La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OSPEDALE S. EUGENIO U.O.C. REUMATOLOGIA U.O.C. MEDICINA INTERNA II DIRETTORE PROF. LORENZO ALTOMONTE TERAPIA CON FARMACI BIOLOGICI IN REUMATOLOGIA GIUSEPPE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OSPEDALE S. EUGENIO U.O.C. REUMATOLOGIA U.O.C. MEDICINA INTERNA II DIRETTORE PROF. LORENZO ALTOMONTE TERAPIA CON FARMACI BIOLOGICI IN REUMATOLOGIA GIUSEPPE."— Transcript della presentazione:

1 OSPEDALE S. EUGENIO U.O.C. REUMATOLOGIA U.O.C. MEDICINA INTERNA II DIRETTORE PROF. LORENZO ALTOMONTE TERAPIA CON FARMACI BIOLOGICI IN REUMATOLOGIA GIUSEPPE ZACCARI OSPEDALE S. EUGENIO U.O.C. PATOLOGIA CLINICA I U.O.C. REUMATOLOGIA RESPONSABILE U.O. IMMUNOLOGIA CENTRO ANTARES UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA DOCENTE DI REUMATOLOGIA, IMMUNOLOGIA, DIAGNOSTICA IMMUNOLOGICA IN VITRO ROMA, 17 GIUGNO 2004

2 FARMACI BIOLOGICI Farmaci ottenuti e costruiti mediante tecniche di biologia molecolare e ingegneria genetica partendo da molecole biologiche

3 CLASSIFICAZIONE DELLE TERAPIE BIOLOGICHE Preparazioni biologiche naturali o isolate Proteine o peptidi ricombinanti Terapie basate su anticorpi Terapie basate su acidi nucleici Terapie che utilizzano geni somatici e terapie cellulari

4 TERAPIE BIOLOGICHE ATTUALMENTE UTILIZZATE IN REUMATOLOGIA APPROVATE DALL FDA E DALL EMEA : ANTI – CITOCHINE PROINFIAMMATORIE ANTI – TNF α ANTI – IL 1 ANCORA IN STUDIO : 1. ANTI – CITOCHINE PROINFIAMMATORIE ANTI – IL 6 2. CITOCHINE ANTI - INFIAMMATORIE IL ANTI – RECETTORI DI MEMBRANA DELLE CELLULE IMMUNOCOMPETENTI ANTI - CD 20 ( ANTI – LINFOCITI B )

5 Feldmann M, et al. Cell. 1996;85: Baumgartner SW. South Med J. 2000;93: IL RUOLO PATOGENETICO CENTRALE DEL TNF IN MOLTE MALATTIE REUMATOLOGICHE DI NATURA IMMUNO - FLOGISTICA Innesca la cascata infiammatoria Induce la produzione di altre citochine, inclusa IL-1 TNF IL - 1 Pro-infiammatorie IL-6, IL-8, IFN- IL-6, IL-8, IFN- Anti-infiammatorie IL-10, TGF-, sTNFR, IL-1R IL-10, TGF-, sTNFR, IL-1R

6 Bilancio delle Citochine presenti nelle articolazioni di pazienti affetti da Artrite Reumatoide Feldmann M, et al. Rheumatoid Arthritis. Cell. 1996; 85: Proinflammatorie Anti-inflammatorie

7 Key Actions Attributed to TNF TNF TNF (VEGF)

8 Adapted with permission from Choy EHS, Panayi GS. N Engl J Med. 2001;344:907–916. Copyright © 2001 Massachusetts Medical Society. All rights reserved. INHIBITION OF CYTOKINES Inflammatory cytokine Cytokine receptor SOLUBLE RECEPTOR (TNF-alfa) MONOCLONAL ANTIBODY (TNF-alfa) Monoclonal antibody RECEPTOR ANTAGONIST (IL1R) Anti-inflammatory cytokine Suppression of inflammatory cytokines No signal Inflammatory signal

9 FARMACI BIOLOGICI ANTI – TNF DISPONIBILI ADALIMUMAB IgG1 umana IgG1 INFLIXIMAB Murina uma na ETANERCEPT Recettore umano p75 IgG1 umana

