto talmudico)


Scaricare ppt "DALLA TEORIA ALLA PRATICA... Proposte concrete di attività didattica di Religione Cattolica nella classe 1 della Scuola Primaria."

Presentazioni simili


Annunci Google