La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sommario La figura di Parmenide Il sentiero della Verità Il mondo dellessere e della ragione La problematica identificazione dellessere Il mondo dellapparenza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sommario La figura di Parmenide Il sentiero della Verità Il mondo dellessere e della ragione La problematica identificazione dellessere Il mondo dellapparenza."— Transcript della presentazione:

1 Sommario La figura di Parmenide Il sentiero della Verità Il mondo dellessere e della ragione La problematica identificazione dellessere Il mondo dellapparenza e dellopinione Parmenide nella storia Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

2 La figura di Parmenide Parmènide di Elea (in greco Παρμενίδης; Elea, 515 a.C. – 450 a.C.), filosofo presocratico, fu il maggiore esponente della scuola eleatica. Nacque in Magna Grecia, ad Elea (Velia in epoca romana, oggi Ascea), da una famiglia aristocratica. Della sua vita si hanno poche notizie. Fu probabilmente discepolo di Senofane. Dai suoi concittadini sarebbe stato chiamato a redigere le leggi della sua città. Ad Elea fondò, inoltre, una scuola, insieme al suo discepolo prediletto Zenone. Platone nel Parmenide riferisce di un viaggio che negli anni della vecchiaia il filosofo avrebbe intrapreso alla volta di Atene, dove avrebbe conosciuto Socrate da giovane, col quale avrebbe avuto una vivace discussione. Profilo Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

3 La figura di Parmenide Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

4 Il sentiero della verità Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

5 Il sentiero della verità Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

6 Il sentiero della verità Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

7 Il mondo dellessere e della ragione Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

8 Il mondo dellessere e della ragione Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

9 Il mondo dellessere e della ragione Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

10 Il mondo dellessere e della ragione Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

11 La problematica identificazione dellessere Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

12 Il mondo dellapparenza e dellopinione A parte lessere assoluto, la realtà presente, che i sensi ci attestano essere molteplice e in divenire, come devessere interpretata? Parmenide risponde che essa, in quanto implica il non essere, è pura apparenza o illusione: Severino - Parmenide, Il mondo è illusione Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

13 Parmenide nella storia Parmenide e gli eleati si contrapponevano soprattutto al pensiero di Eraclito, loro contemporaneo, filosofo del divenire che basava la conoscenza interamente sui sensi. Nella prospettiva della storia della filosofia, sarà Hegel (XIX sec.) a concepire l'essere in maniera radicalmente opposta a Parmenide. Anche l'atomismo democriteo intese contrapporsi alla teoria eleatica dell'Essere, presupponendo gli atomi e uno spazio vuoto, diverso dagli atomi, in cui essi potessero muoversi, ipotizzando in un certo senso una convivenza di essere e non-essere. Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)

14 Parmenide nella storia In seguito furono i sofisti a cercare di confutare il pensiero degli eleati, opponendo al loro sapere certo e indubitabile (επιστήμη, epistéme) sia il relativismo di Protagora, sia il nichilismo di Gorgia. Uno dei maggiori problemi sollevati da Parmenide riguardava in particolare l'impossibilità di oggettivare l'Essere, di darne un predicato, di sottrarlo all'astrattezza formale con cui l'aveva enunciato, e che sembrava contrastare con la pienezza totale del suo contenuto. Fu seguendo questa strada che Platone, nel tentativo di risolvere il problema, approderà al mondo delle idee. Severino - L'essere, il nulla, la morte Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.) Parmenide di Elea (Elea, 515 a.C. – 450 a.C.)


Scaricare ppt "Sommario La figura di Parmenide Il sentiero della Verità Il mondo dellessere e della ragione La problematica identificazione dellessere Il mondo dellapparenza."

Presentazioni simili


Annunci Google