10 Etanercept (ENBREL*) Mohler KM et al. J Immunol. 1993;151:1548. SS SS FcFc Human p75 TNF receptor Etanercept Structure Site of fusion Legame, e conseguente neutralizzazione, con : il TNF α ( sia quello circolante che quello legato al suo recettore sulla membrana cellulare ) la Linfotossina ( LT α )

11 Infliximab ( REMICADE*) Legame, e conseguente neutralizzazione, con il TNF sia libero che legato al suo recettore sulla membrana cellulare Knight DM, et al. Molecular Immunology. 1993; 16:

12 Generations of TNF- Antibodies Adalimumab 4th Fully Human 1stMurine 2ndChimeric 3rdHumanized 5–10% Mouse Protein No Mouse Protein 25% Mouse Protein 100% Mouse Protein Infliximab Adalimumab

13 Adalimumab ( HUMIRA* ) Anticorpo monoclonale ricombinante IgG1, costituito dalle regioni costanti umane e dalle regioni variabili pesanti e leggere completamente umanizzate Lega e, di conseguenza neutralizza, il TNF α sia libero che legato al suo recettore di membrana

14 TNF- LT Key differences between infliximab / adalimumab and receptor binding to TNF Key differences between infliximab / adalimumab and receptor binding to TNF Infliximab Etanercept LT = lymphotoxin

15 PATOLOGIE REUMATOLOGICHE CON INDICAZIONE ALLA TERAPIA BIOLOGICA ANTI – TNF α 1.ARTRITE REUMATOIDE DELL ADULTO 2.ARTITE REUMATOIDE GIOVANILE POLIARTICOLARE 3.SPONDILITE ANCHILOSANTE 4.ARTRITE PSORIASICA 5.MORBO DI CROHN, CON O SENZA LE FREQUENTI ENTESOARTRITI ASSOCIATE 6.NUOVE FRONTIERE: LE ALTRE SPONDILOENTESOARTRITI MORBO DI BEHÇET POLIMIALGIA REUMATICA E ARTERITE DI HORTON GRANULOMATOSI DI WEGENER MALATTIA DI CHURG – STRAUSS ………………………………… N.B. ETANERCEPT INEFFICACE NEL MORBO DI CROHN ATTUALMENTE SOLO INFLIXIMAB HA AVUTO IL RICONOSCIMENTO DELLA VALIDITA TERAPEUTICA NEL MORBO DI CROHN ETANERCEPT E ATTUALMENTE IL SOLO FARMACO BIOLOGICO ANTI – TNFα CHE SI PUO UTILIZZARE NEI PAZIENTI CON ETA INFERIORE AI 18 ANNI

16 CARATTERISTICHE FARMACOLOGICHE E MODALITA TERAPEUTICHE DEGLI ANTI –TNFα Anticorpo monoclonale umano Anticorpo monoclonale chimerico (murino/umano) Proteina di fusione del recettore umano Struttura Facoltativa Obbligata, ad eccezione del MORBO DI CROHN Facoltativa Associazione con MTX % ( in monoterapia ) < 1% con MTX % ( in monoterapia ) <5% con MTX < 5 % Immunogenicità (anticorpi anti- farmaco) Si No Lisi delle cellule che esprimono il TNF (in vitro) Si No Fissazione del complemento (in vitro) giorni 9.5 giorni 4,8 giorniEmivita 40 mg / 2 settimane SC 3-5 mg / kg IV Induzione 0, 2, 6 settimane, poi ogni settimane 25 mg x 2/settimana SC ARG 0.4 mg/kg x 2/settimana SC ( max 25 mg x 2 / sett ) Somministrazione AdalimumabInfliximab Etanercept ENBREL* ENBREL*HUMIRA* REMICADE* REMICADE* ANTICORPI MONOCLONALIRECETTORE SOLUBILE

17 FARMACI ANTI – IL 1 DISPONIBILI ANAKINRA ( KINERET* ) ANTAGONISTA DEL RECETTORE UMANO DELLINTERLEUCHINA 1 ( IL – 1Ra ) MOLECOLA PRODOTTA CON LA TECNICA DEL DNA RICOMBINANTE USANDO COME BATTERIO E. COLI AGISCE BLOCCANDO L ATTIVITA BIOLOGICA DELL IL 1 α E DELL IL 1 β ATTRAVERSO LINIBIZIONE COMPETITIVA DEL LORO LEGAME CON IL LORO RECETTORE NATURALE IL - 1R TIPO I, CHE E ESPRESSO IN UNA AMPIA VARIETA DI ORGANI E TESSUTI

