La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROF. LUIGI MARINI Lezioni di Selvicoltura Naturalistica ISTITUTO TECNICO AGRARIO STATALE SIENA PROJET LEONARDO 2007-2008 « ECOTOURISME, AGROTOURISME ET.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROF. LUIGI MARINI Lezioni di Selvicoltura Naturalistica ISTITUTO TECNICO AGRARIO STATALE SIENA PROJET LEONARDO 2007-2008 « ECOTOURISME, AGROTOURISME ET."— Transcript della presentazione:

1 PROF. LUIGI MARINI Lezioni di Selvicoltura Naturalistica ISTITUTO TECNICO AGRARIO STATALE SIENA PROJET LEONARDO « ECOTOURISME, AGROTOURISME ET BIODIVERSITE » 4° parte: Esempio pratico

2 Introduzione In questa lezione viene presa in esame una esercitazione pratica: Il bosco in esame è una abetina di Douglasia situata nelle pendici del Monte Amiata Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 2 Le misurazioni in un bosco e i relativi calcoli statistici per la sua classificazione e pianificazione futura.

3 Rilevamenti nel bosco La descrizione del bosco effettuata utilizzando la scheda di rilevamento: Da essa si deduce che si tratta di unabetina coetanea delletà di circa 60 anni. Il rilevamento è stato effettuato nel Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico

4 Rilevamenti nel bosco Il piedilista di cavallettamento: Larea di saggio, di tipo circolare, è stata effettuata con un raggio di 20 m. Le piante presenti hanno un diametro variabile da 26 a 71 cm. Sono state inoltre misurate delle altezze ed estratte delle carotine. 4 Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico

5 Calcoli statistici Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 5 Una prima tabella riporta i dati rilevati nel bosco raggruppati per classi di diametro. Da essa si ottiene il numero totale delle piante e larea basimetrica. Da tale tabella è facile ricavare il diametro medio che corrisponde a cm. 48,95

6 Calcoli statistici Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 6 La curva ipsometrica: in questo caso è stata creata con il foglio elettronico il quale ricostruisce anche lequazione della curva stessa. Da tale grafico, in corrispondenza del diametro medio, è possibile individuare laltezza media che è di m. 34,7

7 Calcoli statistici Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 7 Calcolo del volume del bosco mediante il metodo dellalbero modello. Il coefficiente di forma in questo caso è ricavato da una tavola, anziché dalla misurazione diretta di una pianta abbattuta. Diametro medio = cm. 48,9 Altezza media = m. 34,7 Volume cilindrometrico dellalbero medio = 6,534 mc Coefficiente di forma = 0,422 (individuato dalla tavola di cubatura) Massa legnosa dellalbero modello = 2,757 mc. N. piante/Ha = 231 Volume del bosco riferito ad 1 Ha. = 637 Mc.

8 Calcoli statistici Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 8 Calcolo della massa legnosa presente nel bosco, mediante utilizzo delle tavole di cubatura.

9 Calcoli statistici La tavola di cubatura utilizzata è quella della Douglasia della Toscana. Si tratta di una tavola a doppia entrata: ogni volume è identificato da un diametro ed una altezza 9 Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico

10 Calcoli statistici Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 10 Calcolo dellincremento corrente mediante la formula di Schneider. Il coefficiente K è stato preso uguale a 450 (boschi maturi) Incremento corrente = 18,03 mc, Incremento medio = 10,38 mc Incremento percentuale = 2,89%

11 Calcoli economici: il prezzo di macchiatico Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 11 Allattivo figurano gli assortimenti ricavabili dal legname di Douglas: tondame da imballaggio di varie pezzature e truciolatura.

12 Calcoli economici: il prezzo di macchiatico Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 12 Le spese vive per il taglio del bosco comprendono manodopera, carburante e lubrificante per la motosega.

13 Calcoli economici: il prezzo di macchiatico Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 13 Il concentramento consiste nel trasportare i tronchi dal letto di caduta alla più vicina pista di esbosco: viene effettuato con verricelli, teleferiche, trattori. Lesbosco consiste nel trasportare i tronchi nel luogo di deposito (accessibile ai camion): viene effettuato con trattori, teleferiche.

14 Calcoli economici: il prezzo di macchiatico Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 14 Il riepilogo della manodopera riporta i le spese a cui vanno aggiunti i relativi contributi assistenziali

15 Calcoli economici: il prezzo di macchiatico Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 15 Le spese di amministrazione vengono calcolate prendendo una percentuale (7,5%)delle spese vive

16 Calcoli economici: il prezzo di macchiatico Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 16 Gli interessi vengono calcolati sul totale dellattivo (6%)

17 Calcoli economici: il prezzo di macchiatico Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 17 Le spese contrattuali sono una percentuale (9%) sulla differenza fra attivo e spese precedentemente calcolate

18 Calcoli economici: il prezzo di macchiatico Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 18 LIVA è una percentuale (8%) sulla differenza fra attivo e spese precedentemente calcolate

19 Calcoli economici: il prezzo di macchiatico Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 19 Il riepilogo dei ricavi e dei costi evidenzia un valore attivo di 20,41/mc. Moltiplicando tale valore per i metri cubi presenti nel bosco, si trova il valore del soprasuolo.

20 Lezioni di Selvicoltura naturalistica 4° parte: esempio pratico 20 Fine


Scaricare ppt "PROF. LUIGI MARINI Lezioni di Selvicoltura Naturalistica ISTITUTO TECNICO AGRARIO STATALE SIENA PROJET LEONARDO 2007-2008 « ECOTOURISME, AGROTOURISME ET."

Presentazioni simili


Annunci Google