La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I.C. G. Zanellato MONSELICE A.S. 2011/2012 1 G. Klimt Lalbero della vita PROGETTO CONTINUITA DAL NIDO ALLA SC. SEC. DI I° GRADO INSIEME Verifica delle.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I.C. G. Zanellato MONSELICE A.S. 2011/2012 1 G. Klimt Lalbero della vita PROGETTO CONTINUITA DAL NIDO ALLA SC. SEC. DI I° GRADO INSIEME Verifica delle."— Transcript della presentazione:

1 I.C. G. Zanellato MONSELICE A.S. 2011/ G. Klimt Lalbero della vita PROGETTO CONTINUITA DAL NIDO ALLA SC. SEC. DI I° GRADO INSIEME Verifica delle attività maggio 2012

2 Indice della presentazione Obiettivi fissati nella scheda progetto (3) Metodologie utilizzate indicate nella scheda progetto(4) Attività realizzate tra insegnanti (5) Attività realizzate con gli alunni (6,7) Attività realizzate con le famiglie (8) Attività realizzate con il territorio (9) Monitoraggio delle attività (10) Dalle riflessioni… punti di forza (11) Dalle riflessioni… criticità (12) Proposte per il prossimo anno (13) 2

3 Obiettivi fissati nella scheda progetto Obiettivi misurabili qualitativi e quantitativi: Promuovere in modo positivo il passaggio da un segmento di scuola allaltro (o dalla famiglia alla scuola) creando condizioni favorevoli al ben essere: accogliere non solo gli alunni, ma anche le loro famiglie superando ansia da prestazione, sindrome del nido vuoto, timore per qualcosa che non si conosce …(quotidianità come indicatore di benessere). Rendere efficaci i rapporti con le famiglie e col territorio: alleanza educativa per cui le famiglie sono risorse per i Servizi, la Scuola e la Comunità, non solo utenti. Realizzare un percorso formativo completo: creare un continuum di apprendimento tra Nido e Sc. Sec. di 1° grado. Predisporre attività ponte in collaborazione con i compagni di un segmento scolastico vicino. Usare un linguaggio comune nelle comunicazioni. Prevenire gli insuccessi e la dispersione scolastica. Finalità educative generali: Identità personale a livello psicofisico Identità culturale ed etnica Identità cognitiva Identità relazionale Autonomia personale Autonomia ideativa Autonomia cognitiva Autonomia relazionale Rapporti con lesterno: Nidi e scuole private per concordare gli interventi. Servizi del Territorio (Biblioteca di Monselice, ULSS 17, Centro Veneto Servizi,.…) per realizzare percorsi mirati e realizzare una Rete di accoglienza. 3

4 Metodologie utilizzate indicate nella scheda progetto Posta in atto di AZIONI finalizzate a mettere genitori, alunni ed insegnanti in una situazione di benessere, superando ansie e timori, attraverso: Incontri periodici fra insegnanti. Incontri degli insegnanti con i genitori. Attività collaborative (peer education) tra alunni che frequentano gli anni ponte. Giornate di Scuola aperta. Partecipazione a progetti comuni. Visite guidate alle scuole. Colloqui individuali con le famiglie. Attività in collaborazione con i Servizi del Territorio (Biblioteca di Monselice, ULSS 17, Centro Veneto Servizi …). 4

5 Attività realizzate tra insegnanti La Commissione Continuità si è riunita al completo tre volte (6 e 21 settembre 2011, 22 maggio 2012). E stato mantenuto uno scambio continuo di informazioni: a livello verbale, a livello personale, con lutilizzo della posta elettronica. Sono stati realizzati incontri periodici (circa uno al mese) tra insegnanti di segmenti di scuola vicini per lorganizzazione pratica delle attività previste rispettando il piano delle attività. Alle riunioni hanno partecipato anche le insegnanti delle scuole paritarie e le Educatrici dei Nidi, sia privati, sia comunali. 5

6 Attività realizzate con gli alunni (1) Gli incontri tra alunni di segmenti vicini si sono svolti come stabilito e sono stati realizzati i progetti programmati, diversi per tipologia di scuola, ma legati dal filo conduttore: «Lacqua». Nido - Infanzia tre anni: «Scopriamo lacqua per conoscerci». Infanzia 5 anni - Prima Primaria: «Giochiamo con lacqua per conoscerci». Quinta Primaria - Prima secondaria di 1° Grado: «Lavoriamo con lacqua per conoscerci». Alcune classi (Infanzia e prima Primaria di San Bortolo e quinta del «V. Cini» hanno partecipato al concorso «Lacqua come risorsa» proposto dalla Biblioteca del Comune di Monselice. 6