18 IL-1Ra inibisce competitivamente il legame dell IL-1 per il suo recettore IL-1IL-1Ra IL-1Ra competitively inhibits the binding of IL-1 to the IL-1 receptor In RA, IL-1 levels cannot be sufficiently countered by endogenous IL-1Ra Signalling IL-1Ra = endogenous IL-1 receptor antagonist No signalling Dinarello C. Blood. 1996;87: Arend W, Dayer J-M. Arthritis Rheum. 1995;38: ; Chomarat P, et al. J Immunol. 1995;154:

19 PATOLOGIE CON INDICAZIONE ALLA TERAPIA BIOLOGICA ANTI – IL 1 ARTRITE REUMATOIDE DELL ADULTO ( DOSAGGIO 100 MG / DIE SC )

20 Storia naturale dellAR Gravità (unità arbitrarie) 0 Durata di malattia (anni) AR Early AR Intermedia AR Tardiva Graph: Adapted from Kirwan JR. J Rheumatol. 2001;28: Photo: Copyright © American College of Rheumatology. Infiammazione Disabilità Progressione radiografica

21 Disabilità e Qualità della Vita in pazienti affetti da AR attiva Il 42% dei pazienti sono impossibilitati a lavorare entro 3 anni dalla diagnosi di Artrite reumatoide 1 L 80% dei pazienti con AR diventano inabili (da moderatamente a gravemente) entro 20 anni 2 dalla diagnosi La percentuale di soggetti invalidi è da 4 a 15 volte maggiore nei pazienti con AR rispetto alla popolazione generale 1 1 Alberts Rheumatology Scott British J. Rheumatology 1998

22 FINALITÀ DEL TRATTAMENTO DELL AR Controllare i sintomi, inclusi fatigue, dolore, tumefazione e rigidità Prevenire il danno articolare, la deformità, la perdita della funzione articolare, la disabilità e la ridotta aspettativa di vita Migliorare/preservare la qualità di vita Raggiungere la remissione clinica Albers JMC et al. Ann Rheum Dis 2001; 60: Grassi W et al. Eur R Radiol 1998; 27(suppl 1):S18-S24

23 LEVOLUZIONE DEL TRATTAMENTO DELL AR Trattamento iniziale A) 1 DMARD B) Farmaco a dosaggio pieno BIOLOGICO o 2/3 DMARDS in combinazione (a dosaggi ridotti) Risposta insufficiente DMARDS + BIOLOGICO Malattia sotto controllo Sospensione/ Riduzione dei DMARDs Risposta insufficiente Aggiungere Farmaco ulteriori BIOLOGICO DMARDS + 1 DMARD Trattamento iniziale 1 DMARD tradizionale in monoterapia a dosaggio medio APPROCCIO ATTUALE APPROCCIO IN SVILUPPO

24 ETANERCEPT ( ENBREL* )

25 STUDI CLINICI E FOLLOW-UP A LUNGO TERMINE NELL AR Associazione Etanercept + MTX vs placebo + MTX Pazienti refrattari ai DMARD Weinblatt M, et al. N Engl J Med., 1999 Fino a 5 anni di follow up Monoterapia Etanercept vs PLB Pazienti refrattari ai DMARD Moreland L, et al. Ann Intern Med., 1999 Fino a 7 anni di follow up

26 Miglioramenti duraturi della risposta ACR Un effetto sulla progressione radiografica della malattia significativamente superiore rispetto al MTX Miglioramenti protratti dellindice HAQ La possibilità di ridurre o sospendere il cortisone e il MTX SINTESI DEI RISULTATI CLINICI NELLA TERAPIA DELLA AR Il trattamento con etanercept continua ad essere complessivamente ben tollerato dopo >5 anni di follow up.

