La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COMUNICARE CON LE IMMAGINI ipotesi di percorso didattico di Maria Lisa Figuccia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COMUNICARE CON LE IMMAGINI ipotesi di percorso didattico di Maria Lisa Figuccia."— Transcript della presentazione:

1 COMUNICARE CON LE IMMAGINI ipotesi di percorso didattico di Maria Lisa Figuccia

2 LA COMUNICAZIONE PAROLA comunicazione verbale IMMAGINE comunicazione dei messaggi

3 TIPOLOGIE DI IMMAGINI classificazione generale IMMAGINI STATICHE (quadri,illustrazioni, cartelli) IMMAGINI IN MOVIMENTO (cinema, televisione)

4 TIPOLOGIE DI IMMAGINI classificazione secondo Bruno Munari Messaggi visivi di carattere intenzionale (che non scaturiscono da un preciso scopo es. nuvola in cielo, fiore in un prato) Messaggi visivi di carattere casuale (messaggi studiati intenzionalmente es. disegno, manifesto) Una comunicazione casuale può essere liberamente interpretata da chi la riceve, sia come messaggio scientifico, estetico o altro. Una comunicazione intenzionale, dovrebbe essere ricevuta nel pieno del significato voluto nellintenzione di chi lha prodotta (Bruno Munari)

5 FUNZIONI DELLE IMMAGINI classificazione schematica Funzione informativo - descrittiva Funzione espressivo - emotiva Funzione estetica Funzione esortativa Funzione metalinguistica Funzione di fatica o di contatto

6 La funzione informativo - descrittiva Si tratta di quella funzione che frequentemente viene utilizzata per documentare fatti di cronaca, come per esempio foto pubblicate sui giornali. In altri contesti tale funzione può descrivere un oggetto, un ambiente, oppure visualizzare un concetto attraverso schemi o grafici. In entrambi i casi limmagine porta lattenzione dellosservatore su ciò cui il messaggio si riferisce fotografia che documenta lazione di rivolta degli attivisti di GreenPeace contro la fabbrica della Dow a Livorno (LEspresso, )

7 La funzione espressivo - emotiva Si tratta di quella funzione che ha il fine di mettere in luce la sensibilità dell autore, i suoi sentimenti, il suo immaginario. Un esempio è la produzione degli artisti espressionisti che evidenzia la sensibilità dellautore senza però tralasciare laspetto compositivo dellimmagine E. Munch, Il grido (particolare), 1893

8 La funzione estetica Si tratta di una funzione che porta losservatore a considerare in modo particolare laspetto formale dellimmagine, cioè composizione, colori, luce. Lattenzione si sposta dallautore allimmagine a cui viene attribuita anche uno scopo decorativo fiore

9 La funzione esortativa Si tratta di quella funzione che viene utilizzata per spingere losservatore a fare o non fare una determinata cosa. Un esempio può essere un segnale stradale di divieto che impone a chi lo osserva e conosce il codice un determinato comportamento. Allo stesso modo un manifesto pubblicitario cerca di indurre il destinatario del messaggio allacquisto del prodotto suscitando emozioni, curiosità, ricordi… pagina pubblicitaria

10 La funzione metalinguistica Si tratta di quella funzione in cui i testi visivi sono incentrati sul codice: per esempio le tavole cromatiche di J. Itten che parlano delle caratteristiche e dei rapporti intercorrenti fra le varie tonalità di colore. La funzione metalinguistica si ha inoltre nelle immagini che rendono esplicita la propria origine come un quadro che riproduce un atelier dartista o che cita unaltra opera. J. Itten, Tavola cromatica: contrasto di colori puri

11 La funzione fatica o di contatto Si tratta di quella funzione che stabilisce e consolida il contatto tra lautore (emittente) e il destinatario del messaggio. Per esempio la copertina di una rivista ha la funzione di attirare lattenzione sulloggetto, di creare cioè un contatto con il destinatario. copertina del magazine VOGUE

12 COMUNICARE CON LE IMMAGINI Quale sarà il futuro dellimmaginazione individuale in quella che si usa chiamare civiltà dellimmagine? Il potere di evocare immagini in assenza continuerà a svilupparsi in una umanità sempre più inondata dalle immagini prefabbricate? Se ho incluso la Visibilità nellelenco dei valori da salvare è per avvertire del pericolo che stiamo correndo di perdere una facoltà umana fondamentale: il potere di mettere a fuoco visioni ad occhi chiusi, di fare scaturire colori e forme dallallineamento di caratteri alfabetici neri su una pagina bianca, di pensare per immagini. (da Italo Calvino, Lezioni Americane, 1993)


Scaricare ppt "COMUNICARE CON LE IMMAGINI ipotesi di percorso didattico di Maria Lisa Figuccia."

Presentazioni simili


Annunci Google