7 Attività realizzate con gli alunni (2) Luscita delle classi quinte insieme alle classi prime della scuola secondaria programmata al Museo della Navigazione a Battaglia Terme, è stata sostituita, per motivi economici, con il laboratorio guidato presso il centro didattico «Acquambiente». Il laboratorio ed il trasporto sono stati offerti dal Centro Veneto Servizi (marzo – aprile 2012). Solo le quinte e la prima sec. di Pernumia hanno visitato il «Museo della Navigazione» ( ). Gli alunni delle classi quinte e prime secondarie di 1° Grado hanno partecipato insieme anche ad un laboratorio teatrale in lingua inglese. Sono stati coinvolti 578 (circa) alunni dellIstituto e provenienti da scuole private. 7

8 Attività realizzate con le famiglie Informazione alle famiglie, durante la prima assemblea dellanno scolastico, relativamente al progetto continuità nelle varie articolazioni in cui le diverse classi erano coinvolte. Diffusione di brochures informative relative al progetto continuità e alle singole scuole. Durante gli incontri di Interclasse gli insegnanti hanno informato i genitori in modo puntuale e preciso sulle modalità con cui le attività del Progetto si andavano concretizzando. Giornate di Open Day per la Scuola primaria e secondaria e di «Scuola aperta» per i bambini della Scuola dellInfanzia e le loro famiglie (maggio/giugno). Inserimento nel sito internet dellIstituto delle attività del progetto. 8

9 Attività realizzate con il territorio Sono stati intrattenuti ra pporti con: Biblioteca di Monselice: concorso «Acqua come risorsa». ULSS 17: Progetto Ben Essere. Centro Veneto Servizi: laboratori per le classi quinte e prime secondarie di I Grado: «La lunga strada dellacqua dalla natura alle nostre case». Scuole Paritarie, Nidi Comunali e Nidi Privati: attività ed incontri programmati. Gruppo teatrale in lingua inglese 9

10 Monitoraggio delle Attività Scambio di riflessioni tra insegnanti, con le famiglie e con gli alunni. Osservazioni dirette sui comportamenti degli alunni, sulla loro partecipazione ai laboratori proposti e sul loro effettivo inserimento nelle classi. Gradimento delle attività proposte da parte delle famiglie, partecipazione alle giornate di Open Day. 10

11 Dalle riflessioni emergono i seguenti punti di forza: Con gli insegnanti Utilità ed efficacia degli incontri per linserimento degli alunni. Possibilità di confrontarsi sulle modalità di lavoro e valorizzazione del curricolo verticale. Importanza di utilizzare un linguaggio comune nelle comunicazioni Con le famiglie Gradimento e partecipazione alle attività da parte di quasi tutti i genitori; solo qualcuno ha dichiarato di essere non interessato al progetto in quanto aveva già scelto per il figlio la scuola privata. Desiderio di approfondire la conoscenza degli insegnanti e dellofferta formativa dellIstituto per superare ansie e timori. Con gli alunni Gradimento dei laboratori proposti ed impegno produttivo. Conoscenza della nuova scuola per eliminare la paura della novità. 11

12 Dalle riflessioni emergono le seguenti criticità: Rispetto agli Insegnanti: Lorganizzazione delle attività richiede tempi, energie e risorse che non sempre si hanno a disposizione. Rispetto alle Famiglie: Sarebbe auspicabile, per tutti i segmenti di scuola, anche per i Nidi, poter usufruire di trasporti gratuiti per non dover sempre gravare sul bilancio familiare. Rispetto agli alunni: Il tempo dei laboratori delle classi quinte presso la scuola sec. di 1° Grado è sempre molto limitato. Sarebbe auspicabile avere tempi più distesi per completare al meglio le attività proposte. 12

13 Proposte per il prossimo anno Integrare la scheda per il passaggio da un segmento di scuola allaltro anche con un colloquio tra insegnanti. Continuare la «buona pratica» dei colloqui con i genitori delle future classi prime secondarie con gli insegnanti, prima dellinizio delle lezioni. Elaborare insieme, tra insegnanti di classi ponte e soprattutto tra insegnanti delle quinte primarie e delle prime secondarie, delle prove finalizzate a trovare sempre più un linguaggio comune e dei criteri condivisi nella valutazione degli alunni. 13


Scaricare ppt "I.C. G. Zanellato MONSELICE A.S. 2011/2012 1 G. Klimt Lalbero della vita PROGETTO CONTINUITA DAL NIDO ALLA SC. SEC. DI I° GRADO INSIEME Verifica delle."

Presentazioni simili


Annunci Google