27 SPONDILITE ANCHILOSANTE ARTRITE PSORIASICA ALTRE RECENTI INDICAZIONI APPROVATE DALLFDA E ALLEMEA ALTRE RECENTI INDICAZIONI APPROVATE DALLFDA E ALLEMEA Weinblatt ME et al. Poster presentation, EULAR Abstract 243.

28 90,2% 83,1% 62,4% 54,1% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% RIgiditàDoloreAffaticamento Sonno disturbato N=175 AS=23.7 years Ward M., Arthritis Care&Research 1999; 12,(4): 249 La qualità di vita nella SA Quasi tutti i pazienti con SA devono convivere con: –Dolore –Rigidità –Insonnia –Perdita di guadagni –Problemi di movimento: camminare guidare –La preoccupazione di perdere la propria autonomia –Una qualche forma di assistenza: nel vestirsi nel lavarsi nel fare acquisti Braun, J. Barcellona

29 NECESSITÀ DI TRATTAMENTI MAGGIORMENTE EFFICACI NELLA SA Le terapie tradizionali non sono sufficienti per trattare la malattia : –i DMARDs ( MTX e SLZ ) non sono molto efficaci sulla immunoflogosi del rachide –i FANS solo in alcuni pazienti alleviano il dolore e non sappiamo se riescono a rallentare la progressione radiologica della malattia –i farmaci tradizionali NON sono in grado di impedire la progressione della malattia

30 ETANERCEPT ( ENBREL*) e Spondilite Anchilosante Enbrel ha migliorato significativamente segni e sintomi della SA in termini di: –Criteri di risposta ASAS –BASDAI –Misure di motilità spinale –Marker della fase acuta La risposta si evidenzia entro 2 settimane, con massimi intorno alle 8 settimane Il profilo di tollerabilità di Enbrel nella SA è analogo a quello osservato in altre malattie reumatologiche

31 ETANERCEPT ( ENBREL*) e Artrite Psoriasica Etanercept migliora segni e sintomi dellAP (sia artrite che psoriasi) Etanercept rallenta la progressione radiologica della AP Etanercept è sicuro e ben tollerato nei pazienti con AP

32 INFLIXIMAB ( REMICADE* )

33 NELL AR ATTIVA VS. MTX Anti-TNF Trial in Rheumatoid Arthritis with Concomitant Therapy ATTRACT A Placebo-controlled, Double-blind, Randomized Clinical Trial of Anti-TNFa Chimeric Monoclonal Antibody (Infliximab) in Patients with Active Rheumatoid Arthritis Despite Methotrexate Treatment

34 ATTRACT Efficacy All patients received concomitant MTX

35 ATTRACT Efficacy All patients received concomitant MTX

36 ATTRACT: Sustained Prevention of Structural Damage MTX Placebo Infliximab 3mg/kg q 8 wks Infliximab 3mg/kg q 4 wks Infliximab 10mg/kg q 8 wks Infliximab 10mg/kg q 4 wks Mean (SE) Change from Baseline Weeks Weeks Weeks + MTX

37 Radiographic Progression Over 2 Years in ATTRACT

38 IN MONOTERAPIA NELLA SPONDILITE ANCHILOSANTE Rapido miglioramento in tutti i parametri di attività della malattia Rapido miglioramento funzionale Miglioramento delle lesioni spinali attive e croniche osservabile e quantificabile tramite risonanza magnetica Significativo miglioramento nella qualità della vita (SF-36) La riduzione dello stato della malattia continua a migliorare in maniera significativa in un periodo di oltre 48 settimane Sicurezza e tollerabilità in linea con i precedenti studi Braun J et al. Lancet 2002 Apr 6; 359 (9313):

39 Variazioni nella RMN delle sacroiliache e della colonna nella spondilite anchilosante prima e dopo la terapia con infliximab Paziente di 35 anni, con spondilite anchilosante da 6 anni

40 SCHEDA TECNICA Spondilite anchilosante: Remicade è indicato per: trattamento della spondilite anchilosante in pazienti che presentano gravi sintomi assiali, elevate concentrazioni seriche dei marker dellattività infiammatoria e che non hanno risposto in modo adeguato alle terapie convenzionali. Posologia e modo di somministrazione Una infusione endovenosa di 5 mg/kg della durata di 2 ore seguita da infusioni supplementari di 5 mg/kg alle settimane 2 e 6 dalla prima infusione, poi ripetute dopo un tempo che può variare dalle 6 alle 8 settimane. Se un paziente non risponde entro 6 settimane (cioè dopo 2 dosi), non gli si deve somministrare nessun ulteriore trattamento.

