La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Esofagectomia secondo Ivor Lewis per neoplasia esofagea.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Esofagectomia secondo Ivor Lewis per neoplasia esofagea."— Transcript della presentazione:

1 Esofagectomia secondo Ivor Lewis per neoplasia esofagea

2 Primo Tempo Chirurgico Toracotomia postero-laterale destra

3 Primo Tempo Chirurgico Incisione della pleura mediastinica dopo legatura e sezione della vena azygos

4 Primo Tempo Chirurgico 1)Arteria tiroidea inferiore 2)Arteria cervicale superficiale 3)Arteria Succlavia 4)Tronco tireocervicale 5)Ansa della succlavia 6)Arteria mammaria interna 7)Nervo laringeo ricorrente 8)Nervo vago 9) Istmo della tiroide 10) Arteria carotide comune destra 11) Trachea 12) Arteria vertebrale 13) Arteria sovrascapolare

5 Primo Tempo Chirurgico Nel mediastino superiore, accurata linfoadenectomia

6 Secondo Tempo Chirurgico Laparotomia mediana superiore

7 Secondo Tempo Chirurgico Schema del tempo addominale

8 Secondo Tempo Chirurgico Esposizione dellesofago distale

9 Secondo Tempo Chirurgico Ricerca delle stazione linfonodali mediastiniche

10 Secondo Tempo Chirurgico Isolamento dellesofago addominale

11 Secondo Tempo Chirurgico Mobilizzazione della grande curvatura, rispettando i vasi gastro-epiploici destro e sinistro

12 Secondo Tempo Chirurgico La milza può essere conservata. Controllo della vascolarizzazione del fondo gastrico

13 Secondo Tempo Chirurgico Sezione dellesofago

14 Secondo Tempo Chirurgico Mobilizzazione della piccola curvatura gastrica

15 Secondo Tempo Chirurgico Legatura dei vasi del piccolo omento

16 Secondo Tempo Chirurgico Confezione del tubulo gastrico

17 Secondo Tempo Chirurgico Resezione della piccola curva tra le due suture strumentali

18 Secondo Tempo Chirurgico Rinforzo con sutura manuale della sutura strumentale

19 Secondo Tempo Chirurgico Per portare lo stomaco fino al giugulo è necessaria la manovra di Kocher sul duodeno

20 Secondo Tempo Chirurgico La seconda porzione del duodeno viene sollevata e lussata medialmente

21 Terzo Tempo Chirurgico Esposizione dellesofago cervicale. Incisione obliqua anteriore al m. sternocleidomastoideo sinistro

22 Terzo Tempo Chirurgico Sezione della v. tiroidea media. Lesofago viene esposto tra la tiroide spostata medialmente ed i vasi del collo 1)Muscolo Sternocleidomastoideo 2)Vena Giugulare interna 3)Arteria Carotide comune 4)Nervo Laringeo ricorrente 5)Vena tiroidea media 6)Linfonodo paratracheale

23 Terzo Tempo Chirurgico Isolamento e sospensione su laccio dellesofago

24 Terzo Tempo Chirurgico Lesofago viene estratto dallincisione cervicale

25 Trasposizione del tubulo gastrico in sede sottocutanea, retrosternale o nella sede originale Quarto Tempo Chirurgico

26 Trasposizione del tubulo gastrico in sede sottocutanea

27 Quarto Tempo Chirurgico Trasposizione del tubulo gastrico in sede retrosternale

28 Quarto Tempo Chirurgico Trasposizione del tubulo gastrico nella normale sede esofagea

29 Quinto Tempo Chirurgico (Anastomosi) Prima serie di punti tra stomaco ed esofago. La linea trateggiata raffigura la sezione del moncone gastrico per la successiva anastomosi

30 Quinto Tempo Chirurgico (Anastomosi) Lo stomaco è stato aperto. E completata la prima serie di punti. La seconda serie di punti è a tutto spessore con punti staccati

31 Quinto Tempo Chirurgico (Anastomosi) E completata la parete posteriore. Inizia la sutura della parete anteriore a tutto spessore con punti staccati

32 Quinto Tempo Chirurgico (Anastomosi) Dopo la confezione dellanastomosi si procede allinserimento di un drenaggio del campo operatorio

33 Sesto Tempo Chirurgico (Piloroplastica, non sempre obbligatoria)

34 Situazione al termine dellintervento


Scaricare ppt "Esofagectomia secondo Ivor Lewis per neoplasia esofagea."

Presentazioni simili


Annunci Google