41 IN MONOTERAPIA O IN ASSOCIAZIONE CON IL MTX NELLA ARTRITE PSORIASICA STUDI GIA EFFETTUATI E/O IN CORSO DIMOSTRANO CHE IL FARMACO E EFFICACE ANCHE NELLA ARTRITE PSORIASICA ANCHE SE ANCORA NON PRESENTE COME INDICAZIONE NELLA SCHEDA TECNICA

42 ADALIMUMAB ( HUMIRA* )

43 ARMADA Trial Anti-TNF Research Study Program of the Monoclonal Antibody ADalimumab in Rheumatoid Arthritis

44 ACR20/50/70 Response 24 Weeks Adalimumab 40 mg eow * ACR20 ACR50 ACR70 * P<0.05; P<0.01; P<.001 vs. placebo Placebo % Responders Adalimumab 20 mg eow Adalimumab 80 mg eow Weinblatt ME et al. Arthritis Rheum. 2003;48: ARMADA

45 Weinblatt ME et al. Arthritis Rheum. 2003; 48: CONCLUSIONS Adalimumab 20 mg, 40 mg, or 80 mg administered sc every other week with MTX therapy in MTX partially responsive RA patients provided clinically significant improvement in disease activity The response to treatment was rapid (within 1 week) and sustained over 24 months Adalimumab plus MTX therapy was safe and well-tolerated

46 DE011 Severe RA Patients Who Had Previously Failed Multiple DMARDsAdalimumab as Monotherapy

47 PlaceboAdalimumab 20 mg eow Adalimumab 20 mg weekly Adalimumab 40 mg eow Adalimumab 40 mg weekly * 39.3* 46.0* 53.4* ACR * 20.5* 22.1* 35.0* ACR * 9.8* 12.4* 18.4* ACR70 % Responders ACR20/50/70 Response 26 Weeks * P<0.05 vs. placebo DE011 Adalimumab in Severe RA

48 CONCLUSIONS In patients with severe RA who have failed multiple DMARDs, adalimumab is an effective monotherapy Adalimumab provided rapid onset of efficacy as early as week 2, which was sustained throughout the 26-week study in all doses tested All doses resulted in significant disease improvement –40-mg doses show more efficacy than the 20-mg doses Adalimumab has a good safety profile over the range of doses tested in this study DE011 Adalimumab in Severe RA

49 DE019 Trial Inhibition of Disease Progression and Improvement of Physical Function in Patients with Partial Response to MTX

50 ACR Response at 24 Weeks: Early vs Late RA Placebo plus MTX Early RA ( 2 years; n= 46) Adalimumab 40 mg eow plus MTX Placebo plus MTX Late RA ( 2 years; n= 361) Adalimumab 40 mg eow plus MTX Keystone E et al. EULAR DE019

51 Radiographic Changes 24 and 52 Weeks DE019Inhibiting Disease Progression Placebo + MTX Adalimumab 20 mg weekly + MTX Adalimumab 40 mg eow + MTX Weeks Mean Change Weeks Mean Change P0.001 vs. placebo Joint ErosionsJoint Space Narrowing

52 50% to 70% of patients have radiographic damage within the first 2 years of disease onset 2,3 Critical window of opportunity ACR Recommendations: Early Aggressive Treatment of RA EarlyEstablishedEnd Stage Successful treatment to limit joint damage and functional loss requires early diagnosis and timely initiation of disease modifying agents. The goal of treatment is to arrest the disease and achieve remission. 1 American College of Rheumatology Ad Hoc Committee on Clinical Guidelines Disease onset 1. American College of Rheumatology Subcommittee on Rheumatoid Arthritis Guidelines. Arthritis Rheum. 2002;46: van der Heijde DM. Br J Rheumatol.1995:34(suppl 2): Sundy JS, St Clair EW. J Musculoskel Med. 2002;19:

53 ETANERCEPT (ENBREL*) Un effetto sulla progressione radiografica della malattia superiore rispetto al MTX ( RALLENTAMENTO DELLA PROGRESSIONE RADIOLOGICA DI MALATTIA ) Un miglioramento dellindice HAQ maggiore rispetto a quello ottenuto con MTX La possibilità di ridurre o sospendere il cortisone NellAR early grave, aggressiva e progessiva, etanercept in monoterapia ha consentito: Genovese MC, et al. Arthritis Rheum. 2002;46:

54 ASPIRE Active Controlled Study of Patients Receiving INFLIXIMAB for Treatment of Rheumatoid Arthritis of Early Onset

55 Signs and Symptoms Secondary Endpoints: ACR 20, 50, and 70 at Week 54

56 Structural Damage Primary Endpoint: Change in vdH Modified Sharp Score Baseline to Week 54

57 RISULTATI Un effetto sulla progressione radiografica della malattia ( INIBIZIONE DELLA PROGRESSIONE RADIOLOGICA DI MALATTIA ) Un miglioramento dellindice HAQ maggiore rispetto a quello ottenuto con MTX La possibilità di ridurre o sospendere il cortisone NellAR early grave, aggressiva e progessiva, INFLIXIMAB + MTX ha consentito:

58 ADALIMUMAB ( HUMIRA* ) AND EARLY AR ACR Response at 24 Weeks: Early vs Late RA Placebo plus MTX Early RA ( 2 years; n= 46) Adalimumab 40 mg eow plus MTX Placebo plus MTX Late RA ( 2 years; n= 361) Adalimumab 40 mg eow plus MTX Keystone E et al. EULAR DE019

59 ADALIMUMAB RADIOGRAPHIC CHANGES AT WEEK 52 IN PATIENTS WITH EARLY DISEASE Mean Change Patients With Disease Duration 2 Years Keystone E et al. Ann Rheum Dis. 2003;62:S170. Adalimumab 40 mg weekly Placebo DE019Inhibiting Disease Progression

60 TNF Antagonists: Relative Contraindications Current active serious infections Multiple sclerosis, optic neuritis Systemic lupus erythematosus Congestive heart failure (NYHA III-IV) History of lymphoma

61 FARMACI BIOLOGICI ANTI – TNF α E RISCHIO TBC 1.IL TNF α E FONDAMENTALE PER MANTENERE L INTEGRITA DEL GRANULOMA TUBERCOLARE 1.LE TERAPIE CON ANTI – TNF α 2.POSSONO SGRETOLARE IL MURO PROTETTIVO CHE RACCHIUDE EVENTUALI MICOBATTERI TUBERCOLARI E QUINDI POSSONO CAUSARE LA RIATTIVAZIONE DELLINFEZIONE 4. PRIMA DELLINIZIO DELLA TERAPIA CON FARMACI ANTI – TNF BISOGNA ASSICURARSI CHE NON CI SIA UNA TBC ATTIVA O LATENTE 5. ATTENTO MONITORAGGIO IN SEGUITO DURANTE LA TERAPIA

62 ANAKINRA ( KINERET* ) EFFICACE NELLAR IN STUDI CONTROLLATI (BRESNIHAN B ET AL 1998) (NUKI G ET AL 2002) EFFICACE NEL RIDURRE LA PROGRESSIONE RADIOLOGICA DEL DANNO ARTICOLARE (JANG Y ET AL MTX+KINERET PIU EFFICACE DI MTX+PLACEBO (COHEN S ET AL 2002)

63 FARMACI ANTI – CD 20 DISPONIBILI RITUXIMAB ( RITUXAN* ) ANTICORPO CHIMERICO MURINO – UMANO DI TIPO IgG1 DIRETTO CONTRO LANTIGENE DI SUPERFICIE CD 20 DEI LINFOCITI B

64 TERAPIA BIOLOGICA ANTI – CD MALATTIA CRIOGLOBULINEMICA SEVERA ( NON RESPONSIVA ALLE TERAPIE TRADIZIONALI) 2.MALATTIA CRIOGLOBULINEMICA CON LINFOPROLIFERAZIONE 3.LES 4. GRAVI PIASTRINOPENIE AUTOIMMUNI ( NON RESPONSIVE ALLE TERAPIE TRADIZIONALI )

65 CENTRO ANTARES U.O.C. REUMATOLOGIA 1. INIZIO ATTIVITA OTTOBRE PAZIENTI RECLUTATI AL 17 GIUGNO 2004 = 37 : ARTRITE REUMATOIDE 29 SPONDILITE ANCHILOSANTE 5 SPONDILITE ANCHILOSANTE + M. CROHN 1 ARTRITE PSORIASICA 2

66 TERAPIA EFFETTUATA 1.ARTRITE REUMATOIDE ( 29 ) REMICADE 17 ENBREL 12 KINERET 0 2.SPONDILITE ANCHILOSANTE ( 5 ) REMICADE 4 ENBREL 1 3.SPONDILITE ANCHILOSANTE + MORBO DI CROHN ( 1 ) REMICADE 1 4. SPONDILOENTESOARTRITE PSORIASICA ( 2 ) ENBREL 2

67 BILANCIO CLINICO PROVVISORIO, IN ATTESA DELLA ELABORAZIONE DEI DATI TUTTI I PAZIENTI, AD ECCEZIONE DI UNO, HANNO AVUTO UN MIGLIORAMENTO SIGNIFICATIVO, TALVOLTA DRAMMATICAMENTE POSITIVO, DEI PARAMETRI DI ATTIVITA CLINICA E DI LABORATORIO DELLA MALATTIA DA CUI SONO AFFETTI

68 SOSPENSIONE DELLA TERAPIA PER EFFETTI COLLATERALI 1.REMICADE 1 PAZIENTE PER HERPES ZOSTER ( SOSPENSIONE MOMENTANEA ) 1 PAZIENTE PER CRISI IPERPIRETICA DURANTE LINFUSIONE ( PASSAGGIO ALLA TERAPIA CON ENBREL, BEN TOLLERATO E MANTENENDO L EFFETTO TERAPEUTICO ) 2.ENBREL 1 PAZIENTE PER RUSH CUTANEO, FEBBRE, EPISODI INFETTIVI ( SOSPENSIONE DEFINITIVA )

69 SOSPENSIONE DELLA TERAPIA PER SOPRAGGIUNTE CONTROINDICAZIONI 1.REMICADE 1 PAZIENTE CA MAMMARIO ( SOSPENSIONE DEFINITIVA ) 2.ENBREL 1 PAZIENTE CA SUBLINGUALE ( SOSPENSIONE DEFINITIVA )

70 SOSPENSIONE DELLA TERAPIA PER INEFFICACIA DELLA TERAPIA 1. KINERET 1 PAZIENTE ( PASSAGGIO AD ENBREL CON BUONI RISULTATI TERAPEUTICI )

71 SOSPENSIONE DELLA TERAPIA PER MOTIVI PSICOLOGICI 1.INFLIXIMAB 1 PAZIENTE PER INTOLLERANZA PSICOLOGICA AL FATTO CHE LANTICORPO ABBIA UNA COMPONENTE MURINA

72 PROGRAMMA FUTURO 1.ELABORARE IN MODO APPROFONDITO I DATI CHE RIGUARDANO I PAZIENTI DEL NOSTRO CENTRO ANTARES E METTERLI A CONFRONTO CON QUELLI DEGLI ALTRI CENTRI 2. SAGGIARE LE QUALITA TERAPEUTICHE ANCHE DI ADALIMUMAB ( HUMIRA* ) ( PROSSIMAMENTE DISPONIBILE ) 3.ALLARGARE LE INDICAZIONI TERAPEUTICHE DEI FARMACI BIOLOGICI, FIDANDO SUI DATI SCIENTIFICI E SULL ESPERIENZA DEGLI ALTRI REUMATOLOGI A LIVELLO INTERNAZIONALE

73 GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "OSPEDALE S. EUGENIO U.O.C. REUMATOLOGIA U.O.C. MEDICINA INTERNA II DIRETTORE PROF. LORENZO ALTOMONTE TERAPIA CON FARMACI BIOLOGICI IN REUMATOLOGIA GIUSEPPE."

Presentazioni simili


Annunci Google